mercoledì 25 febbraio 2009

Immagini di repertorio: Vasa Vasa contro il giudice Falcone



So bene che il video lo conoscete tutti, ma ho voluto riproporlo. Ad imperitura memoria.

«Comunico di aver designato in mia sostituzione come componente in commissione di Vigilanza Rai il collega Salvatore Cuffaro, cui formulo i migliori auguri di buon lavoro», ha affermato il presidente dei senatori dell'Udc, Gianpiero D'Alia. Cosi Totò Vasa Vasa vigilerà i media pubblici, ma la notizia non viene divulgata dalle televisioni. Questo individuo è stato dichiarato colpevole di favoreggiamento semplice, vedi cannoli, nel processo di primo grado per concorso esterno in associazione mafiosa e condannato a cinque anni di reclusione e interdizione perpetua dai pubblici uffici.
Mi domando se il nostro Presidente del Consiglio invocherà l'immunità anche per le alte cariche della RAI. Ormai c'è da aspettarsi di tutto.
Questo NON è il mio paese

27 commenti:

la signora in rosso ha detto...

che fare?
Non mi ricordavo questa intervista-mi si è bloccato lo stomaco-
grazie
nb- Guardando Falcone, ho pensato quante belle persone hanno fatto la nostra storia!!!

silvio di giorgio ha detto...

spezzone raccapricciante...non sto trovando da nessuna parte la conferma ufficiale. spero ancora che sia una bufala..

zefirina ha detto...

non ho parole

BECA ha detto...

questa notizia me l'ero persa, cazzo. cuffaro in vigilanza rai.. siamo proprio nella cacca.

Gionata ha detto...

Bè, le cose peggiorano. Ma non andavano bene lo stesso. Sono d'accordo con te: questo non è il mio paese.

cipiri ha detto...

SONO STRANIERO NEL MIO PAESE
mi vergogno di loro.............

Andrew ha detto...

neanche il mio paese
cmq il video lo ricordo

dario ha detto...

Scusa se cambio argomento un secondo, ma c'e' una cosa che mi sconfiffera...

...ma qualche tempo fa non si e' mica andati a votare per un referendum e si e' votato contro l'energia nucleare, o sbaglio?

Anna ha detto...

@Dario,
che domande! Parli di roba vecchia. Di 22 anni fa. Quando in Italia c'era, nonostante tutto, ancora la democrazia. Cosa vuoi che gliene freghi a Berlusconi, oggi, se due terzi dei votanti, allora, dissero no al mucleare?

dario ha detto...

eh gia'... hai ragione... che scemo...

rebelde ha detto...

Allora votò più del 65% degli aventi diritto e (visto che i quesiti referendari erani 3) le percentuali andavano dal 70 all' 80% in favore dell' abolizione. Leggevo che delle 5 nazioni europee che hanno avuto un referendum contro il nucleare, solo l' Italia lo ha messo in discussione. Circa la durata della validità non ci sono (pare) regole fisse. C'è chi dice che deve per lo meno finire la legislatura interessata dal referendum. Io dico che per lo meno deve passare il tempo necessario a smantellare ciò che si era deciso e bonificare siti e quant' altro (visto che paghiamo il conto in bolletta enel).Quindi dovrebbero passare (con i tempi italiani) almeno 200 anni prima di poterne riparlare.
Secondo me comunque è solo propaganda e la voglia di aprire un nuovo rubinetto di soldi pubblici che non porterà a nulla di concreto (come il ponte sullo stretto).

Per quanto riguarda il tema invece...non ho parole, mi si seccano nel percorso tra il cervello e la gola.

dario ha detto...

Si', Rebelde, anche a me pare un rubinetto che Il Merda vuole aprire, anche perche', si spera, per il 2020 (data in cui prevede la realizzazione della prima centrale), Il Merda sara' ormai morto.
Si spera, intendo.

Il problema e' se il suo successore sara' in grado di richiuderlo, quel rubinetto... Veltroni, ad esempio, in quei panni, non ci riuscirebbe mai.

Anna ha detto...

