venerdì 17 aprile 2009

La mia nuova casa

Mi piacerebbe parlarvi di altro. Scherzare.Dirvi del Presidente del Consiglio che è arrivato al campo di Poggio Picenze. Sotto il sole cocente, vestito di scuro. Il fondotinta colava. Il gatto morto che sovrasta la fronte spaziosa lo riscaldava troppo. Invece sono qui a parlarvi di morti. E lo faccio con il cuore lacerato. Ieri al campo ho parlato con un giovane uomo della Protezione Civile. Un Aquilano di un paesino che mi indicava vagamente con la mano. Alle spalle del campo Monticchio1. A me che gli chiedevo se i morti fossero davvero mille ha risposto "non ancora" e io "quanti?" "TANTI" "perchè non ne parlano i media?" "i media danno solo il numero delle persone identificate, e poi ce ne sono ancora tantissimi sotto le macerie". Non ha voluto dirmi il suo nome, pensava fossi una giornalista. Qui hanno sentito in molti. Altri della protezione civile. Altri sfollati. Che qualche giornalista venga qui a chiedere. Con me non vogliono più parlare.
Per parlar d'altro, vado sul personale. Ho fatto grandi progressi. Ho una casa. Amici di amici mi hanno inviato una roulotte, vecchia e rotta, piccola, ma per me è stato un dono enorme. La abbiamo montata con tanto di verandina in un posto che amo. La campagna di Arischia. Terra di montagna, fra balle di fieno ed erba medica. E cavalli, buoi, pecore, galline. E tanti cani. Degli amici allevatori, che hanno perso le loro stalle, ci hanno dato la corrente. L'acqua andiamo a prenderla alla fontana. E' gelata. Ma contiamo di montare una piccola cucina da campo. Presto. Amici, divento contadina. Il sogno della mia vita. Domani inizierò a preparare un orto, ed anche un giardino. E spero di avere della galline. Mi terrorizza l'inverno. Ma per ora andiamo verso il caldo.


Non appena avrò le fotocamera, vi mostrerò tutto.

331 commenti:

1 – 200 di 331   Nuovi›   Più recenti»
Angelo azzurro ha detto...

Grazie dalla tua testimonianza.
Diventerai una contadina e sicuramente ti piacerà visto che è il sogno della tua vita. Avere dei progetti è importante: serve a tener alto il morale e a non mollare.
P.s. non è che potevi fare lo sgambetto al portatore insano di gatti morti in testa? No, eh?...

Nestor ha detto...

Grazie Anna, mi spiace tu lasci l'opportunità ai giornalisti di approfondire ciò che comunque non ci racconteranno come avevi promesso di fare tu. Credo di sver capito che ciò che ti interessa è la polemica, lo sfottò anche in questo momento di emergenza, forse è un bene per il tuo morale, forse rivela le tue priorità e mi spiace di averti dato fiducia anche solo per poco. Ti auguro di imparare molto da questa brutta esperienza.
Nestor

ashasysley ha detto...

Ben ritrovata Anna,
sono contenta che in cuor tuo ci sia la rinascita ad una nuova vita in tutti i sensi. Sto sperando vivamente che la tua forza e il tuo cuore venga trasportato anche a tutte quelle persone che come te hanno perso tutto.
Fatevi coraggio, è un lungo percorso e va camminato con lentezza.
Noi siamo quì.

Monica ha detto...

vedi allora, che sei in campeggio!! :) faremo una raccolta per comprare del fondotinta serio al nostro amato PM e magari un parrucchino nuovo, mi sembrano queste al momento le priorita'. vabbe, cretinate a parte, fatti forza e spero che presto la verita' venga a galla. intanto tu rimani una delle nostre fonti di informazione.

un abbraccio!

La Mente Persa ha detto...

Ciao Anna,
Ti porto uno dei miei peperoncini messicani?
:)
gio

Donatella ha detto...

Quanto dolore...un grande abbraccio.

stefy61 ha detto...

Buongiorno, aspettavo tue notizie! Mi fa piacere sapere che ti sei sistemata un pò meglio. Domani parte un gruppo della Legambiente da Pontedera (PI), ieri sera non sapevano ancora dove, di preciso, erano diretti. Porteranno un po' di cose: biancheria intima, scarpe e abbigliamento,tutto rigorosamente NUOVO! prodotti per l'igiene, pannoloni per bambini ecc....
Spero tanto che in questo modo le cose arrivino a chi ne ha più bisogno davvero e che, oltre al beneficio delle cose materiali senz'altro indispensabili, arrivi anche la reale partecipazione di tutti noi.
Un caloroso abbraccio
Stefy61

Anna ha detto...

Nestor,
il fatto di essere terremotata e sfollata, ops... diversamente locata, mi autorizza ad essere leggermente nervosa. Sei un idiota. Io non ho una videocamera, non ho una fotocamera, non ho una cippa di nulla.Neanche le scarpe. Vuoi capirlo? O pensi che stia qui supportata da qualcuno, o che io sia una giornalista professionista? Demente di un cretino, mandami quello che mi serve e vedrai se poi le cose che posso fare cambiano.
Ecco, mi son sfogata. Mi spiace che ci sia capitato tu.

stefy61 ha detto...

Nestor vacci te al posto di Anna, solo per pochi giorni, e quando torni se ne riparla VAI !!!!!!!!!!!

Stefy61

michela ha detto...

ti volevo ringraziare per la tua voce e per i tuoi sforzi.
Tutto qui.
(nel mio piccolo qualcosa ho fatto, per le zone colpite, ma quello che intendo fare è anche risollevare la questione e riparlarne, quando l'onda delle emozioni sarà passata e la gente avrà "voglia" di guardare altrove. Non si deve dimenticare)

Panzallaria ha detto...

volevo dirlo io anna: cioé mi sembra che tutti stiano riponendo in te una fiducia spropositata come se l'unico obiettivo possa essere quello di sostituirti ai giornalisti.
mi rivolgo ai quanti hanno speso commenti pesanti come accette e si sono sentiti "delusi": lei fa quello che può - ed è già tanto - per informarci e per darci notizie dalla bocca della gente.

ci sta dando un dito, in un momento in cui la sua vita è finita sotto le macerie e siamo qui a chiederle un braccio e a sentirci delusi perché "fa polemica"?

Io non lo so come deve essere davvero ma so che se fossi al suo posto me ne passerei le giornate a piangere su tutto quello che ho perso e invece lei riesce a essere giustamente sdegnata e a raccontare quel poco che riesce a sapere.

che è già molto

a tutti questi delusi gli toglierei la casa e tutto quanto avevano di caro per una settimana e poi vediamo...

siamo sempre i soliti idioti che demandando ad altri quello che non riusciamo a fare con le nostre manine.

forza anna
non hai nessun dovere nei nostri confronti
noi vogliamo sostenerti e se in qualche modo aggiungerai verità al polverone, te ne saremo grati

ma penso che la maggioranza non sia qui per questo ma per farti sentire il suo sostegno

a te e ai tuoi concittadini

ciao
panz

piesse: a me poi interesserebbe sapere quali sono le verdure di stagione, magari riesci a scoprire anche questo dalla tua "posizione privilegiata" ;-)

Chiara - Milano ha detto...

chi ha modo vada a leggere il verbale-farsa della Commissione Grandi Rischi che si è riunita all'Aquila cinque giorni prima del terremoto http://speciali.espresso.repubblica.it//pdf/terremoto/verbale.pdf

In sintesi: i terremoti sono una fatalità imprevedibile; se arriva un terremoto crolleranno le strutture fragili (ma va???); essendo la zona dell'Aquila, sismica, non si può escludere che ci saranno terremoti; c'è una logica che governa i terremoti qui e nel resto della Terra (ma daaai!!!) ma noi non la sappiamo... (vabbé mica possono sapere tutto!!!); infine "occhio ai comignoli e ai cornicioni!!! se la terra trema, cadono...".

fa ridere ma fa anche piangere

un pensiero felice ad anna

Chiara

Anonimo ha detto...

Carissima Anna continuo a leggerti ogni giorno , sono Teresa di Sulmona, e ti avevo chiesto appunto giorni fa notizie su quei morti che non si dicono.
Spero solo che quello di cui tu parli non sono morti nascoste perchè sono quelle di immigrati clandestini, perchè sarebbe ancora peggio nasconderle.
Ma poi..nasconderle perchè?
Ti ringrazio dei tuoi continui aggiornamenti..ed auguri per la tua nuova quanto piccola dimora..meglio di niente, certo..ma mi auguro che davvero si faccia qualcosa per trovare a tutti una casa decente e stabile prima dell'inverno..perchè L'aquila è davvero fredda.
a presto

NERO_CATRAME ha detto...

E che la primavera trasporti con Voi la rinascita,sulle macerie nuova vita a una lenta ripartenza.

♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

Ma si Anna non dare retta a Nestor,semmai la prossima volta che arriva "gatto pelato dal tacco rialzato"avvisaci-Facciamo una carovana,l'aiuteremo con il trucco colante,lo "DIPINGEREMO BENE" di un colore a lui gradito-

Non vedo l'ora che posti anche dei bei video,magari qualche foto e spero che arrivi ancora atnto e di piu-

A nestor possiamo dire,mettici la faccia,poi ti veniamo a torvare,ti portiamo un mazzo di fiori di...campagna,terremotata ma di campagna!!

Saretta ha detto...

tı amo. davvero tanto, e non posso fare molto altro che amartı e pensartı spessıssımo.
mıa madre ortolana... un abbraccıo sperando che le cose, nel mıglıor modo possıbıle possano aggıustarsı.

diamanterosa ha detto...

Ciao, ti leggo coi brividi, vi voglio aiutare, abbiamo copertine e cappellini da neonato fatti a mano www.cuoredimaglia.it, dimmi dove e te ne mandiamo un pò, quante ne vuoi.
Ti ho scritto una mail in privato.

Laura.

Letizia ha detto...

che aggiungere,Anna..continua così..arrabbiata e disperata,ma continua..le briciole di notizie che riesci a mandarci ci servono per arrabbiarci di piu',pure noi..DOBBIAMO TORNARE AD INKAZZARCI..e a indignarci,davanti e dietro ad ogni errore che poi paghiamo sempre noi..questa volta anche con la vita

adriano ha detto...

Non ti conosco ma ti voglio veramente bene...

Pietro ha detto...

Bene così. Per modo di dire...

Anonimo ha detto...

Byte Liberi: In Gomorra, Saviano ci aveva avvertito che le case degli Abruzzesi erano piene di sabbia
Davvero toccante rileggere ora, dopo la tragedia in Abruzzo, le parole di Saviano nel libro "Gomorra". Aprite a pagina 236 e leggete:
Spero che i riflettori su di voi non si spengono. Io ogni giorno ti leggo.
Dea (scusa se sono anonimo ma sono iscritta da troppe parti)

Anonimo ha detto...

non ti conosco ...ma meglio cosi'..se fossi in quel portatore di gatti morti in testa non beccheresti nemmeno un centesimo cara la mia ingrata

WebDataBank ha detto...

Volevo informarti che ho segnalato il tuo blog nel mio NewsPortal.
Tutta la redazione di MenteDigitale.org vi e' vicino.
Buona continauzione
William J.

Anonimo ha detto...

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, anche perchè nessuno potrebbe ritenere degne di tale attribuzione le cavolate che scrivo.

HAI DETTO PROPRIO BENE, NE SCRIVI PARECCHIO DI CAVOLATE

Lucia da Roma

Anonimo ha detto...

Sono vicino al dolore delle persone che hanno avuto dispiaceri a causa del terremoto e comprendo tutte le lamentele che inevitabilmente vengono fuori. Non capisco però la maleducazione nel rispondere a chi prova in maniera garbata a dubitare di cio' che dici (dovrebbero tutti credere ai presunti morti nascosti senza avere un riscontro e solo perchè ne sei convinta tu?). Se sei sicura di quello che affermi puoi certamente interpellare i numerosi giornalisti che sono in giro e rilasciare una dichiarazione che non ti verrà di certo negata (magari provare con qualche testata di sinistra). Se le tue tesi dimostreranno quello che affermi ti chiederò 1000 volte scusa per quell'attimo in cui ho dubitato delle tue parole, ma a tutt'oggi mi sembra logico e giusto chiedere lumi su un fatto così inquietante che hai sollevato assumendotene tutte le responsabilità!
Buone cose.
Bernardo

Anonimo ha detto...

Anna, ti leggo (ed ora ti scrivo anche) dalla provincia (AQ ovviamente).
Volevo inviarti tutta la mia solidarietà ed un abbraccio. Noi resistiamo in una casa piena di crepe con un bimbo di 21 mesi e 4 gatti.
Dimmi se posso fare qualcosa per te. Abbiamo una stanza libera ed un giardino con l'orticello, se vuoi.
Simona - Raiano (AQ)

Anonimo ha detto...

Meno male che qualcuno inizia a rendersi conto cosa scrive questa mente sinistroide solo buona a spargere fango sugli altri in virtù di una identità che si ritiene superiore a tutti gli altri.

bruno g.

Lucien ha detto...

Chi ti ha aiutato l'ha fatto scegliendo di farlo mettendosi nei tuoi panni perché ti conosce e ti stima. Senza nessun altro scopo.

Chiunque venga a cercare altro e a pretendere qualcosa da chi come te ha perso tutto, mi sembra egoista e altamente "scorretto" (per usare un eufemismo). Forza e coraggio!

lella ha detto...

carissima,continuo a leggerti ed a ringraziarti x le tue testimonianze.
Mi fa piacere sapere ke degli amici si sono organizzati x offrirvi una degna collocazione provvisoria e mi rattrista nel contmpo leggere particolari ke mi fanno immaginare quanto difficile sia la vita x tutti quelli ke hanno perso tutto come voi.
Mi rattrista altresì leggere commenti di anonimi ke francamente non capisco o meglio faccio finta di non capire.
Credo ke tu abbia fatto bene a pubblicarli x dare l'idea di come sia varia la gente ke ci segue.
un forte abbraccio
Lella

enzorasi ha detto...

