giovedì 8 gennaio 2009

Lo sfortunato

Percepire di vivere in una Repubblica delle banane è senz'altro sconfortante,e umiliante, ma ha i suoi risvolti comici, di quelli che tirano su in momenti di tristezza. Non ho mai pensato che l'Italia, con questo governo, potesse assurgere a ruoli primari sulla scena internazionale in fatto di politica estera, men che meno di diplomazia. La situazione è quella che è, ed è tragica, ma converrete con me che l'imparegiabile ministro Frattini ce la mette tutta per tirarci su il morale. Uomo di bella presenza, elegante,quasi avvenente, volto espressivo come quello di una trota abbronzata, sorriso latente, occhio vispo, talora languido, da pesce che giace in frigo da qualche giorno, ha avuto, in questa immane di tragedia, delle intuizioni fulminanti ed ha elaborato tesi illuminanti. Prima della fine dell'anno ha sentenziato,convinto, rassicurandoci, di escludere un attacco via terra contro Hamas. Disgraziatamente, tre giorni dopo, Israele ha attaccato. Un paio di giorni fa, ha dichiarato " I morti Palestinesi sono vittime di Hamas", in barba a tutti i cretini che, come me, pensano che siano vittime delle bombe e dei carri armati israeliani. La sua disgrazia è che il capo Dott. Berlusconi è troppo impegnato a regalare Alitalia ad Air France, per poter dire anche una minima parola, seppur del tutto ininfluente, sulla tragedia della guerra. E non può neanche recarsi in Medio Oriente a dare pacche sulle spalle per favorire la pace. E' toccato quindi a lui dire qualcosa mentre era in vacanza, sugli sci. Aggiungiamo il fatto che quei diavolo di Russi attaccavano la Georgia in piena estate,mentre lui era alle Maldive, al problema di Gaza in periodo di alta stagione per gli sport invernali, mentre il poverino si riposava sulla neve, e ammettiamo che il nostro eroe è sfigato. Gli è toccato spiegare agli Italiani quanto fosse drammatica la situazione ed invocare il "cessate il fuoco", fra uno skylift e l'altro, con gli occhialoni da sole, la tutina multicolor e la cremina sul naso: uno spettacolo! Caro ministro, mi permetto di suggerirle, al contrario di Lina Sotis che la invita a portare con sé il bagaglio doppio con abiti di ordinanza, di avvisare il mondo intero circa le date delle sue vacanze: non vorrei che, alla prossima gita, qualcuno decidesse inopportunamente di promuovere un'altra guerra. In seconda istanza, invito il ministro Brunetta a tagliarle definitivamente le ferie: secondo me lei, oltre ad essere sfigato, la sfiga la porta anche. E mi auguro che non voglia avere la brillante idea di consigliare agli Israeliani missili intelligenti, approntati dal nostro La Russa, sotto la diretta sorveglianza del ministro Gasparri.

27 commenti:

Cesco ha detto...

Cara Anna, Repubblica delle banane è proprio il termine esatto, perchè i nostri ministri nel mondo sono visti come quei fumetti della settimana enigmistica, dove vedi tutto surreale, si esagerano le cose quotidiane per parodiarle. E i ministri di Berlusconi sono esattamente una parodia della politica seria. Berlusconi è incredibile, ha messo nei ministeri alcuni degli uomini più buffi che aveva nella scuderia, utilizzando la tattica che utilizzava nella precedente legislatura: farci ridere e nel frattempo farsi i fatti suoi in santa pace. Mentre infatti spalanchiamo gli occhi di fronte ad un uomo come Frattini, che se pensi che è l'uomo che ci rappresenta nel mondo ti mancano le gambe per lo sconcerto, il nano di Arcore continua con il suo sorriso sornione a fare a pezzi l'Italia, mangiandosela pezzo dopo pezzo, e sta approntando un piano per il presidenzialismo che lo incoronerà Duce definitivamente.

silvio di giorgio ha detto...

bellissimo post, scritto al vetriolo e fioretto come piace a me. spero che apprezzerai i miei complimenti, non li faccio mai quando non sono sentiti...;-) bravissima!

Gatta bastarda ha detto...

ahahah se non fosse un personaggio così triste (come l'italia di questo momento) sarebbe davvero un grande comico!

Anna ha detto...

@Cesco,
se penso al presidenzialismo, volo alle Barbados, per sempre.

@Silvio,
certo che li apprezzo, visto chi me li fa. Leggendoti sto imparando anche io :-)

@Gatta,
e non è l'unico di comico. Siamo governati da una bella compagnia di comici, con capocomico d'assalto. Peccato che c'è da piangere....

Anonimo ha detto...

comico?!?!?! Anche la comicità è arte e Voi di sinistra avete sempre detto che tutte le forme di arte e cultura in genere, quindi satira, comici ecc. appartenevano appunto a Voi; ragion per cui ho sempre pensato che non solo i comici ma anche i pagliacci(perchè anche l'attività circense è arte) fossero tutti di sinistra. Mi confondi le idee

Anna ha detto...

@Anonimo,
apprezzo la tua tenace presenza ed i commenti che generosamente apponi ai miei post. Meno il tuo essere anonimo.
La satira appartiene alla sinistra, è vero. E lo si può affermare senza tema di smentita.Anche se ora, devo ammettere, è abbastanza sotto tono. Troppi spunti, troppo materiale, si rischia di diventare dispersivi. Anche molti comici sono di sinistra. Mi sento però di conferire a buon titolo la palma d'oro della comicità involontaria alla nostra destra al governo. A ognuno il suo.

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Siamo sempre più alla frutta.

Anna ti chiedo per favore di passare da me per un appello importante per aiutare una madre a conoscere la verità sulla morte di suo figlio ed avere giustizia.

