lunedì 27 ottobre 2008

Abbraccio


Durante l'estate lo avevo deciso: non lo vedrò mai più. E ne ero convinta, volevo abbandonarlo. Lasciarlo al suo destino. Tornata a casa dalle vacanze di settembre,mi sentivo forte: ce l'avrei fatta a stare senza di lui. Non è più roba per la mia età, mi dicevo. Basta, taglio netto. Ma, alla mattina di sabato, ho aperto gli occhi con una strana sensazione addosso. Mi mancavi. Nel torpore del risveglio, sognavo le tue braccia. Ho improvvisamente sentito la mia pelle orfana del tuo caldo, lieve e delicato tocco d'amore. Del tuo respiro confortante, del tuo tenermi su di te, del tuo placarmi. Mi giravo nel letto deserto e ti cercavo, ti sognavo. Il ricordo delle nostre notti era vivo nella mia mente. Allora mi son detta: perché privarmi del piacere? Perché rinunciare a te? In nome di cosa? Sono scesa dal letto e mi sono preparata un caffè, la mia sigaretta ed ho deciso che ti avrei rivisto. Ti avrei chiesto ancora una notte insieme, ancora tante notti, abbracciati. Meticolosamente ho preparto il talamo: quelle lenzuola rosse che ti piacciono tanto ed un leggero piumino d'oca, per avvolgerci. Nulla più, ché tanto ci sarai tu a scaldarmi. Poi sono andata a lavoro, pregustando la notte d'amore. Quando sono entrata nel letto tu eri già lì, mi aspettavi. Mi sono spogliata, per sentirti meglio, per sentirti subito. E tu mi hai abbracciata. Ho poggiato il capo su di te e ti ho assaporato. Una lieve scossa ha percorso la mia schiena, un brivido di piacere. C'è tensione fra di noi, elettricità pura. Mi sono abbandonata a te. E tu hai iniziato ad accarezzarmi. Una congiunzione calda e profumata. E lunga, interminabile. Sei già bollente, ed io pian piano salgo alla tua stessa temperatura. Mi confondi. Mi sciogli. Mi spossi. Ed io ti respiro,ti annuso, ti voglio.Mi hai tenuta stretta a te per l'intera nottata, ma io, dopo ore di passione, stremata,ho tirato fuori la mano dal letto, ho cercato l'interruttore, on -off, e ti ho spento. Sei uno scaldasonno fantastico. Senza di te son perduta.....

29 commenti:

emanuela ha detto...

Che amore appssionato per il tuo scaldasonno. Sei di quelle a cui non piacciono le mezze misure

marina ha detto...

ma qui si schiatta di caldo!
marina

Pietro ha detto...

Vabbeh, vado ad affrontare questa gelida notte :-)

clauds ha detto...

come al solito l'aquila e' gia sottozero ad ottobre :-P

anche a me manca tanto uno scaldasonno... molto meglio del dormire con l'aria condizionata (che fa anche male)...

un abbraccio dai paesi caldi ;-)

clauds

dario ha detto...

Mmmmh... dunque mi tradisci....

...e con uno scaldasonno, per giunta!

Addio, per sempre,
Temporale estivo

cristiana ha detto...

Sei la solita incantatrice.Ho resistito e non ho guardato il finale;ho fatto varie ipotesi,ma lo scaldasonno non mi è proprio passato per la testa.
Cristiana

zefirina ha detto...

questa volta non ci sono cascata, perchè ho imparato a conoscerti, però che diamine uno scaldasonno.... io lo preferirei umano ;-)

zefirina ha detto...

p.s. quando cercavo di convincere andrea, il più piccolo dei miei figli, ad andare a dormire nel suo letto mi diceva sempre: ma mamma voglio dormire con te, tu sei un termosifone e invece il mio letto è così freddo!

Anna ha detto...

@Zefi,
hai ragione, gli scaldasonno umani sono molto meglio. Ma quelli non si possono spegnere ad una cert'ora :-))

Anna ha detto...

@Temporale estivo,
il nostro appuntamento è per la prossima estate. Le tue gocce sono per me assolutamente irrinunciabili :-))

Anonimo ha detto...

...e chi altro poteva essere se non uno scaldasonno!?!? Per un attimo ho temuto il peggio pensando ad un uomo nel tuo letto!
ahahahahah

BC. Bruno Carioli ha detto...

Chissà cosa avevo capito io fino alle ultime quattro righe.

rita ha detto...

Anna ... il Bepi ha un interruttore???'!!!!!!!!! ..... Ahh ... grazie a te ho conosciuto la posta della Ratzy e adesso non posso più fare a meno di padre joseph!!!! una cosa tipo UCCELLEN DI ROVEN!!! :)))))) baciuZZZ

l'incarcerato ha detto...

Sei sempre la solita!!

Dovete saper che all'aquila è freddo pure ad agosto! Meglio la marsica ahahah.

Tereza ha detto...

disgraita!!!
possibile che tutta STA PASSIONE la vai a buttà su un misero scaldasonno?!?
:-(

cristina ha detto...

Anna non ti smentisci mai.....un bacio

ladyoscar ha detto...

cacchiooooooo ci ho creduto fino all'ultimo!!!!!!!
ahahahahah tremenda!

oscar ferrari ha detto...

Che bello il progresso, per quello che una volta si doveva fare a mano adesso ci sono le macchine...

intrigantipassioni ha detto...

Se riesci ad avere questa passione per uno scaldasonno... capisco perche' mi piaci cosi' tanto.

Eheheeh... ;-)

PS: complimenti, carissima.

newyorker ha detto...

finalmente te ne sei accorta che il tuo link rimandava ad un vecchio indirizzo...te l'avevo segnalato un mese fa......bene torno a progettare (viaggi)...un bacio

Bruno ha detto...

Ciao
sono capitato nel tuo blog leggendo dei commenti da quello di pellescura peter....... caspita come primo post letto non male...devo staccare anche io lo scaldasonno perchè sta facendo caldo qui.. :-))))

newyorker ha detto...

conoscendoti avevo pensato subito alla borsa dell'acqua calda....biricchina

Melania ha detto...

Deliziosa "pazza furiosa"... ti adoro, lo sai?
No, non potrei mai dormire con uno scaldasonno. Paura di prendere la scossa, credo.
Preferirei altro, ma manca anche quello, mi accontento di un piumone caldo caldo.
bacio

Fabioletterario ha detto...

Tu con lo scaldasonno? :-)
Non ci credoooooooooooooo!!!

dawoR*** ha detto...

Mille sorrisi :) dawoR***

stella ha detto...

Il tuo finale che lascia l'amaro in bocca ormai lo conosco,allora leggo con cautela,pur assaporando le tue parole emozionanti.

rodocrosite ha detto...

Ormai non ci casco più. Ah ah aha!!!
Però un dubbiettino.....
:)

Anonimo ha detto...

Minkia!

ken ha detto...

Curioso... sono esattamente le stesse cose che mi diceva la mia ex ragazza. Poi si deve essere comprata uno scaldasonno.