martedì 15 luglio 2008

Per il bene dei cittadini

Che cattivi questi giudici, con i loro teoremi. Ora noi Abruzzesi siamo, senza governatore, allo sbando. Meglio una cattiva guida che ruba i nostri soldi , piuttosto che nessuna guida, vero? Lo dicono tutti quelli che hanno buon senso e pensano al nostro bene. Quelli che dicono che la rabbia non porta a nulla di buono. Quelli che credono tanto nel Partito Democratico.
Ma che diamine! Mandatelo prima in vacanza, 'sto poveretto, forse aveva già dato l'anticipo per la casa al mare. E poi, se proprio non potete farne a meno, arrestatelo.

Come chicca vi riporto uno stralcio del programma elettorale del suddetto presidente, a proposito degli impegni presi in merito alla sanità regionale:


"Vogliamo costruire una nuova politica sanitaria che abbia come obiettivo centrale quello del miglioramento della salute dei cittadini. Occorrono scelte di governo che rilancino la sanità pubblica come asse centrale e primario della politica del centro-sinistra, che ridefiniscano il rapporto tra intervento pubblico e intervento privato, che privilegino l'informazione e la consapevolezza da parte del cittadino dei propri diritti in ambito sanitario. Occorre inoltre sviluppare la diffusione dei servizi sanitari sul territorio, potenziando i distretti sanitari e costruendo una sanità vicino ai bisogni dei cittadini. Occorre infine sviluppare le politiche per la prevenzione e la sicurezza nei luoghi di lavoro, garantire l'autonomia e la crescita professionale degli operatori attraverso investimenti nel campo della formazione e dell'aggiornamento professionale, rilanciare la funzione dell'Osservatorio Epidemiologico Regionale e costruire finalmente l'AgenziaRegionale Sanitaria.
La realizzazione di questi obiettivi dovrà sostanziarsi attraverso la definizione condivisa di un nuovo piano sanitario regionale, che rappresenta un impegno prioritario del governo di centro-sinistra."
Inutile dire che dei suddetti obiettivi ha centrato unicamente quello del rapporto fra strutture pubbliche e private. Privatizzando il tutto nelle sue tasche.

27 commenti:

newyorker ha detto...

conosco bene il tizio e non m'è mai piaciuto....se risulterà vero quello che si dice non mi meraviglierei...ti manderò una cartolina dalle mie prossime vacanze allora ;)

silvano ha detto...

Non dò giudizi morali su questo o quello e non mi farò trascinare in polemiche. La mia è una posizione demodè, lo so, che mi porta a credere che sia un problema di sistema. Perchè non succedano queste cose c'è solo un modo: alcuni settori strategici delle società moderne, penso a sanità ed istruzione debbono rimanere al 100% nelle mani pubbliche. Al privato non interessa nè la salute delle persone nè l'istruzione della popolazione, questi sono compiti pubblici, al privato interessa solo il profitto. La storia degli ultimi anni ci ha dimostrato che questi sistemi misti nei settori siundicati sono molto onerosi per le casse pubbliche ed altamente inefficienti per il fabbisogno delle persone.
Io fiducia nei giudici ce l'ho ancora, certo che se fanno un buco nell'acqua anche stavolta saranno c...i amri per tutti.
ciao, silvano.

Anna ha detto...

Bah, Silvano, io direi: se i giudici anche questa volta verranno neutralizzati( ché il reato c'è, fidati), saranno cazzi amari....

silvano ha detto...

Ok. A me i craxiani non sono mai piaciuti ma temevo alzate di scudi. Vedremo. Intanto registro la solidarietà bipartisan di pierlui e di brunetta...che mi sa di carità pelosissima.
Spero i giudici possano andare fino in fondo.
ri-ciao.

Melania ha detto...

Ci sono Anna, di umore non splendido ma ci sono.
Anche abbastanza schifata da questo mondo.
Comunque un forte abbraccio.

marina ha detto...

la funzionaria plurilaureata con esperienze internazionali,si sentì chiedere dell'acqua e per pura cortesia, tornò con una bottiglia di minerale ed un bicchiere che posò sul tavolo. Il caro Presidente della regione Abruzzo prese il bicchiere e lo tese alla funzionaria, per farselo riempire, dicendole: grazie cara. La funzionaria, improvvisamente sorda e cieca, si alzò ed uscì.
ti presento mia figlia e quel pezzo di merda di Ottaviano Del Turco
marina

l'incarcerato ha detto...