@Dario,
ci penserà Franceschini :-))

rebelde ha detto...

Che ventata di ottimismo Dario.
Pensi che l' unto dal Signore tiri le quoia tra 11 anni? Non può.
Vorrai fargli fare almeno un' altra legislatura da presidente del consiglio e almeno una da presidente della repubblica presidenziale italiana? Credo che i suoi fedeli elettori questo almeno glielo debbano (o per lo meno se lo meritano).
D' altra parte (e non credo sia pessimismo ma obbiettività)se è vero che la democrazia è in pericolo, chi abbiamo oggi in campo per difenderla? Veltroni ormai ha aperto il rubinetto del gas e nessuno glielo chiude. Quelli rimasti non sanno neanche opporsi alla decisione di ieri di non inserire il referendum sulla legge elettorale con le europee ma bensì alla terza domenica di Giugno dove ci andrà a votare il 25% della gente. Faccio fatica ad essere ottimista.

Scusa Anna per i fuori tema anche se il titolo del post rientra appieno nel deficit di democrazia sempre più tangibile (vuoi lasciar fuori dal dibattito la fine del diritto di sciopero per fare un' altro esempio?). Purtroppo questo qui è il nostro paese, quello di mio Padre che ha sacrificato la famiglia per riuscire con altri milioni di operai a darci tra le altre cose lo statuto dei lavoratori che oggi sta diventando carta straccia. Per quanto riguarda Berlusconi spero proprio che una risata lo seppellirà.

Anna ha detto...

@Rebelde, io eviterei un'altra legislatura con il Cavaliere e passerei direttamente alla fase due, quella di presidente della repubblica. Presidenziale, ovvio. Dici che chiedo troppo?
Per quanto riguarda lo sciopero virtuale, devo dire che Brunetta è è proprio un creativo. Ed al passo con i tempi. Vivremo tutti come in Second Life: lì possiamo anche fare i rivoluzionari e uccidere virtualmente ed anarchicamente Berlusconi.:-)

intrigantipassioni ha detto...

... questo video e' riuscito a scuotermi di nuovo....
... ti sorprendera', ma non e' nemmeno il mio, di paese...

un abbraccio forte, anna...

dario ha detto...

...gia'... se solo ci fossero rimasti un paio di deputati disorganizzati e visionari della Sinistra Arcobaleno... Magari avrebbero potuto fare opposizione, poca roba, invero, ma meglio di niente!

Anna ha detto...

Accidenti, dico io, ma i lavoratori le capiranno ste cose?
O continueranno a votare per loro?
E' di ieri la notizia che la lega aprirà delle sedi anche al sud, pare che le richieste di iscrizione siano tantissime. Si presenteranno alle amministrative.
Ma la sinistra che non è più rappresentata in governo perchè non va da queste persone a spiegare,a far conoscere le cose? Come si faceva una volta...

dario ha detto...

Sai cosa, Anna? Io mi chiedo... ma perche' io, che sono di sinistra, non ci vado dai lavoratori a spiegare queste cose?

A parte il fatto che io non sono bravo a fare discorsi, e quindi non sarebbe molto produttivo, il punto e' che non e' il mio mestiere. Io faccio un altro mestiere. Praticamente io sono in ufficio a lavorare sul pc, il mestiere del politico e' invece di fare da tramite tra il parlamento e la gente. Ma se uno non e' nemmeno in parlamento, allora, mi chiedo se e' davvero questo il mestiere che io pretenderei che lui faccia...

rebelde ha detto...

