mercoledì 22 ottobre 2008

Mal di fegato

Fra le varie sciagure che questo governo ci riserva, sicuramente non al primo posto in ordine di pericolosità, ma pericolosissima per il mio fegato,c'è la visione di Gasparri che impazza a destra ed a manca. Stamani era ad Omnibus e sbraitava contro la mancata elezione di Pecorella a giudice della Corte Costituzionale. Sosteneva che, come professore e grande avvocato, fosse la persona con tutte le carte in regola per ricoprire dignitosamente quel ruolo. Ovviamente ha omesso di ricordare che l'esimio onorevole è imputato per favoreggiamento nelle stragi di piazza Fontana a Milano e piazza della Loggia a Brescia, è autore della legge che voleva cancellare il processo d'appello, quando c'era quello per la Sme di Berlusconi, e, se fosse stato eletto, si sarebbe trovato a dover decidere dell'ammissibilità di una legge, quella del Lodo Alfano, che egli stesso ha contribuito a promuovere. La presenza del "capogrullo" del pdl, come qualcuno brillantemente lo ha definito, ha raggiuto il culmine in una scena quasi isterica, del tipo :"non avete voluto Gaetano? E noi non vogliamo Orlando. Tiè, beccatevi questa. Qua comandiamo noi, mica cavoli!" E lo diceva con la bavetta alla bocca, e lo sguardo inespressivo dell'idiota.
Intanto pare che PD ed IdV non abbiano ancora divorziato definitivamente: staranno aspettando le prossime elezioni per spartirsi il rimanente, esiguo, numero di poltrone?

50 commenti:

donnigio ha detto...

Annaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa... devi lasciare l'Italia!!! Ti verrà una gastrite a star qui. Almeno, getta ai porci (poveri porci) quel dannato televisore... fallo per la tua salute!!! Non farmi preoccupare... ;-)

silvano ha detto...

Lo sguardo inespressivo dell'idiota è l'unico sguardo di cui sia dotato il pover'uomo. Non sta bene parlare delle miserie delle persone, dai contieniti Anna.
Se guardi ha anche un occhio a visione indipendente, fosse un pesce sarebbe uno scorfano o un pesce gatto solo un po' più demente.
Per quel che riguarda PD e IDV con mio rammarico risulta ad ora abbastanza evidente che hanno uno avuto una rottura di tipo tattico e non strategico. Nel bene e nel male sono condannati a convivere e poi a confluire.
Questione di tempo e di equilibri.
ciao, silvano.

Nemo ha detto...

E' incredibile come le cose riescano sempre a peggiorare...

dario ha detto...

Ma sei sicura che non era Neri Marcore' che lo imitava?

l'incarcerato ha detto...

Già nel blog di GAP è stata postata la foto di questo qui, ora pure te?

"Intanto pare che PD ed IdV non abbiano ancora divorziato definitivamente: staranno aspettando le prossime elezioni per spartirsi il rimanente, esiguo, numero di poltrone?"

APPUNTO, LASCIALI PERDERE!

Pietro ha detto...

Beh non guardare la tv fa bene alla salute, non c'è dubbio, specie con certi energumeni , tascabili, con sconto del 20, a prezzo intero oomio di seconda mano..
Ciao Anna, riguardati :-)

antoniovergara ha detto...

quando penso a gasparri penso alla minchiata sdoganata.

Silvia ha detto...

Io ho da poco visto il tg1 e sentito il nano, (Berlusconi, non Brunetta l'energumeno tascabile...)blaterare sulla protesta nelle piazze e nelle università...
Che nervi! Uffa!

Non li sopporto :-/

Ciao Anna...

l'incarcerato ha detto...

Ecco Anna, io sarò petulante finchè non cambierai idea ;)

Ora è meglio che diamo uno sguardo a quello che sta succedendo all'università e vediamo se la protesta si unisca anche con i lavoratori, precari ed immigrati, lascia perdere Di Pietro che non c'entra nulla con questo movimento che piano piano sta riaffiorando.

E' ora che si riapra il conflitto.

Mister_NixOS ha detto...

Sguardo inespressivo dell'idiota?
basta dire sguardo di Gasparri, no?
Ciao!
Mister_NixOS

Anna ha detto...

@Incarcerato,
non sono una dipietrista, lungi da me. Di Pietro è un uomo di destra, lo so.Il movimento è sempre stato il mio campo e sarò sempre felice di appoggiarlo. Non credo di poter fare molto, se non continuare a dire la mia a gran voce. Posso anche scendere in piazza, posso mostrare la mia rabbia. Ma in cabina elettorale cosa faccio? Dovrò pur scegliere qualcuno per cui votare. Dimmi a tutt'oggi chi posso scegliere. Mi astengo? E' un'idea, ma di certo in questo modo non aiuto la governabilità della mia regione.

dario ha detto...

