lunedì 14 luglio 2008

Desiderio

Mi piacciono, mi piacciono assai. E ci casco sempre. Mi dico che ormai il vizio di volerli miei dovrei togliermelo. Ma le tentazioni trovano terreno fertile in me. Adoro guardarli, di sottecchi, senza dar loro importanza: uno sguardo e passo oltre. Per non indulgere nel desiderio e per non cadere in tentazione. Ma loro sono malandrini: continuano a provocarmi. Sanno che ho un debole per loro. E insistono. Stavolta era proprio bello: giovane, fresco, colorato di sogni. Sono tornata a guardarlo, una seconda volta. Lui era lì, mi aspettava, sapeva che sarei passata dalle sue parti. Mentre mi avvicinavo, mi dicevo : no, lo ignorerò, farò finta di nulla, non voglio neanche guardarlo. Ma la fantasia galoppava. Lo immaginavo su di me, sfiorare leggero la mia pelle arresa sotto di lui. Un brivido mi percorre. Ma ne hai avuti già tanti, troppi, mi rimproveravo severa. Sì, troppi, è vero, ma ognuno è nuovo, diverso, pieno di vita, e di desiderio. Ora sono vicina, ma ancora qualcosa ci separa, un diaframma di incertezza,trasparente come un vetro. Ancora non posso allungare la mano per toccarlo. Non ho timore di essere rifiutata: so che si farà tastare, accarezzare,valutare, so che , se vorrò, sarà mio. Ed io sua.Ormai son decisa: guardandolo insistentemente, sfrontatamente, mi dirigo spavalda verso di lui. Mi sembra che sorrida, quasi beffardo, pensando “ chissà se riuscirai ad entrarmi dentro”. Io sono tesa. Lo guardo ancora. Allungo la mano, lo tocco facendolo danzare fra le mie braccia. E’ arrendevole. E consenziente. Ci allontaniamo veloci verso un angolo oscuro, chiuso e nascosto agli occhi indiscreti. Una porta si chiude alle nostre spalle. Siamo soli. La passione divampa immediata. Sono impaziente. Eccolo, mi è addosso. Il desiderio diventa realtà. E lo sento scivolare leggero sul mio seno, sul mio ventre, sulle mie gambe. Lo lascio fare. Uno specchio è di fronte a noi. Guardo la nostra immagine riflessa e mi perdo. Stiamo proprio bene insieme. E questo è solo l’inizio, avremo ancora tanti giorni, tutti per noi. O forse lo lascerò, esaurita la prima passione. Lui chiede nuove carezze,vuole starmi addosso, io lo placo sussurrandogli “ tranquillo, ti porto a casa con me”. Uno sguardo di intesa ed usciamo allo scoperto, ormai abbracciati. Una giovane donna si avvicina e ci chiede :"come va?",
"benissimo , dico io, lo prendo" , "ottimo acquisto, è davvero un bel vestito" aggiunge lei, dirigendosi verso la cassa e battendo il prezzo. Un sogno, a prezzo di saldo.

22 commenti:

Fra ha detto...

Questa volta ero preparata, non ci sono cascata anche se ammetto che ho capito solo alla fine chi fosse l'oggetto dei tuoi desideri. Sei proprio una piccola Circe ;)
baci

silvano ha detto...

Pensavo avessi deciso di cambiare il target del tuo blog! Fasto e passione e letteratura rosa, invece era solo un vestito. Delusione.
ciao :-))

Anna ha detto...

@Fra, mannaggia, lo so che tu non ci caschi più :-(
Ma non demordo, vedrai che prima o poi abbocchi....

@Silvano, il target è cambiato. Mi sono astenuta dal nominare l'arresto della Giunta regionale abruzzese. Del Turco in testa a tutti.
Ti pare poco? :-))
(rido per non piangere, poveri noi!!!!!!)

Saretta ha detto...

dopo il cane e il melograno sono diventata invulnerabile!
:)

zefirina ha detto...

sei tremenda, se non avessi imparato a conoscerti sarei sobbalzata!!!

;-)

Anna ha detto...

Uf....neanche mia figlia virtuale ci casca più :-(

dicolamia ha detto...

Ho resistito e non sono andata a sbirciare in fondo e non ho pensato che parlassi di un abito.
Sei forte!
Cristiana

stefanodilettomanoppello ha detto...

troppe troppe parole io di solito mi esprimo con i rutti.

Pellescura ha detto...

Scusa non ho resistito, sono andato subito alla fine. :-)

holden ha detto...

beh..che ti succede..nn ti riconosco..più in Abruzzo arrestano tutta la giunta pd e tu ke dici?:)
Dai beviamoci un goccino e cantiamo uno stornello..ciao

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Quoto Fra :-))))

Aspettavo solo con curiosità scimmiesca di vedere a quale oggetto ti stessi riferendo veramente!

Ciao!!!!
Daniele

oscar ferrari ha detto...

Un vestito? e io ingenuo che pensavo fosse un Crodino

Finazio ha detto...

Sempre maliziosa e ficcante, eh? Del resto un donnino come te è sensuale anche quando sbadiglia...

dario ha detto...

Un vestito?!?
mmmmmmmh... rimango in trepidante attesa del giorno in cui ci descriverai il tuo deodorante preferito, o il frutto tropicale, o l'ortaggio...

newyorker ha detto...

sapendo che era un trucco sono assato subito alla cassa, traduco:
ho letto solo le ultime tre righe

Anna ha detto...

Uf......

l'incarcerato ha detto...

Anna, oramai nessuno ci casca più!

Scusami se vado decisamente fuori post. Visto che apparteniamo alla stessa regione , posso dire con orgoglio chi è che denunciò la corruzione in ambito della sanità? L'Italia dei Valori? Assolutamente no, ma Rifondazione Comunista!

PS volete capire che il PD è inquinato quanto il partito guidato da Berlusconi? Vogliamo ritornare alla vera politica si o no?

Anna ha detto...

@Incarcerato,
sì, ho visto ed è stata l'unica nota confortante nella tragedia di questa notizia.
Qui in città si sapeva già tutti, da tempo.Io lasciavo anche commenti in giro nei vari blog portando come esempio di corruzione la nostra amministrazione regionale di sinistra.
Il malaffare è davvero bipartisan.Il personaggio Del Turco è l'espressione deteriore della Prima Repubblica che si ricongiunge alla seconda, senza cambiar nulla.E non escludo che possa sfociare nella terza. Vedi come lo difendono tutti?E l'ho anche votato.
Come avrai notato, ho postato su ben altro argomento perché sono nauseata ed anche disperata all'idea di dover tornare alle urne. Sono certa che non ci andrò stavolta, perché non riesco ad immaginare chi potrei votare.
Anche a Pescara, come saprai, il sindaco D'Alfonso, segretario regionale del PD,è indagato per corruzione, concussione, truffa aggravata e falso.Pare prendesse mazzette negli appalti pubblici.
Lo scorso anno a Montesilvano furono arrestati sindaco (margherita) e vicesindaco (PD) sempre per questioni di tangenti in appalti pubblici.
E questo è solamente ciò che viene alla luce.
Sono nauseata: se non fossimo un popolo di caproni(me e te compresi) ci sarebbero davvero le basi per fare la rivoluzione.

l'incarcerato ha detto...

Esatto Anna, esatto...

Tereza ha detto...

l'avevo capito subito di che si trattava ma la sensualità dello scritto non ne ha risentito affatto...puoi andarne fiera comunque
bacioni

cristina ha detto...

bè io invece stavo per cascarci....!

rodocrosite ha detto...

Forte!