giovedì 9 aprile 2009

Eccomi

Non ce la faccio a leggere tutti i commenti. Non ho tempo.Dietro Miss Kappa c'è Anna Pacifica Colasacco, nata a L'Aquila il 22 luglio 1956 e residente, fino al 6 aprile 2009, in via Costa Masciarelli,8. Cellulare 348 30 55 965.Non sono anonima e non lo sono mai stata. Sono disperata, ma lucida.All'anonimo che pontifica rispondo che alla scossa delle ore 23,30 , almeno allora, avrebbero potuto allertare, piuttosto che dire che l'evento si era verificato a Forlì. Tutti noi, obnubilati dal silenzio "tombale" dei media siamo rimasti in casa. E siamo morti. Anche quelli che son rimasti vivi. Vi dico solo una cosa: Onna conta all'incirca 600 abitanti e danno 48 morti (più o meno) L'Aquila ha 42.000 abitanti e vi dicono che i morti sono, compresi quelli di Onna, poco più di 200. A voi le conclusioni. I morti sono quasi mille. Così è. Cercano di coprire, fin quando è possibile, l'atrocità di quanto commesso. Tornerò . Se solo qualcuno mi desse la possibilità di poter usare un pc con regolarità, vi aggiornerei su tutto.

88 commenti:

silvio di giorgio ha detto...

proprio perchè ti conosco un pò ho diffuso come ho potuto quello che hai scritto. se fosse stato un altro avrei avuto qualche perplessità

darksecretinside ha detto...

ANNA SIAMO TUTTI CON VOI....

desaparecida ha detto...

un abbraccio

marus ha detto...

Ciao Anna é da tutto il giorno che speriamo di poterti risentire. In tanti siamo con te. Speriamo che avrai potuto vederlo, sul web la tua preziosa testimonianza si sta diffondendo, grazie in primo luogo a blogger che ti seguono da tempo e che ti conoscono. Sembra una voce ancora troppo isolata e quindi preziosissima. Continueremo a diffondere la tua (nostra) voce. Sentici vicini sperando che possa alleviare un poco le tue/vostre sofferenze, un forte abbraccio
Marus e Evelin

Anonimo ha detto...

Sul numero dei morti penso tu non sia lontano dalla realtà. C'è stato un altro strattone...Dobbiamo armarci di rassegnazione.

Harmonica ha detto...

Da neurodeliri la frase del nano che ha pontificato su una tv tedesca che questa situazione di disagio va presa come un camping di fine settimana.
Quel che fa più male, è vedere come l'informazione embedded nostrana, ad oggi, ha censurato questa notizia ripresa da tutti i maggiori organi d'informazione mondiale.

Vagamundo ha detto...

Il senso dell'atrocitá e l'inettitudine assassina di chi dovrebbe proteggere il cittadino, non cambia proporzionalmente al numero delle vittime. Una o centomila, ci sono delle responsabilitá ed é ora che qualcuno se le assuma.

Dai Anna, tieni duro!

Anonimo ha detto...

sono una tua coetanea, sono napoletana, e 29 anni fa ho vissuto tutto questo sulla mia pelle. vedo purtroppo che nulla è cambiato. al dolore per ciò che vbedi si aggiunge il dolore che per ciò che non sipuò in alcun modo dimenticare. se credi alpensiero positivo sappi che il mio è con tutti voi. baci Rita

mario ha detto...

Anna, un grandissimo abbraccio!

and ha detto...

un abbraccio grosso.

riri ha detto...

Anna, solo un abbraccio forte forte.

RoVino ha detto...

Ciao Anna,
mi sono permesso di diffondere le tue informazioni. Ritengo che debba sapere più gente possibile.
Ciao e un abbraccio forte.
Roberto

Stefi ha detto...

Cara Anna,
la tentazione di chiamarti di persona è molto forte, poi mi chiedo quanto sia utile per te.
Magari prima o poi lo farò..
Il ragionamento che fai sulle cifre l'ho commentato dal Rockpoeta.. ma basta solo un pò di logica per arrivarci.
Si, sei molto lucida e nessuno può permettersi di dubitare delle tue parole.
Ti abbraccio con affetto continuando a seguirti.
Stefi

silvano ha detto...

Noi siamo con te.

Ed ha detto...

Non hai risposto alla domanda che alcuni, io compreso, ti hanno posto: su quali basi dichiari che i morti sarebbero mille? Il tuo ragionamento non fa una grinza, ma un conto sono le supposizioni, l'altro i veri numeri. E te lo dico con il massimo rispetto proprio perché se potessi citare qualche fonte ci sarebbe da sputtanare a livello universale il governo e i media lecchini.
Ciao. Tieni duro.

