lunedì 28 luglio 2008

Emergenza

In primo piano Cristina, 16 anni, e Violetta, 14 anni, fanciulle Rom.Già segnate da una vita di stenti e colpite da pregiudizi difficili da sopportare alla loro età. Morte affogate su una spiaggia italiana.
In secondo piano una coppia di turisti prende il sole.
Stiamo vivendo la più grave e la più pericolosa delle emergenze, quella dell'indifferenza.

......................

33 commenti:

antoniovergara ha detto...

c'è un'altrs immagine ancora più inquietante che mostra i bagnanti stesi sul lettino a nemmeno un metro dai cadaveri. pazzesco.

Anna ha detto...

Hai ragione Anto', la pubblico. E' agghiacciante!

l'incarcerato ha detto...

è terribile ! io ODIO GLI INDIFFERENTI!!!

Saretta ha detto...

mamma mia...
non ci credo, davvero se lo racconti in giro non ci crede nessuno, e terrbile.

silvano ha detto...

Gli indifferenti ci sono sempre stati. In questo caso non c'entra nulla essere o meno rom, fossimo morti tu o io su quella spiaggia non gliene sarebbe importato ugualmente nulla e nessuno, rifiuti da spostare in fretta dalla battigia, perchè non è un bel vedere e non è igienico.
Parlerei addirittura di ignavi ancor più che di indifferenti. Gli indifferenti, in modo esecrabile magari, ma una qualche scelta l'hanno fatta, gli ignavi no.

Anonimo ha detto...

Come fossero due carogne di animali!
Che insulto alla razza umana!
Cristiana

donnigio ha detto...

...Anna, non credo che questo periodo sia maggiormente caratterizzato dall'indifferenza di altri... La mia memoria non ricorda periodi di gran solidarietà nei confronti del "diverso" e del "debole" nel nostro paese. L'indifferenza di cui parli, è semplicemente ed orribilmente PAURA.. e forse in questo periodo storico è questo lo stato d'animo che detta legge e determina scelte e comportamenti. Ci aggrappiamo con i denti a quel poco che ci ricordi d'esser stati benestanti...e ci teniamo alla larga da ogni minaccia esterna... E poi diciamolo, da sempre, esistono morti di serie A e morti di serie B... questo è il vero dramma!!!!!

Anna ha detto...

Non so se per la morte di un Italiano sarebbe stato lo stesso. Forse sì, anche se penso che il fatto che fossero bambine avrebbe potuto influire. Ma erano bambine rom, di quelle che chiedono l'elemosina e rubano.
Ricordiamo lo slavo che salvò, a costo della sua vita, il bambino che stava affogando. Non fu neanche ringraziato dai genitori.
Credo che il razzismo ci sia, e tanto. Inutile minimizzare. Gli indifferenti ci sono sempre stati, sì, ma questo caso è eclatante e segno di una società che si sta imbarbarendo.
Sono sicura che quelle persone non sono indifferenti alle veline ed alla fauna dei vari VIP che popolano i giornali che leggono in spiaggia. Sono sicura che se distesa lì ci fosse stata una tronista della De Filippi, sarebbero stati tutti lì commossi a partecipare. E questo è segno dei tempi che viviamo.

Pellescura ha detto...

La foto è agghiacciante. Ma voi che avreste fatto? Ve ne sareste andate a casa? Spostato un po' più in là? Giusto per capire l'atteggiamento più corretto, senza ironia...

Anna ha detto...

Io mi sarei disperata, come mi dispero per la morte di ogni bambino e sarei andata via...

BC. Bruno Carioli ha detto...

Indifferenti alla morte di chi è considerato diverso.
Magari gli stessi che si commuovono davanti alle fiction.

silvano ha detto...

@Anna: sei ottimista, pensi che siano indifferenti solo per razzismo. No sono indifferenti oltre che razzisti. Come ho già detto fossimo morti tu o io sarebbe stato uguale, fosse morto un VIP o un mona di un tronista avrebbero fatto la veglia funebre.

Tereza ha detto...

indifferenza
una parola che non respira
morta

Cesco ha detto...

Indifferenza... io direi di più ma poi potrei essere volgare. Questo è il frutto malato della campagna di "desensibilizzazione" attuata verso la comunità rom. Come a dire "due in meno".

stella ha detto...