Annuzza "diversamente locata" un grande abbraccio. Ti considero una finestra aperta su quel contesto e credp che altrettanti lo facciano. Una bella responsabilità eh?

Francesca Volpi ha detto...

Ciao Anna. Buona fortuna .
Riguardo a Nestor, sai , ci sono un sacco di cretini in giro. sai? Lo sai , lo sai. La mamma dei cretini e ' sempre in cinta. Ci sono e sempre ci saranno e per altro, ironia della sorte, la maggior parte vanno a finire con del poter tra le mani.
Buona giornata. Avanti!

Stefi ha detto...

Cara Anna, leggo con piacere che qualcosina è migliorata: uno spazio un pò più grande di una macchina in cui vivere... ma è poco più di zero e con la prospettiva del prossimo inverno andiamo "sottozero"!!..
Poi ti esprimo solidarietà anche per quei commenti che rivelano l'incapacità di un confronto educato e civile e scivolano nell'offesa personale, nella sterile invettiva.
Una volta si diceva: "non accettiamo le provocazioni", poi mi rendo conto che non è facile nelle condizioni in cui ti trovi.
Per ora un abbraccio.
Stefi

Anonimo ha detto...

Cara Anna, grazie per i pezzi di vita che ci stai raccontando. Io sto cercando di diventare giornalista, una buona giornalista, ma il nostro non è un mestiere libero come non è libera la nostra informazione. Siamo bloccati a livello locale, figuriamoci a livello nazionale. Continua a scrivere, il blog e la rete sono l'unica vera fonte di informazione. Io, dal canto mio, proverò a cercare uno spiraglio per fare bene quello che vorrei che fosse il mio lavoro. Un bacio grandissimo. V.

Anonimo ha detto...

Per Nestor: ma non ti vergogni nemmeno un po' di quello che hai scritto?

Riverinflood ha detto...

Una roulotte è meglio che un'auto; gli amici servono sempre. Si deve ricominciare da qualche parte. Sono contento per te.

capocomino ha detto...

la solita radical chic. potrebbe essere di qui o di là per lei è indifferente tanto l'attico ce lo aveva e ce lo avrà. tutto molto bello e niente di nuovo sotto il sole.
ma speculare sui 1000 morti tanto per fare un po' di casino è grave.
ho hai le prove, cioè mancano delle persone e qualcuno le ha segnalate o sono poveri extracomunitari (che però intervistati hanno detto tutti che la maggior parte di loro se ne era già andata o prima o dopo poche ore dal disastro) oppure mi sembra il caso di smetterla.
il casino e la disgrazia è già sufficientemente grande non ci manca la solita radical chic con la sigaretta sempre in bocca e la pashimina al collo anche ad agosto.
sii sincera con te stessa e con noi. Hai le prove o no ?

Nestor ha detto...

Nestor,
il fatto di essere terremotata e sfollata, ops... diversamente locata, mi autorizza ad essere leggermente nervosa. Sei un idiota. Io non ho una videocamera, non ho una fotocamera, non ho una cippa di nulla.Neanche le scarpe. Vuoi capirlo? O pensi che stia qui supportata da qualcuno, o che io sia una giornalista professionista? Demente di un cretino, mandami quello che mi serve e vedrai se poi le cose che posso fare cambiano.
Ecco, mi son sfogata. Mi spiace che ci sia capitato tu.
* * * * *
Demente di un cretino e idiota li riservi a te stessa. Che non sei una giornalista è evidente, ma sei partita in quarta come una pasionaria con la promessa di raccontare tutto, e fare domande alla gente non necessita di alcuna attrezzatura, per raccontare ciò che vedi e senti hai il pc e questo blog.
Con tutta la comprensione per la tua situazione, non hai il diritto di offendere chi ha avuto l'ingenuità di credere che tu potessi essere una voce fuori dal coro muto dei media, e te lo ha fatto notare. Sono idiota per questo? Onorato.
Come definire te dopo aver letto il tuo profilo? Finta e taroccata?
Approfitta di questa triste esperienza per crescere.

Anonimo ha detto...

non demordere...

Alberto ha detto...

Un orto è una bellissima attività. Hai forse bisogno di semi?

Francesca Volpi ha detto...

NESTOR.
ascolta, con tutto il rispetto, vattene! basta! ma basta! ma perche' fai polemica?ma su che cosa? sull'aria fritta? ma cosa dici? ma ti sembra il caso!? ma cosa chiedi? ma ti rileggi?
ma sopratutto...quanti anni hai?
La tua superificialita' da fastidio ed offende. Vai ad essere la persona arrivata e saputa da qualche altra parte. C'e' sicuramente da qualche parte sul web qualcuno a cui interessa fare polemica inutie quanto piace farlo a te. Quindi ,prego , vai .

Antonella ha detto...

Sono perfettamente d'accordo con Panzallaria..

e ribadisco che la maggioranza delle persone che ti seguono, Anna, ti sostengono con forza.

Le persone che insultano mi fanno un po' pena.
Gente che si sente potente sotto un padrone volgare...sono veramente patetiche.

Ma sono pochi...almeno qui.

Un abbraccio Anna...siamo in tanti che ti vogliamo bene!!!

Anonimo ha detto...

carissima, sei più integrata di quanto tu possa accettare di essere, fai gli stessi discorsi e usi gli stessi atteggiamenti che in altri condanni. Lo status di sfollato non è facile ma tu ci marci, intorno a te c'è gente più bisognosa ma più dignitosa. Visto che non fai alcun servizio sociale con questa merda di blog perchè non hai chiesto scarpe invece di un pc dal quale sparare cazzate.
100 morti sottole macerie non mi farebbero dormire se fossi una comunista come te. Guardati intorno, e ricordati quando avrai tu il culo al caldo. Ipocrita

NiNaToDoRoViC, eNZoCoRReNTi e Nana'Hayne ha detto...

Fin dal mio primo intervento ho scritto che trovavo strano che si parlasse usando l'anonimato o un nome a caso per intervenire in una discussione pubblica... frequentando solo sito d'arte dove tutti hanno un nome e cognome non sono abituato per niente a questo...
come ho già detto non rispondo mai agli anonimi pro o contro poco importa!
Quindi cara Anna dai il giusto peso a questi interventi di alta scuola culturale e vai avanti!
Non ti incavolare, se puoi, ma usa semplicemente la tua ironia!
Pensa una ironica vignetta di Vauro ha riempito pagine e pagine di certi giornali di qualità, che sottoscrivendo totalmente le dichiarazioni dei pezzi da novanta e non della politica italiana, si sono buttati a peso morto nella loro crociata di paladini senza macchie e senza colpe...
Enzo Correnti

Anonimo ha detto...

Le persone che insultano mi fanno un po' pena.
Gente che si sente potente sotto un padrone volgare...sono veramente patetiche. Antonella

Ti riferisci anche a Anna?

Anonimo ha detto...

e i 1000 morti perchè ora nn prova a spiegarceli????
era iniziata così la sua richiesta di aiuto??????????

Nestor ha detto...

@Francesca Volpi

la mia superficialità? 100 morti denunciati dalla tua capa ti sembrano una superficialità? La necessità di sapere è superficiale?
Ma quanti anni hai tu!

Anonimo ha detto...

e i 1000 morti perchè ora nn prova a spiegarceli????
era iniziata così la sua richiesta di aiuto??????????

cosa vuoi che gliene freghi dei 100 morti extracomunitari? lei ha il pc nuovo per parlare di ceroni e gatti morti. Eh altri tempi quando si scaldava per i rom dal suo attico

Wasp ha detto...

@ Lucia da Roma
guarda che la stessa cosa gliel'avevo già detta io qualche giorno fa :)
@ Nestor
ti approvo in pieno; classico caso di bue che dice cornuto all'asino!

Anonimo ha detto...

Anna, candidati a sindaco e poi dacci una bella lezione di civiltà.

Anonimo ha detto...

Faccio la contadina da tanti anni.
Se ti servono consigli o aiuto, scrivimi pure (joseph.porta@libero.it). Ti contatto e ti dico tutto quello che ti serve.

Abbraccio.

Sab

Francesca Volpi ha detto...

O dio, pff
allora
certo, la fonte andrebbe accertata ed i dati dovrebbero essere confermati da approfondite ricerche.
MA!
lei riporta quello che ha sentito, lei riporta quello che pensa. Non accusa nessuno, mi pare.
Anche a me, sinceramente, viene da pensare molte cose.
Per esempio,di immigrati stipati in 8 in una stanza all'Aquila non c'erano? Ci sono in tutta Italia storie del genere, ci saranno state anche all'Aquila immagino. e questi? chi lo sapeva che erano li? chi riporta queste cose? hai sentito di immigrati morti? non so, voglio dire ..e' un esempio.
Immigrati come italiani. Gli italiani in nero per esempio...eccetera eccetera.

e comunque, BASTA fare polemica.
Ma scusa, ma visto che sei una persona arrivata, illuminaci tu .
Prendi , vai all'Aquila e fai ricerca. Chiedi in giro, attivati. E cerca le prove di quello che stai dicendo Anna..poi dicci. Magari cerca anche le prove di tutte le stronza che propinano i media nazionali e non.
Buon lavoro

Nestor ha detto...

@wasp
ma sei proprio il mitico cacciatore di bufale informatiche? Ti ammiro moltissimo per il tuo impegno e per la tua serietà. Il fatto che tu sia qui .... Ciaoooooo

silvia ha detto...

carissima, ho messo il tuo link nel mio blog affinchè altri possano leggere quanto ci racconti...un grande abbraccio virtuale a te che non hai paura di nascondere le cose che senti e che vivi e mi permetto di dire che leggendo i commenti dei "cafoni" sopra mi vien da dire che quasi mi vergogno io stessa per loro..per fortuna la maggior parte di noi non mette la testa sotto la sabbia

Anonimo ha detto...

FRancamente, con tutto rispetto per le disgrazie altrui, non penserei in questo momento a come sistemare la casetta con giardinetto e orto ma andrei a dare una mano ai volontari o alla protezione civile che tanto critichi. In poche parole: rimboccati le mani anche tu.
Alessandra, Milano

Nestor ha detto...

e comunque, BASTA fare polemica.
Ma scusa, ma visto che sei una persona arrivata, illuminaci tu .
Prendi , vai all'Aquila e fai ricerca. Chiedi in giro, attivati. E cerca le prove di quello che stai dicendo Anna..poi dicci. Magari cerca anche le prove di tutte le stronza che propinano i media nazionali e non.
Buon lavoro

Ma che dici? Arrivata dove?
Vai a leggerti questo blog trovi tanti insulti, accuse a tutto e a tutti. Facile. Difficile è accettare le stesse critiche e ammettere di aver esagerato per ... quale motivo? Siamo seri
1000 morti 0 mille persone, non si scherza con la gente

silvio di giorgio ha detto...

un abbraccio. sai che sono di poche parole...

sassicaia molotov ha detto...

Magari l'avete già visto.

http://www.youtube.com/watch?v=zz8GuoCjIKo

Monica ha detto...

la cosa splendente non è la pelata del nano o di bondi, ma il coraggio di cominciare con ostinazione ...
grazie

marina ha detto...

Perché tanto livore stronzissima anonima? che ti manca nella vita, a parte i neuroni?
marina, che si scusa con la padrona di casa

odio i falsi comunisti ha detto...

carissima Anna il 9 aprile scrivevi:

"Ho bisogno di un pc, anche vecchissimo e della possibilità di una connessione con chiavetta e di qualcuno che mi spieghi come farla funzionare. Solo così posso restare in contatto e cercare di fare informazione. Io vivo in automobile, per ora. Non voglio lasciare la mia terra".

Il pc (nuovo) l'hai ricevuto, aspetto l'informazione, non la la satira da spiccioli.

ps: se avessimo saputo che ti mancavano scarpe ti avremmo fornito anche quelle (nuove) naturalmente

mamozzi ha detto...

Ciao,
è assurdo dire "sono contento per la roulotte", ma in questa situazione è già tanto...
Sono ancora un po'... ancora non mi pare vero.
Poi leggo sulla colonna a destra del tuo Blog "questo blog è di sinistra... fazioso.. laico... "e mi viene da sorridere a pensare come, in 20 secondi, tutto acquista una prospettiva diversa, tutta una serie di valori perdono importanza e altre cose ne acquistano.
Boh, che volevo dire? Non lo so, ma se non ci si fa compagnia tra "sfollati"... ;-)
Ciao.

Panzallaria ha detto...

perché tanta inciviltà in alcuni commenti? le stesse cose non possono essere dette con più pacatezza???

ci mettiamo a litigare tra noi perpetuando la stessa logica di sempre e senza il minimo rispetto per il dolore della persona che scrive questo blog.

io non so se i morti sono 1000 davvero e non credo che anna abbia i mezzi per contarli.
di certo lei capta le sensazioni della gente e dei volontari e tanto basta.

a chi le chiede di non pensare all'orticello e andare ad aiutare la protezione civile, mi vien da dire che forse nelle sue condizioni è proprio meglio che pensi all'orticello che da qualcosa si deve partire e soprattutto che un post e un blog non esauriscono una persona nella sua totalità ed è veramente arrogante pensare di sapere come pensa e cosa fa un'altra persona.

poi
mi vien da dire
che alcuni commenti (di anonimi che fanno chiaramente capire di conoscere personalmente anna) sono vergognoso terrorismo psicologico atti a screditare la persona per screditarne le parole...

all'italiana insomma

che triste

un abbraccio a anna

panzallaria

dani ha detto...

pazzesco leggere tutta questa diatriba fra gli interventi.. come si può?
Un augurio a te, cara Anna, che riesci a trovare la forza di ricominciare..!
Un abbraccio..

odio i falsi comunisti ha detto...

Perché tanto livore stronzissima anonima? che ti manca nella vita, a parte i neuroni?
marina, che si scusa con la padrona di casa

ah Marina, anche a te di quei morti non frega un cazzo? come mai?
a te cosa manca? la scatola cranica?