Elle ha detto...

Ciao Anna, ci siamo sentite prima al tel.. volevo abbracciarti anche qui e.. mi raccomando.. non dimenticare di chiamarmi..
che poi stupidamente non ti ho lasciato, oltre al numero di casa che invece ti ho dato, anche il cell.. lo faccio adesso: 3312313208
Luisa.

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

Anna, abbiamo contattato France24, una tv francese che è presente a L'Aquila in questi drammatici giorni. Sulla base delle tue dichiarazioni, abbiamo invitato i reporters francesi a fare luce circa il numero dei morti e di dare voce alle denunce della gente.
Se vedi una telecamera o un microfono con il logo azzurro di France24, vai da loro, perché conoscono il tuo blog e il tuo grido.
Ciao. Ti siamo vicini, col cuore.

la signora in rosso ha detto...

Siamo con te..e vigiliamo

michelinastreghina ha detto...

Stiamo attenti, stiamo attenti almeno noi, intorno. Cerchiamola, la verità, sempre.
Un abbraccio, fatevi coraggio e speriamo che l'attenzione non cali mai.

l'incarcerato ha detto...

Stiamo con te Anna, sarei tentato dal chiamarti ma penso che ora come ora do solo fastidio!

pupa ha detto...

un sacerdote dice che "dio lavora con voi, dio soffre con voi" e mi chiedo di fronte a tanto dramma e martirio, come si possa credere a queste stronzate. Il papa rincara la dose "il papa condivide la vostre preoccupazioni - dice dall'alto della sua modesta "casupola" - e vi e' vicino, vi verro' a trovare (spero) il prima possibile". Guardo da tre giorni i telegiornali e gli speciali di ogni canale, leggo tutto quello che c'e' da leggere quasi che quella tragedia fosse la mia. Mi sembra che tutte le parole in questo momento, che siano parole sentite o di circostanza, siano parole inutili, fuori contesto, parole che hanno un non so che di ridicolo, di presa in giro. Immagino la gente costretta e ristretta in una tenda, senza più punti di riferimento, senza acqua calda, senza bagni decenti, sbattuta da una parte all'altra di un campo inzuppato e inzaccherato d'acqua piovana che' senno' dire "piove sul bagnato" che proverbio e', penso alla paura della scosse che liberano ancora la loro forza, penso ai sacrifici di una vita, ai genitori senza più figli, alle donne senza mariti, penso ai malati, al gelo della notte, ai rumori delle pietre che rotolano, alla terra che diventa tua nemica, alle urla, ai ricordi ad occhi chiusi, agli incubi notturni, alla puzza di morto che avvolge le rovine, ai cani che non si danno pace, alle radioline che scandiscono come preghiere il ritrovamento dei cadaveri, alle voci che amplificano il dolore, penso al silenzio quel silenzio in attesa di sentire un urlo da sotto le pietre. Se pensi a tutto questo, la captatio benevolentiae di un politico a ridosso delle elezioni, le parole sconclusionate di un papa, i quattro soldi che l'america manda quasi a volerci fare l'elemosina, le parole di circostanza che sono sempre quelle da anni, di terremoto in terremoto, di alluvione in alluvione, di strage mafiosa in strage mafiosa, di incidente aereo in incidente aereo, be' quelle parole la' suonano come un violino stonato in una bella sinfonia, come qualcosa di amaro scollato dalla realta'.
credo che questi siano giorni della Vergogna in cui tutti con un minimo di coscienza collettiva dovrebbero provare questo sentimento, chi non e' intervenuto prima e chi interviene a scoppio ritardato, chi da' la colpa a questo e chi da' la colpa a quello, chi sulle continue e ripetitive scosse ci ha dormito su, chi in cuor suo non ha fatto nulla, chi specula in tivvu' su questa tragedia, chi crea allarmismi per depredare le case. ci sono giorni in cui non c'e' da vantarsi di esser italiani. ci sono giorni in cui ti senti veramente solo, senza quell appoggio dello Stato che ti chiede solamente senza nulla in cambio. e oggi sotto quelle macerie, oltre che i morti che non ci fanno neanche sapere il numero esatto, c'e' sepolta la vergogna di chi volente o nolente se ne e' fregato di un Popolo. forza anna! almeno nei blog la LIBERTA"!!!!

Mata ha detto...

