domenica 26 ottobre 2008

Voglia di partecipare

Due milioni e mezzo, duecentomila : il ridicolo balletto dei numeri non mi interessa. La piazza c'è, le persone ci sono. Le persone oneste, che lavorano, che fanno sacrifici. Quelle che non chiedono alla politica il tornaconto personale. Quelle che sollevano un grido disperato e di speranza. Quelle che non vogliono soccombere alla vergognosa deriva di destra che sta prendendo il nostro Paese. Ma tu, Walter, dove sei? Sinistra tutta, dove sei?

32 commenti:

l'incarcerato ha detto...

La sinistra non è mai stata nominata da Walter..

Anna scusami, visto che sei una mia conterranea e anche dotata di una certa sensibilità vorrei che leggessi il mio post...

silvio di giorgio ha detto...

bravissima anna: sintetica e senza alcuna analisi dei contenuti di una manifestazione che tra un paio di giorni sarà solo un ricordo sbiadito. migliaia di persone che credono, si muovono e poi ascoltano il nulla..

dario ha detto...

Sono qui. Pacatamente.

Walter

BC. Bruno Carioli ha detto...

C'è un grande popolo,ora serve un grande partito.

donnigio ha detto...

Lati positivi di questo sabato 25 ottobre 2008: la zona ovest di Roma, nei pressi del Vaticano...era deserta. I tram circolavano quasi in orario...e nell'aria c'era un odore di buono.
Per un attimo...no...ma che dico, non sono stato tentato per niente!

Certo che Annaaaaaaaaaaaa...se fossi venuta tu a Roma... un saltino nella ressa per un caffè con te me lo sarei fatto ;-)

Anna ha detto...

@Gianni, se fossi venuta a Roma ce ne saremmo stati nella zona ovest, a prenderci il nostro caffè lontani dalla manifestazione. A passo d'uomo...

lupo42 ha detto...

Cara Anna, la domanda finale del tuo post mi piace, specie quell'aggettivo "tutta" ! Ma, anche se mi costa fatica credere ancora, io sto con lo Scalfari di stamattina. Egli conclude il suo pezzo sul Circo Massimo scrivendo più o meno d'aver visto un popolo fiducioso e responsabile, che ha riconquistato una identità e la voglia di partecipare unitariamente. L'opposizione bisogna farla, però. Certo che se poi vincesse Obama, la partita sarebbe ancor più aperta, no ?
Comunque credo che non ci dobbiamo più fare del male da soli.
Lupo.

silvano ha detto...

Scusa Anna, sai quanto ti stimi, ma per favore basta Tafazzi.
Ci sono tutte le possibilità perchè la sinistra "radicale" rientri e porti il suo contributo di idee e cultura all'interno della nuova sinistra italiana. Dipenderà da voi.
Stare fuori dal Parlamento è suicida e porterà all'annientamento completo.
Ognuno è responsabile delle sue azioni, non ci sono più alibi per nessuno.

ciao, silvano.

Anna ha detto...

@Silvano, io son qui che aspetto. Aspetto di vederla sta sinistra.
Cosa credi che possa fare nel frattempo? La sinistra "vera", come la chiamo io,ancora non c'è. Con chi vuoi che si aggreghi?
La sinistra vera è quella che fa anche le manifestazioni, ma, soprattutto, è quella che ricomincia dalle persone e dai bisogni della gente. Fattivamente: parlando, discutendo, confrontandosi. O forse mi dovrei
adeguare a Galli della Loggia e dire che queste sono cose obsolete? Che ormai la politica si fa solo in parlamento? Nei luoghi di potere? Mi spiace, ma non ci sto.

silvano ha detto...

Galli della Loggia è un imbecille.
Si fa politica anche nei partiti. Certo si parte in minoranza ma se non ti batti è ancora più dura.
ci iscriviamo insieme? Peccato che non abitiamo vicini perchè ci sarebbe da divertirsi alle riunioni di partito, tu, io e magari qualcun altro di tosto che "bastonano" il gruppo democristiano.
ciao, silvano.

Anna ha detto...

