domenica 18 ottobre 2009

Cifre

Gli irriducibili strumentalizzati dalla politica li chiama Guido Bertolaso. Sono i seimila sfollati in tenda che si rifiutano di lasciare i campi per essere trasferiti nelle camere d'albergo lontane decine di chilometri dalla terra che non hanno voluto abbandonare dal 6 aprile. Tali pericolosi sovversivi del sistema sono uomini e donne che lavorano in città, che mandano i figli a scuola , o che hanno il duro compito di attendere agli animali che costituiscono il faticoso sostentamento delle loro vite, o che hanno campi ed orti da coltivare. O, semplicemente, persone che non riescono ad allontanarsi dai loro luoghi ai quali sono tenacemente attaccati da quasi sette mesi. Oggi, per il Governo e le amministrazioni, sono numeri in esubero. E scomodissimi testimoni di un fallimento ampiamente annunciato. Per essere chiari e perché non si pensi che gli Aquilani abbiano un tetto sulla testa, vi riporto un po' di numeri, forniti gentilmente dalla Protezione Civile.
Gli appartamenti del progetto C.A.S.E. consegnati agli sfollati sono 900, a fronte dei 4.300 promessi dal Governo e dei 2.287 M.A.P.
5.800 sono i cittadini ancora nelle tende, 13.000 quelli nelle camere d'albergo, 9.000 coloro che hanno scelto la sistemazione autonoma e che, a tutt'oggi, hanno ricevuto 380 euro del contributo beffa, pari a 100 euro mensili a persona, poiché si è provveduto a pagare, con lentezza vergognosa, solo fino al mese di luglio.
Gli sfollati in hotel costano 650.000 euro al giorno, quelli in tenda, dove non abbandonati a se stessi, costano 300.000 euro. Quasi un milione di euro al giorno, ancora per molti mesi. In attesa che il faraonico progetto di case finte sia pronto. Case finte, signori miei. Soldi veri.
Le attività produttive hanno riaperto i battenti per il trenta per cento. E senza contributo alcuno da parte dello Stato. Il progetto era quello di mettere un tetto sulla testa di tutti gli sfollati entro il mese di settembre, in barba a ciò che le persone avrebbero fatto, senza lavoro e senza spazi sociali. Si può ben dire che la millantata tempestività non c'è stata. Si continua con il puro assistenzialismo che, azzerando l'iniziativa privata, demotiva e sfianca animi e volontà e consente di agire indisturbati a suon di proclami populisti, sceneggiate mediatiche ed appalti poco chiari. Un esempio su tutti: per la realizzazione di aiuole e verde sono stati spesi ben 14.420.782,06 euro. Ciò è stato dichiarato senza specifica alcuna. Non si sa quanti siano i metri quadrati interessati e se si siano piantati baobab o margheritine. Transitando nei pressi del capolavoro di efficienza non si scorge traccia di verde.
Concludo con la lettera che mi ha inviato una mia lettrice. Chi non ha paura della verità si firma. Con nome e cognome.

"Ciao Anna,
sono una volontaria di protezione civile del campo di S. Vittorino. Mi sono permessa di riportare le tue parole dal blog per commentare, oggi, un mio album di foto scattate a settembre. Non avevo mai voluto andare a vedere le macerie della vostra città martoriata, pur facendo su e giù da Roma per svariate volte dal 6 aprile, perché mi ero ripromessa di andarci per documentare la vita che riprendeva e questo mi aspettavo quando l'8 settembre mi sono finalmente convinta di andare a vedere con i miei occhi come dicevo speravo di fotografare (è una mia passione) negozi RIaperti (almeno qualcuno), di trovare attività in RIavviamento (almeno qualcuna), lavori sulle case in RIcostruzione... invece a parte alcuni puntellamenti NIENTE! Solo tanta desolazione nelle strade chiuse, qualche turista che fotografava e tanti tanti Aquilani che guardavano e raccontavano le loro storie e indicavano... vedi quella è casa mia. Da queste mie impressioni ho scelto il titolo "L'Aquila fantasma". Poi leggendo oggi le tue parole sul blog ho avuto una fitta al cuore e ho pensato a tutti quelli che si fanno buttare il fumo negli occhi dai TG unificati. Volevo lanciare un messaggio "L'Aquila è una città rimasta al 6 aprile!!!" Il mio album è pubblico quindi se ti serve puoi attingere a piene mani.
Grazie delle tue parole,con affetto (anche se non ti conosco)
Cinzia Antignani Altatiali "
http://www.facebook.com/inbox/?ref=mb#/album.php?aid=2026572&id=1101905511&ref=share

27 commenti:

Monique ha detto...