Ho segnalato il tuo blog sul mio, spero che ti leggano in tanti. Non mi meraviglia affatto che in una situazione politica come la nostra si tenti di nascondere la realtà dei fatti, è normale in tempi di "regime". Sappi solo che ti siamo vicini, col cuore per adesso, con altri mezzi appena sarà possibile... Un abbraccio. Mariella Battaglia

3my78 ha detto...

1000 morti sono duri da coprire, specie con l'era internet. Neanche fossimo in Russia anni 80. Se è così uscirà fuori...
Solidarietà agli abruzzesi, una terra che mi è rimasta nel cuore per tante ragioni.
Un abbraccio

paola ha detto...

ciao Anna, non ti conosco ma sono rimasta colpita da quello che state vivendo e da quello che hai scritto...ho segnalato il tuo blog nel mio per diffondere le notizie che scrivi.

intrigantipassioni ha detto...

.... noi non ci accontenteremo delle cazzate dei media... noi vogliamo la tua verita'.... e io di te mi fido ciecamente...

... non vi lasceremo mai soli... questo orrore non verra' dimenticato.... e saremo costantemente (soprattutto in futuro) vicini a voi in qualunque modo....

.... anna ti mando un abbraccio anche qui

Irnerio ha detto...

Anna, per me tu sei tra le tante brave persone che in un modo o nell'altro ho imparato a conoscere tramite i blog, e che mi sono care: tra le splendide signore del web, come io chiamo Cristiana, Tereza, Paola dei gatti, Caramella, Artemisia, ecc.
No ti dico altro, ma permettimi di abbracciarti FORTE!

piattinicinesi ha detto...

ti linko su facebook e sul mio blog
sperando che si faccia una catena di informazione ma anche di aiuto pratico

Chit ha detto...

Sono sempre stato abbastanza scettico sui "bilanci in corsa" e queste tue parole mi gelano il sangue perchè mi danno la conferma che, per tanto che uno 'pensi male', non lo fa mai abbastanza.

Un abbraccio e FORZA!

thecatisonthetable ha detto...

Non ti conoscevo fino a ieri, quando sono arrivata qui tramite mammamsterdam.

Non sapevo chi sei, nè cosa fai. Non posso quindi dire "mi fido di te, perchè ti consoco".

Per contro, non ho motivo di pensare che tu stia buttando cifre a caso, giusto per fare del sensazionalismo...

Quale dovrebbe essere la ragione che ti porta a farlo?1

Quindi, come tanti altri, ti dico vai a vanti, raccontaci. E noi, per quanto possibile, diffonderemo.

AndRea ha detto...

Anna mi chiamoAndrea, ti scrivo da Budapest e sono sempre su internet, il mio unico media. che però non mi informa su quello realmente su quello che sta succedendo.
Mi sento cosi male, vorrei tanto tornare in Italia in un momento ocme questo e stare tra la mia gente. Ho sentito ieri che gli amici di Siracusa si stanno organizzando con un furgone, pieno di tutto quello che può esservi utile. Uno di loro sarà tra poco in viaggio.
Un grandissimo abbraccio da tutti NOI!

alfie ha detto...

non riesco a capire come mai mentno sul numero di vittime...
ti sono vicina anche se non ti conosco.

juni ha detto...

Anna, ci sono persone che ti credono. Chi ha vissuto il Friuli del 1976 sa quanti possono essere i morti e quale quò essere la situazione generale.
Avete tutta la mia solidarietà.
E mi accodo a chi ti chiede come possiamo essere utili, se non ora, nel prossimo futuro.
Facci avere notizie.

Juni, inviata qua da Gatta Susanna...

Anonimo ha detto...

Rispondi alle domande, giacchè vanti la tua lucidità...quali sono le tue fonti sui numeri???Si basano su una semplice proporzione tra Onna e e L'aquila...allucinante!

Nicole ha detto...

cara anna, ti ho scoperta oggi e mi si stringe il cuore a leggerti. Sono lontana eppure molto vicina a te, faccio parte della schiera degli incazzati. La prima sera volevo telefonare a Vespa per chiedergli se non si vergognava a cercare di inquadrare un cadavere estratto in volto mentre delle persone cercavano di fare il riconoscimento. Non c'è stata possibilità, nessuna chiamata in diretta.Gli sciacalli peggiori sono come al solito i media.Da allora ho spento la televisione e mi limito a giornali e a internet, spero così, nel mio piccolo,di dare un pò di pace per coloro che ne hanno bisogno. Ci si lava tanto la bocca con la parola rispetto, e spesso non si ha idea di cosa voglia dire.Un abbraccio

pinky80 ha detto...

ciao, il mio pensiero va a te e a tutti coloro che hanno subito questa catastrofe.Ogni giorno vedendo le immagini al tg mi ritrovo in lacrime.
Ho già dato un piccolo contributo.
Un abbraccio forte

Anonimo ha detto...