@Silvano,
io iscritta al PD? Ahahaahahahh, non mi ci vedo proprio.....
Però essere iscritta a qualcosa,non so cosa, con te, mi piacerebbe. Ma non possiamo fondare l'ennesimo partito, e poi , forse, dividerci anche in correnti e sottocorrenti.....:-))

Melania ha detto...

io voglio sperare, Anna, che questa sinistra, TUTTA, rinasca, cresca, ricominci a contare, a fare "politica" veramente, in ogni luogo e in ogni momento.
un abbraccio, forte e bello

Nemo ha detto...

Accidenti a questa opposizione che sa solo opporsi a noi italiani.
Approfittano della 'piazza' per fare campagna elettorale sulla nostra pelle...

Mr. Flamingo ha detto...

L'ostruzionismo non esiste più!
e l'Italia continua a degradare...

dario ha detto...

Oh, Anna, non so tu, ma io mi sono scocciato di questi qui che dicono che noi comunisti dobbiamo "rientrare" nel PD per fare la nuova sinistra.
Io credo che Veltroni quando ha detto che corre da solo, cioe' che non vuole alleanze con la "sinistra radicale", intendeva che siccome la politica del PD non concilia con la politica della "sinistra radicale", allora preferisce non allearvicisi. Per mantenere la "purezza" del PD.
Vien da se che se noi comunisti "rientriamo" dobbiamo adeguarci a quell'idea. E allora (a parte che non sarei mai disposto a questo) che spazi di discussione ci sarebbero mai, se la pensassimo tutti in quel modo?

Detto questo pero' sono contento che la manifestazione sia stato un successo. Perche' il contrario sarebbe significato abbassare la testa e consegnare definitivamente l'italia al Duce.

Anna ha detto...

@Dario, buongiorno!
Vedo, dall'orario del tuo commento, che anche tu fai parte,come me,della tribù dei nottambuli :-)
Anche io sono contenta che la manifestaione sia riuscita, ma, al contempo, sono intristita nel vedere tante persone che vorrebbero che le cose cambiassero e che non hanno una classe politica in grado di rappresentarli. Unirsi al PD? Mi pare che l'esperienza sia già stata fatta con esiti disastrosi. Penso che i comunisti dovrebbero innanzitutto ricompattarsi e poi, forti di un disegno comune e dell'appoggio della base ritrovata, dialogare col PD alla ricerca di un territorio condiviso. Da soli non si va da nesuna parte....

Pietro ha detto...

le divisioni fanno parte del dna della sinistra, purtroppo

dario ha detto...

Mah, certe volte non riesco a dormire e quindi eccomi li' con il naso attaccato al monitor del pc alle due di notte.

Io penso che una vera sinistra non si alleera' mai con il PD. E sono anche pessimista sul fatto che una vera sinistra davvero riuscira' mai a governare. Insomma, finira' come Nader negli stati uniti. Lui e' sempre li' ma non ha mai vinto ne' vincera' mai. E non e' che lo apprezzi di meno per questo, ecco.

Detto questo se dovessero esserci le politiche domani voterei Veltroni, perche' e' l'unica alternativa a Berlusconi coi numeri per diventare maggioranza.

L'unica cosa e' che mi fara' schifo l'idea di vedere Veltroni che prende il mio voto e con quel sorrisetto mi da' il benvenuto come il figliol prodigo dell'omonima parabola. Vaffanculo, ecco.

Anna ha detto...

@Dario,
detto quel che hai detto, anche io farei altrettanto.La sinistra vera non è in grado di governare, ma di essere campanello di allarme sì, se ha i voti dalla sua parte.Però è pur vero che, votando PD, la sinistra non ha possibilità alcuna di risorgere. Aspettiamo, non possiamo fare altro, e speriamo che la scintilla degli studenti possa essere lo spunto per la rinascita. Tempo fa lo fu. Ora non so, son cambiate troppe cose.

l'incarcerato ha detto...

Anna io sono ottimista invece, vedrai che il movimento sarà dirompente!

ps volevo ringraziarti soprattutto per il commento nel blog della madre di Niki, tu come tanti altri sei la dimostrazione che l'Italia non è ancora da buttare via!Un forte abbraccio!!

Silvia ha detto...

Post breve ed efficace!