Anonimo ha detto...

Ganza la roulotte!!! Stai attenta che qualche ministro della lega che viene a fare passerella non vi scambi x dei rom e vi voglia cacciar via.( che battuta del cavolo).
A proposito di cavoli, penso che te la caverai egreggiamente come contadina, vedrai ti verrà naturale creare e costudire un'orto, e ti distrarra un pò dalla situazione che state vivendo.Quando puoi mandaci una foto della tua fattoria. Ciao Anna, ci insegni tanto,davvero , un abbraccione!!!
luigi b

Anonimo ha detto...

Ciao Anna, quanta merda di gente che viene qui a rompere i coglioni con il dito accusatorio di chi non sa cosa vuol dire vivere una catastrofe del genere...che pena per certe persone!Tanta, tantissima pena!Ti leggo tutti i giorni ma è la prima che scrivo, sono andata anche a ritroso e ho letto "fiori che tremano" e che il 31 marzo già dormivi in macchina!Che sgomento sapere di tutti quei mesi traballanti, così tardi!Non sono della scuola di pensiero che debbano essere abbattute le polemiche in nome di un volemoce bbbene nazionale perchè non è così e le colpe ci sono ECCOME (e chi ha costruito quelle palazzine- gli stessi che ora piangono- non erano così umani quando c'era da fare soldi sulle vostre teste)!Le colpe dovete individuarle e lottare contro questi schifosi.Passato lo shock organizzatevi, fate in modo che paghino (e salato) perchè se non lo fate voi la prossima volta saremo punto a capo a piangere tanta altra povera gente, tante persone che si fidano troppo del lupo e poi pagano un conto che non si aspettavano.
Sei ammirevole e sei la voce che serviva fuori dal palcoscenico mediatico che sappiamo bene (almeno, alcuni...) più che stronzate non sa raccontare!Attenti agli sciacalli ma quelli dai nomi ben noti,come quello che citi in apertura del tuo post!
Lottate!!!Non lottare equivale a restare sotto quelle macerie!Un abbraccio affettuoso

Anonimo ha detto...

qui c'è chi gioca con le persone!
quando ho letto dei 1000 morti, 1000 morti lasciati sotto le macerie è stato uno choc!!
nn si può affermare certe cose con tanta sicurezza e determinazione e poi far finta di niente!!!

aquila chiama pollo ha detto...

tremo all'idea che anche la nostra blogger comunista abbia affittato in nero a qualche disgraziato rimasto sepolto sotto le macerie. non sarebbe la prima volta che di un paladino degli afflitti si scopre il lato nascosto.
sarà per quello che ha buttato il sasso e poi nascosto la mano?
sento il Che rivoltarsi nella tomba.
vieni nei campi a fare domande e troverai risposte, la gente vuole farsi sentire ma se nemmeno tu ascolti ..... vieni almeno a fare volontariato, qui c'è chi ha perso tutto, ma tutto veramente.

renato ha detto...

E non dire che non hai amici intelligenti. Hanno capito subito qual'era il tuo mestiere più congeniale e ti hanno accontentata.
Ora con la roulotte, galline, e personale vario a quattro e a due zampe finalmente potrai vivere bucolicamente in pace. Le balle, oltre che a dirle, procuratele di fieno e di paglia, ti serviranno.
Ad maiora

Anonimo ha detto...

caro anonimo, stai tranquillo che se qualche esponente politico inviso alla sig.ra anna pacifica colasacco avesse fatto le sue stesse affermazioni (1000 morti sotto le macerie tenuti nascosti) ci avrebbe costruito un castello di infamie. Solo lei può farlo e pretendere di non dare spiegazioni. Anna sei pessima, stai meglio di tanti altri e fai la lagna, scendi tra la tua gente qualche volta, l'orto può aspettare, dammi l'indirizzo e ti mando un a fornitura perpetua di oratggi. BarbarA

Anonimo ha detto...

Mi è piaciuta tantissimo la tua testimonianza su tiscali. Peccato che sei solo 1 voce..se invece foste 60000 come gli abitanti de L'Aquila forse qualcuno avrà qualche dubbio sulla veridicità di quanto si afferma e cioè l'incompetenza di alcuni personaggi pubblici...Chiedo lumi: ma con il terremoto la tua città non si chiama più L'Aquila ma solo Aquila? L'ho visto scritto molte volte nei telegiornali...forza gente abruzzese non meriti tutti questi dolori ma o emigri(???) o ti rimbocchi le maniche sperando in un domani più sereno...

Anonimo ha detto...

Vi dico solo una cosa: Onna conta all'incirca 600 abitanti e danno 48 morti (più o meno) L'Aquila ha 42.000 abitanti e vi dicono che i morti sono, compresi quelli di Onna, poco più di 200. A voi le conclusioni. I morti sono quasi mille. Così è. Cercano di coprire, fin quando è possibile, l'atrocità di quanto commesso. Tornerò . Se solo qualcuno mi desse la possibilità di poter usare un pc con regolarità, vi aggiornerei su tutto. (post di Anna)

promesse al vento, al primo no hai mollato tutto. vergogna!

Davide ha detto...

Beh al di là delle opinioni personali e/o politiche c'è da ammirare una donna che nonostante i suoi(non pochi)problemi da il suo punto di vista su quanto accaduto.Ciao Anna e continua così,mi piace quello che scrivi.

Monica ha detto...

abbiamo dimenticato il rispetto, abbiamo disimparato a dialogare. e' triste, tristissimo leggere molti dei commenti e degli insulti anche nella tragedia. vergogna vergogna vergogna!!!

Wasp ha detto...

@ Nestor
Dai, Nestor, non fare così altrimenti il drago che ho sulla schiena fa le fusa e mi viene il solletico...
Grazie, ciao.

diotima47 ha detto...

ma come sarebbe a dire "lottate, fate questo, fate quello, fate in modo che, state attenti a questo, state attenti a quello!.."e noi altri col culo al caldo che ci stiamo a fare?
"armiamoci e partite?" Troppo comodo! prima una pioggia di case addosso, ora una pioggia di responsabilità, e noi altri sempre a giudicare, in poltrona col panino in mano!
Cazzo, sia benedetto Giacomo Di Girolamo che dice giusto:"neanche un centesimo di euro per i terremotati d'abruzzo!..."
E' con le elemosine, con gli atti di "generosità" che ci laviamo le coscienze, è con questo demandare al senso di pietà che si è creato il quarto mondo. Poveri sempre più poveri e ricchi sempre più ricchi.
Povera Anna che nell'agitazione del caos ha straparlato (o forse no, non si sa, il punto non è questo), perché ve la prendete con Anna, perché esigete da lei resoconti e risposte?
Andiamo noi, noi tutti a verificare e non per dare una mano, ma per scavare con le mani là dove lo stato manca, dove continuerà a mancare finché non diventeremo tutti "soggetti".
Sono nata a Roccadimezzo(AQ), mi chiamo loredana di biase, vivo a Messina dal 1977 e vi dico:"basta di chiedere aiuti ai singoli cittadini, reclamiamo quello che ci spetta!"
Riascoltiamo le parole di"Crostatabuona"!

diotima47.blog.tiscali.it

Anonimo ha detto...

abbiamo dimenticato il rispetto, abbiamo disimparato a dialogare. e' triste, tristissimo leggere molti dei commenti e degli insulti anche nella tragedia. vergogna vergogna vergogna!!!

Vergogna Anna hai insultato chi ti chiedeva conto delle tue affermazioni, sai cosa si dice a proposito di questo atteggiamento?
Che ha la coda di paglia.
E piantatela di santificarla, è in difficoltà ma non è una poveraccia e stare a contatto con il mondo dei più bisognosi, di cui si occupa solo a parole. La roulotte povresti dividerla con la vecchietta ultranovantenne che dorme in auto, per essere in sintonia con il comunismo che professi a parole.

Monica ha detto...

non hai capito ma non importa. va bene cosi'.

http://www.kontroinformazione.splinder.com/ ha detto...

Io penso che i morti siano molti di più di quelli ufficiali...questo terremoto ha "smosso" tanta di quella merda che stanno facendo i salti mortali per mettere a tacere tante cose...e forse è anche per questo motivo che il nostro premier non ha voluto aiuti dall'estero...d'altronde i giornalisti italiani sono perennemente con le braghe abbassate...quelli europei non sono al soldo del nostro premier...

Anonimo ha detto...

Ieri ho seguito Annozero, la gente ha molta voglia di raccontare a patto che la si ascolti. Quando parlali di fare informazione credevo intendessi parlare della TUA gente, ma leggo cose diverse. I media tacciono, tu pure, o meglio parli di amenità, a chi ci dobbiamo rivolgere per sapere come stanno le cose, a qualche fattucchiera?
La roulotte, l'orto, l'auto comoda, il computer ... hai già molto rispetto a quei poveracci che dormono all'aperto e si scaldano facendo grandi falò perchè dimenticati da tutti.
E se sindaco e assessore sono colpevoli DENUNCIALI non solo dalle pagine del blog, tira fuori le palle Anna. Ernesto

Il Massimo ha detto...

Io ho aspettato dieci commenti anonimi ed offensivi prima di una timida reazione.
Nestor ed altri si erano rivolti in maniera urbana. Adesso hai scatenato l'inferno. Il dialogo è degenerato in rissa, peccato.

Chivas ha detto...

Ciao Anna,
sono Silvano e ti ho già scritto l'altro giorno per la prima volta.
Ti leggo quotidianamente, almeno il post, i commenti non sempre riesco.
Sono contento di sapere che almeno hai un piccolo posto tuo dove radunare in intimità il dolore, lo spavento, la paura, la rabbia, la polvere, i tuoni, il buio, la speranza, gli amici, l'attesa, il dubbio, la ragione, l'allegria delle piccole cose, la nostalgia, , l'amore, la malinconia, il conforto, la luce, i colori e gli occhi di chi non conosce viltà.
Per il tempo che ci vorrà, conta su di me.
silvano.rieder@tin.it

Anonimo ha detto...

Ciao sono Valentina,
le tue testimonianze sono molto preziose, la verità è un vero atto rivoluzionario (credo l'abbia detto Rosa Luxembourg), continua a scrivere, so che non conta perhè stasera dormiamo al caldo, ma ti siamo vicino

cristina ha detto...

sono senza parole...è proprio vero che la madre dei cretini è sempre incinta! ma possibile che ci siano persone che non si rendano conto della situazione che vive Anna e come lei tante persone che sono felici solo per il fatto d'essere ancora vivi dove intorno c'è dolore e distruzione?? mah!!
Anna ti ci vedo a coltivare l'orto, mi raccomando anche alle uova fresche delle galline ogni giorno....ci puoi fare ottima pasta all'uovo. ti abbraccio

Bruna ha detto...

"Perché tanta inciviltà in alcuni commenti? le stesse cose non possono essere dette con più pacatezza???" - Esattamente. E' proprio questo che mi chiedo anche io! Posso farvi notare pacatamente (perchè non ho motivi per attaccare in maniera diversa) che se attaccate in questo modo ci fate davvero una brutta figura? E' con modalità diverse che si possono sollevare dubbi. Fatto così, sinceramente, si fa solo la figura di quelli che vanno a veder la partita con le sbarre di ferro! Se avete dei dubbi, perchè non sollevarli in maniera umana e democratica? Mi sfugge.... Forse c'è qualche attrito personale con Anna? Anche perchè mi sembrano scritti tutti dalla stessa mano. Mi sbaglio? Non mi sembra il modo migliore per comunicare la propria ira funesta! Anche per rispetto agli altri che leggono... Non avete rispetto per noi che non urliamo e non inveiamo? E la maggioranza ama qiesto, quindi cercate di non diventare minoranza. Occhio! ... Io propongo la stessa cosa che ho proposto prima: non dare peso a questi messaggi 'anonimi' così violenti perchè mi sembra che siano fatti apposta per dare fastidio ed insozzare uno spazio aperto al dialogo, non alla violenza. Possiamo stare tutti un po' più calmi. Anna è comprensibile che abbia risposto in quel modo perchè la situazione che sta vivendo è ai limiti della resistenza di ogni individuo. Noi evitiamo di dar troppo peso a chi non si firma (e quindi chiude ogni dialogo) o a chi offende. Come faremmo nella vita di tutti i giorni. Semplice...

Bruna ha detto...

... E poi, un po' più di ironia non guasterebbe! Riuscire anche a riceverla (non solo tentare di farla) senza dare un pugno in faccia a chi ha osato rivolgervi la parola o impedirgli di parlare. la storia ci insegna che questo non serve a niente. Anzi, tutt'altro...

Anonimo ha detto...

"Il campo nel quale mi trovo è efficientissimo e i nuovi volontari sono bravissimi e dotati di grande umanità. A me sembrano di sinistra, ma non voglio fare la solita comunista."
Ti sei informata se erano comunisti i volontari??? forse la carità cristiana è più di destra...ringrazia a tutte le persone che vi hanno aiutato stando anche loro lontano da casa,compreso il Presidente e che ti piaccia o no lui c'era;quelli del Che i veri comunisti stanno tutti insieme sono per la vita in comune...lascia la roulotte a qualcuno che sta male ed aiuta gli altri...l'orto può aspettare...

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Sono felice di sapere che hai un "tetto"; il tuo coraggio "giornalistico' é unico. Un passo alla volta, dai che l'inverno é ancora lontano Anna.

Ti abbraccio
Daniele

Nestor ha detto...

Se avete dei dubbi, perchè non sollevarli in maniera umana e democratica?
************
Bruna, io l'ho fatto usando un tono civile e mi sono preso del demente di cretino e idiota dalla proprietaria del blog, e a seguire da altri, per compiacerla immagino. Certi atteggiamenti non hanno giustificazione, a dispetto del momento. Saluti.

fredranido ha detto...