Sono in ufficio davanti al PC e non riesco a lavorare... non riesco a portare avanti la quotidianità di fronte a quello che racconti. Riesco ad immaginare il vostro dramma più con le poche righe che riesci a scrivere che con le migliaia di immagini che scorrono in TV. I centinaia di giornalisti che raccontano L'Aquila la raccontano come la vedono da lunedì, ma quanti di loro la conoscevano prima? Quanti di loro possono provare le tue sensazioni?
Torino è lontana, ma ti sono vicino.
Andrea

Valentina ha detto...

Siamo Con te Anna. Appena puoi dacci qualche tuo riferimento specificando tutto quello di cui hai bisogno.
Ti abbraccio

Anonimo ha detto...

cara anna, sono arrivato al tuo blog cercando notizie sul terremoto e eventuali aggiornamenti.
prima di tutto devi sapere che io e la mia famiglia (ne sono sicuro) siamo perfettamente coscienti che tutto quanto denunciato da te, purtroppo e' la realta', questa e' l'italia (e non solo), mi permetto di dire questo perche' anche noi ci possiamo considerare dei sopravvissuti che purtroppo sono stati messi davanti alle evidenze dei giochi di potere. sto scrivendo da augusta (sicilia),
mi permetto di dare qualche link dove chiunque puo' approfondire il discorso, che non ha niente a che fare con il governo attuale o quell'altro governo, che attualmente si definisce "ombra" [ma ombra di cosa se non di loro stessi, in pratica e' solo un giocare alla borsa con la vita del popolo, e' un gioco di potere locale e-o nazionale-internazionale, che spinge quei 4 (molti di piu', secondo me) magagnosi di m...a, a sperare che tutto si distrugga per poi poter ricostruire].
cosa dire....abbracci, molta speranza (mi raccomando, non quella che presentano i vari talkshow men), ma quella che non blocchi la libera informazione sul web, comunque, ecco gli indirizzi per capire come si comporta "lo stato" dopo (e prima,sopratutto per poter afferrare il discorso) un evento sismico grave.

www.terraeliberazione.org/prisutto.htm

www.lasvolta.net/tds/tragedianascosta.htm

ciao.
amenta pietro (augusta).

Silvia ha detto...

Ciao Anna...Ho appena avuto la terribile notiza che il nostro amico Elvio è stato ritrovato morto sotto le macerie, dopo quattro giorni.

Sto malissimo per quello che è successo.
Sono con te e con tutti voi...

Un abbraccio fortissimo!

Alessandro Arcuri ha detto...

C'è un anonimo che continua a smerdare Anna dicendo che le sue affermazioni sono "allucinanti" (e in questo particolare post s'è anche trattenuto). Ovviamente anche altre persone esprimono il loro scetticismo verso le cifre qui esposte, ma lo fanno con un atteggiamento più interrogativo, più interessato. Scettico, si, ma disponibile al confronto.
Lui trancia giudizi impietosi, invece.
A sto punto vorrei capire il perché del livore di quell'altro. Come se fosse sicuro al mille per mille che Anna stia raccontando palle.
Visto che è così sicuro che le fonti di Anna siano tutte cazzate, che ci dia prove inconfutabili, allora.

Anonimo ha detto...

Perchè sono anch'io aquilana, (ma sono lontana, sono distrutta e ho tanti conoscenti (per fortuna parenti e amici sono riuscita a contattarli)di cui non ho notizie ti basta?
Ho fatto domande precise...non ho avuto risposta...proprio perchè anch'io temo che non sia ancora venuta fuori tutta la verità, chiedo ad Anna di dare notizie vere e soprattutto documentate, e non farsi prendere dalle smanie (che capisco e in parte condivido) ma sui numeri andiamoci calmi per favore!

upupa ha detto...

ci stiamo mobilitando per trovare un pc....forza Anna...siamo con te

La Mente Persa ha detto...

Anonimo calmati, la verità salterà fuori!
Rispetta il dolore.
E firmati.
Giovanna

Anonimo ha detto...