Mah... secondo me la bellezza e' relativa. Cioe'... Di Pietro e' un bell'uomo? Bah... peggio di George Clooney, ma meglio di Gasparri.

Stessa cosa la sinistrita'. Di Pietro e' di sinistra? Mah... in assoluto non tanto, ma nel panorama politico a disposizione mi pare il piu' a sinistra di tutti.

Anna ha detto...

@Dario,
mi faceva notare l'incarcerato che Di Pietro ci appare a sinistra unicamente nella lotta inveterata che porta a Berlusconi ed al suo governo. In realtà credo che di diritti dei lavoratori, di scuola, di ricerca,di razzismo, di discriminazioni dei deboli,degli immigrati,delle pensioni gli interessi poco o nulla. Quindi possiamo asserire che ci rivediamo in lui solo per quello che i detrattori chiamano giustizialismo ed io, invece, chiamo senso di giustizia. Credo, però,che alla regione Abruzzo sia quello che serve. Per il resto non so, aspetto, se mai ci sarà, la riorganizzazione della sinistra.

ladyoscar ha detto...

Meno male che ho pochissimo tempo per guardare la tv meno che meno la mattina.... sennò attacchi di vomito e diarrea alle 6.30! E mica si può iniziare la giornata così!!!
Anna dammi retta.... accendi la radio e ascolta le caxxate di Branco su RDS! Poi dopo comincia a pensare alle facce di bronzo che dobbiamo sorbirci e possibilmente abbattere! eheheh

l'incarcerato ha detto...

anna ma rifondazione o altri partiti di sinistra li scarti a priori?
Tu lo sai che ero incavolatissimo quando prima delle elezioni si preferiva votare il PD. E anche io ho fatto autocritica perché mi ero astenuto. Ora non voglio ripetere gli stessi sbagli...

Anna ha detto...

@incarcerato,
se mi dici chi sono i candidati e se corrono da soli o appoggiano il centro sinistra, saprò risponderti. Al momento, a ridosso delle elezioni, non si sa nulla. E non si sa ancora chi sarà il candidato presidente del centro sinistra. Allora, di cosa vogliamo parlare? Quando ce lo diranno? Dopo le elezioni?

Michael Grimaldi ha detto...

Nonostante tutto io ravviso dei segnali di potenziale ulteriore peggioramento. Quando a Berlusconi non reggerà più la pompa (e vista l'età siamo agli sgoccioli) e Fini prenderà il suo posto, chi sarà il vice? Il capogrullo, non Pecorella. E allora si che potremo intonare "era meglio morire da piccoli".

Anna ha detto...

@Michael,
facciamoci un bel bicchiere di vino rosso, con le castagne: è meglio...

l'incarcerato ha detto...

Scusami Anna, allora ti faccio una domanda: MA ALLORA SAI QUALCOSA DI DI PIETRO COSA FARA'? PERCHè DICI CHE LO VOTERAI? :)

Lo spero vivamente che berlusconi non ci sarà più cosi escono le vere differenze: cioè nessuna.

dario ha detto...

Oh, scusate se continuo ad introdurmi in una discussione che non mi appartiene perche' non sono abruzzese ne' conosco la situazione politica locale.
Pero', Incarcerato, mi pare che la differenza tra Berlusconi e Di Pietro sia difficile non apprezzarla. Di Pietro e' un politico leale. Se vuoi, appartiene alla parte avversa alla tua, ma e' uno che fa davvero Politica con la P maiuscola. Berlusconi invece e' un mafioso, fascista, imprenditore rampante, uno che ha le mani in pasta per fare i suoi porci interessi. Cioe' l'esatto opposto del Politico con la P maiuscola. Ecco.
E secondo me questa differenza e' ancora piu' importante delle idee politiche.

BC. Bruno Carioli ha detto...

Gasparri si era offeso per non aver ricevuto un ministero, lo hanno risarcito facendelo parlare in TV senza limiti e senza gost Writer.

clauds ha detto...

come non si sa chi e' il candidato del centrosinistra?
ancora?
mi erano arrivate voci che Di Pietro avesse imposto Carlo Costantini... devo licenziare il mio informatore? (no, non e' betulla...)

neanch'io ho mai avuto una grandissima passione per Di Pietro, ma con i tempi che corrono mi verrebbe da dire "a mali estremi..."

anche perche' i rifondaroli abruzzesi non mi sembra che abbiano le idee molto chiare...

un caro saluto

clauds

l'incarcerato ha detto...

