sabato 12 gennaio 2008

Tocca anche a me


Eccomi qua, tra una papessa sempre più livorosa che, brandendo il Foglio a mo' di ostensorio, rimbrotta il sempre più buonista Veltroni che incassa e porta a casa a capo chino e l'amico Bush che promette in Israele la pace entro l'anno, ed io che non credo neanche un po'alla sua volontà di dirimere l'annoso problema e mi domando cosa mai ci sarà dietro. Tra l'operaio delle Fonderie Pilenga ,in provincia di Bergamo, che denuncia poca sicurezza sul lavoro e viene arrogantemente sospeso senza retribuzione per tre giorni e una Illary Clinton che piange finte lacrime per commuovere gli Americani creduloni ,ché gli Americani sono molto più creduloni di noi Italiani e più rimbecilliti da TV e consumi. Tra la spazzatura, in una Napoli commissariata dal super poliziotto De Gennaro che passa dai misfatti di Genova ad un probema che si spera possa risolvere più dignitosamente, e il presidente Napolitano che mette la parola fine alla domada di grazia per Contrada, con Mastella che non può che prenderne atto.
Dicevo: eccomi qua, che emergo da questo blob di notizie e notiziacce, ad occuparmi del nostro mondo di blogger.

La deliziosa My Funny Valentine (http://tremaredamore.blogspot.com/) ,che ha scoperto da pochissimo tempo il mio spazio, mi ha nominata per il Thinking Blogger Award. La ringrazio di cuore per le belle parole che ha speso per me e, nonostante mi augurassi di averla fatta franca, mi accingo a parlare dei cinque blog che voglio segnalarvi.

1. La mia adorata Ronna Ndunetta (http://ioaspettote.splinder.com/) con il suo "vita gay....osa".
E' un po' di tempo che la cara Signora non scrive nel suo blog, perchè pare che sia in crisi creativa e personale, insomma, sta "nu poc scucciata". Dietro lo peseudonimo si cela un maturo signore partenopeo, ovviamente gay, che non ha perso la speranza e la voglia di incontrare l'amore quello vero, fatto anche di quotidianità e di condivisione di gioie e sofferenze.I racconti,
romanzati, dei suoi incontri intimi con bei giovanotti sono esilaranti e commoventi al tempo stesso; l'argomento scabroso è trattato con una lievità ed un tatto veramente unici.
2. La cara Banana (http://banana-barcollomanonmollo.blogspot.com/) con il suo "Il piccolo
grande mondo di banana". Per me ormai è "la mia piccola", non perdo nessuno dei suoi post perchè il mondo dei giovani mi affascina e, non avendo figli che possano aggiornarmi, sono avida di sentirmi vicina a loro e di poterne condividere idee, ambascie ed aspirazioni. Banana sta
attraversando un periodo difficile, ma la RINASCITA è vicina : la festeggeremo insieme, ne sono certa.
3. Un recentissimo incontro, quello con Newyorker (http://newyorker01.wordpress.com/).
Sono arrivata nel suo blog non so neanche come, mentre mi perdevo in una delle mie notti
insonni. Piacevolissima scoperta di un'anima gemella: dall' amore per New York, alle infantili e devastanti esperienze con le suore;dal disincanto per la politica, che credo abbia frequentato negli anni giovanili, al bonario cinismo che accompagna alcuni suoi post; dal timore di guardare le vecchie foto, alle stesse canzoni che ci evocano tanti ricordi. E poi, mi piace come parla dell'amore.
4.Il blog di Paola (http://tusitala.blog.kataweb.it/) Tusitala. Per alcune cose sono in disaccordo con lei, ma trovo che sia una donna determinata che offre degli spunti di riflessione interessanti. In lei ravviso una diversità che ci avvicina: Paola dà per scontato che molte cose che lei si è "guadagnata" per averle messe a fuoco, sviscerate e metabolizzate siano sconosciute ad altri e se ne fa depositaria, portatrice e paladina; al contraio, io do per scontato che le cose per me ormai assunte siano tali per tutti, dandole per universali ed inalberandomi quando scopro il contraio. Due diverse forme del medesimo atteggiamento.
Ho deciso che mi fermo qui, perchè gli altri blog che frequento e che leggo sono i vostri, miei cari amici ,e noi già ci conosciamo alla grande e sappiamo che ci stimiamo e capiamo a vicenda.

Le persone citate sono libere di raccogliere o meno l'invito ad aderire all'iniziativa del Thinking Blogger e quindi di seguire le seguenti prescrizioni :
1. partecipare se si è stati nominati
2. lasciare un link al post originario inglese
3. inserire nel post il logo del Thinking blog award
4. indicare i 5 blog che hanno la "capacità di farti pensare".


Chiedo venia per il post così lungo, non accadrà mai più : è una promessa.

9 commenti:

Banana ha detto...

Aiutooo sono stata nominata! Cavoli, non me lo aspettavo assolutamente! Bene, appena capisco cosa devo fare esattamente procedo con le mie nomination...in positivo!
Piccolo dubbio: ma si può rinominare persone già nominate?
Mannaggia Anna...:-)grazie!!

Anna ha detto...

Banana, piccola, ti ho nominata perchè mi piaci e perchè amo condividere le disgrazie con chi amo....haahahahahha

P.S. Nomina chi ti pare, che ti importa :-))

Roberto ha detto...

Ciao Anna sai che sta cosa del nominare dei bloggers non lo mica capita tanto bene,ma sono anche qui per agurarti una buona domenica di sole,qui da me adesso diluvia.
Buona notte
roberto

Anna ha detto...

Roberto,
è semplice: qualcuno ti nomina perchè gli piaci e tu devi nominare altri cinque che ti piacciono: come in un gioco di bambini.
Grazie per il tuo passaggio sempre graditissimo, anche qui diluvia da 12 ore :-(

Anonimo ha detto...

grazie, ne parliamo domani...newyorker

Anonimo ha detto...

eccomi! ...buon lunedì!
innanzi tutto grazie della nomination ma, avendomi appena conosciuto, non potevi sapere che dai meme e dalle catene di santantonio rifuggo come fossero peste...mi prendo volentieri e lusingato solo il nocciolo (la motivazione che ti ha spinto a nominarmi ma non il resto....
newyorker

P@ola ha detto...

Mi piace e mi ci ritrovo nella motivazione che hai dato alla mia nomination.
Non so ancora cosa ti risponderò.
Per certo lo farò ma fra un po'.
Cosa significa ?
Che mooooooolto banalmente da ieri ho un gran mal di schiena. Io che non ho mai sofferto di mal di schiena...credo di aver adottato una postura non corretta...
Ad ogni modo quando si prova un po' di dolore fisico Non si riesce a riflettere e neppure a pensare...
Abbi pazienza, passerà !

Anna ha detto...

Newyorker,
come dico nel post, non mi aspetto assolutamente che i nominati aderiscano alla richesta. Ci ho tenuto a fare il tuo nome unicamente per farti conoscere ad altri amici che frequentano il mio blog.Le catene non piacciono neanche a me,come dico in alcuni post, e sono belle proprio perchè si possono spezzare :-)
Buon lunedì a te!

Paola,
mi spiace per il mal di schiena: passerà,certo!
Non preoccuparti di raccogliere il mio invito , anche perchè credo che tu non possa piegarti, viste le tue condizioni:-))
Fallo solo se ti va.
Un bacio...

ericablogger ha detto...

grazie Anna di averci fatto conoscere NewYorker
un altro che non ama le catene di Sant'Antonio come me !!!
anch'io ho rifiutato la nomination speciale di Duccio ...
un saluto erica