domenica 8 marzo 2009

La donna non orizzontale, quella che non la dà.


Perle di saggezza distribuite dalla Signora Santanchè a proposito della Giornata della Donna, estrapolate dal suo blog:

“L’8 marzo è una data che non ha più significato. Sono per l’abolizione della Festa della donna, perchè non ha più senso, perchè è diventato un appuntamento ridicolo e inutile. Cosa si festeggia? E’ una festa ideologica voluta fortemente da una parte che ha fallito tutte le battaglie in difesa dei diritti delle donne. Meglio i machi, che le galline!”

Gentile Signora,non mi meraviglia il fatto che preferisca i machi alle galline, di questo non avevo mai dubitato. Le galline son coriacee, i machi danno belle soddisfazioni.
La ricorrenza dell'8 marzo è inutile a suo avviso? Potrei anche concordare, sorvolando sul fatto che anni ed anni di lotta di tante donne fortemente ideologizzate hanno favorito e determinato anche la sua presenza illuminate nel panorama politico odierno, e sono qui a suggerirle una nuova iniziativa, come degno seguito della sua campagna per la riapertura delle case chiuse. Perchè non sostituire la data in questione con quella del 28 ottobre? Lì di machi ce n'erano tanti. E le galline restavano a casa.
Nella foto la Sig.ra Santanchè in posa smaccatamente verticale

20 commenti:

Stregatto ha detto...

ha aiutato anche l'arte di muover le labbra tra le panche della camera...

silvio di giorgio ha detto...

e questa è una delle dichiarazioni meno insensate della santanchè!!!!

Anna ha detto...

Mbè, @Silvio, asserire che le lotte di rivendicazione femminile sono state sterili e che hanno fallito i propri obiettivi fa entrare la dichiarazione nel gotha delle stronzate stratosferiche espresse dalla signora...

Anonimo ha detto...

Vedo che fra voi donne l'intelligenza è come rintracciare un ago nel pagliaio.
Complimenti.
La Santanchè dà prova di sè, magari altrove, in Parlamento.
Tu,invece,con questo tuo post dai prova del tuo spirito insipiente.
Auguri,donna!

zefirina ha detto...

direi che la santanchè dà
punto

riflettendoci bene hai ragione anonimo ella dà prova di sè,nel senso che è quello che è
e che io non vorrei mai essere

girava per il palazzo con quelle sue labbrucce sempre un po' sporgenti con quei tailleur attililatti portati con scarpa con tacchi stratosferici e senza calze, che vezzo!!!!!
non voleva nemmeno rifarsi la foto con il cambio legislatura, erano passati 5 anni, e forse non le aveva tenuto il lifting

anna so che non hai bisogno di avvocati
ma non ho potuto resistere

Anna ha detto...

@Zefi,
grazie per il tuo intervento.
Gli anonimi sono accettati in questo blog, anche se non graditi.
In genere rispondo se propongono argomenti di discussione, anche se con posizioni opposte alle mie. Quando si limitano a lasciare tracce insignificanti non mi resta che leggerli e lasciarli passare. Capisci bene che quando si asserisce che la Signora Santanchè dà prova di sè in Parlamento, senza specificare quale è il suo contributo, c'è poco da replicare. In quanto al mio spirito insipiente, si ovvia bene all'inconveniente non leggendomi.Quindi non mi preoccupo.

Pietro ha detto...

la santanchè è una caricatura di donna, a cui molti darebbero dei colpettini, per via del suo aspetto ma pochi le danno credito come cervello, per fortuna...

Elsa ha detto...

cara Anna se queste sono le sue parole,,, bisognerebbe sbatterle sul muso la storia a partire da 1909... è di un ignoranza crassa.
Si fotta in orizzontale, magari le viene anche meglio... ma cosa mi tocca dire!!!
un abbraccio
Elsa

silvio di giorgio ha detto...

anna, appunto perchè ha detto una mega cazzata ho sottolineato che era una delle cose meno insensate che abbia mai detto. perchè il resto delle sue dichiarazioni è ancora più aberrante...

pmor ha detto...

ciao Anna, scusa se uso impropriamente questo spazio... è che ancora una volta, come spesso mi capita, trovo commenti sprezzanti (la critica è un'altra cosa) accompagnati da un odioso anonimato... ma perché non si ha mai il coraggio di esprimere un'idea differente accompagnandola a una firma? come dite? che forse il motivo è che non c'è un'idea? già, forse avete ragione... perdona se sono andato fuori dal seminato..

dario ha detto...

Certo che la considerazione che quegli anni di lotta hanno portato la presenza illuminate nel panorama politico odierno della Santanche', non e' che mi pare sia una cosa da sbandierare troppo...

;-)

Ciao Anna, bentornata!

E' che era domenica, seno' un post sull'8 marzo lo facevo anch'io!

Artemisia ha detto...

Certo se fosse per il suo amato duce la Santache' sarebbe stata a casa a fare figli anziche' allietarci con le sue uscite.

PS per Dario: lo sai che si puo' programmare l'uscita dei post agendo sulla data che compare in opzioni post?

dario ha detto...

;-) si' lo so, Arte. Volevo solo giustificare la mia eterna pigrizia nello sfornare nuovi post.

rebelde ha detto...

Servisse anche solo a rendere libera una sola donna in tutto il mondo, il senso della "festa" avrebbe già centrato un immenso obiettivo........"se nel mondo ci fosse una sola donna che non si sente libera,tutte le donne del mondo non lo sarebbero".
Per la Santanchè non spreco un solo minuto.

Anna ha detto...

@Rebelde,
grazie per i tuoi interventi sempre belli e pertinenti. Mi spiace che tu non abbia un blog per poter ricambiare le tue visite.

@Dario,
ogni tanto scompari, che fine fai? Meno male che poi riappari :-)

@pmor,
gli anonimi esistono e molte volte le loro parole si commentano da sole. Ma io sono democratica: li lascio esprimere fin quando non diventano scurrili ed oltragiosi.

la signora in rosso ha detto...

la Santachè, come al solito ha perso un'occasione per evitare la solita figuraccia....(posso dire una cosa? tra di noi: a me ha dato fastidio anche la Carfagna -a parlare dell'8 marzo- perchè l'ho sentita molto falsa)

Anonimo ha detto...

@pmor: se pmor fosse il tuo nome, me ne vergognerei io per te.
Ricordati che la realtà virtuale è tutta anonima.
Tu hai un nome - un pessimo nome - ma nessuno ti conosce e ti riconosce.
Sei solo una goccia nell'oceano.
Io ne ho preso consapevolezza.
Tu sei ancora nel limbo della storia.

Anna ha detto...

@Anonimo,
per me il virtuale non è anonimo, sono qui con il mio nome e cognome.
Immagina quindi quale concetto posso avere degli anonimi.
Per tua informazione pmor non è affatto anonimo:possiede un blog nel quale dichiara il suo nome e cognome.

cristina ha detto...

bè non c'è da stupirsi.....un elogio per la coerenza nell'ignoranza della "signora"

amanecer58 ha detto...

Se Anonimo avesse scritto qualcosa cui valesse la pena di rispondere, non varrebbe comunque la pena poichè scrive in un pessimo italiano e, quindi, non è dato capire cosa voglia, se non disturbare. Comunque, associare le parola intelligenza e ottomarzo al nome Santachè è una specie di ossimoro mal riuscito.
@Anna. Mi piace il tuo blog; ci sono arrivata tramite Artemisia e lo visiterò spesso