Dario, siccome che in un blog c'è una discussionbe molto accesa e non ce la faccio a rispondere a tutti io ti dcio solo brevemente: Di Pietro non appartiene alla cultura di sinistra. Lui è semplicemente un populista come gli altri, poi se me lo metti davanti
a Berlusconi ti dico che hai ragione. Ma anche se mi metti uno come Casini ti rispondo ugualmente.

Guarda io non so te che idde hai della società, io sono per il cambiamento dello stato di cose. Ti riporto una frase di Bertinotti che rappresenta al meglio quello che penso ora:
"Guardi il presente è segnato da una contraddizione che non ho mai avvertito così come acuta tra l'inesistenza della sinistra e la sua necessità storica. M ala scomparsa delle sinistra, mi lasci dire una nota di ottimismo, non è una condanna necessitata. Micheal Rochard su Le Monde ha scritto: "E' l'ora della lotta ideologica".
Aggiungo: è ora di farla su un'idea di società alternativa a quella che ci viene proposta".

dario ha detto...

Incarcerato. Capisco che sei impegnato in discussioni su altri blog, per cui questa discussione con me puo' non esserti di molto interesse. E, francamente, anche a me la tua opinione risulta molto importante, ma non piu' importante dell'opinione di chiunque altro nella societa' in cui vivo.
Pero' francamente (sara' per la fretta con cui scrivi) l'espressione delle tue opinioni mi sembra un po' confusa e contraddittoria.
Alle 0.42 scrivi "Lo spero vivamente che berlusconi non ci sarà più cosi escono le vere differenze: cioè nessuna.", 11 ore e 18 minuti dopo mi dai ragione quando pongo dei distinguo netti tra Berlusconi e Di Pietro.
Le mie idee di societa' sarebbe troppo lungo scriverle, e sarebbe troppo, per me, pretendere che tu possa dedicare del tempo per leggerle, ammesso che questo scambio di opinioni possa mai avere senso.
Tuttavia c'e' cosa e cosa. Io, pur avendo opinioni, per semplificare, di gran lunga piu' a sinistra di Di Pietro, riesco ad ammettere che la societa' in cui vivo possa considerare proprio rappresentante uno come Di Pietro. Significherebbe che la maggioranza non la pensa come me. Niente di drammatico. Quel che pero' secondo me determina l'illegalita' della situazione italiana, ben descritta dall'atmosfera del post della nostra gentile Ospite, non e' il fatto che la maggioranza la pensa in modo diverso da me o da te, ma che la maggioranza eletta agisce per il proprio interesse, ingannando i cittadini. E cosi' ci ritroveremo con il culo per terra, con lo Stato deformato dalle loro scoregge che sono state provocate dal troppo mangiare pesante.
Che' a loro non gliene frega un cazzo dei rom, della scuola, dell'ambiente, dell'economia, dei salari e delle pensioni. A loro gli frega solo il loro tornaconto.

l'incarcerato ha detto...

Dario perdonami ma non vedo nulla di contraddittorio in quello che ho detto.
Comunque vi invito a partecipare in questo blog dove haimè anche lì sono in minoranza. Ma sono ostinato.

Qui:
http://ilrusso.blogspot.com/

dario ha detto...

Incarcerato, forse allora ho capito male io. Ahah... per me la contraddizione e' questa:
Prima dici che quando Berlusconi non ci sara' piu' si vedra' la vera differenza tra Berlusconi e Di Pietro, cioe' nessuna. Poi pero' mi dai ragione quando dico che la differenza tra Di Pietro e Berlusconi e' grande e sta nel rigore morale. Quindi, la contraddizione sta nel negare una differenza di cui si ammette l'esistenza e il peso, ecco...

Forse piu' tardi vengo a dare un'occhiata a quel blog. Per adesso ho un po' da fare... ciao!

Anna ha detto...

Eccomi qua, di ritorno da una mattinata di lavoro intenso. Mi piacerebbe parlare di fiori,e di cani, o di musica e dipinti.Ma mi trovo davanti alla questione Di Pietro. Credo di aver espresso il mio pensiero in merito in maniera esauriente, e non vorrei ripetermi.