NON EXPEDIT..."quadrana"! Spero per prima cosa che la salute migliori con le migliori giornate (dovrebbero iniziare i pochi mesi di "friscu"). Lasci perdere le galline...le ricordo a Lucoli quando razzolando non se la passavono molto bene:
Aquila poi per l'abruzzese è sinonimo di cultura, di sapere. Lo sforzo che ha fatto
per modernizzarsi con quei calibri di facoltà non va perduto. Personalmente da chi tiene un diario (che eredità gestire un diario chiamandosi Anna...) non mi aspetto che descrizioni e dunque verità
relative, sensazioni, anche evocare antichi profumi di ricordi attraverso la
voce scritta. Chi vuole verità rigorose le può trovare: penso a C.M. (scusi, ma non faccio pubblicità e dunque bastino le iniziali) che le cerca e forse le troverà e i "numeri" alla fine chissà potranno dare credito asettico (senza offesa: si dice che Matteo fosse esattore delle tasse prima di divenire Apostolo) all' urlo lanciato da chi mi sta ospitando. Ma per favore, non segua la discesa polemica: non percepisce quel ritmo indiavolato da "marionette che passione"? NON EXPEDIT, non conviene: ne sorriderebbe solo la maschera demoniaca del teatrino de "ju cosu" (il computer). Ci scriva se percepisce ancora qualche profumo dalla Pineta di Roio, se sotto a Pianola si potrà ritornare a gustare la fantastica carbonara, se nelle stazioni della ferrovia che costeggia il nostro fiume varrà la pena ancora passare per gustare le ciliege di Raiano, oppure quelle stazioni saranno il luogo dove si potrà riambientare l' "uomo dal fiore in bocca". C'è tristezza, serietà, dolore anche a descrivere questo, ma la peste del mito di sisifo non può toccare più
"li quadrani". Poi, un giorno, si dirà che i condizionatori, le pinete sempre più pallide e le fontane senz'acqua renderanno l'aria "positiva" (così come "positivamente non morrete", ci disse tanto tempo fa un...giardiniere) e dunque per evitare emanazioni di radon compreremo che so, qualche fonte di ionizzazione artificiale, ma quel giorno: "dove dormi cuore ritagliato, e incollato, e illustrato con documentazioni viscerali; dove soprattutto vedete igienicamente nell'acqua antifermentativa ma fissati adesso quelli i nani extratemporali, i nani insomma o (Anna)Ellie, nell' aria inquinata in un costante cratere anatomico ellittico...". Quel giorno hanno avuto la terribile volontà di scriverlo altri, non una simpatica "quadrana". Speriamo di incontrarci con tanti amici forse anche comuni a "ju capoluogo", si intende.

il viandante ha detto...

Ciao Anna. Ma non è che hai intenzione di girare la Fattoria??? Scherzo, dai!!
Un saluto alla contadina novella!!!

K ha detto...

Ciao Anna,
ti commento da qualche giorno senza dire niente di nuovo o interessante. Non alimento la discussione di oggi, volevo solo lasciarti un saluto.
Il fatto che le persone da te "intervistate" (non mi viene il termine corretto) abbiano paura di lasciare il proprio nome o di dire qualcosa di troppo è spaventoso.
Non è solo il numero dei morti, è il solo fatto che potrebbero esserci altri morti sotto le macerie (anche uno soltanto) ad essere terribile.
Per il resto, sono contento per la sistemazione provvisoria. A dispetto di altri commentatori, credo che sia giusto che ritrovi un po' di serenità, se puoi.
I cani sono meravigliosi, mi sembra di capire che li ami anche tu. Le foto non servono, la descrizione è efficace!
Ti lascio un saluto e un sorriso.

chit ha detto...

Bertolaso il lunedì mattina l'ha definita "la più grande tragedia del millennio", 295 vittime sembra quasi una "poche" per giustificare queste parole. Restiamo in attesa di sviluppi.
Per il resto felice di leggere che qualche pezzo del puzzle comincia ad andare al suo posto.
Grazie per quello che scrivi e per quel che serve noi siamo qui a dirvi FORZA!
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Beh sei carina, coraggiosa, scusami, ma anche un pò retorica..... non riusciamo a scrollarci di dosso il pattume che ci circonda.... parlo del nostro popolo, quello di sinistra di cui anch'io faccio parte. Mancano le idee, cerchiamo di scopiazzarle, talvolta anche ai nostri avversari politici, ma è proprio necessaria un'altra primavera calda per far germogliare nuove coscienze?
Non credo. Penso ci voglia solo un bel ricambio generazionale ai vertici del nostro, vecchio, caro, partito. Ma è dura lasciare la poltrona, mia cara. Proclamarsi diversi quando non lo si è ci rende falliti, colmi di contraddizioni e, i risultati si vedono. Cordialmente Vincenzo Fusco

Arnicamontana ha detto...

Anna...tu coltiva il tuo orto, fai la contadina, fai quello che ti pare! Se ti servono sementi non trattate chimicamente fai un fischio. Agli anonimi spudorati e vigliacchi consiglio di cambiare aria e di andare altrove a perdere il tempo, ché è così prezioso! Un abbraccio contadina forte e coraggiosa

Guernica ha detto...

Per settembre hanno annuciato che non ci saranno più tende.Speriamo mantengano la parola data per una volta.Anzi lo esigeremo!
Coraggio Anna!Qui c'è tanta gente che fa il tifo per te e per voi!

Ora vado ad informarmi se hanno chiuso l'hotel di Vasto che dava cibo scaduto ai "diversamente locati".Sono inc***ata nera!

Anonimo ha detto...

Ho sempre scritto in questo blog in maniera civile e ringraziando per l'ospitalita', continuero' a farlo. Fino a ieri leggevo solo commenti di approvazione ed elogio, oggi molti (non credo sia un'unica persona come dice qlc xche' vedo errori di scrittura differenti) fanno "polemica". Appropriata, a mio avviso. Anche io, all'inizio, mi sono soffermata su questo blog perche' ho sentito parlare di 1000 morti "nascosti". Questo mi ha lasciato basita e di questo ho chiesto spiegazione. Ho letto un'intervista della sig.ra Anna in cui dichiarava che i morti sono nascosti negli ospedali e che presto li tireranno fuori. ????? Oggi leggo che un vecchietto le dice non sono "ancora" 1000. Forse voleva semplicem dire che se ci saranno altre forti scosse qualcun altro morira'. Perche' senno' l' "ancora" 1000 non si spiega.
Quando tiravano fuori i morti guardavano se avevano i documenti in tasca e se non c'erano li ributtavano in mezzo? Cosi' tutti i cadaveri ritrovati possono avere un nome e cognome! Come si e' potuta fare la cernita dei morti che sarebbero stati identificati, dagli altri?
Vorrei far notare che la proprietaria del blog si e' scomodata solo 2 volte x rispondere ai commenti: una volta xche' qlc le diceva di non parlare con rabbia del sindaco e oggi contro qlc che le chiedeva(giustamente) conto della "bomba" dei 1000 morti. ????????
Poi, vorrei aggiungere .... mi sembra un po' esagerato parlare di "coraggio giornalistico" !
Non vogliamo le foto dei 1000 morti, quindi mi sembra inappropriato attaccare nestor che richiedeva prove per la mancanza di una telecamera. Si voleva andare a fotografare i morti ancora sotto le macerie? Se le prove non ci sono o non ci possono essere, si dovrebbe stare attenti a lanciare le "bombe". 700 morti (secondo lei) attendono di avere riposo in un luogo degno, sig.ra Anna, ed io davvero mi chiedo... il suo "coraggio giornalistico" e' tutto qui? La passione per la giustizia ed equita' sociale dei VERI comunisti, mi pare sia altra.
Pienamente cosciente del fatto che nessuno mi obbliga ne' a scrivere ne' a leggere qui(!), ringrazio nuovamente x l'ospitalita', chiedendo alla maggioranza di avere un po' di sopportazione x noi scettici che scriviamo manifestando "non piena devozione" per la proprietaria di questo blog.
Grazie, apoliticamente Angela.

Rosa ha detto...

Un'orto, un giardino? Bene!
Vedo che reagisci e non ti perdi d'animo.
Posso darti un suggerimento?
Ignora i commenti non costruttivi, polemici e violenti.
Ti ricordo che non hai ne obblighi ne doveri nei nostri confronti, sia ben chiaro.
Inoltre penso che tutti quelli che come me ti hanno sostenuto e continuano ancora a farlo, lo abbiano fatto perchè hanno ritenuto giusto farti sentire meno sola e più viva.
A me non interessa la Anna giornalista, interessa la Anna che lentamente si riprende dallo shock del terremoto...e poi, quando potrai e se ne avrai voglia, ci racconterai l'evolversi dei fatti in maniera disincantata, onesta e senza alcun piglio professionale...
eh che cavolo! :)))


Un abbraccio
Rosa

MFM ha detto...

Arischia, all'inizio della salita per il Passo delle Capannelle. Da bimbo, prima che costruissero l'autostrada era l'inizio delle curve interminabili fino a Montorio al Vomano. Al ritorno verso Roma, quell'ultimo tornante enorme prima di entrare ad Arischia segnava la fine delle curve. La conosco bene quella zona e la settimana scorsa sono anche passato alla tendopoli sotto al paese.
Che bella quella campagna, te lo sei scelto bello il posto per la casetta. Brava.

Bruna ha detto...

@ Nestor:

Evidentemente non ce l'avevo con te in prima persona, ma con altri post che puoi leggere in questa pagina. Credo anche, per esperienza personale, che certe situazioni (come quella che stanno vivendo Anna e gli altri sfollati, per intenderci) sono davvero ai limiti dell'umana sopportazione. Quindi, scusami se mi sento più propensa a prendere le parti di Anna.... E neanche ci trovo niente di male se fa dell'ironia sul SUO blog. Mi ripeterò: perchè l'ironia non si può fare da entrambe le parti? Perchè alcuni devono essere censurati e altri possono dire tutto, ma davvero tutto? Impariamo ad accettarla l'ironia (senza accetta!). Inoltre, cerchiamo di non attaccare chi mi pare abbia già perduto abbastanza (salute, casa, amici, conoscenti, futuro...) e semmai prendiamocela con coloro che non hanno fatto abbastanza prevensione e che hanno, in questo caso più che mai, le mani lorde di sangue... qualunque colore politico esse abbiano! Anzi, mi sembra un'apertura che Anna attacchi anche politici di sinistra! Certo ce l'ha con Berlusconi (ma questa è una sua libertà, perdonatemelo!) ma mi pare anche abbastanza critica con chi dovrebbe invece 'sostenere' dal punto di vista 'partitico'. Se tutti fossimo più pronti a vedere davvero quello che accade senza preconcetti, forse sarebbe meghlio... anche perchè - pensateci - alla fine siamo sempre e solo noi a contare i morti! Impariamo a fare fronte comune e a superare queste barriere quando la faccenda ci tocca così da vicino! Non vi sembra più utile? Qui potremmo o forse dovremmo essere tutti dalla stessa parte.... nonostante il credo ideologico (che in questi casi credo si facca 'andare a friggere'). Almeno io credo così! Pensiamo a quanti hanno scritto su questo blog dicendo di essere di destra e di non voler cogliere nessuna polemica e piuttosto di essere pronti a collaborare! ... Una volta per tutte, quello che dice Anna - i tantissimi morti - lo credono molti sopravvissuti. Io piuttosto mi spaventerei del fatto che abbiano paura di parlare! Non vi preoccupa se la cosa è così? Sollevo solo un dubbio...

Anonimo ha detto...

Per la cronaca l'Hotel di Vasto dove si somministra cibo scaduto agli ospiti aquilani e' l' Holiday Hinn. Impariamo a disertarlo e a sconsigliarlo. Semmai in un impeto di giustizia GIUSTA non l'avessero gia' chiuso.
Grazie, Angela.
P.S.
se la notizia non fosse precisa, prego di rettificare.

Anna ha detto...

Ciao Anna,
ho iniziato a leggere il tuo blog soltanto dopo il terremoto, mi ha molto emozionato leggere le tue testimonianze.
Continua così e, se riesci, ignora le provocazioni gratuite.
Mia nonna diceva sempre "Passa, guarda e non ti curar di loro.".
Spero che il tuo orto cresca presto rigoglioso.
Anna

Bruna ha detto...

... inoltre, mi sembrano proprio di cattivo gusto le offese che alcuni scagliano! Le offese e la violenza risparmiateceli ... anche per rispetto di coloro che leggeranno. Grazie! Mi direte che anche Anna ha 'offeso' Nestor... Ma avete contato quanti attacchi ha dovuto subire prima di scoppiare? Mettetevi nei suoi panni: sareste scoppiati prima o dopo? Sinceri eh...

P.s.: Scusatemi gli errori di digitazione ma uso due tastiere diverse...

Bruna ha detto...

Cibo scaduto ai agli sfollati? Ma davvero? E' sconvolgente! Dove l'ahi letto?

Anonimo ha detto...

Ciao Anna, ti lascio un'idirizzo;
http://www.facebook.com/ext/share.php?sid=73890062427&h=ekaxK&u=9b1sS&ref=nf
si tratta di una ripresa fatta con una telecamera nascosta a un membro della protezione civile.In TV nessuno ne parla e tanto meno il SIG. SINDACO della tua città.
un abbraccio ubeth

Jaku ha detto...

Ciao Anna...
anche qui siamo circondati da animali, e quasi tutti indossano una cravatta e compaiono in tv.
Abbaiano, sbraitano, e non capisco che cosa dicano.
Auguri per la tua nuova attività contadina... ^^

Pier Luigi Zanata ha detto...

Grazie della tua testimonianza. Brava. Sei la forza di noi blogger lontani dal disastro.
Vale

Nestor ha detto...