Qualcuno dovrà riproporre la questione morale, in maniera trasversale questa volta.

Fra ha detto...

voi non capite in realtà stava portando avanti il programma, solo che anzi che occuparsi del profitto di tutto si è occupato solo del suo, infatti il Silvio che di affari e speculazioni se ne intende gli ha dato tutta la sua solidarietà. La strada è cambiare il sistema giudiziario.

Pellescura ha detto...

vabbeh ma chi ci ha mai creduto che fosse cambiato qualcosa?
E poi dicono che Dipietro li perseguitava. Questi rubavano e continuano a rubare. Tanto sanno come dare addosso ai magistrati e l'opinione pubblica è servita.

Pellescura ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Finazio ha detto...

Mi ha colpito l'arresto improvviso e l'isolamento, invece del tradizionale avviso di garanzia. Segno forse che i giudici hanno nelle mani prove schiaccianti ed il rischio dell'inquinamento delle prove era alto. Cazzo, a sinistra non sappiamo far bene niente, neanche rubare?

Anna ha detto...

Fin,
ti vieto categoricamente di asserire che NOI non sappiamo rubare.LORO non sanno neanche rubare :-))
Noi sappiamo soltanto roderci il fegato ed essere disgustati.Ed anche affranti, come nel mio caso.

Il Blogh ha detto...

SE SI AVESSE RISPETTO VERO DELLE PERSONE E SE SI CONOSCESSE LA GIURISPRUDENZA ITALIANA, SI SAPREBBE TACERE FINO AL MOMENTO DELLA SENTENZA, NON SOLO PER VALORE UMANO E DI SERIETA' MA ANCHE APPUNTO PER LA PRESUNZIONE DI BUONA FEDE DI OGNI INDIVIDUO.

TUTTI INVECE ACCUSATORI.
TUTTI INVECE COL DITO PUNTANTO...VERSO CHI..? VERSO COSA?
VERSO NOTIZIE CHE LA STAMPA CI HA FORNITO MA SENZA CONOSCERE NEI DETTAGLI OGNI QUESTIONE.

Confido nella giustizia, e invoco l'umana serietà di ogni persona affinchè si possa in ogni momento rispettare chi, in questo momento, non può difendersi.

a newyorker ed anna: visto che siete certi della colpevolezza di Del Turco, sono interessato a sapere le basi su cui vi fondate per emettere una sentenza così ferma e decisa.
tutti i documenti, file relative al reato che si imputa a Del Turco inviatemeli a ilblogh@yahoo.it oppure pubblicateli direttamente su questo blog, il tuo anna.
Così finalmente sapremo la verità!

w il mondo dei blogger-detective!

aspetto aspetto!

il Blogh.

♥gabrybabelle♥♥ ha detto...

Non so se mi fanno piu schifo le interviste ai politici di questi due giorni(ho seguito l'intero dibattito mattutino sulla sette)o se devo riderci sopra,visto il detto"Una risata al giorno leva il medico di torno"E' gia perchè è di questo che si parla,sanita' e medici corrotti e collusi con i politici.I poveracci come noi se NON vogliono pagare(invito dato con il sorriso sulle labbra)debbono avere la santa pazienza di aspettare il "giusto tempo" e cosi ti ritrovi in una lista d'attesa lunga anni che devi sempre rinnovare per non perdere il posto:Tu sai che paghi le tasse,che ti tolgono un marea di soldi per il sostegno alla sanita' pubblica,che ormai qst merdosi di politici by-passano tutto e tutti e cosi ti ritrovi a pagare ticket costosissimi anche su medicine salvavita"aspettando l'operazione"e poi noi dovremmo farci quattro risate quando questi strz vengono presi con le mani nel sacco.Senti mo' Anna che dici vengo li a portare le arance e le sigarette al signor Presidente di regione?Scommetto che lui quando ha avuto bisogno di qualche intervento o di una semplice visita,sia lui,sia i suoi amici,sia i suoi parenti avevano ed hanno tutte le porte aperte immediatamente.Che la giustizia faccia il suo corso,tanto hanno imparato tutti a pagarsi fior fiore di studi di avvocati per mandare e rimandare il caso,magari chiedendo una diversa sede di dibattito,semplicemente perchè"Il giudice non ha mostrato simpatia nei confronti dell'accusato"(chissa' perchè dovrebbe mostrargli simpatia)Intanto chi ha bisogno veramente fa in tempo a crepare,oppure ,al contrario,ci sono dei poveracci che sono stati massacrati e NON avranno giustizia,insomma per fartela breve NON credo che in questo paese anche volendo si possa avere una giustizia uguale per tutti,la bilancia pendera' sempre dalla parte del piu forte.....economicamente,.Ho scritto una banalita'?forse,ma è la dura realta' su cui dobbiamo confrontarci!!ciao anna,gabrybabelle

emanuela ha detto...

