lunedì 18 febbraio 2008

Vorrei


Vi parlavo del post che intendo fare sul mio considerarmi persona di sinistra e sulla direzione che vorrei intraprendere a ridosso di queste elezioni. Ebbene, inizio a scrivere e ogni cosa mi sembra scontata, ovvia, banale. Provo a trarre delle conclusioni e queste non escono. Mi sono decisa a non buttarlo qui di getto, come faccio per tutti i miei post, e mi sono rifugiata su Word; sto scrivendo lì, per poi fare un copia incolla qui. Ma l'impresa è ardua. Scrivo e cancello a spron battuto. Quando rileggo le mie parole mi faccio pena. A volte mi appaio una patetica nostalgica, a volte un' altrettanto patetica utopista, a volte addirittura demagogica, altre disgustosamente buonista.Vorrei davvero prendermi per mano e portarmi da qualche parte. Anelo una meta, una meta condivisa. Vorrei scorgere un barlume di trasformazione,vorrei trovare una strada, vorrei non sentirmi sola,vorrei dei punti di riferimento,vorrei poter dare ancora,vorrei creare speranza, senza seminare illusioni, vorrei poter spronare le persone a partecipare,vorrei poter credere io per prima, vorrei.........
Il dipinto è "La Maddalena addolorata" di Caravaggio, 1605

21 commenti:

guga ha detto...

Fai come me, stavolta: vota per la persona.
Appoggiamo Walter Veltroni.
Non è la summa dei nostri desideri, ma neanche la fogna che propongono dall'altra parte.
Io guga, ex rifondarolo disgustato dal comportamento irresponsabile di Franco Giordano.

LuCa ha detto...

mah...in effetti la sinistra è parecchio incasinata da quanto ho capito..anzi, il problema è che li è tutto un miscuglio di magna-magna, ormai mi sono rassegnato all'idea che bisognerà fare un ripulisti rivoluzionario! comunque, se proprio dovessi votare (tanto non posso) voterei Di Pietro: è l'unico che mi sipira fiducia.

PS: sei sempre cosi sognatrice e quasi svagata oserei dire, nei tuoi post c'è sempre quest'aria sognante quasi malinconica..! Ma è bella!
Ciao

Luca

Anna ha detto...

Luca,
grazie della visita.
Aria svagata, sì, hai ragione. E mi piace il fatto che me lo dica un quindicenne :-))
Malinconca anche, ma solo a volte.
In genere sono una gran mattacchiona.
Ho letto da te e ti sono vicina....

Guga,
davvero non so. Non credo che ce la farò anche questa volta a votare per scongiurare il meno peggio. Vorrei votare l'Arcobaleno, ma sono disgustata quanto te. Ma ti prometto che penserò alle tue parole.

lupo42 ha detto...

Ciao Anna, fossi in te non mi preoccuperei per le difficoltà che stai incontrando, adesso, mentre cerchi di scrivere qualcosa di un po' più -come dire- strutturato. A volte è complicato mettersi davanti alla pagina vuota e sentirsi dentro: ed ora, cosa dico ? Ma mi pare che l'inizio prometta bene, mi piace come descrivi questa tua incertezza, i tuoi dubbi, ecc. Attendo con fiducia di vedere l'esito del tuo lavoro attualmente in progress, e ti prometto sin d'ora un aiuto "ermeneutico" ... Ma non penso ce ne sarà bisogno, anzi, mi pare di capire che sotto sotto le tue idee sono chiarissime. Ciao e buon word !
Lupo.

jimbao ha detto...

Ciao! Sono contenta che le i soldini al posto delle lucciole ti abbiano risvegliato un bel ricordo. A me sembra sempre di averle lì davanti, sotto il bicchiere sul tavolo di marmo. La casa di montagna non c'è più, e neanche la zia che mi ospitava all'epoca. Ricordo tutto con tanta nostalgia (e una lacrimuccia!)

Roberto ha detto...

Non sei l'unica ad essere confusa,penso che in fila ci siano parecchi italiani a non capirci più nulla.
Bello il quadro di Caravaggio,lo sai sono a 3 km dal luogo di nascita e tutte le mattine vedo il muro dove hanno disegnato il suo volto,ma mi dispiace dirti che è tutto in rovina.
Buona serata
Roberto

mariad ha detto...

cara anna io ricordo, l'anno scorso, un congresso con tutti i segretari dei ds. Fassino parlò per 2 ore...
alla fine risuonarono le note del cielo è sempre + blu e, mentre con altre 3000 persone uscivo dalla grande sala all'eur, mi sembrava di venir via da un funerale. Non vorrei sembrare patetica ma confesso che 2 lagrime mi segnavano il viso. E nel pullman che ci riportò a casa nessuno aveva voglia di parlare, di commentare. Nessuno che accennasse anche vagamente al "caro estinto".
In quel momento capii che era definitivamente finito qlcsa.

Ora credo che qlsiasi tentativo di riportare in vita quel qlcsa avrebbe l'orribile effetto di una riesumazione. Penso che sia anche questo il motivo che fa sembrarei "deologico" qlsiasi discorso sulla sinistra vecchia maniera, e stanco, vecchio, privo di vitalità.
Si possono solo riprendere le fila di un discorso secondo me, ma non certo guardandosi solo alle spalle.

ps Madonna addolorata? bellissima ma è una metafora???
;-))

antoniovergara ha detto...

off topic:
ma sade che fine ha fatto? :-)

Anna ha detto...