... inoltre, mi sembrano proprio di cattivo gusto le offese che alcuni scagliano! Le offese e la violenza risparmiateceli ... anche per rispetto di coloro che leggeranno. Grazie! Mi direte che anche Anna ha 'offeso' Nestor... Ma avete contato quanti attacchi ha dovuto subire prima di scoppiare? Mettetevi nei suoi panni: sareste scoppiati prima o dopo? Sinceri eh...
*****************
Avrebbe potuyo rispondere a tono a chi lo meritava invece di prendersela con me che non ho usato toni offensivi. Lo considero piuttosto vigliacco e anche voi se foste intellettualmente onesti. Notte. Nestor

Anonimo ha detto...

http://www.facebook.com/ext/share.php?sid=73890062427&h=ekaxK&u=9b1sS&ref=nf

non si vede niente

Bruna ha detto...

@ Nestor: credo di essere stata abbastanza onesta nel dirti esattamente quello che penso. Capisco il tuo punto di vista ma permettimi di averne uno leggermente diverso! Buona notte anche a te!

Nestor ha detto...

@ Bruna
Una volta per tutte, quello che dice Anna - i tantissimi morti - lo credono molti sopravvissuti. Io piuttosto mi spaventerei del fatto che abbiano paura di parlare! Non vi preoccupa se la cosa è così? Sollevo solo un dubbio...
*************
Diciamo la stessa cosa ma evidentemente non ci comprendiamo, come mai?
Se fossi al posto di Anna starei indagando tra i miei compaesani, soprattutto i più giovani, fermo restando che certe realtà scomode sono a conoscenza di tutti, e denunciarle disastro compiuto ci rende complici.
Mi sembra impossibile che 1000 morti passino inosservati, clandestini o no nessuno li sta cercando? Prima o poi li troveranno se sono sotto le macerie o ci faranno una colata di cemento? Gli Aquilani starebbero a guardare in silenzio per paura di parlare? Mi viene difficile credere ad un simile cinismo. Nestor

Ciboulette ha detto...

Anna, quanto vorrei che una delle solite sbruffonate del nostro presidente del consiglio fosse vera, e che nessuno di voi dovesse passare l'inverno senza casa..

Anonimo ha detto...

Ciao Anna e ciao a tutti i polemici della giornata, felice di ritrovarvi....Sembra quasi un circolo di amici,le opinioni contrastanti spero non impediscano a tutti di ritrovarci qui anche domani..Anna potrebbe trovare nuovi amici anche tra gli oppositori; chi vivrà vedrà!!!!!
Forza Anna, il tuo blog rende vive le menti ormai offuscate da un'informazine censurata e dalla rincorsa al bene all'ultimo grido..
Un abbraccio Cate

lerinni ha detto...

non ti smentisci. sei una donna coraggiosa. sei una grande donna.
ti penso.

La Zia Vale ha detto...

Minchia cosa hai scatenato!!! Basta che uno dica di essere di sinistra, "comunista", piove merda a dirotto!! Per i male informati, anche alla "tele" hanno detto che hanno smesso di scavare, non perchè li avessero già recuperati tutti, ma perchè non c'è più la probabilità di trovare qualcuno vivo!!!
L'altro giorno, svuotando l'armadio di cose nostre in ottimo stato che volevamo donare, abbiamo ritrovato un cimelio appartenente alla giovinezza della mia dolce metà (una bandiera rossa con falce e martello), ci abbiamo fatto due risate sopra, ora mi chiedo se non sarebbe il caso di inviartela per appenderla sul tetto della roulotte! Forse è meglio di no, altrimenti una casetta nella new town te la scordi!!!Scherzo, continua così, sei una grande!!!

sassicaia molotov ha detto...

Per chi non riuscisse a vedere il video consigliato da ubeth, questo è il link su youtube:
http://www.youtube.com/watch?v=zz8GuoCjIKo

(copincollate l'indirizzo sul browser)

non si parla di 1000 morti ma a quanto pare Anna non l'ha buttata troppo di fuori. Ed è un resp. della protezione civile ripreso con una camera nascosta a parlare.
Comunque non credo sia troppo semplice fare un conto adesso, proprio per le ragioni spiegate nel video.

Ale nolai ha detto...

Ciao Anna!
grazie a facebook sono arrivata qui e cerco di capire, attarverso te, quale cose vi servono e qual'è il momeno giusto..
sto aspettando..presto, spero arriverà il caldo..e magari penserò a vestiti leggeri da farvi avere...
e anche alle piccole cose che mi dirai che mancheranno...
ti abbraccio forte

stefy61 ha detto...

Buonasera a tutti
tanto per cominciare vorrei che si smettesse catalogare le persone con "stereotipi" e vorrei far presente che la carità cristiana non nè di destra nè di sinistra, poi c'è la carità e BASTA che non è nemmeno cristiana, ma che ha la stessa dignità e importanza, forse anche di più perchè è innata e non insegnata.
Ho letto quasi tutto il blog di Anna e, anche se sono una cattocomunista (che per lei è quasi un'offesa) mi è piaciuto molto, sono stata educata non a tollerare le idee degli altri ma ad accettarle e tentare di comprenderne le ragioni sociali e culturali. Comprendere che Anna fa quel che può e come può, ed è veramente tanto, non mi è assolutamente difficile, onestamente non so cosa farei nei suoi panni. Da casa è facile dire cosa dovrebbe fare ma "fra il dire ed il fare c'è di mezzo il mare" !!!
Certo è importante riuscire a sapere quanti sono i morti, ma vedrete che prima o poi Anna riuscirà a sapere e anche se avesse avuto informazioni errate e la sua denuncia fosse stata affrettata credo sia comprensibile. E' comunque chiaro che le informazioni che ci arrivano sono parziali e pilotate: la notizia del Hotel di Vasto è stata detta dal TG1 ma in modo molto veloce e poi più ninte, il Bruno nazionale ha fatto un servizio sugli Alberghi della costa che ospitano gli sfollati e che sono stati dipinti "in vacanza", non ha nemmeno accennato a quello vergognoso di Vasto.
Ad esempio qualcuno dei media ha, anche solo accennato al gravissimo problema ambientale delle zone terremotate ???? Il sisma ha danneggiato numerosi impianti di depurazione .... lo sapevate? Io lo so per certo!!! Ma nessuno lo dice. E' chiaro che, visto l'errore madornale delle istituzioni che hanno sottovalutato MESI di scosse, ora tentano di minimizzare i danni derivati dal loro immobilismo scellerato.
Cara Anna continua così enon ti far condizionare dai commenti, nemmeno i miei, fai quello che ritieni giusto ed è senz'altro giusto che pensi anche a te stessa e alla tua vita che DEVE riprendere. Nessuno ha bisogno di una Anna "morta dentro", anche i comunisti hanno diritto ad un poco di serenità.
Baci Stefy61

ps: gli anonimi non mi piacciono molto, ma avranno i loro motivi e li accetto ugualmente.

Anonimo ha detto...

Mi infastidisce che tutti, estimatori e denigratori, scordiamo una cosa elementare, che nel giro di poche ore una persona e' passata da uno status di confort a quello di carne all'ammasso.
Ho letto insulti gratuiti disgustosi, presumo che siano stati scritti da chi ha passato la vita a invidiare chi aveva qualcosa e "finalmente" una da lapidare c'e'.
Provate a pensare che quella richiesta di un PC per scrivere non sia stato un "Non lasciatemi sola e isolata dal mondo", ora le rimproveriamo di avere una roulettes e "un orto da arare"?
Esigiamo che avuto il computer si debba "disobbligare" facendo reportage per soddisfare la nostra curiosita'?
Ha il diritto di dire "fanculo al mondo, oggi non voglio scrivere"
Ha il diritto di mettere le mani nella terra, pensare che e' viva, parlare, sentire e raccontare quello che sente senza essere messa alla gogna, i numeri non tornano? Ognuno si faccia bastare quelli che declamano i cinque canali di stato, mi pare che di puttanate mediatiche spacciate per vangelo ve ne siano una vagonata al giorno, lei ha dato un numero che sulla stima degli immigrati clandestini e non di quella zona ci possono stare comodamente tutti, se quel numero lo ha avuto da altri che a loro volta lo hanno sentito ..etc... la volete mettere sulla croce solo perche' lo ha scritto?
Se e' cosi' i blogger si conteranno sulla punta delle dita, perche' di "minchiate megagalattiche" sparate in rete ne trovo a vagonate, 9 su 10 dovrebbero essere tagliati fuori.
Noi finiamo di cenare, un bicchiere in mano, una sigaretta nel portacenere e nel corfort del nostro posto davanti al computer, non troviamo di meglio da fare che andare a rompere il cazzo a chi lo ha gia' lesionato.
Scusa la volgarita' Anna, ma letti i commenti, mi sono incazzata a dovere.
Tina Campolo

Anonimo ha detto...

Sefy in linea teorica teorica anche tu sei una anonima perchè ti firmi ma solo il titolare del blog, se ha tempo e voglia, ti può rintracciare, gli altri no.
Ciao

Anonimo ha detto...

Io vorrei che tutti questi pezzenti che stanno commentando e gettando fango su di Anna vengano invasi o da lava o da un terremoto.
Siete semplicemente delle merde!
Vorrei che voi e le vostre famiglie provino i dolori e le sofferenze di chi, come la proprietaria di questo blog, li sta provando!
Che bravi maestrini del cazzo che siete!! Dal comodo delle vostre poltrone e delle vostre case di borghesi vi ponete all'assalto e dite stronzate in libertà.
Che voi e le vostre case possano crollare come è crollata la vostra intelligenza.
Siete miserabili e disumani.
Mi fate solo un grande schifo.

desaparecida ha detto...

un abbraccio anna!

Anonimo ha detto...

Complmenti!!! Fine, elegante, raffinata e rigorosamente anonima.

stefy61 ha detto...

Sono Stefania Bernardini (del 1961) e abito a Calci (PI), dal 1965 al 1973 ho abitato a Vasto (CH) per motivi di lavoro del mio babbo, adoro quella terra, quel mare e ne sento tutt'ora nostalgia.

Non avevo dato le mie "coordinate" solo perchè non mi sembravano importanti, ma non ho nessun problema a dare altre informazioni a chi interessassero, però mi sono sempre firmata in modo inquivocabile e come vedi mi hai potuto fare un'appunto diretto e domani non posso dire di essere di Torino!!!

Una serena notte a tutti

Stefy61

elena ha detto...

Ciao.
Non entro nel merito delle polemiche di cui sopra perché le trovo assolutamente fuori luogo.

Per quel che riguarda il numero dei morti, ho ricevuto conferma proprio oggi da addetti ai lavori che il numero è ancora destinato a salire, perché molti sono ancora sotto le macerie. Che poi alla fine siano 1000 o 800, crdo non cambi la sostanza delle cose. Non pare esserci (sempre secondo le mie fonti locali) la precisa volontà di oscurare il fatto, visto che la lista viene continuamente aggiornata. Sta di fatto che i poco meno di 300 sono una stima per difetto.

Per quel che riguarda invece il cibo scaduto dato agli sfollati, c'è stata una smentita (che noi abbiamo riportato per correttezza e completezza dell'informazione, poi vedremo come evolverà: http://solleviamoci.wordpress.com/2009/04/14/terremoto-e-la-solita-italia-cibi-scaduti-agli-sfollati-in-un-hotel/)

Ciao Anna, resisti. E come diceva Virgilio: "non ti curar di lor ma guarda e passa".
Io non trovo che le tue "distrazioni" siano così fuori luogo: anche Foscolo all'assedio di Genova ha scritto le odi, mica i Sepolcri!!!
Oltrettutto far la contadina è pure la mia aspirazione... :)

Giò ha detto...

avevo sentito parlare del tuo blog, ma ancora non lo avevo letto. mi piaci.
riesci a dare veramente l'immagine reale di ciò che è accaduto. senza filtri ipocriti. certo è sulla tua pelle. è scritto e non si cancellerà mai.
un caro saluto dalla prov di messina, dove anche qui la terra è ballerina e dopo questa vostra tragedia, dentro di me, c'è un po' di timore...che possa tornare a tremare forte anche qui e che, anche qui, gli edifici siano finti...
giò

amatamari ha detto...

Grazie cara Anna per il tempo e le energie che ci dedichi.

rossella ha detto...