Beh! sulla vacanza hai ragione. Potevano arrestarlo dopo.
Povero PD!

l'incarcerato ha detto...

Volevo rispondere a Blogh che Rifondazione Comunista stava denunciando queste cose da molto tempo, tanto che è stato proprio il partito a mandare documenti alla questura.

newyorker ha detto...

quando ieri ho scritto che conosco bene il tizio sappiate che mi riferivo proprio ad un acquisto di casa da parte sua del valore di due miliardi, parlo degli anni '80. Non posso dire altro

zefirina ha detto...

tangetopoli non è mai finita, mio marito che lavorava in banca me lo diceva sempre, continuava a veder borse piene di soldi girare....girare...non temo di svelare nessun segreto bancario, primo perchè è un segreto di pulcinella, secondo perchè mio marito è morto da tempo

giulia ha detto...

Ciao Anna.....articolo doc.........Non sò se questo governatore sia onesto....non lo credo!! Chi è onesto in politica, nessuno. Non si arriverà mai a delle verità...solo con una rivoluzione ben organizzata o un colpo di stato......non c'è altra alternativa. Altrimenti tra fascismo galoppante e leggi fatte per chi ha soldi noi moriremmo di stenti.......un bacio Luisa
purissimaaa

Nemo ha detto...

La politica logora chi non la fa (cioè noi). Lo so, è il momento delle (mie) frasi scontate :)

newyorker ha detto...

do' stai???

Farfallaleggera ha detto...

Mah che dire...classica storia del politico al potere, nulla di nuovo all'orizzonte. Ciao giò

forejeco ha detto...

Ciao ANNA!!!
ANNA, non importa che una cosa sia vera o no, basta ripeterla tante volte e alla fine sarà vera.
Un bacio
Paolo

Pellescura ha detto...

per il blogh,
Questa cosa che se uno ruba e lo sbattono in galera e che io possa chiamarlo ladro solo dopo un tot di anni, quando ci sarà il terzo grado, mi sembra troppo garantista. Oppure i magistrati sono sadici e dei gran cazzari imbroglioni e i politici dei grandi uomini perseguitati...credo non sia così.
E poi datemi il diritto di dire ladro a un politico che va in galera, cazzo!

BC. Bruno Carioli ha detto...

Il nodo della questione morale è ancora irrisolto.
Non vi può essere un partito della questione morale, diverrebbe moralismo.
Occorre che l'etica pervada tutti ma non basta.
Le istituzioni hanno bisogno di bilanciamenti di poteri, non di eletti e nominati in un plebiscitarismo che rende tutti oggettivamente pezzi di uno stesso puzzle.

Il Blogh ha detto...

Fino a che non è dichiarato colpevole per i reati per i quali è imputato, per me è innocente.
Secondo proprio il principio banale e scontato del fatto che se non si dimostra il contrario, la persona èè di per sè innocente.
E anche secondo il principio (costituzionale) della presunzione di buonafede.

Quindi tutti i "quel ladro..quel ..." sono misere dichiarazioni di chi ha voglia, come sempre, di aizzare l'odio e di farsi sentire, perchè provocare è tanto utile e perchè "siccome lo dicono in molti, siccome è già in galerea allora secondo me è colpevole" o addirrittura secondo quelle belle dichiarazioni che fanno sempre ridere "lo sapevo che era un ladruncolo...bastava guardarlo in faccia.."

E' questa la serietà e il clime con cui si deve vivere?

Mah...........

tutti pronti ad accusare il dito, quando non si è chiamati in causa.

Bella roba.
Complimenti.

Pellescura ha detto...

In un mondo in cui i grandi studi legali sono ormai maestri nel fare rinviare, procrastinare, cavillare e addirittura ormai riescono pure a farsi fare le leggi che gli facilitano il lavoro, nessun uomo ricco sarà mai dichiarato ladro al terzo grado do giudizio.