Cara Mariad,
quello che dici è giustissimo. Bisogna uscire dalle vecchie logiche alle quali quelli come me sono rimasti ancorati. Questo è quello che mi vado ripetendo. Con rammarico prendo atto del fatto che le ideologie hanno fallito. Ma gli ideali restano.Tutto sta a coniugarli con qualcosa e qualcuno che non li calpesti.
L'appiattimento del quadro politico è sconcertante. Non voglio giungere all'estremo atto del non voto. Mi prendo ancora un po' di tempo per cercare di capire.
Ogni spunto di riflessione e confronto sarà bene accetto.

Antò,
off topic, credo che Sade si sia ritirata, finalmente grassa e felice :-))

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Forse inizi a capire il mio stato d'animo ed il perchè di quel mio "I Choose Freedom"

La colpa di queste tue indecisioni nel fare il post, il tuo continuo "scrivi e cancella" è dettato dal fatto che vorresti con il cuore trovare una persona, un'idea un programma un partito insomma un qualcosa che ti facesse anche solo intravedere lontanamente una luce. Ma non c'è. Punti di riferimento dobbiamo essere noi stessi,le persone che amiamo, le nostre idee i nostri convincimenti e la voglia di non lasciarci mai togliere i nostri sogni.

Anonimo ha detto...

leggo in te ancora l'influenza di venezia....NY

ps: Shade mi aggrada

Liby ha detto...

Ciao,
... anche io sono molto indeciso, ma .. il "Nano Oscuro di Arcore" è un problema da sradicare, specialmente adesso che la bilancia del populismo pende fortemente a destra.
probabilmente alla fine darò il mio voto a Walter, non fosse che cmq parte da una ideologia di sisnistra .. almeno quello!!

x Anna

Visti i temi trattati e le affinità, ti andrebbe uno scambio link con il mio Blog ?

http://ruberia.blogspot.com/

Ciao .. e grazie per avermi ospitato

Liby

Finazio ha detto...

Credo che soprattutto vorremmo cominciare a non sentirci traditi ogni volta. Anche se forse la cosa più intelligente da fare sarebbe sostenere il Pd, io non ne ho la forza: come faccio a votare Walter Papalino se tra le sue fila ci sono anche figuri come la Binetti? Mi sembrerebbe di votare per Ferrara.

Anna ha detto...

Sì Finazio, come sempre siamo in sintonia. Lo so bene che la cosa più saggia sarebbe votare Veltroni, ma io, come te, non ce la faccio proprio. Aspetto uno straccio di programma dell'Arcobaleno e poi decido. Intendo continuare a parlarne qui, farò il monitoraggio dei miei stati d'animo. Tenetevi pronti :-), è una minaccia.

New, Venezia? Perché?
Sono contenta che una volta tanto la musica che scelgo ti aggrada.

Libi,
grazie per la visita e per la proposta di scambio di link. Leggerò il tuo spazio con piacere, appena ne avrò il tempo.
Sradicare il nano è opera dura e non credo che Veltroni sia la persona che lo farà, anzi, credo che le larghe intese siano vicine ad arrivare.
Vedremo, mi ritiro a pensare....muble muble.....:-)) davanti ad un bel caffè doppio e una sigaretta.

Melania ha detto...

Cara Anna, come ti capisco... anche io sono disgustata al pensiero di dover votare il meno peggio, vorrei poter dare un voto "convinto". Utopia?

Quando hai un attimo, passa da me. Sei stata invitata a fare un viaggio virtuale...

Melania ha detto...

Anna, ho pensato a te proprio perché ho scoperto una donna intelligente, spiritosa e che sa stare al gioco.
Magari con qualche contraddizione (e lì mi ricordi tanto Melania).
Quando e come vuoi...

giulia ha detto...

Il tuo è il programma politico che più condivido... Poi purtroppo si sceglie quello che c'è sulla piazza. Ma tutto il resto che hai detto è quello che dobbiamo cercare di fare e condividere noi che ancora ci crediamo. Lo sottoscrivo, Giulia

Artemisia ha detto...

Anna, non sei sola nel tuo smarrimento. Siamo in tanti!
Anch'io sto meditando un post stile "dichiarazione di voto" ma non ho buttato giu' neanche una riga. Vorrei "fare il punto" ma non ci riesco.
Aspetto anch'io l'ispirazione...

Bello il quadro della Maddalena.

Liby ha detto...

Il vero problema, cari amici, e che anche noi siamo condizionati dall'antipolitica instaurata dall'avvento di berlusconi!! .. da allora in Italia la politica ha avuto un corso diverso, prima l'opposizione faceva il suo dovere, ma in modo costruttivo, non potremo mai dimenticare le conquiste radicali su aborto, divorzio ed altro, eppure erano l'opposizione, non erano loro a comandare, ma dialogavano con il governo in modo democratico e .. forse ... per il bene della cosa comune.
Ora è una battaglia continua, l'importante è dire no a qualsiasi proposta venga fatta dallo schieramento avversario, positiva o negativa che sia .. no e basta!!

@ Luca .. non abbandonare mai l'idea che lo stato delle cose possa cambiare ... non lasciare mai che le cose scorrano via senza combattere, è l'idea che fà si che un uomo si possa sentire sempre libero ;-)

Liby

principasticcio ha detto...

La situazione politica italiana ha davvero raggiunto il fondo... il fondo della disperazione per noi elettori sfiduciati che non sappiamo più a quale santo votarci!

Liby ha detto...

.. spero non San Silvio .. eh eh lui è già "l'unto dal Signore" .. eh eh ..