Cesco in modo crudo ha letto nei miei pensieri!E' orribile tutto ciò!!!Se ti interessa, ho postato sull'indifferenza.

giulia ha detto...

Davvero Anna, questo paese sta vivendo un momento molto triste. E, le cose che si sentono e si vedono sono inquietanti... Un abbraccio, Giulia

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

La cosa è scandalosa, ma temo anch'io che in questo caso italiani o rom non faceva differenza.

L'indifferenza in certi casi non guarda in faccia a nessuno. Ed in questo è vile con assoluta equità...

stefanodilettomanoppello ha detto...

e le ferie sono le ferie e poi quelli come vicini di ombrellone non rompevano i coglioni quindi non scassate. Tanto poi dono 50 euro a Telethon.

Anna ha detto...

Stefano ha detto tutto.
C'è da aggiungere, infatti, a tutto questo anche l'ipocrisia. Ma quello non è segno dei tempi, quella è davvero sempre esistita.

silvano ha detto...

Anna quando hai un momento vai dalla Donna Cannone (bel post) ma poi c'è Mike!
;-)

oscar ferrari ha detto...

Bisogna anche cercare di capire, forse avevano bisogno di riposarsi perchè la sera prima avevano partecipato ad una fiaccolata contro la mafia

rodocrosite ha detto...

Scusate ma lo slavo che ha salvato il bambino mi ha fatto venire in mente una barzelletta:
-Pronto?
-Sì?
-Salve, è lei che ha salvato mio figlio mentre annegava?
-Sì!
-Che si è buttato fra le onde e l'ha tirato fuori?
-Sì, sì!!
-E lo zainetto?

Ecco, forse non è proprio fuori tema.

Tereza ha detto...

come foglie secche...

Tereza ha detto...

ma dimmi, Anna, dove abbiamo sbagliato per meritare questo scempio di paese?
sono sconsolata
e
di più

Anna ha detto...

La rabbia fa bene Tez, la rassegnazione è grave, invece.
Cerchiamo di trasformare il nostro sconforto in qualcosa di positivo.
Non stanchiamoci mai di sorprenderci e di indignarci e di dirla, a costo di tutto, a chiara voce questa indignazione.
Non possiamo fare di più, purtroppo....

newyorker ha detto...

pagina indegna e non è neanche la prima.....ma insomma ndo' stai???? qui o di là?????uff mo' hai messo pure la parola d'ordine...

M.Cristina ha detto...

A me questa gente mi fa schifo!!!
Non ci sono giustificazioni. Sono il nulla.

cometa ha detto...

@m.cristina : purtroppo non sono il nulla: sono la maggioranza, sono la norma, sono quelli che hanno eletto questa perla di maggioranza, sono quelli che incontri ogni giorno sul bus, in coda alla posta, il pizzicarolo il dentista il giornalaio ecc. ecc.

Sono d'accordo anche con chi dice che sono razzisti & indifferenti.
Ma non abbassiamo la guardia!
Non è proprio il momento giusto per farsi prendere dallo sconforto!

LuCa ha detto...

hai ragione anna, l'indifferenza è uno dei mali peggiori!!
ps: mi dispiace per l'anonimo che ti ha fatto casini nel pc, ma se ora è tutto a posto..meglio così! io comunque dico w i Mac e Linux!
un saluto :)

Luca

Alessio ha detto...

Ciao Anna, ho visto che hai inserito il banner, ne ho fatta una versione leggermente più piccola appositamente per il tuo blog così viene visualizzato bene. Passa pure a prenedere il codice e sostituiscilo se ti va. A presto, Alessio

cristiana ha detto...

Hai ragione Anna,anch'io me ne sarei andata.Forse quello che ci frega è la troppa immaginazione.
Immaginarle ancora piene di vita,con un domani.Immaginare la disperazione di chi le amava e le amerà.Immaginare l'indifferenza e la cattiveria che le hanno sempre accompagnate,anche da morte.
Cristiana

silvano ha detto...

ciao.

cristina ha detto...

non so proprio come c.... si fa a non avere un'emozione, un sussulto.... che schifo!