mercoledì 19 marzo 2008

Zero in condotta


Giornata di cielo plumbeo. Voglia di lavorare saltami addosso. Ogni tanto abbandono le sudate carte e mi inoltro su internet. Ho scoperto il sito di Pellescura ( http://antologiadiunpaesedegradato.blogspot.com/), che mette su musica bellissima e me la lascio come sottofondo e, vagando e vagabondando, mi imbatto in un blog(http://www.notadisciplinare.it/index.php) che mi entusiasma all'istante ed illumina questa giornata con ricordi lontani, ma mai sopiti. Come detentrice del sette in condotta perenne, non posso che esaltarmi di fronte alla lettura delle note che i professori vergano sui registri di classe. Eccovi qualche chicca, scelta fra tante:


"Alla richiesta della prof. di italiano "dimmi una frase con un congiuntivo" l'alunno M.M. risponde "che tu sia maledetta" "


"Ambrosioni, non avendo il dizionario per affrontare la versione di latino, chiede di poter fare autogestione"


"L'alunna V.A. presenta una giustificazione per i giorni 25 26 e 27 firmata dalla nonna sostenendo che i suoi genitori sono in fila in autostrada. Richiedo colloquio con i genitori


"Rientrato in classe con 15 min di ritardo dopo la ricreazione, alla domanda dell'insegnante: "M. dove sei stato?" risponde: "cos'è un sondaggio prof?""


"La classe non mostra rispetto per l'illustre filosofo Pomponazzi e ne altera il nome in modo osceno"


"La classe si rifiuta di fare lezione e si autonomina soviet supremo"


"L'alunno P.T. continua a non presentarsi in classe il mercoledì dicendo che è il suo giorno libero"


"S******* tenta di sottrarsi all'interrogazione di matematica simulando dapprima allucinazioni e poi autismo"


"L'alunno P***** M. alla mia domanda "Cosa devo fare per attirare la tua attenzione?" risponde con un volgare "Si spogli!" La classe esplode in un boato"


L'alunno D.C. "scolpisce" con un taglierino le gomme da cancellare delle compagne dandogli sembianze di attributi sessuali"


Gli alunni S.T. e M.S. appendono sull'intercapedine di fronte ai loro banchi il disegno di un occhio circondato da un triangolo, con la scritta "Dio ti sgama". Alla richiesta dell'insegnante di toglierlo immediatamente, rispondono testuali parole "Prof, Dio sgama anche lei"


"Ponziani non svolge i compiti e alla domanda "Per quale motivo?" risponde "Io c'ho una vita da vivere"


"La classe accoglie l'insegnante con l'urlo degli Apaches"


"Dopo continue richieste di autoaccusa, la classe non dichiara il colpevole del posizionamento di un petofono radiocomandato sotto alla mia sedia. Viene inoltre impedita dagli alunni la perquisizione degli zaini atta a scovare il comando remoto. Richiedo un assemblea straordinaria con tutti i genitori"


Ho notato che molti ragazzi vengono ripresi con una nota perchè cantano in classe. Anche io lo facevo,insieme ad altre mille birichinate, ai miei tempi. Da Bandiera Rossa urlata a squarciagola sul tetto , a "I can get no satisfaction"cantata e ballata alla prof di storia dell'arte. Credo che fosse per movimentare quelle lezioni noiosissime che non riuscivano a darmi nessuna emozione. Inutile dire che i prof non mi amavano.

25 commenti:

antoniovergara ha detto...

sottofondo caetano veloso?

marina ha detto...

no, non posso credere che non ti amassero! io ti avrei adorata
baci marina

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ci sono birichinate e... birichinate.

Oggi a volte gli alunni esagerano; talvolta esagerno gli insegnanti.

Alla fine quello che resta è una scuola allo sbando il più delle volte...

alice ha detto...

Delle note piu' assurde raccolte sul sito hanno fatto un libro: "La classe fa la Ola mentre spiego". Alcune sono bellissime...

rudyguevara ha detto...

io mi limitavo a chiacchierare,xò quando mi beccavano l'ammettevo,non come quelli che se sgamati dicono"chi,io?".così,la prof o il prof nn mi prendeva in antipatia,e nn si incazzava nemmeno poi tanto!la mia ribellione io la riservavo tutta in famiglia!

