giovedì 14 giugno 2007

Ho mentito, è stata una macelleria.


Era il luglio 2001, mi trovavo a casa in preda ad un mal di denti feroce, imbottita di antibiotici, a letto. Avrei voluto essere a Genova, per le manifestazioni contro il G8, ma impegni di lavoro mi avevano tenuta lontana. Accesi il televisore quel pomeriggio, ed assistetti impotente allo scempio che la polizia compì su quei ragazzi. Ricordo che, stremata dal dolore e dalla rabbia, piangevo senza riuscire a fermarmi.

Io so cosa sono i pestaggi della polizia, li ho visti e sentiti sulla mia pelle.
Nessuno ci ha mai creduto quando ne parlavamo: tutti ci dicevano "ma non è possibile!"
Ora il vice questore Michelangelo Fournier, rosa nel deserto, ha finalmente parlato ed ammesso.

Ricordo che all'epoca l'on Fini, da poco insediatosi al Governo, andò personalmente a Genova per organizzare le operazioni di polizia. E l'on. Carlo Scaiola, allora ministro dell'interno, dichiarò tardivamente che egli stesso aveva dato l'ordine di sparare.... e Carlo Giuliani fu ucciso.....ah già, ma lui era pericoloso: era armato di un estintore!
In Spagna Zapatero ha iniziato a mettere le telecamere nelle caserme di polizia, ma che c'entra.....lui è un comunista. Sono curiosa di vedere cosa farà questo "governuccio" in proposito.

Comunque.... complimenti Signor Fournier, spero che lei possa aver contribuito all'inizio di un cambiamento!

8 commenti:

vitalitj ha detto...

Ciao mia bella Signora..sei un tantino permalosa..a quando ritornerai ad essere una donna normale e di provare a sognare ancora..non le rivoluzioni o le con
testazioni violente,che non portano
a nulla.Ci sono tante piccole cose meno complicate, che possono renderti felice e magari farti emoz
inare di più..OK..Anto!!!!!!

Anna ha detto...

Antò...io non so chi tu sia, ma vedo che stai lì puntualmente ad analizzarmi.
Io accetto sempre le critiche, soprattutto se costruttive (come le tue mi sembrano) e non sono affatto permalosa, ma non capisco cosa significa "quando tornerai una donna normale"

A parte il fatto che la normalità poco mi appartiene e che sul concetto potremmo discutere a lungo, tengo a dirti che ho abbandonato da tempo immemore le contestazioni violente e che l'utopia della rivoluzione, haimè, non alberga più in me... ma vivo di sogni, da sempre...sono quelli che alimentano la mia esistenza e mi fanno andare avanti.
In quanto al gioire delle piccole cose sono una vera maestra, credimi.
Vivo, mi emoziono e sono felice...stai tranquillo!!!!

vitalitj ha detto...

....io mi chiamo Antonio..chi sono??..non posso sintetizzare in questo piccolissimo spazio il mio vissuto.Ti racconterò un giorno? Ammesso che ti faccia piacere..non stare con il fucile puntato,io non sono un tuo nemico..anzi..ti ammiro moltissimo.................
Felice notte......

Anna ha detto...

Mi ammiri?
Allora già ti amo..... hahaahahah
:))

Anna ha detto...

Si nota che sono narcisista ed egocentrica???????

vitalitj ha detto...

Ciao,cara,non nominare l'AMORE inva
no..essa è la più bella espressione
che si possa manifestare,verso qual
siasi cosa che ci riempie di gioia..ma sopratutto di tanta tenerezza,elevando i nostri sentimenti alla convinzione che il domani possa dare voce all'intimo
che teniamo nascosto..io non rido..
sei una DONNA speciale....

vitalitj ha detto...

...riprendo il commento...i tuoi occhi dimostrano più supplica che
egocentrismo..narcisista..preferi
sco, molto di più vederti,come nar
ciso..insomma, perchè una donna in
telligente,obiettiva e forse anche razionale,deve apparire quello che non è????stai giocando con me!!!!
e..Vai...il Corso Vitt.Emanele mi
ricorda le mie lunghe passeggiate.......

Anna ha detto...

Antò,
la foto non fa testo...tu non sai le condizioni in cui è stata scattata :))....io supplico pochissimo....credimi