E' esattamente il rispetto verso chi sta soffrendo e non può sapere cosa sta effettivamente succedendo che invoco. Domani sarò in Abruzzo per stare vicino ai miei cari, se possibile cercherò di arrivare anche all'Aquila


Daniela se questo cambia qualcosa

Andrew ha detto...

un abbraccio forte Anna

Monica ha detto...

Ciao Anna, ti ho conosciuta oggi grazie alla segnalazione di un'amica...e come tutti ho una morsa al cuore!! Scusaci se a volte, qualcuno di noi esprime male la propria rabbia...tu intanto continua a parlarci.

mIsi@Mistriani ha detto...

tornero' in abruzzo domani..ma purtroppo non ho un pc portatile,e anzi,lì non ho nemmeno il pc.ora sn a bologna,ancora..quindi non posso aiutarti,ma diffondo la notizia

Francesco ha detto...

Anna posso solo esprimerti tutta la mia vicinanza e dirti di resistere perchè presto tutto passerà e allora ci sarà modo e tempo di mettere a fuoco tutte le cose che sono successe. Ed il tuo contributo sarà fondamentale.

Un forte abbraccio

Francesco

La Mente Persa ha detto...

Anonimo, riguardo al tuo ultimo commento, mi dispiace per il tuo dolore e non ci sono parole per descrivere le sofferenze di questa immensa tragedia.
gio

melania07 ha detto...

Anna, ci sono.
Ti leggo e cerco di diffondere e trasmettere quanto tu scrivo.
Ti abbraccio forte, forte.
Maria o Melania

Anonimo ha detto...

ho scoperto solo ora questo blog, quello che denunci, sul numero delle vittime, e' impressionante..consapevole dell'informazione manipolata che abbiamo in Italia, non possiamo altro che prendere atto di quel che dici ed approfondire la info .
Aggiungerei solo una cosa, poni risalto alla discarica di rifiuti tossici, la piu' grande che abbiamo in Italia,sita nei pressi dell'area Bussi Popoli...non oso immaginare se fosse interessata dal sisma, cosa potrebbe succedere.
Ciao Francesco.

Marianna ha detto...

L'OSPEDALE CROLLATO E' STATO COSTRUITO DALL'IMPREGILO COME SI LEGGE DAL LORO SITO:
http://www.impregilo.it/IMPREGILOIST/index.cfm?circuit=Main&name=CaricaOggetto&ID=585&rnd=0.301415
E DAL SITO DI PEACE REPORTER:
http://it.peacereporter.net/articolo/15084/Senza+vergogna
CI VORREBBE UNA PUNIZIONE DURA PER QUESTI QUA!

Perseo ha detto...

Anna è terribile quello che è accaduto. Anche se molti di noi non hanno vissuto sulla propria pelle questo dramma siamo con voi. Capisco il dolore e la rabbia. Sui numeri aspettiamo, c'è gente seria (non i politici ma la protezione civile) che sta lavorando. Non possono tenere nascoste tali notizie, se è vero quello che dici prima o poi verrà fuori. Per il momento basiamoci sui dati che abbiamo che sono comunque terribili.
Un abbraccio e coraggio.
Marino Buzzi

Anonimo ha detto...

mi sento Anna. lo ero, nell'80.
forza!

Rose ha detto...

Capisco l'ansia, l'angoscia e il terrore provati da te, lì all'Aquila, ma non è neanche giusto che tu spari a zero così contro tutti.
Se davvero i morti sono di più, mi pare difficile tenerli nascosti, ci sono tanti giornalisti, non solo gli italiani. Ci sono tanti volontari, militari e gente comune, difficile farli sta zitti tutti!
Per quello che riguarda la scossa, domenica nessuno ha glissato sul fatto che ci fosse stata una scossa forte all'Aquila, ma ce n'è stata una, altrettanto forte, nell'appennino forlivese, sentita da Trieste a Firenze (confermata da amici blogger) Quelle più forti, lì da voi, le sentiamo qui, senza bisogno di controllare sul sito dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia http://www.ingv.it/ dove si possono trovare le scosse principali, (registrate con un orario standard) ricordandosi di cliccare su quella che interessa, dove troverete l'ora effettiva, e la zona più colpita.
Sono più che sicura che siate in una situazione tragica, ma, con l'aiuto di tutti,(e no si può negare che di aiuti ne avete e ne avrete) pian piano ne verrete fuori, te lo dice una che ha vissuto, con tre bambini piccoli e non sapendo dov'era suo marito, un'alluvione! So di cosa parlo!

Ciao, R

Ilaria ha detto...