Cara Anna, ti posso assicurare che la sinistra che non è più rappresentata in parlamento (per la quale riesco ancora, nel possibile, a fare un pò di militanza) da questa gente ci va, organizza assemblee pubbliche dalle tematiche più disparate a cui partecipano 15-20 "addetti ai lavori" ma si continua sino allo stremo delle forze con affissioni di manifesti, volantinaggi ai mercati, scassettamento capillare di giornalini di controinformazione...ma non c'è nulla da fare, il risultato è quello che vediamo. Il problema è più grande di quanto si possa pensare, è culturale e di regressione rispetto ai valori fondanti della democrazia.
Purtroppo queste cose il lavoratore che preferisce assomigliare sempre di più al padrone anzichè lottare per far si che gli vengano riconosciuti i fondamentali diritti ed un salario che comporti una vita dignitosa, ebbene queste cose questo tipo di lavoratore non le vuole capire.
Hai mai provato ultimamente parlare con un lavoratore di Lotta di Classe? Vieni deriso e considerato un anacronistico che ha perso il contatto con la realtà.
Ma tu sai che non è così e non perchè sei ottuso comunista ma perchè non è così e basta e allora continui a lottare soprattutto perchè sai che il mondo non finisce domani e che berlusconi è solo una delle tante caccole che incrostano un fazzoletto che prima o poi ti deciderai a buttare.

alexilgrande ha detto...

E' la prima volta che scrivo in questo blog. Giuro che mi farò subito riconoscere. Avvertenza: La mia sarà pura satira.


[MODALITA' SATIRA ON]Allora: voi state delirando e siete dei comunisti mangiabambini forcaioli. In realtà il signor Cuffaro e il suo Partito (l'Unione Dei Carcerati) nella sua politica mette al centro i valori, LA FAMIGLIA!

Finalmente in Rai ci sarà chi oscurerà tutti i programmi che offendono il senso del pudore, come per esempio Annozero, che diffama e ottiene consensi usando il giustizialismo come arma per screditare la figura dei nostri politicanti più bravi e democratici. Oppure Report, che fa indagini faziose e filo-sovietiche. Questo per quanto riguarda i valori.

Per quanto riguarda la famiglia invece sono sicuro che il nostro Salvatore (pardon XD) censurerà tutte le scene di amore/sesso fra gay, dato che i bambini seguono e potrebbero venir meno alla loro educazione catto-italiana. Del resto, se la povera creatura capisse che i gay sono persone come gli etero e ne accettasse la loro presenza, se un domani il padre gli dicesse che i gay sono da sterminare, pensate che il bambino accetterebbe tale Verità Assoluta, Pura e Incontrovertibile?

Vi dirò di più: io non vedo l'ora che Cuffaro agisca. Sono sicuro che migliorerà il servizio pubblico e noi saremo tutti più informati e ottimisti, e non come quei senzafede atei, laici e bastardi (come afferò Vittorio Sgarbi a Markette).[MODALITA'SATIRAOFF]


ps: Complimenti vivissimi per il blog e per descrizione nel tuo profilo! Grande!

silvano ha detto...

Cos'hai contro vasa vasa, è un bravo ragazzo!
senti Anna, quando hai occasione:

http://31canzoni.blogspot.com/2009/02/scatti-di-realta.html

Secondo me può venir fuori qualcosa di interessante, per cui se mi aiuti nella diffusione, magari tra i tuoi contatti, faresti cosa buona e giusta ;)

ciao, silvano.

donnigio ha detto...

Mamma mia... ci son giorni, addirittura periodi interi in cui nascondo la testa sotto la sabbia! Ogni volta che la tiro fuori, incrocio le dita e mi dico che siamo in un paese democratico e che non può andare tutto a rotoli. Che strano senso di malessere provo nel vedere il giudice Falcone in vita, aggredito prima verbalmente e poi in maniera definitiva col tritolo... Non mi vergogno di essere italiano, anzi ne son fiero... Mi vergogno di alcuni italiani e del fatto che non sto facendo niente per guardarmi allo specchio senza arrossire dall'imbarazzo!!!! :-(

Le Favà ha detto...

Tralascio il mio commento su Cuffaro, altrimenti sarebbero fellatio e bestemmie...

Il punto è da sottolineare anche chi ha lasciato il posto a chi. D'Alia, famoso al tempo per voler imbavagliare i blog. ricordate?

Alberto ha detto...

Nemmeno io mi ricordavo di questa trasmissione. Grazie per averla riproposta. La Rai è in buone mani.

Farfallaleggera ha detto...

Beh, neanche il mio....

marina ha detto...

gli vomiterei addosso!
marina