Buonasera a tutti sto seguendo questo blog dal 6 aprile perchè lo segnalavano in un blog di ricamo (pensate un pò) e mi sento in dovere di fare alcune precisazioni pur entrando senza chiedere permesso alla padrona di casa.Mi presento: Rossella 45 anni infermiera, sposata e con 3 figlie di 24, 21 e 12 anni. Abito in provincia di Chieti (a 130 km. dall'Aquila) e qui da noi sulla costa la scossa l'abbiamo sentita molto forte. Faccio queste premesse per non cadere nell'anonimato (non mi piace chi si nasconde dietro un dito, i falsi, i bugiardi, gli ipocriti e gli imbroglioni) e per dire da questo versante dopo aver visto come stanno davvero le cose all'Aquila perchè si stanno dicendo diverse idiozie e si sta mancando di rispetto ai morti, ai feriti, ai senza-niente ed ai soccoritori-VOLONTARI. Sono da sempre donna di sinistra (mai pentita) seria ed onesta, (non sono donna di chiesa perchè ho tanti dubbi e poche certezze), nella vita non sono mai scesa a compromessi con nessuno nè in casa nè fuori casa (e ne ho sempre pagato le conseguenze) i diplomi e la laurea me li sono sudati, nessuno mi ha mai regalato niente (piuttosto me lo hanno preso ai concorsi dove per scelta non mi facevo raccomandare e mi buttavano fuori o facevo ultima ma vi assicuro che sono MOLTO preparata), importa poco il mio curriculum ma lo devo dire altrimenti non mi si capisce.
Ho fatto volontariato in CRI dai 18 anni ai 25 SENZA SOLDI nonostante avessi un marito e una bambina e con l'arrivo della seconda ho lasciato. Faccio prestazioni infermieristiche SENZA SOLDI perchè quando uno è malato NON DEVE PAGARE (se lo sanno le cooperative dei miei colleghi mi sfasciano la faccia!!!). Quando Alice la mia prima figlia ha compiuto 14 anni è entrata lei in CRI oggi ne ha 24 e studia biologia all'AQUILA. Quella notte era a casa a Lanciano e se l'è scampata (le compagne di casa hanno saltato la finestra al primo piano perchè le porte erano bloccate ed il muro si è crepato davanti agli occhi prima che la luce andasse via).
Alice ha acceso il cellulare alle 3.35 e c'erano i messaggi dei compagni della CRI che stavano andando in sede a capire cosa era successo e dove visto che quà si era sentito così forte, abbiamo acceso il PC e la TV e capito che era all'Aquila e alle 4.00, 2 ambulanze ed 8 volontari sono partiti per L'Aquila.Io non ho fermato mia figlia (anche io sono stata al terremoto del Parco Nazionale nel 1984 ma in FASE 2 e non fu così drammatico perchè ci furono solo danni alle cose)le ho detto solo di stare attenta.
Il primo turno è stato fino al martedi alle 14.00, i pompieri tiravano fuori morti e feriti e loro i ragazzi li portavano in ospedale o meglio nello spiazzo. I miei colleghi infermieri in turno al San Salvatore hanno messo in sicurezza tutti i ricoverati presenti quella notte portandoli attraverso i calcinacci nello spiazzo con i letti le barelle e le carrozzelle. Ad 1 ora dal sisma c'erano già i primi soccoritori, i ragazzi di Lanciano a 2 ore erano là. Le ambulanze hanno trasferito prima i pazienti ricoverati al San Salvatore negli ospedali abruzzesi laziali e qualcuno anche delle marche ed umbria e poi hanno curato e trasferito i feriti ed accolti i morti. All'Aquila sta tremando la terra da prima di Natale e per certi versi è stata una fortuna perchè in tanti poverini già dormivano fuori casa grazie anche a quelle 2 botte della sera prima in tanti si sono salvati, col senno del poi è facile dire:
-potevano evacquare la città (ma che evacqui l'intero appennino?) ci sono faglie primordiali sempre attive...
-potevano ascoltare Giuliani (grande ricercatore ma il suo sistema del monitoraggio del gas è in fase sperimentale) ogni studio che si rispetti va seguito per 5 anni e se vale in medicina vale anche per la geologia (lui ha dei dati piuttosto seri in mano), a mio avviso ha sbagliato solo a dire che il terremoto si sarebbe verificato a Sulmona (perchè non si può sapere nè dove quando e come, solo Vanna Marchi potrebbe avallare una previsione del genere!!!)
-si sarebbe dovuto evacquare Sulmona e poi faceva all'Aquila? (grande stronzata!)
-la PC ha sbagliato a querelarlo per procurato allarme perchè Giuliani è uno studioso, avrebbe dovuto chiedergli spiegazioni sulle sue teorie e monitorare il gas in vari punti dell'appennino visto che sta a tremà da 4 mesi ed è pieno di faglie attive
-la casa dello studente come tutte le case degli studenti era un cesso, le abitazioni in affitto meno costose erano i cessi del centro storico (non gli appartamenti settecenteschi) meno male che mia figlia abitava in una casa popolare del dopoguerra!!!
-i palazzi pubblici fatti male per le speculazioni effettuate da giunte di ogni colore e foggia che hanno governato l'Abruzzo perchè in fatto di corruzione gli abruzzesi sono POPOLO FORTE E GENTILE a fregà!!
Ma ormai è troppo tardi.
Questa mia lunga premessa è per chiarire un pò di cosette agli occhi dei
non abruzzesi
perchè permettemi mi viene da vomitare a leggere certe cose ferme restando le mie idee e i miei ideali, il
mio dissenso verso questo governo e verso pure il precedente !!!
-i soldi non bisogna mandarli a
qualunque tipo di associazione ma solo a
quelle accreditate CRI, PC e CARITAS (anche là ci saranno i disonesti ma purtroppo stanno dappertutto è tipico dell'Italia)
-NON E' VERO CHE SONO STATI LASCIATI SOLI GLI ABRUZZESI
-CIALENTE E PEZZOPANE STANNO FUORI PURE LORO MAGARI SI SONO SISTEMATI MEGLIO MA STANNO FUORI
-I TERREMOTI NON SONO GEMELLI E VENGONO QUANDO LA TERRA HA VOGLIA DI MUOVERSI
-DOVE SONO 1000 MORTI? se è vero bisogna dirlo ad una tv e si
scatena il putiferio
altrimenti rimangiarsi il già detto
-Il pc onestamente non serve ad un terremotato, scusatemi, ma i soccorsi ed i beni di prima necessità (un medico dell'elisoccorso nel portare 8 feriti in elicottero a Pescara
faceva cadere nella bocca dei
pazienti l'acqua della sua unica bottiglietta non gli ha procurato un PC perchè avevano bisogno di altro)
-i paesini che sono stati raggiunti più tardi è stato solo perchè i soccoritori non erano del luogo quindi non sapevano dove erano gli agglomerati urbani fuori città e non potevano passare una volta raggiunti per le macerie che ostruivano i centri (non era colpa
loro se venivano da ROMA O BOLZANO)
-il cellulare nuovo per telefonare non serve se il vecchio funziona va bene anche quello
-se l'Aquila è fredda non è colpa del governo della Pezzopane nè di Cialente (non li conosco e non li voglio conoscere ma sono obiettiva il piove governo ladro non mi piace)
-il volontario non ha colore politico ne credo religioso se lo fa volontariamente basta questo
la Chiesa ha fatto tanti danni ma chi vi aiuta da quel versante lo fa col cuore (ve lo dice una che in Chiesa non ci va)
-il mio amico MARCELLO (ahimè è un fascistone ) ha un cuore enorme e fa volontariato
-il terremotato non deve
identificare i bisognosi ma lo debbono fare le istituzioni lo si deve pretendere a CRI e PC
-Berlusconi a me non piace ma non è colpa sua se c'è stato il terremoto ha fatto bene come uomo di governo a venire là e dire cosa farà lo Stato per l'Abruzzo gli abruzzesi però se lo debbono ricordare quando torneranno al voto (io escluso perchè qualunque opera buona faccia non gli voto lo stesso) ora se porta il parrucchino il trucco e il tacco alle scarpe è un problema suo , si ridicolizza da sè , ma col terremoto non c'entra niente
-non spetta al terremotato portare farmaci cibo e vestiario ai terremotati ma alle istituzioni
-2 amici una chitarra e uno spinello non erano di vitale importanza nè a 15 anni nè a 50 col terremoto in atto ancora meno
(scusate ma sono CONTRO le droghe e l'alcool perchè annebbiano il cervello!!)
- a mio avviso l'elettricità del campo deve essre usata per illuminare e scaldare le vtende non per caricare i PC
-i volontari che vengono da soli servono solo per il supporto psicologico degll'amico in difficoltà e non per la comunità infatti intralciano solo i soccorsi
-NON è vero che la PC ha abbandonato i paesini ma alle 17.00 del primo giorno erano state montate 6 tendopoli e 2 cucine da campo
-hanno fatto migliaia di pasti e non avendo il dono dell'ubiquità (ammesso che esista) non potevano servire ogni volta 10.000 pasti in contemporanea (anche in casa l'ultimo che si serve mangia un pò meno caldo del primo)
- è normale che quando uno è in difficoltà 1 minuto gli sembra un'eternità ma se per fare una
casa ci vogliono anni non la si può riavere il giorno dopo il terremoto come era prima
-gli abiti e il cibo che vengono distribuiti sono stati donati dai cittadini ed anche in questo emerge il proprio EGO, la gente normale ha comprato l'intimo nuovo gli scostumati hanno svuotato gli armadi portando roba sporca e assurda (mia figlia mi ha raccontato di un paio di scarpe da sera con tacco a spillo da 12 cm. che forse potevano servire per intrattenere qualcuno alla tendopoli...assurdo!!!)il volontario distribuisce quello che ha , non ha una fabbrica di abiti e scarpe firmate ne di prodotti di bellezza della farmacia
sta al buon senso di chi li offre (se ne ha)
-chi veste prada o indossa la tracolla di alviero martini in tendopoli
può essere che sia suo ed è riuscito a salvare solo quello (con tutto quello che gli era costato ha preferito salvare le scarpe e la tracolla
piuttosto che il nonno !!!)
- è brutto perdere tutto perchè non si perdono solo le cose materiali (se salvi almeno la pelle) ma è come perdessi l'identità ma non è colpa di nessuno la rabbia rende ciechi e la calunnia e la diffamazione servono solo se si possono provare non a senazione
-gli edifici da visionare sono tanti tutti hanno fretta (è normale) tutti hanno necessità tutti sono schizzati dalla rabbia ma bisogna dare un ordine alle cose (se fai in ordine alfabetico il signor ZAZZERA protesta , se fai dal più anziano il ventenne si incazza e così se parti dal più giovane, se fai in base ai nuclei più grossi il single si imbestialisce , è normale ma bisogna dettere delle regole)
- può essere che una domanda si perda ma non lo hanno fatto di proposito gli addetti
-il supporto psicologico è stato fornito da tutte le forze dell'ordine, ASL CRI e PC
-sono andati i parrucchieri, i barbieri i clown,
-i cani e i gatti randagi
(pur amando gli animali) scusatemi ma sono meno importanti degli esseri umani
-c'è gente che non è voluta andare negli alberghi (anche se un albergatore stronzo ha usato cibi scaduti!)
per non lasciare la casa ben venga ma il problema è dare subito un tetto di legno agli aquilani ,in tenda non si può stare molto poi quelle di muratura si rifaranno e gli AQUILANI NON DEVONO STARE A GUARDARE MA LA' DEVONO ALZARE LA VOCE SE CIO' NON AVVENISSE
-c'è gente che ha la casa in montagna e al mare ma non c'è andata sta nelle tende o negli alberghi anche questo è colpa del governo di Cialente e Pezzopane?
(se succedesse a me rimarrei in tenda a vita io pago l'affitto!!!)
-osservare il fango delle tendopoli da una roulotte (ma lei oltre all'attico nel centro storico
non ha anche una casa in montagna?)se pur vecchia non va bene perchè nela tenda stai in 8 con un'altro nucleo familiare che se lo conosci sei già fortunato, e devi sentire russare , tossire (se c'è un vecchio o un bambino) perchè
è malato e se non lo è prima o poi si ammala, col fango comincia a girare la dissenteria ,senti la puzza di sudore e di piedi, almeno nella roulotte la puzza è di casa!
-fare l'orto con il terremoto in giro mi pare una grande stronzata (mi perdoni)
-Cialente pulito ed ordinato non è un problema serio , se fosse andato sporco avreste detto : vuole far pena
- il rettore dell'università ha detto ricominciamo sotto le tende tutti a strillare , se avesse detto: aspettiamo le casette di legno avreste detto: stronzo
Per costruire le città ci vogliono i secoli la natura te lo distrugge in un minuto , non possiamo pretendere di riavere tutto come prima in un giorno neanche nelle fiabe o la fata della bella addormentata con la bacchetta magica ci riuscirebbe.
Nessuno mette in dubbio che quando ci stai è durissima e se non ti è successo devi essere contento, è vero che all'inizio delle disgrazie sull'onda dell'emozione e del dolore si è in tanti poi man mano si resta soli ed è LA' CHE BISOGNA INCAZZARSI E DENUNCIARE.
Adesso chi sa di illegalità sugli edifici PARLI con cognizione di causa non a c.... di cane (scusate ma ci vuole)e faccia i nomi se li conosce non illazioni, perchè a chiacchiere tutti sono bravi .
L'ospedale NON DOVEVA CROLLARE!!!
Questo mio sfogo punto per punto (effetto DI PIETRO magistrato...come mi piaceva allora!) è dettato dal voler DIFENDERE I MORTI I FERITI I SENZA-NIENTE DAVVERO I VOLONTARI VERI SENZA SOLDI E I POMPIERI (uno morto pure d'infarto) CHE COME DICE MIA FIGLIA SI FANNO UN MAZZO TANTO E PRENDONO 1.200 euro (anche se in missione gli danno qualcosa in più ma rischiano la pelle ) e lo fanno col cuore. Può essere criticabile anche voler salvare i tesori della chiesa ma pur non approvando certi dettami anche il patrimonio ecclesiastico fa parte della nostra cultura ,le suore hanno tirato fuori i bambini della casa famiglia ed una ci è morta, ora qualche suora o prete saranno anche stronzi ma quanti aiutano chi ha necessità (leggi missioni).
Signora Anna mi spiace ma non condivido le sue idee, mi sembra una che ha il dente avvelenato e sputa veleno perchè non viene interpellata, mi sembra tanto una che veste firmato (io per principio non compro firmato, poi non ho i soldi e se li svessi li spenderei a caramelle, col cavolo li darei alle grandi firme), io vesto anche cinese e sa perchè? perchè il cinese cuce tutto il giorno per un piatto di riso le magliette che mi vende a 5.00 euro e quelle che vende CASA FERRARI a 250 euro.
Signora Anna chieda scusa a tutti i volontari di qualunque colore politico e credo religioso (mia figlia non dorme la notte perchè risente le urla del fratello di una ragazza morta che ha portato in ospedale) e ai poveri diavoli proletari davvero dei suoi concittadini ,da noi si dice :
LA MORT VO LA CCAGGION (LA MORTE VUOLE LA CAUSA)
Forse io non ho alcun diritto di redarguirla ma le sue accuse, illazioni, calunnie, diffamazioni e ingratitudine mi fanno pena.
Mi mandi a quel paese, cancelli pure questo messaggio se non le piace ma sono giorni che ci
penso a quanto lei sia prevenuta e faziosa :il comunista vero non è così!
SCUSATEMI MA LO DOVEVO A CHI NON MERITA TUTTO QUESTO
rossella
http://alsiva-alsiva.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

(2° tentativo di salvare..spero non venga un doppione, scusa. Pico)

E' diventata una abitudine leggerti. O forse un'esigenza. Ora sono contento che tu abbia un "rifugio" più stabile, fatti forza.