Ma secondo voi, settecentoventi morti (tali sarebbero i morti "in più" rispetto al numero ufficiale, se fosse vero quello che dice Anna) si possono nascondere? Non gli fanno il funerale? Non hanno delle famiglie che ne parlano? Capisco lo sconvolgimento di chi sta vivendo una tragedia immane ma cerchiamo di essere realisti almeno noi che leggiamo.

Ilaria ha detto...

Confermo quello che dice Rose: il mio fidanzato che vive sull'appennino romagnolo (provincia di Forlì) è scappato fuori di casa per la scossa delle 23,30. Quella scossa è stata registrata a Forlì. Ciò non togie che l'abbiano sentita forte anche a L'Aquila e che lì fosse da mesi che si sentivano scosse, ma i sismologi hanno detto che questo di per sé non significa niente... cioè non indica che ci sarà un terremoto forte. Purtroppo non si può prevedere un terremoto, quello che si deve (e si DOVEVA) fare è costruire le costruzioni antisismiche (in Giappone ci sono scosse trente volte più forti e gli edifici reggono).

animalia ha detto...

Ciao Anna, ti conosco adesso.
Ti linko sul mio blog e su Facebook.

Remi in Barça ha detto...

Ciao Anna, scopro soltanto ora il tuo blog...sulla scia d questa tragedia. Ti voglio soltanto dire che io e tutti i miei amici ti siamo vicini. Forza! CONTINUA A SCRIVERE SUL TUTO BLOG!
Ciao

Anonimo ha detto...

Che Dio vi aiuti..

Anonimo ha detto...

Come è possibile che tu faccia queste affermazioni??Ma ti rendi conto cosa dici?1000 morti??E Onna non conta 600 abitanti......prima di parlare e diffondere false notizie,abbi la decenza di informarti,e non sfruttare questa situazione per lanciare il tuo blog.Se hai da dire qualcosa,fallo con le autorità,e con altri mezzi,alla luce del sole!!!Vergogna!!!

Anonimo ha detto...

Tanto per la precisione: Onna aveva 350 abitanti e L'aquila 72,000. Almeno questi numeri potresti darli giusti.
E chi sarebbe coinvolto nel complotto? Governo, forze dell'ordine, cittadini, protezione civile, volontari ... tutti ???

Beh... un po' di pubblicità te la sei fatta! Complimenti !

Violet ha detto...

sono contenta d'avetti trovata...

Anonimo ha detto...

Complimenti per il tuo blog, per il tuo coraggio, per la tua forza! Piango quasi ogni giorno al pensiero della sciagura che vi ha colpito e ho mandato quello che ho potuto, ma so che non è niente di fronte alla disperazione di chi ha perso tutto. Un abbraccio.
Isa

Anonimo ha detto...

Cara Anna, abito (abitavo) in zona San Domenico. Credo non sia rimasto più nulla. SOlo nel mio minuscolo vicolo ci sono stati 2 morti. Concordo con te: le cifre sono destinate a salire vertiginosamente .... un abbraccio, laura

Silviakittys ha detto...

Perché vogliano nascondere il vero numero dei morti purtroppo lo capisco anche troppo bene ma sono comunque allucinata perché ogni volta resto sconvolta dalla loro capacità di camminare sopra i cadaveri (in senso figurato e non) pur di raggiungere i loro obiettivi.
Come ci riescano è semplice capirlo:chi muore all'ospedale non è un morto del terremoto ma non c'è nessuno altro che parla? Come mai?

Valeria ha detto...

Ciao Anna, sono capitata per caso sul tuo blog e ho letto con attenzione gli ultimi post, come al solito i tg informano solo di ciò che vogliono...vorrei fare qualcosa per dare una mano, per far sapere a tutti ciò che è realmente successo e non far credere ciò che dicono nei telegionali.
Posso linkare il tuo blog su face?

Anonimo ha detto...

e' davvero inquietante lo scritto di questi post..... ma come si puo' pensare che si riesca a "distrarre" dalla conta ben 700 morti? Che chi vuole fare questo sia riuscito a comprare "gli angeli" vigili del fuoco impegnati negli scavi? Perche' la sig.ra Anna non ci spiega questo? sarebbe, per noi scettici, piu' facile crederle. E di questi stranieri non si e' salvato nessuno che voglia trovare una compagna, un figlio, una sorella? Che fanno li ammazzano e li buttano tra le macerie? Oltre a non estrarre i morti, ammazzano i superstiti che potrebbero rompere le uova nel paniere? La differenza tra Onna e l'aquila x num. di morti e' dovuta anche al fatto che onna fosse un paese piu' vecchio, con case piu' vecchie e strade piu' strette. O no? Onna e' totalmente distrutta, l'aquila no. Lungi da me giudicare gli scritti della sig.ra nna, vorrei pero', che lei e i suoi sostenitori ci spiegassero la fattibilita' di quanto affermato.
Grazie mille. Angela.