@Dario, sono in perfetta sintonia con te: so che sei un comunista (io non mi vergogno di usare questo termine, ché so che tu e tutti gli amici blogger sanno quale valenza attribuirgli) quanto me e so anche quanto ti possa costare dover sostenere un uomo di destra. Quello che dice L'Incarcerato in riferimento ai programmi,per quanto riguarda l'Abruzzo,è vero: Di Pietro non ne ha, ma è pur vero che nessuno ne ne ha, né a destra, tantomeno a sinistra. E questa è la vera tragedia. Ormai non si vota più per i programmi, ma per i due schieramenti. A tutt'oggi ancora non conosciamo il candidato governatore per la sinistra: si sta litigando fra PD e IdV,sulla base del nulla.E la "sinistra" non sa dove andare, a chi aggregarsi, a quale santo votarsi. In questo marasma, Di Pietro mi sembra una persona della quale posso fidarmi. A parte il populismo, le idee di destra e tutto ciò che di sacrosanto L'Incarcerato nomina.
Ora andrò da Il Russo, ma prima mi faccio un caffè :-))

dario ha detto...

Io dal Russo mi sa che non ci vado, perche' ho del lavoro da fare e poi so che se ci vado non lo faccio piu'... mi conosco ormai!

In ogni caso temo che piuttosto che il caffe' ti convenga una bella camomillona.

Anna ha detto...

@Dario,
non è un idea sbagliata. Stiamocene qua :-)
La camomilla la prendo alla sera, ora il doppio caffè mi ha ritemprata. Sono pronta per un post erotico :-))
Al divavolo sti politici :-(

dario ha detto...

Uhm... guardando la foto a questo post, sono proprio curioso di vedere come trovi l'ispirazione al post erotico.

holden ha detto...

Sto sudando ho letto i tuoi 30 commenti, mica due righe, ma dei temi.La parola più ricorrente è Berlusconi.Nemmeno EMilio fede lo nomina cosi spesso.
Io il tema non lo scrivo, non ci riesco, ho come il presentimento che non è finita qui. Ciao puffetta

dario ha detto...

Mh... Puffetta?...


...


...

dario ha detto...

...

ihih...

ihihihihahahaHAHAHAHAHAHAHAHAHAH...


ppppprrffff.... AHAHA!


uuuh.... "puffetta"... "P-U-F-F-E-T-T-A"!!!

...

ehm...

...scusate :-/

Anna ha detto...

Dario, sì, sono la puffetta di Holden? E allora? aahahahahahhahhahaaah.....
Qua si rasenta il cretinismo assoluto :-))

Anna ha detto...

@holden, il cretino non sei tu, ovvio. Piuttosto io :-))

marina ha detto...

E ti lamenti tu che lo vedi in televisione? Io l'ho visto di persona martedì mattina a Piazza S. Lorenzo. Parlava al telefonino a voce alta in mezzo ad un gruppo di guardie del corpo. Mi si è chiuso lo stomaco
marina

Anna ha detto...

@Marina,
hai tutta la mia solidarietà incondizionata...........

intrigantipassioni ha detto...

Guarda... Sinistra o destra c'e' sempre qualche fungo avvelenato dentro al cesto.

Ti volevo mandare un pensiero, cara Anna.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Gasparri è una macchietta. Certo capisco che per il fegato non sia proprio un toccasana....

Mr. Flamingo ha detto...

Menomale che non è entrato quel delinquente nella corte costituzionale...

Mamma quand'è brutto gasparri!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

PER ANNA: tranquilla hai cliccato "Roberto" appena sotto di me nei tuoi link LOL!!!!! Lui deve aver cancellato il suo blog :-)))

Scusa l'off topic :-)))

enzino ha detto...

il mal di fegato mi viene ogni volta che apro il tuo blog e vedo questa specie di essere umano che è nella foto di apertura di questo topic,tra tutti quelli del centro destra è la persone che a me irrita e inquieta di piu',brrrrrrrrrrrrrrrr

Anna ha detto...

Enzino,
La Russa ti fa meno effetto? :-)

Anonimo ha detto...

Mo' si è aggiunto pure Bocchino.
Non ha la bavetta ma dice le stesse cazzate.
Cristiana

Anna ha detto...

Cristiana,
che dire? Sarà amico della Carfagna :-))

Lucien ha detto...

Certi soggetti meritano solo l'indifferenza meglio ignorarli, penso sia l'unico modo di dare loro del danno.

marina ha detto...

aò è da mercoledì che non scrivi!
marina

Anna ha detto...

Cara Prof Marina,
la situazione politica mi perplime, non so se il termine rende l'idea, ma tu lo usi ed io lo amo.
Non ho grandi amori o storie di passione da raccontare, non sono neanche tormentata, se non dalla situazione di cui sopra.
Insomma, rincorrevo un post erotico che non trova luce.
Forse domani faccio i compitini, cerca di essere comprensiva...
Baci baci...

Artemisia ha detto...

Di Gasparri reggo solo l'esilarante imitazione che ne fa Marcorè.

PS Okkio alla prof, Anna, che c'è il voto in condotta quest'anno ;-)

Giovanni Greco ha detto...

Sono d'accordo...