La stessa cosa l'ho provata io girando nei giorni scorsi. volevo scrivere sulle novità che ci sono, ma in realtà non ci sono novità, solo consolidamenti di situazioni drammatiche.

Anna sai che forse mi iscriverò in università a L'Aquila?

graziana ha detto...

è ancora troppo poca la gente che conosce LA Verità.
se Grazia mi autorizza con o senza firma..stampo la sua lettera e la faccio girare a 360° nei miei dintorni ed oltre..!
in ufficio l'altro giorno, per puro caso ho scoperto fino a che punto tanti ancora non sanno:
una collega pronuncia la parola aquila parlando con un'altra. sono saltata dalla sedia.
raccontava che la cognata aquilana è ospite loro dal giorno dopo il sismaledetto. quella mattina il marito era partito per l'aquila per andare a controllare cosa hanno deciso riguardo allo stato di agibilità della casa..una cosa del genere..questo aspetto era irrilevante per me perchè ciò che mi aveva colpito, non poco, è stato notare l'assenza totale di cognizione su cosa sia successo da 6 mesi a questa parte. eppure, mi chiedo come mai.. di solito la maggior parte delle persone tende a diffidare anche della propria ombra quando gli si tocca il sederino, figuriamoci quando a toccarglielo si tratta di politici, sono pronti a rinnegare qualsiasi credo.come mai tanta fiducia in questi malandrini? Mistero! tra ieri ed oggi ho preparato un bel po' di materiale video audio ed articoli vari da mostrarle. credo che questo vada preso come sistema da parte di tutti gli indignati. Che ognuno volantini nella propria città oltre che sui blog, il materiale illuminante. i miei luoghi preferiti sono gli uffici postali o gli uffici delle agenzie delle entrate, dove si fanno attese di ore e la gente legge pure ciò che è scritto sulle etichette delle porcherie delle macchinette automatiche o della carta igienica.

http://tv.repubblica.it/copertina/barricati-in-tenda-gli-irriducibili/38044?video&ref=hpmm

Solito Abbraccio..

Anna ha detto...

@Graziana,
fai pure girare, certo.
Cinzia è d'accordo, anche io le ho chiesto e me lo ha accordato. Con la firma è meglio. Chi non ha paura della verità non teme di comparire con nome e cognome.
Un bacio, sei preziosa. Sempre....

Anonimo ha detto...

Cara Anna,



ho avuto modo di leggere diverse volte il tuo blog da quando l’ho scoperto quasi per caso, su segnalazione di una mia collega di lavoro. Confesso che quanto leggo mi ha fatto capire tante cose che nei media non hanno più spazio. Non sorprende che sia così, visto che nel nostro paese la politica auto-referenziata, sia essa di destra o di sinistra, da troppo tempo sta monopolizzando le comunicazioni, mentre i vostri/nostri problemi continuano a non trovare soluzione adeguata.
Ora , però, mi trovo a scriverti per una ragione un po’ particolare, ma poiché non conosco nessuno lì all’Aquila mi …aggancio a te per una ricerca mirata di tipo professionale.
Io sono un’insegnante d’inglese di un istituto tecnico commerciale e sono appena andata in pensione. Tra tutto il materiale che avevo a disposizione ho perciò deciso di scegliere i libri di testo ( corredati di CD , CD Rom, DVD ) più recenti, aggiornati e belli per raccoglierli in una pesante -traboccante!- valigia da inviare a una collega/un collega che per sua sfortuna si trovi nella necessità di continuare a insegnare ma abbia perso il suo materiale nel terremoto. I testi sono di sicura utilità e di un certo valore, per cui non mi sento di inviarli tramite la Protezione Civile in modo casuale, col rischio che poi non arrivino a chi potrebbero davvero servire per lavorare e/o aiutare i ragazzi a imparare. Pensavo di rivolgermi a un istituto tecnico dell’Aquila, ma preferirei farlo solo come ultima scelta : il contatto diretto con qualcuno che tu mi potresti indicare mi darebbe più garanzia. Mi sembri persona corretta e trasparente, cosa che ha per me un peso essenziale nei rapporti.
Sono sicura che mi darai una mano a trovare la persona giusta da aiutare.

Un forte abbraccio.