Anonimo ha detto...

Credo che sia difficile nascondere le cifre dei morti, a volte le estremizzazioni dei malati di internet vanno fuori da ogni discorso reale!

Solidarietà per i terremotati, disprezzo per gli sciacalli reali e mediatici!
James

Hurriya Ibn Mukawama ha detto...

Ciao Anna, ti ringrazio perché ciò che scrivi conferma tutto quello che sto pensando della tragedia che vi ha colpiti, in particolare sulle "cifre ufficiali" [termine orrendo ma è l'unico che trovo...]. L'unica cosa che posso dirti è di continuare così, per quel che può servire.

Spero che riusciate a risollevarvi presto.
Andrea

Anonimo ha detto...

1000 morti????Ma sei pazza????E certo organizzano i funerali di stato per 280 morti nascondendo gli altri 700 e passa perché devono far vedere che le vittime sono poche....e sopratutto i parenti degli altri 700 e passa morti nn dicono nulla perché sono trattenuti da una cospirazione umano-aliena che ne decelebra le menti!!!!
Ok, di caxxate ne ho sentite parecchie, ma tu te fai de coca pesantemente....mille morti!!!!
Sei come quel deficiente di Giuliani....aveva predetto il terremoto a Sulmona, piano di evacuazione di 4000 persone indovina un pò dove?A L'Aquila....così ora avevamo altri potenziali morti....
povera Italia....con questi rappresentanti!!!!

Marco

Anonimo ha detto...

al di la' del dolore dei sopravvissuti al quale do tutto il mio supporto vorrei farvi notare che se non prendiamo in mano direttamente la nostra vita ce ne saranno altri 1000 di casi come questo.

smettiamola di rincoglionirci davanti al calcio o al grande fratello e prendiamo un po di tempo per informarci di come costruiscono la casa in cui andremo ad abitare.

sveglia ragazzi che la vita non e' fatta per i coglioni...
troppo facile lasciare la nostra vita in mano agli altri e lamentarci poi nel momento in cui gli altri non fanno i nostri interessi.

sveglia che dei terremoti ne vedremo altri !!!

sveglia italiani !!!

Anonimo ha detto...

http://politicaesocieta.blogosfere.it/2009/04/terremoto-in-abruzzo-anna-blogger-de-laquila-parla-coi-medici-oltre-1000-morti.html

la fonte dei 100 morti

Anonimo ha detto...

mi correggo, volevo dire la fonte dei 1000 morti...

http://politicaesocieta.blogosfere.it/2009/04/terremoto-in-abruzzo-anna-blogger-de-laquila-parla-coi-medici-oltre-1000-morti.html

Anonimo ha detto...

saryo ha scritto il 11 aprile 2009 alle 20.16

Allora mi piacerebbe aggiungere un particolare.

Le unità cinofile che lavoravano per la ricerca di sopravvissuti, dopo soli tre (3) giorni - ribadisco tre giorni - sono stati mandati via dalla regione.

Io faccio parte di quelle unità e sono stato a L'Aquila il giorno 7 aprile. Il nostro gruppo, dopo il terzo giorno, non è più stato operativo.

http://www.byoblu.com/post/2009/04/09/I-morti-che-non-vi-dicono.aspx

antonio ha detto...

Ciao anna volevo solo dirti le fonti dei 1000 morti dove le hai sentite???
Possibile che 700 morti svaniscono nel nulla cosi' per magia.
Prima di raccontare leggende metropolitane o favole RILETTETE

Anonimo ha detto...

Cara Anna

ho incrociato le Tue aaffermazioni con un post che ho letto postato
in OK notizie da Alike spazio.libero.it

Non serve essere Sherlock Holmes per dedurre

Un abbraccio di cuore
Marforio

keiske ha detto...

Hanno sospeso gli scavi... non ci sono più persone "segnalate" come disperse... quindi se ci fate caso per ogni famiglia che ha avuto dei lutti sempre almeno uno è sopravvissuto... dove sono morti tutti nessuno era presente per segnalare la "scomparsa" e nemmeno li hanno cercati... ci saranno ancora molti morti sepolti sotto le macerie che saranno trovati fra mesi...

