domenica 25 maggio 2008

Un'occasione per tutti noi


*La manifestazione è stata rimandata per problemi logistici a domenica 8 giugno, consultate il sito linkato per ulteriori informazioni


Domenica primo giugno si terrà a Roma un corteo di protesta civile contro gli atti di razzismo perpetrati nei confronti dei Rom e dei Sinti .
L'iniziativa è promossa da intellettuali italiani e Rom, associazioni, artisti e persone di buona volontà che non vogliono essere strumentalizzate da nessuno.
Il punto di ritrovo è l’ingresso principale della Stazione Termini, fra le ore 9 e le 11 di mattina.
Mi sembra un’ottima occasione per uscire dal sottosuolo nel quale rischiamo di essere relegati, per far sentire la nostra presenza ed il nostro dissenso. E può essere un punto di partenza dal quale iniziare una protesta per la difesa di tutte le minoranze discriminate. Vi prego di far conoscere l’iniziativa al maggior numero possibile di persone: il passaparola è importantissimo per evitare che un incivile silenzio copra ed avalli i pregiudizi di molti. Il razzismo è inciviltà ed ignoranza. Non c’è altra soluzione che la conoscenza per allontanare gli atteggiamenti xenofobi e per auspicare un mondo migliore per tutti. Schieriamoci, ed uniamoci.
Questo il sito di riferimento:
http://www.associazionethemromano.it/newsletter.htm

I Rom ed i Sinti hanno una speranza di vita alla nascita di 45 anni, più di 30 in meno rispetto alla popolazione italiana. Le loro condizioni sono tali che milioni di giorni di vita non verranno mai vissuti: sono minati da malattie, incidenti, malnutrizione, condizioni igieniche precarissime , acqua non pulita e nessun welfare. Gli zingari in Italia sono 130.000, la metà dei quali di età inferiore ai 14 anni. Un numero esiguo. Non c’è alibi per non attuare una politica seria di integrazione e sostegno. Il problema non sono i reati. Un paese normale li colpisce e neutralizza chi li commette. I reati dipendono dalla povertà e dalla marginalità e non dalla presunta «cultura zingara».

17 commenti:

Saretta ha detto...

grande! è importante, bel post!

silvano ha detto...

E' talmente ovvio e giusto quello che sostieni, che quasi mi verrebbe da dirti ma perchè hai scritto un post su una cosa che tutti sanno e non possono che condividere? Questo in un paese normale o in un consesso di persone minimamente pensanti. Invece così non è. E' un problema anche far passare messaggi che un bambino di 6 anni capirebbe.
speriamo bene.
ciao, silvano.

Melania ha detto...

Perfettamente d'accordo e in linea con il tuo pensiero.
E' una buona occasione da non perdere.

Tuo commento: non sempre il tradimento è facile da gestire, specie se colti in flagrante.
Melania è una "ragazzaccia", almeno nei sogni, non solo nei sogni, mischiando fantasia e realtà.

Baci belli

zefirina ha detto...

non lo sapevo grazie proverò ad esserci

momi ha detto...

Non parteciperò fisicamente ma abbraccerei tutto il Comitato Organizzatore :-)
Sono d'accordo che il primo e più forte campanello d'allarme per quello che si intravede è la deriva xenofoba, i rumori di anfibi, di scudi caschi e cittadini che si sentono in missione per ripulire il territorio come se si trattasse di zecche e non di esseri umani.
Io mi sento impavido a volte, ma se penso al clima e agli occhi dei due bimbi sul post, ho un pò di paura.
Bacio

l'incarcerato ha detto...

Grande Anna, sono contento che anche tu integri il post con altre belle osservazioni. Grazie per il tuo contributo, è ora di far vedere che c'è anche una parte sana dell'Italia, quella che non rimane indifferente!

ps le violenze xenofobe stanno aumentando sempre di più, ringraziamo l'informazione e questo governo per aver alimentato di proposito il clima di intolleranza. E anche di aver fatto esplodere il razzismo che c'è in molti italiani.

newyorker ha detto...

anch'io la pensavo come te sai? ma da tempo ho imparato a non dare più valutazioni personali quando mi chiedono "tu che faresti'?"....ti assicuro che trovarsi dentro ti fa vedere le cose assai diverse da come si vedono dal di fuori...pur di trovare un attimo di sollievo ci si aggrappa a tutto e apparire in tele non è per protagonismo ma solo per urlare fuori dalle quattro mura il proprio dolore e chiamare in causa le istituzioni,a parte le becere famiglie di tanti imbecilli, le vere prime responsabili di certe tragedie immense...ecco quindi perchè capisco i genitori di A e mi faccio da parte nei giudizi, con affetto

digito ergo sum ha detto...

a me le prese di posizione coscienti, civili e aperte piacciono un sacco. ho già commentato altrove che per me sarà impossibile partecipare. questo non vuole dire che non partecipo. chiaro, no? ti abbraccio

Cesco ha detto...

Ci sarò moralmente, perchè purtroppo il lavoro mi impedisce di spostarmi dalla mia isola, e l'aereo costa troppo. Ribadisco nuovamente che l'Italia non ha mai utilizzato i fondi europei destinati agli interventi sul degrado, e per questo la nostra politica è doppiamente colpevole.

Se ti va di passare da me, sentirai una storia assurda sulla TV italiana...

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Vedo che anche tu hai contribuito :-)))

Ciao
Daniele

l'incarcerato ha detto...

Cesco! Quanto hai ragione! Una cosa importante che noi non abbiamo ricordato, l'UE ha tutto il diritto di condannarci visto che prendiamo i suoi soldi per favorire l'integrazione e ,quindi, il degrado.

Soldi mai spesi per queste cose!

stella ha detto...

Ciao a tutti!

Fra ha detto...

dato che ora sono dalle parti di Roma se non parto prima verro.
Un bacio e un saluto, come vedi non ho resistito ;)

newyorker ha detto...

così mi piaci!!!

l'incarcerato ha detto...

ATTENZIONE, LA MANIFESTAZIONE è STATA SPOSTATA ALL'8 GIUGNO.

Ciao Anna!

Liby ha detto...

Causa la chiusura totale delle vie del centro di Roma per la festa della Repubblica e per evitare la concomitanza con altri cortei a carattere politico l'evento è posticipato a Domenica 8 Giugno

Liby

stefanodilettomanoppello ha detto...

Roma mmmm quel posto e pieno di copie di Allemanno che picchiano mmmmm vedro che fare