Maria Moreale
mariamoreale@libero.it

Anna ha detto...

@Maria,
ti chiedo un po' di tempo per assumere informazioni. Appena avrò un nome da darti, ti invierò una mail. Fai bene ad eludere la Protezione Civile. Sai cosa ti direbbero? "Non occorre materiale di questo tipo". E ti liquiderebbero per non avere problemi con una rompiscatole come te :-)
Loro pensano alle c.a.s.e., non gli importa un tubo dell'istruzione....

graziana ha detto...

ok anna.

p.s.caspita! mi pareva di aver letto grazia ed invece era un grazie.

scusa cinzia un abbraccione, grazie infinite anche a te.
a volte mi sembra di stare sognando.. perle bianche rare in aumento! ma non disperavo..

Lost Knight ha detto...

Una città rimasta al 6 aprile e che purtroppo ci rimarrà ancora a lungo. Io domani devo andare all'università e ancora non so con precisione quali corse ci sono dell'AMA. questa situazione è paradossale.

coisp l'aquila ha detto...

domani sono a venezia al raduno nazionale del COISP http://www.leggimi.eu/2009101829770/nazionale/lunedi-19-raduno-nazionale-del-coisp-a-venezia-laquila-chiedera-a-berlusconi-ulteriori-impegni.html
questi numeri li avevo trovati sul sito della protezione, tu hai anche calcolato i costi e di questo ti ringrazio xchè ha intenzione di esporli a tutti i convenuti (dopo averli ringraziati x quello che hanno fatto x noi).
Le foto di adesso non mi piaciono in quanto non danni il senso di quello che è successo e con tutte queste impalcature sembra che si stia lavorando mentre in realtà è tutto fermo.
ciao santino

coisp l'aquila ha detto...

domani sono a venezia al raduno nazionale del COISP
http://www.leggimi.eu/2009101829770/nazionale/lunedi-19-raduno-nazionale-del-coisp-a-venezia-laquila-chiedera-a-berlusconi-ulteriori-impegni.html

questi numeri li avevo trovati sul sito della protezione, tu hai anche calcolato i costi e di questo ti ringrazio xchè ho intenzione di esporli a tutti i convenuti (dopo averli ringraziati x quello che hanno fatto x noi).
Le foto di adesso non mi piaciono in quanto non danno il senso di quello che è successo e con tutte queste impalcature sembra che si stia lavorando mentre in realtà è tutto fermo.
ciao santino

Anonimo ha detto...

Anna, ecco cosa pensa di voi terremotati aquilani una persona che temo sia il perfetto esempio della popolazione istruita e conquistata attraverso la tv:

"Gli abruzzesi terremotati sono stati così incredibilmente e quasi vergognosamente "imbalsamati", cosa che non si era mai vista in precedenza per gli altri terremoti".

... ma imbalsamati nel senso di "cullati nella bambagia", allattati da un caldo seno materno, foraggiati con l'erba del miglior pascolo di montagna, viziati da questo governo che "gli ha fatto tutto!!!"


Da un lato non riuscivo a crederci, dall'altro venivano confermate le mie convinzioni sul condizionamento fatto al popolo italiano.

Anna, una tristezza...

Linus

i bambini di Berlusconi ha detto...

Berlusconi: il padre amorevole, il grembo materno, la roccia solida, il caldo rifugio....

Anonimo ha detto...

Accidenti, pure il pappagallo a rimorchio ci sta adesso... :-D

Linus

Pietro ha detto...

ciao, condivido al cento per cento quello che racconti del terremoto e mi riprometto di leggere tutto il tuo bellissimo blog.
volevo dirti anche che ci conosciamo, ci siamo visti alla "bandiera" , sono un amico di Maria e Maurizio.
mi dispiace tanto per quello che ti è successo e vi faccio gli auguri di un miglioramento a breve, NONOSTANTE questo governo.

StefsTM ha detto...

E' paradossale che abbia pensato alle tendopoli ieri mentre visitavo il campo di concentramento di Fossoli, in particolare una copia di un foglio del comando delle forze tedesche a Modena mi ha mandato col pensiero alle vostre zone http://dailystefstm.blogspot.com/2009/10/luoghi-della-memoria-da-visitare-campo.html

Anonimo ha detto...

vedete questo e tacete

http://tg24.sky.it/tg24/cronaca/2009/09/26/sisma_umbria_12_anni_dopo_si_vive_ancora_in_container.html

Fabio ha detto...