Passo per un salutino Anna...A presto

nonnoenio ha detto...

walter purtroppo e mi dispiace dirlo è l'unico responsabile insieme a RC dell'immane successo di berlusconi. Adesso che le pecore e le capre sono scappate sta cercando di metterci riparo.La sinistra, quella SINISTRA di Berlinguer, non esiste più, oggi il PD è la brutta copia del PDL, solo che il cavaliere usa gli anfibi per dargli i calci in culo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Qualcosa di concreto lo ha detto. Ora però questa gente che era in Piazza non va tradita.

intrigantipassioni ha detto...

C'e' un po' di vento che rumoreggia tra le sorde orecchie dei vertici che richiami....
Ma sembrano non sentire....

dario ha detto...

Anna, sono molto combattuto, assolutamente inutilmente, visto che non e' che ci siano elezioni politiche imminenti. ;-)

Da una parte ti do' ragione che la sinistra, votando PD non ha possibilita' di risorgere.
D'altra parte pero' temo che votando altre formazioni minori (minori solo numericamente) potrebbe comportare un'altra legislatura (l'ultima legalmente eletta) di fascisti (anche se mi fa schifo 'sto discorso del voto utile). E allora avra' ancora meno possibilita' di risorgere.
Forse il trucco potrebbe essere votare PD e sbarazzarsi di Berlusconi, e poi cominciare a lavorare per una alternativa al PD. Boh.

Certo che se Berlusconi morisse...

Anna ha detto...

Ahaahahahahaah, Dario, oggi dicevo la stessa cosa a mia madre e lei, che odia berlusconi quanto noi, mi ha detto "la morte non si augura a nessuno". Ed ha ragione. Io opterei per una dissenteria cronica che lo tenga lontano dalla politica e da tutti noi......:-))

dario ha detto...

Ma sai che davvero ci ho fantasticato su'? Senti cosa ha partorito la mia mente bacata:

Berlusconi viene ripreso da una telecamera di quelle che le amministrazioni fasciste del nord hanno tanto voluto per spiare gli onesti cittadini per le vie della citta'. Nel video, diffuso da tutti gli organi di informazione di destra e di sinistra, si vede chiaramente che Berlusconi cerca di adescare un viado di colore del quale si e' inconfondibilmente invaghito, ma il viado (come dargli torto?) lo rifiuta con gesto di disprezzo.
A causa dello scandalo subito da Berlusconi, e della conseguente perdita di consenso, il Berlusca decide di suicidarsi. Ma, incapace di farlo, riesce solo a finire in ospedale con ferite lievi. Tuttavia all'ospedale, coi tempi che corrono e i finanziamenti che scarseggiano, non riescono a prendersi cura di lui (che nella confusione del pronto soccorso non sono riusciti nemmeno a riconoscere) se non quando ormai e' troppo tardi per toglierlo dal pericolo, e alla fine rimane per sempre completamente paralizzato tranne la bocca. Tutti lo abbandonano al suo destino e lui riesce solo a dire ai medici e agli infermieri di preferire la morte a quella miserevole condizione. Ma, ovviamente, l'eutanasia e' illegale.

Mica male come contrappasso, eh?
Okay non gli auguro la morte, se ci tieni, ma una fine di questo tipo non sarebbe mica male, secondo me.

Anna ha detto...

E se il viado fosse pure prete?
:-)

marina ha detto...

ma siete pessimi! quel pover'uomo che lavora quattordici ore al giorno per la patria! e uno lo vuole mandare a cagare e un altro a sbavare! cattivi italiani!

io invece sogno che un angelo scenda sulla terra e si porti via con sè, l'unto dal signore
marina

dario ha detto...

Certo se fosse pure prete... magari anche Dio lo abbandonerebbe.
:-)

Certo che quando dice che noi a sinistra lo accusiamo di tutto come se fosse il diavolo in persona, forse un po' cia' ragione...

Fabioletterario ha detto...

Anna, è una vita che ti inseguo... Ogni volta sbagli a lasciare il tuo link sul mio blog pertanto finisco nel tuo vecchio blog! Ricordati di correggerlo o ti perdo! :-)

Artemisia ha detto...

Come dice l'ottimo Diego Bianchi (il blog di Zoro), ho l'impressione che se facessimo una manifestazione contro i dirigenti del PD, saremmo 'na cifra.
Consiglio caldamente la visione del pezzo andato in onda a Parla con me. A me è piaciuto 'na cifra.