Anonimo ha detto...

miskappa, scusami, se mi permetto: non ti fermare solo a denunciare via web, mi è impossibile credere che lì attorno a te, nessuno è disposto a collaborare per denunciare pubblicamente quanto affermi. i volontari stanno tornando alle proprie case. Perchè non sollecitarli a diffondere via stampa quanto denunci? Anche i volonatri sono corrotti? Non c'è una sola persona, dico una, che sia onesta? Tu stessa non puoi indicare ai volontari il luogo dove potrebbero esserci quei morti che tu dici, affinchè sia data loro sepoltura? Passare dalle parole ai fatti, non limitanfìdosi solo alle denunce attraverso il tuo sito non è possibile? rischiare di finire in galera o tacciata di pazzia è un costo troppo alto? E' più facile scrivere allora? Io sono pronta a fare la mia parte, a dire di te di quello che stai affermando ai miei giornali cittadini, tu che sei in loco tira almeno fuori un morto da sotto le macerie. Grazie.
erminia

Anonimo ha detto...

scusami, dimenticavo di aggiungere che oltre che alla stampa vado a dirlo anche al mio vescovo, al mio parroco, a tutti coloro che si professano cristiani. Troverò solo tanti Ponzio Pilato? Credo che un Cireneo che ti aiuti a portare la croce ... che denunci quanto tu vai affermando, lo troverò. Lo dobbiamo a quei morti, ...!?! Perchè non lo accenni già tu ai volontari della Caritas ....
erminia

FREE PRESS ha detto...

Ciao Anna...sono arrivato al tuo blog per caso.
Sono rimasto colpito dalle tue affermazioni: 1000 morti per il terremoto!
se potessi aiutarmi con informazioni più dettagliate (siti web, interviste, ecc...) per verificare se ciò che affermi è vero te ne sarei grato.

Ciao Lele

Anonimo ha detto...

Beh, si potrebbe denunciare il fatto a “chilavisto”.
L’appello potrebbe suonare pressappoco così: 700 persone, ora morte in virtù della segnalazione della signora Anna, di cui nessuno dubita della buona fede, sono uscite di casa nell’aquilano poco dopo le 3,32 del mattino del 6.04.2009, fuggendo da una devastante scossa sismica.
Se qualcuno ne avesse notizie, è pregato di rivolgersi urgentemente alla redazione della trasmissione.
Prendetemi per scettico, ma credo che quelli di “chilavisto” aspetterebbero invano.

Maria Letizia ha detto...

Ciao Anna, sono siciliana e vorrei aiutarti a pubblicare i tuoi scritti. Potresti scrivere a penna, mandarmi un fax e io mi occuperei di ricopiare il tutto sul blog. Forse è difficile per te anche riuscire a fare questo. Ma in questo momento è l'unica idea che mi viene in mente.

luci pop ha detto...

cara anna,sono nata nel '56 come te,ho visuto 30 anni a napoli e da giugno vivo a berlino,non ci sono commenti al tuo blog...tutto quello che posso dire è :la mia casa qui è aperta per te quando vuoi e puoi...mi chiamo lucia pop il mio tel è :00493060901497
ti aspetto
ciao

Anonimo ha detto...

Ma io mi domando e dico ma ti senti bene o hai avuto qualche botta in testa per affermare tutto quello che hai detto di tutti quei morti??? Io ho fatto volontariato dal giorno successivo al terremoto e ti posso assicurare che tutto quello che hai riferito non c'e un briciolo di verita i morti accertati sono quelli sin ad ora detti da tutti gli organi di stampa e della protezione civile
Un consiglio fraterno fatti curare e non sparare st..... a piu non posso ! !

Anonimo ha detto...

ma xchè farne una blog politicizzato scrivendo anche falsità come i mille morti??? a che a chi serve? nn certo alla verità men che meno al popolo abruzzese.

maurizio ha detto...

Brava anna,tanti visitatori,sei riuscita ad organizzare la tua colletta,ma chi ti fà scrivere?soprattutto mi spiace aver perso tempo nell'ascoltare le tue cazzate o menzogne se credi...1000 morti,sei disarmante

Anonimo ha detto...

mi spieghi in due parole cosa ci guadagni a scrivere falsità del tipo 1000 morti? e ancora, mi dici chi ha detto che la scossa delle 23.30 aveva epicentro a forlì? questo, sarebbe gravissimo. scusa, io sono adolfo e nn so come sono arrivato a te; vagabondando, eccomi quà. sono francamente addolorato per quello che vi è successo, davvero.