Via XX Settembre dopo sei mesi....

http://www.youtube.com/watch?v=8hA4i5XVxTQ

non oso immaginare le vie più interne del centro storico. :(

Anonimo ha detto...

il problema è che molti non sanno la verità,la televisione fa passare solo ciò che vuole e la gente crede a cose che non sono vere....che tristezza

Anonimo ha detto...

Per lavoro sono a L'Aquila quasi ogni settimana. La disperazione è tangibile ovunque.

Marisa D'Alfonso

dell'elmo di Silvio s'è cinta la testa ha detto...

il problema è che la gente non sa...il problema è la televisione che fa passare ciò che vuole...il problema sono le cose che sui media non hanno spazio... e vai con la solita litania

crisi economica, fuga dei cervelli, disastri ambientali, stato stragista, mafie, politici ladroni, libertà di stampa... ma che rè???

SIAMO I CAMPIONI DEL MONDO!!! E GRAZIE SILVIO, PER AVERCI SALVATO DAI COMUNISTI (AQUILANI) IRRIDUCIBILI

Cube ha detto...

Forse arrivo tardi,anzi,sicuramente,ma....http://dorsogna.blogspot.com/2009/09/corriere-della-sera.html
secondo me le cose sono un pò legate anche dal fatto che l'immenso B abbia fatto talmente tanta pubblicità a queste meravigliosissime case per gli Aquilani che vuoi vedere si sono scordati di dire altro? aaaaaaaaaa!che sbadati!
Anna un abbraccio fortissimo da me qui a Giulianova.

Anonimo ha detto...

14:31
tranquillo, ché la fuga di cervelli non ti toccherà mai...

Linus

Ann@ccì ha detto...

So che nel dramma di un sisma, che io stessa ho vissuto sulla mia pelle nel 1997, questo può non interessare, ma se vuoi darci un'occhiata, mi fa piacere.

http://annacciworld.blogspot.com/2009/10/stravagante-sicuramente-stravagante-una.html

dell'elmo di Silvio s'è cinta la testa ha detto...

@16:39
forse non hai colto l'interezza del messaggio... (infatti metà era manifesta e l'altra sottintesa)

questo blog, come altri, denuncia la mancata informazione, il tenere le cose "nascoste alle masse" come causa dei guai dell'amata nazione itaGLiana, perché se gl’itaGLiani sapessero!!!... e allora, sta tutto qui il problema?

Come disse in una trasmissione "faziosa" la Litizzetto: "ma com'è che ogni lunedì mattina, dopo le puntate di Report della sera prima, dovrebbe scoppiare la rivoluzione, e invece non succede mai niente?"

ma è ovvio!!!la gente non è informata (poverini!)

Eppure, ci provano i paladini dell'anti-sistema a informare la povera gente onesta (seien Sie aufmerksam, Frau Reski!) e, visto il marciume dell'ex sinistra e rimasugli vari, gli onesti dipietrini a difenderne i valori

Tutto questo, caro Linus, per dirti che nel mio precedente c’era solo una parte del popo(popopopo)lo d’idioti

Na ja, Italien fließt durch den Lauf der Geschichte

Hai ragione sai, la fuga dei cervelli, che un tempo mi sfiorò, non potrà purtroppo mai più toccarmi

Anonimo ha detto...

Watka Yo Ota dice a anonimo1431 :
dite a me le colpe di questi mostri comunisti...io non capire...
Io dire solo che Grande TopoRialzato avere come Grande Padre Spirituale Thomas Moore!
(come sedersi su roccia in cima a cascata e bagnarsi)Leggere su Wiki...sempre sappiate leggere ed informarvi voi tribù di TopoRialzato!
Grandi Braccia attorno per Guerriera Anna
Watka Yo Ota

Sandro Pascucci ha detto...

date una mano:

Tavola rotonda per i paesi terremotati d'Abruzzo

http://ricostruirelaquila.primit.it

Anonimo ha detto...

Sembra che l'elmo di Silvio abbia cinto troppo la testa e non passi piu' ossigeno...SEI VERAMENTE TRISTE!!!

Anna ha detto...

@Pietro,
ciao. Sì, ricordo i bagni in piscina, da Marcello. Tempi spensierati quelli. Spero che tornino. Mi fa davvero piacere che tu mi abbia incontrata qui. Continua a seguirmi. Appena vengo alla bandiera ti contatto , tramite Maria.
Un abbraccio....