Una mia osservazione sul numero dei morti: quello preciso è semplicemente "TROPPI".
Per la sorte della maggior parte di loro ci saranno responsabilità da individuare: è questo che conta in un paese che dovrebbe regolare una convivenza civile esercitando per tutti la giustizia.
Identificare con i nomi tutti i cadaveri è uno dei doveri civili cui sono tenute le forze dell'ordine insieme ai vari soccorritori. La memoria di tutti i sopravvissuti è ora necessaria: nelle sciagure aeree viene normalmente ricostruita la posizione dei passeggeri e vengono recuperati i documenti di viaggio. Ricostruire il "vicinato" degli Aquilani al giorno 5 aprile (una "foto" della serata) sarebbe utilissima anche a controllare la verità circa la possibilità che davvero ci sia un rilevante numero di possibili morti "senza nome".
La ricostruzione di questa storia attraverso il "passaparola" nei campi e nei vari centri di racolta, ricostruendo via per via i "vicinati" è secondo me possibile, e credo sarebbe ben gradita anche dai soccorritori.

Ma a te, ancora tutti i miei auguri.

Pico di iobloggo

Perla ha detto...

Mah... che mondo è?
Ho letto tutti i commenti... gente che faceva ironia sulla roulotte e sull'orto..possodirlo che secondo me si è perso di vista un punto importante? La voglia di normalità di Anna.
Per il resto, il numero dei morti innanzitutto, io credo che Anna abbia sovrastimato il numero... m che il numero dei morti è di gran lunga superiore a quelli ufficiali. Infatti , se ci fate caso, fanno sempre riferimento a morti identificati. Lo ha detto qualcuno prima di me.
Forse il numero vero verrà fuori, o forse no. Io, in tutta onestà preferirei dire "grazie Anna, hai avuto una impressione sbagliata ma hai costretto la gente a pensare a chiedersi, ma per fortuna il numero è inferiore alla tua stima"
Perchè Anna, nel post che i suoi detrattori prendono in esame, HA FATTO UN STIMA... non ha dato un numero ufficiale.

Anonimo ha detto...

Scusatemi dimenticavo:
-le salme senza nome sono 5 (a disposizione di chi li reclama ma non ancora va nessuno)
-e la fotocamera non è un bene di prima necessità
rossella
http://alsiva-alsiva.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

ciao,
dopo la vicenda terremoto ho conosciuto il tuo blog...sinceramente mi sorgono spontanee delle domande:
ma è possibile che avendo perso tutto,anche i beni di prima necessità ( es. vestiti) la tua preoccupazione pare sia stata solo quella di avere un pc?l'hai voluto per documentare e ciò è lodevole ma a,desso, pare che tu stia gettando la spugna. spero che con il tempo riuscirai a fare emergere la verità qualunque essa sia

Anonimo ha detto...

Scusatemi ancora volevo aggiungere una parola sulle forze dell'ordine che per svariate ragioni non stanno nelle mie grazie ma rischiano la pelle per 1.200 euro al mese e anche loro sono là come sempre in prima linea e questo indipendentemente dall'angolatura del proprio sguardo bisogna riconoscerlo.
TRA LE PIEGHE DELLA CONTADDIZIONE
C'E' LA VERITA'
rossella
http://alsiva-alsiva.blogspot.com/

catone ha detto...

Sono contento che tu abbia trovato una sistemazione meno peggiore della tenda o dell'automobile. La vita agreste ti porterà sicuramente un poco di serenità, anche se, in un frangente come quello che stai attraversando,avrai sicuramente tante cose da fare e da pensare per il tuo futuro.Tienici informati, se puoi. Sei l'unica voce sul campo a non essere imbavagliata.
Un caro saluto

Wasp ha detto...

@ Rossella:
non ho parole per esprimerti tutta la mia stima e ammirazione. Finalmente una donna con le palle al posto giusto dopo tutte le melensaggini che mi è toccato leggere da una settimana in qua.
Beava, veramente; se potessi ti darei un bacio in fronte. Grazie di esistere e di aver "fatto" una magnifica famiglia.
Ancora grazie.

ciccio 60 ha detto...

credo che sia necessario diffondere le verità direttamente dal luogo, quindi complimenti, e, speriamo presto nelle tue immagini.Non riusciranno a farci credere ai nani, possono anche intervenire a questo dibattito ponendo dei dubbi, ma non ce la faranno perchè hanno rotto i "MARRONI".

Elle ha detto...

Ciao Anna. Dopo la telefonata di oggi tra noi e quella dei nostri mariti, Vito ha preparato il cavo con le 2 spine. Partirà domenica con uno dei ragazzi di Napoli che viene su come volontario al campo di Spogne.. gli ho detto che fosse per te, e che andrai tu a prenderlo ;-)
Mi ha detto di fargli sapere cos'altro possa servirti, eprchè magari l'abbiamo su a Spogne. Domani, quando gli consegno il cavo, gli porto la lista, così magari cerca già.
Ah dimenticavo, ti mando su anche la torcia grande.
Mi spiace non poterti far arrivare altro tramite lui, ma viene su in auto con lo zio medico, e la macchina è già molto carica.
Ti abbraccio e spero che questa notte trascorra tranquilla.

Ruz ha detto...

MILLE SOTTO LE MACERIE???? perchè non ne parla nessuno? perchè non vogliono parlare con te? Grazie infinite della testimonianza

Giordano Bruno ha detto...

Ciao Anna. Solidarietà anche dal Canada. Mi dispiace per quello che ti è accaduto. Non riesco a pensarci a vivere senza una casa con la mia bambina di 4 anni. In italia si tira sempre a campare ed i problemi sembrano durare in eterno visto che nessuno mai se ne occupa. Forse siamo un paese del terzo mondo che pretende di dare agli altri un immagine di un paese civile. Visto che stai su facebook (e non sai cosa che ci stai a fare) creati un account anche su Twitter ed avvisa dell'avvenuta pubblicazione dei post sul tuo blog. Io ti ho letto grazie ad un messaggio su Twitter. Ciao e buona fortuna.

Anonimo ha detto...

NEMMENO LA DISGRAZIA TI RENDE MIGLIORE. CHE DIO TI ASSISTA NELLA ROULOTTE, ANCHE SE DIMOSTRI DI NON MERITARLO. CHIEDITI, INVECE DI IRONIZZARE COME I NAZISTI SULLE FATTEZZE DEGLI ALTRI, COME MAI QUELL'UOMO CHE TU DISPREZZI ABBIA RICEVUTO L'AMMIRAZIONE DEL POPOLO ABRUZZESE PER LA SUA COMPASSIONE E IL SUO IMPEGNO.
FABRIZIO

Anonimo ha detto...

Anna non ascoltare questi provocatori!!!
Non ascoltare queste lingue taglienti che osano infangare il tuo diario giornaliero!
Sono le 'candide' sentinelle di questo sistema geneticamente modificato... dove si parla di cose scottanti loro appaiono, provocano, insultano...
Nick come : Wasp e amichetti anonimi, se non addirittura multi-accounts creati ad-hoc (e' la loro tecnica, gia' usata in altre occasioni), fingono di non conoscersi,si complimentano tra di loro... 'trollano'...
Sono personaggi gia noti per campagne denigratorie su tematiche scottanti come: Signoraggio, scie chimiche, 9/11, falso allunaggio...
Non rispondete alle provocazioni! sono DISINFORMATORI!

Anonimo ha detto...

Il problema di voi comunisti o persone di sinistra è (e sarà sempre...) quello di non essere in grado di risolvere nulla ... siete solo capaci a criticare e illustrare con dovizia di particolari tutto ciò che è assolutamente inutile e profondamente superficiale!!!
PER RISOLVERE I PROBLEMI E' NECESSARIO RIMBOCCARSI LE MANICHE SMETTERE DI PARLARE E CRITICARE E AGIRE DAVVERO COME PERSONE "NUOVE" "LIBERE" E "ONESTE"!!!
Tutto può essere cambiato MA SOLO SE NOI VOGLIAMO CAMBIARE VERAMENTE!!!
BISOGNA SOLO CREDERCI!!!

Cassandra ha detto...

La campagna da quelle parti è meravigliosa! Credo proprio saranno le stesse montagne che hanno tremato a ridarvi la possibilità di ricominciare.
Voglio solo parlare di speranza, perché secondo me le polemiche vanno fatte con la serenità e l'obiettività di chi una casa la ha ancora.
A me interessa solo che stiate sempre meglio: qualsiasi preferenza politica abbiate...

capocomino ha detto...

inizio a dubitare che Anna sia veramente all'Aquila.
A me la vignetta di Vauro non mi fa ne caldo ne freddo, ma che una che è lì nella melma delle tendopoli come può avere il tempo e la voglia di mettere on line quella vignetta che si vede qui a lato. E se le persone che ci sono all'Aquila e che hanno avuto dei loro cari morti la vedessero questa vignetta cosa dovrebbero dire ?
Anna dicci dove sei. Nel solito attico con vista sulle montagne, di la verità io ti conosco...

Anonimo ha detto...

Scusate di nuovo la mia intromissione ma non ho resistito, credo poi di non intervenire più perchè è davvero una vergogna l'ingratitudine.La sera del sisma la prefettura era in preallarme (si dice così) e i dipendenti se la sono data a gambe alla scossa delle 23.00 come la maggior parte (per fortuna) degli aquilani, avvertiti ... da chi da Vanna Marchi, mò la facciamo assumere all' INGV.
I politici hanno fatto passerella (come al solito) ma c'è un'altra nota stonata: qualcuno voleva là il Papa, ma mi dite che ci deve andare a fare un vecchio di più di 80 anni sulle macerie? Con il codazzo che lo segue lui ci mancava là ad intralciare il traffico già ingolfato di gente inutile che è andata. Qualcuno dice a portare conforto...là probabilmente bestemmiavano pure tutti i santi (io non vado in Chiesa e non bestemmio!)
Signori miei la disgrazie è grossa e inconsolabile (alcuni morti li conosciamo 4 erano di Lanciano un anziano e 3 studentesse e alcuni amici sono feriti ed hanno perso tutto , sono stati ricoverati con la canotta e le mutande ed il nome scritto con il pennarello per scrivere sulle flebo sul braccio, quelli incoscienti con il numero scritto sul braccio ecco perchè alcuni parenti li cercano e non sanno dove sono stati ricoverati) chi sà PARLI ADESSO O TACCIA PER SEMPRE se stà a dire le stronzate. Il mio non è un'attacco gratuito ma non posso credere che ci sono 700 morti (o giù di lì) a marcire sotto i massi, là ci sono i pompieri che hanno un cuore oltre alle PALLE. Tante badanti clandestine se erano là quella notte(a proposito di clandestini ) se la saranno svignata fuori come tanti (visto che il vecchio sicuramente dormiva) ed avranno pensato domattina con la luce rientro, poi è accaduto quello che è accaduto e magari non si sò viste più, gli stranieri regolari stanno nella tendopoli ed hanno detto che dà quel territorio non si muoveranno. Chi vi parla non ha il culo comodo anzi... ma credetemi non posso leggere tutte stè cattiverie fatte di proposito, (io non sono tenera con la classe politica di qualunque colore essa sia, io donna di sinistra mai pentita SONO AUTONOMA faccio gruppo da mè )le mancanze ci saranno state ...figuriamoci! BISOGNERA' VIGILARE SULLA RICOSTRUZIONE (ma là in tanti scenderanno a compromessi si sà il non avere rende l'uomo ingrato).Chi vuole davvero la normalità sono quelle mamme che sono andate a fare il poco bucato alla fontana, che rifanno il letto alle bambine, il non voler condividere la tenda (lecito ...ci mancherebbe altro) vuole dire cercare di star meglio (può starci anche questo) in tenda là per carità si sta male... ma la sera stessa dire : non ci sono le docce, non c'è l'acqua calda..., quella prima notte i volontari hanno fatto il giro delle tende (in città )a dare il tè ed il latte caldo. Tutti avrebbero voluto un piano di evacquazione preciso , magari una tendopoli super accessoriata dove andare già se tira vento, in attesa di... boh per la PC ci vogliono i soldi e i soldi in italia non ci sono, quando ci toccano con le tasse gridiamo (è normale anche io grido). Adesso ce ne prenderanno di soldi per ricostruire (ma se lo fanno bene ben venga) altrimenti stì soldi dove si vanno a prendere!speriamo in un improbabile esproprio proletario alle saccocche dei ricchi? ma per favore!!! sono italiani manco a robin hood funzionò ALLA PERFEZIONE!
Adesso basta non posso continuare sennò divento patetica e magari volgare e non volevo questo volevo solo giustizie e vendetta morale.
rossella
http://alsiva-alsiva.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

l'essere faziosi non puo' essere un vanto

Chivas ha detto...

Per Rossella: - La fotocamera non è "un bene di prima necessità" solo nel piccolo mondo bacato in cui vivi tu, tieniti la tua uniformità e lo straripare irrazionale delle tue parole, tieniti stretta la meschinità del saccente, tieni tutto bello stretto e inizia ad incamminarti fuori di qui, non è posto per te e nessuno ti ha invitato.
Ciao Anna, spero tu stia bene, rinnovo la mia disponibilità per qualunque aiuto necessiti.
Abbiamo bisogno di noi in questi momenti, chi ti commenta per il momento è cresciuto quasi esclusivamente solo di numero, la qualità c'è per carita ed è tanta, bella e sana. Ma quante erbacce.
Spero che li da te ci sia il sole.
Silvano Rieder

Anonimo ha detto...

Non ho capito che cosa volete voi della destra.Avete il governo, pure la Sardegna,avete il controllo dell'informazione, avete il 70% dei consensi, e volete pure dettare le condizioni sul blog di Anna.
Non vi piace ciò che scrive? Lasciatela in pace.Lei è cosi, ciò che dice lo può capire solo chi ha condiviso un passato fatto degli stessi ideali.
Per cui non rompete e andate a scrivere sui giornali del vostro padrone.
Viva il 25 aprile e ai vecchi partigiani.
Irrueta

Denetra ha detto...