My funny Valentine ha detto...

:-D
Che ridere!! Alcune battute avrei voluto farle io ai miei tempi in classe... e da prof le avrei apprezzate un sacco!!
V

Anonimo ha detto...

togli quella foto.....
hai proprio una faccia da comunisssta

Melania ha detto...

Che risate che mi sono fatta... stasera devo farle leggere a mia figlia Elena... o forse è meglio di no... non vorrei che prendesse ulteriori spunti...

un grande abbraccio

Fabioletterario ha detto...

"Che tu sia maledetta" è davvero mitico! Ma se la dicessero a me, sarebbero guai...!

Banana ha detto...

Ciaoo Annaa!
il computer ha strane sfighe ma perfortuna sembra che non siano virus. Tanti bacini da una Banana immersa nei mille libri della tesi!
smack

Gianluca ha detto...

"Io c'ho una vita da vivere" è un meraviglioso grido di libertà!

Pellescura ha detto...

pensa che quelblog delle note a scuola fu uno dei primi blog che misi nei miei preferiti riproponendomi di visitarlo quanto prima. Cosa che non è mai accaduta e solo leggendo ora il tuo post mi sono fatto due grasse risate (e sono uno che ride poco).
Grazie della segnalazione del mio blog, sei stata molto gentile. Io, spero di farti cosa gradita, ti ho linkato, tanto hai 10 giorni di tempo per utilizzare l'eventale diritto di recessione:-)
Per quanto riguarda la musica ora mi toccherà curare la lista con piu' cura:-)

Anonimo ha detto...

sò ragaziiiiiiiiiiiiiiiii
e tutti lo siamo stati

ronna ndunetta

dicolamia ha detto...

Sempre invisa ai prof anch'io,chissà perchè.
Una più carina dell'altra,ma mi scompiscia "io ch'ho una vita da vivere"!

Cristiana

Artemisia ha detto...

Molto carino l'elenco. Lo suggerisco subito ai miei due giovinastri.
Le uscite di questi ragazzi sono simpatiche e disarmanti, pero' (sara' che invecchio) io mi metto nei panni anche di questi poveri cristi di insegnanti. Non pensare a quelli dei nostri tempi. Oggi hanno le armi spuntate e deve essere veramente dura lavorare in certe situazioni.
Ciao Giamburrasca!

giulia ha detto...

Te ne potrei scrivere altre cento: è un delirio. Il bello che riempono i registri anche con la penna rossa e non ottengono assolutamente nulla. Io avevo i toi stessi problemi. Un abbraccio, Giulia

La Donna Cannone ha detto...

Ciao! Anch'io mi son fatta delle grasse risate!

Fabioletterario ha detto...

Buongiorno, Anna. Io continuo a ridere...

dicolamia ha detto...

Ottima idea quella di votare,cara Anna
Basta che non ti sia venuto un raptus d'amore per lo psiconano!

Cristiana

La Donna Cannone ha detto...

Ciao!
ho scelto una città a caso su Blog Italia, per fare una gita virtuale: Venezia, e ti ho trovata su un blog... oggi è la tua giornata nei miei incontri virtuali!
Grazie per essere passata sul mio blog, buon pomeriggio

TIW ha detto...

Aggiungo una nota di classe:
"La classe si è rincitrullita".

ebalsemin ha detto...

Ciao Anna, mi sto ancora spanzando dal ridere e mi ricordo dei bei tempi di scuola...

mariad ha detto...

anna sti ragazzi so terribili. Io non dimenticherò mai la prof di matematica di mio figlio che aveva il cappuccio del montgomeri pieno di coppetielli di carta...
era supplente e spero per lei che abbia cambiato mestiere

Anonimo ha detto...

Sono genialissimi
i ragazzi
...e vengono rimproverati !
Poi, 20 anni dopo
in azienda
si cerca e ricerca l'innovazione...
Buon Rinnovamento Pasquale
P@ola

Mister_NixOS ha detto...

E certo che ti odiavano... hanno la mia comprensione!
Colgo l'occasione per segnalare che ti ho linkato dal mio blog http://genteepersone.blogspot.com
Passo e ti leggo spesso anche se in genere non commento.
A rileggerti!
Mister_NixOS