Grazie di cuore
Daniele

oscar ferrari ha detto...

Frattini è un grosso bluff, pensa che i primi a dargli credito siamo stati proprio noi bolzanini

Nemo ha detto...

Non oso immaginare Gasparri che sorveglia un missile intelligente!

zefirina ha detto...

forse, (è un forse satirico) il b. non ha ancora capito che non si scelgono i ministri in base ad una loro eventuale "bella presenza" e fotogenia, ma in teoria si scelgono per le loro competenze, nel caso di questo governo mi sembra siano stati scelti in base alle loro incompetenze e in base alla capacità direttamente proporzionale a quella del loro "capo" di fare brutte figure!!!!

Silvia ha detto...

Frattini ne ha già fatta più di una...Non dimentichiamo la figuraccia che ci ha fatto fare alla Fiera del libro di Guadalajara, prestigiosa rassegna di cui l'Italia è stata ospite d'onore...
Che vergogna :-/

"El Pais" racconta che si è presentato in notevole ritardo alla conferenza indetta proprio in onore dell'Italia, con al seguito una dozzina di collaboratori. Si è messo a riordinare le sedie del palco degli oratori, di modo tale da apparire al posto di presidenza della conferenza (che spettava invece di diritto al Direttore della Fiera). Dopo un discorso "pieno di retorica e luoghi comuni" ha pensato bene, nel corso degli interventi degli altri oratori, di chiamare a sè uno dei suoi collaboratori, dettargli una nota, rispondere al telefono, richiamare lo stesso collaboratore per farlo parlare al telefono, ed infine - proprio mentre stava parlando il Direttore della Fiera - alzarsi e levare le tende lasciando attoniti i presenti in sala. Una villania unica, che ha costretto i vari editori italiani presenti a Guadalajara a scusarsi con gli organizzatori!

Sì, trattasi proprio di una Repubblica delle banane...

Un sorriso cara Anna

l'incarcerato ha detto...

Mi sa che alla fin fine ti sta più simpatico Berluscono, scherzo Anna.

Comunque Frattini è proprio sfortunato, o porta sfiga? Era quello che aveva presentato la domanda per far parte della P2, ma ha avuto la sfiga che era stata scoperta e quindi sciolta. Oppure aveva portato sfiga?

ps grazie Anna per il tuo appoggio. E passaparola con i tuoi amici!

silvano ha detto...

Devo dissentire cara Anna, questa volta ti sei scelta un compito troppo facile. Dalle mie parti, in dialetto si direbbe: "lè come darghe a uno che caga".
Se non si capisce traduco ma mi sembra accessibile anche per i non veneti.
;)
ciao, silvano.

Anna ha detto...

@Daniele,
io direi che siamo all'ammazzacaffè :-)

@Nemo,
dici che due intelligenti insieme ti sembrano troppo?

@Zefi,
è la triste realtà.

@Silvia,
grazie per il contributo. Qua mi sembra che se ci mettiamo a scavare se ne scopre una al giorno :-)

@L'incarcerato,
secondo me Frattini è il Pippo della situazione. Topolino lo sappiamo chi è, vero? :-))

@Silvano,
il veneto mi risulta un po' ostico, anche se, quando vado a Venezia, dopo mezza giornata, mi sembra quasi di saperlo parlare. Prendo facilmente la "calata" :-)
E quella calata mi fa sentire tanto leghista :-))

E' come dire: uccidi un uomo morto?

intrigantipassioni ha detto...

(devi pensare un po' a sinistra, devi pensare un po' a sinistra, devi pensare un po' a sinistra, devi...)
No, non riesco... Pero' ho letto comunque ocn interesse. Adoro le opinioni... specialmente le tue.

Anna ha detto...

@Intriganti,
cara, va bene che sei forzista, ma non mi dire che Frattini ti piace e che lo approvi. Non ci credo, neanche se ti butti a terra e fai i capricci :-))
Sei troppo intelligente.....

Luciano ha detto...

Cara Anna, non solo una Repubblica delle banane io aggiungerei anche di magna magna...
Ho visto la tua bandiera per la pace se ti va e passi dal mio blog potresti aderire all'iniziativa che stiamo organizzando tra iblogger per il 12 aprile p.v.
ti aspetto.
Ciao.

Mammamsterdam ha detto...

Ma come mai il 99,99% di quelli che esordiscono con "Voi di sinistra" risultano anonimi? Dev'essere rivenuto baffone e nessuno che se ne sia accorto.

Blogger ha detto...

Bellissimo post Anna.

Una sola cosa.
Non osare mai più dire che Frattini non è un bell'uomo (gli hai dato del pesce lesso).
Io gli farei male se lo incontrassi in bagno pubblico molto buio.
Blogger

cristiana ha detto...

Mi sembra che non sia l'unico a portare sfiga.
Primo fra tutti metterei il suo boss,che da quando è al governo,ne sono successe di tutti i colori.
Cristiana

stella ha detto...

Ciao Anna.

XPX ha detto...

In questa posa qui sembra la bella copia di Msatella ...

A Khudori Soleh ha detto...

salam from khudori

Stefania ha detto...

Più di quello che dicono, mi preoccupa quello che fanno e più di quello che fanno mi preoccupa quello che NON fanno.

Lello ha detto...

..io ho avuto la sfortuna di conoscerlo (purtroppo). Aggiungo che parla un inglese da farti venire la pelle d'oca. É una vergogna per un ministro degli esteri!!!

Franca ha detto...

Hai proprio ragione.
I casi sono due: o è sfigato lui o porta sfiga...

intrigantipassioni ha detto...

@anna ... No, infatti non mi piace. Secondo me e' un imbecille... pero' non lo dire a nessuno ;-)