Di Anna mi hammo colpito l'aggressività gratuita, la polemica fine a sè stessa e la sua ossessione per il comunismo al punto da etichettare così anche i volontari della protezione civile, IGNORANDO CHE SIMILE ATTIVITà PRESCINDE DAL CREDO POLITICO CHE NON CONSIDERA UN MERITO.
Ho letto il suo cinismo verso chi detesta, a torto o a ragione, condito di malignità e cattiverie gratuite senza alcun riguardo.
PERCHE' SCANDALIZZARSI SE NE E' VITTIMA A SUA VOLTA?
E' stata applaudita per le sue esternazioni, non è diversa da coloro che mette alla gogna qui.
Siamo coetanee e le "comuniste" degli anni 70 mi scassavano perchè non ero proletaria e, cosa imperdonabile non avevo alcuna intenzione di intrupparmi, questo bastava per appestarmi l'aria incuranti di ogni cosa. Ne ho rivisti alcuni, sono come immagino Anna, guardano il mondo dall'alto del loro attico e giudicano la gente che non riescono neppure a vedere da lassù, i potenti per ingannare la noia.
Fare i comunisti da benestanti è facile esserlo è tutt'altro discorso. In questa occasione mi aspettavo di sentire Anna raccontare dalle pagine del suo blog LA SUA GENTE, ma lei pensa in piccolo. Da qualche parte ho letto che si è offerta come volontaria, ma quando un suo illustre concittadino l'ha invitata a rimboccarsi le maniche invece di aprire la bocca a vanvera, ho immaginato non rivolga agli sfollati le sue attenzioni. Se mi sbaglio documentaci le tue attività umanitarie, non servono telecamere indispensabile sono ASCOLTARE e SCRIVERE.
Se invece hai un EGO da soddisfare,c'è FB un covo caldo e rassicurante dove fae entrare solo chi ti asseconda; un blog è un'altra cosa.
Hai promesso di informare i tuoi lettori, e questo te ne ha portato di nuovi, sei stata intervistata, ti è passato Berlusconi a un palmo di naso ed invece di gridargli finalmente a voce tutto il disprezzo che scorre a fiumi qui, ti sei defilata perchè non interessata alla sfilata dei politici, non dopo aver controllato cerone e gatto morto per darcene conto, è questa l'informazione che propini?
A me non sembra diversa da quella che disprezzi.
Hai un' ottima occasione di crescere, tanti auguri. Per tutto.
Demetra

Anonimo ha detto...

firmo anonimo ma sono giuseppe sannolla autore del blog Apuliadream http://laosan.splinder.com, grazie di considerarmi tra i tuoi amici, seguo con affetto la ricostruzione della tua vita che per me è il segno della vera rinascita del popolo abruzzese, di come ci si possa rimettere in piedi,con dignità ed orgoglio,sul fondamento dei valori,i cromosomi della nostra identità culturale e morale.

rodocrosite ha detto...

Quelli come te che sanno trovare la bellezza anche nelle situazioni più disperate, sono per me esempio e forza. Grazie Anna.

Daniele Passerini ha detto...

Ho avuto la pazienza di leggere tutti i commenti al post...

Una volta le persone di destra e di sinistra si riconoscevano da come parlavano oggi no: salvo poche eccezioni, oggi nella stragrande maggioranza sono totalmente appiattite a un'unica linea d'inciviltà e di rabbioso e sterile muro contro muro.

È evidente poi che qui dentro troppe persone rispondo e giudicano e stigmatizzano a vanvera, senza leggere con attenzione... non capisco se per fretta, superficialità o mera 'vis polemica'. Ne nasce il cosiddetto "dialogo tra sordi"!

Lo sdegno aiuta a costruire. La rabbia no. Mai.

Sono un (orgoglioso) iscritto CGIL nonostante lavori in un Ente locale amministrato da quando ci lavoro (12 anni) dalla destra... sono vivo! Giusto per farvi capire da che pulpito... E non ne posso più dei proclami berlusconiani (e brunettiani), ne sono nauseato, ma non ne posso più nemmeno di sentire certa gente che si dice di sinistra esprimersi più incivilmente delle persone di destra che criticano.

Mettiamoci in testa che l'Italia (e l'Abruzzo) si rimetterà in piedi solo se tutti insieme troviamo il modo di collaborare, oppure tutto andrà sempre peggio. Di parole siamo invasi, sommersi, affogati... tocca passare ai fatti e farci guidare da emozioni positive non da odio e rabbia che non generano mai nulla di buono.

Speriamo bene

Barra a Sinistra ha detto...

Una testimone "nuda e cruda". Sei fortunata a non avere un televisore perché, ammesso che per te fosse umanamente possibile, il tuo disgusto aumenterebbe a dismisura come il nostro.
La "grancassa" dei media asserviti al premier suona dappertutto inni all'efficienza ed all'ottimismo.
Forse è quello di chi sa che sta per metter le sue mani insanguinate sulla valanga di soldi in arrivo!

Bruna ha detto...

"Anonimo ha detto...

Complimenti!!! Fine, elegante, raffinata e rigorosamente anonima."

Mi lascia interdetta che una persona che non si firma abbia qualcosa da ridire su un'altra che non si firma! Nonsense?

Scusatemi tutti, ma davvero Anna non è libera di scrivere sul suo blog quello che pensa, non è libera di comunicare ciò che sente dire intorno a sè, non è libera di chiedere a degli amici un computer per avere un contatto col mondo e non è libera di usarlo quando le pare? Non vi sembra un po' grave che la attacchiate così? E poi parlate anche di libertà? Io proporrei di stare un po' più attenti all'uso di questo termine! Non si può usare il termine libertà e poi attaccare le persone che la pensano in maniera diversa dalla nostra con epiteti davvero vergognosi, oppure censurare! Su questo punto non mi troverete mai d'accordo!

Quando Anna dice che non è una giornalista vuol dire che dopotutto nessuno la paga per andare in giro a fare interviste e mettersi anche nei guai. Se e quando è il caso, quando ne ha voglia, quando ha tempo, si mette al computer e scrive.... E' questo che intendevo dire che non è l'unica ad avere tutti quei dubbi sui morti... Certo, si vedrà cosa accadrà. Spero proprio di sì. Ma tante cose nel nostro Paese sono state insabbiate per anni che forse un po' di sano dubbio dovremmo sempre sollevarlo a noi stessi e agli altri. E' finanche salutare!... Non è importante capire come mai ci sono questi diversi punti di vista tra chi ascolta la tivù e chi ascolta le persone che vivono nelle tende? Noi dovremmo capire invece di attaccare... e attaccare così duro, poi. Mi ricordo che Anna nell'ultimo o penultimo post ha detto che non si sentiva bene. E se avesse l'influenza? Nessuno si fa venire questo dubbio? ... Vi prego, smettetela di dirle che probabilmente non è a L'Aquila tra le macerie! Ma vi rendete conto quanto sia di cattivo gusto? Credo che dia fastidio a tutti quelli che leggono e che hanno un minimo di sentibilità ... e a tutti quelli che nelle tende ci sono finiti per altri terremoti! Smettetela! Non sapete di cosa state parlando! E' la cosa più terribile e desolante che si possa provare avere la sensazione di aver perduto tutto! Se Anna riesce a fare ancora dell'ironia, tutto il mio rispetto... E anche tutto il mio rispetto a chi interviene in maniera corretta e misurata. Non è urlando e inveendo che ci si fa ascoltare!

Buona giornata...

Anonimo ha detto...

non parlano della gente abbandonata. non ne parlano no.
http://www.youtube.com/watch?v=r5LZbEMUXvI

Anonimo ha detto...

Le storie dei migranti raggiungono quasi l'inimmaginabile, non solo sono rimasti senza casa, ma alcuni di loro hanno lasciato sotto le macerie i documenti per il rinnovo del permesso di soggiorno.
Altri sono preoccupati perchè senza lavoro possono diventare clandestini.
Le madri vogliono tornare in Perù con i loro bambini ma hano bisogno di una garanzia per tornare poi in Italia.
Potete chiedere ai migranti che sono nelle tende in pazza d'armi a l'aquila.

Bruna ha detto...

Beh, un'altra cosa che non capisco è che da un lato si osanni internet come lo spazio in cui poter fare contro-informazione e poi si attacchi chiunque la veda in maniera 'diversa'.... Impariamo ad ascoltare. A me sinceramente ha fatto tanta impressione questo video. Cosa ne pensate? ... Per favore, mi piacerebbe leggere risposte 'educate', dal momento che io non offendo nessuno! (o forse è proprio questo a cui alcuni 'anonimi' mirano: che nessuno scriva più per evitare il contenzioso! ... Ma questa non è l'Italia delle Libertà? E allora, ascoltiamo quello che hanno da dire tutti e non offendiamo, grazie!)

http://www.youtube.com/watch?v=taRYVaG5gR4&feature=dir


E' vero anche questa da da pensare:

http://www.youtube.com/watch?v=r5LZbEMUXvI

Quale opinione?

Bruna ha detto...

Mi permetto di aggiungere solo che mi ha impressionato moltissimo vedere alcuni luoghi che conosco benissimo! Che pena!!! Pensiamo a quello che possono provare quelli che ci vivevano... senza retorica, ma con sana umanità!

Anonimo ha detto...

Bruna, Anna ha la possibilità di mettere in pratica tutto i suoi ideali e dimostrare che non sono soffi di fiato le parole scritte qui. SCRIPTA MANENT
Criticare tutto e tutti e restare a guardare, è PESSIMO. Punto.

Anonimo ha detto...

PARLARE DI GALLINE E' CONTROINFORMAZIONE?

Anonimo ha detto...

@Rossella: il tuo commento - che definirlo tale sarebbe come offendere l'intelligenza di chi ce l'ha, e tu, sinceramente, non hai un benchè minimo accenno di essa - è uno sproloquio inutile e di pessimo gusto.
Cosa vuoi che interessi che hai 3 figli, sei una crocerossina e fai del volontariato? Cosa ce ne frega che tua figlia si fa nel mazzo - non è la sola in questo mondo - e cosa ce ne frega, infine, del tuo modo di vedere la realtà.
Hai un blog di merda - che parla di uncinetto e bla bla - e vieni qui a scassare la minchia con le tue teorie sull'universo e sulla realtà?
Ma chiuditi nel tuo Mulino Bianco a far brioches e a a lavorare a maglia.
Ma va là!!!

Anonimo ha detto...

"Una volta le persone di destra e di sinistra si riconoscevano da come parlavano oggi no: salvo poche eccezioni, oggi nella stragrande maggioranza sono totalmente appiattite a un'unica linea d'inciviltà e di rabbioso e sterile muro contro muro." Daniele Passerini

Infatti la sciura Anna sembra la sorella separata alla nascita di Berlusconi.

Wasp ha detto...

@ anonimo del 18 aprile 11.20:
dove lo hai comprato il tuo cervello dal macellaio?

marteresa ha detto...

ciao Anna,
stringiamoci per mano in questi giorni tristi...
ti scrivo per dirti che la solidarietà non ha colore, parte dal cuore.

Vorrei anche chiederti, strano sia io a chiedere a te, di togliere quella vignetta sui comunisti e sui nani: li apprezzo entrambi. Mi disturba l'accostamento negativo alla bassa statura fisica: per non esser dei nani alcune persone devono affrontare traumi simili a quelli causati da un terremoto con interventi durissimi e anni di riabilitazione...
La tua sensibilità è enorme e sono certa che capirai. Per il momento io continuo a seguire ogni tuo sfogo o denuncia che sia con interesse e piacere.
Un grande abbaccio

ragno62 ha detto...

questo è un blog personale di anna non un blog di controinformazione.alberto dinucci

argo secondari ha detto...

Anna, sono gente senza cuore e indegne.e come rosicano...
cè molto da fare e vi stiamo vicini

volontario a sinistra

Anonimo ha detto...

tesoro non leggi bene, Anna si è impegnata a fare informazione su tutto ciò che accadeva, perchè sai i tg istituzionali non sono attendibili, le invece .... ci acculturerà su orti e galline, io non rosico la sua vita bucolica, non è il mio ruolo (per ora).

Anonimo ha detto...

Anna voglio vederti al campo a sostenere i rom, gli extracomunitari e tutti gli infelici che (a parole) difendi dal tuo blog, accusando tutti di essere razzisti. Alla logorrea non seguono fatti. Buffona

Daniele Passerini ha detto...

Invito Anna a continuare a scrivere come sente giusto sul proprio blog, ma "censurare" chi (tra l'altro anonimamente) offende chicchessia in questo spazio "libero", contribuendo a rendere impossibile un dialogo civile.
Se qualcuno entrasse ora in questo blog per la prima volta e leggesse certi commenti ("in difesa" del blog secondo il loro autori) e avesse un minimo di conoscenza storica, notando una inquietante somiglianza con la retorica usata dalle "camice nere" tre quarti di secolo fa, potrebbe facilmente pensare che questo sia un blog FASCISTA... io lo penserei.
Grazie.

Geo8 ha detto...

Ieri parlavano di 295 morti, con un pensionato di 77 anni.
Solo che parlavano di 295 morti anche dopo la morte del ragazzo di 19 anni in ospedale.
Tristemente, hanno perso anche il conto "ufficiale".
Che cosa triste.

Daniele Passerini ha detto...

P.S. Cara Anna, volevo dire "censurare" sia chi ti difende, sia chi ti attacca, se i modi sbagliati che usa sono gli stessi. Grazie

sR ha detto...

c'è qualcuno che sta tentando di bloccare le discussioni. Non dobbiamo permetterlo

Bruna ha detto...

poco male sono discussioni lassative

Anonimo ha detto...

che schifiu! sei in emergenza e chiedi pc e fotocamere, ma non ti vergogni neanche un pochino?
I miei sfollati hanno bisogno di tutto ma non gli verrebbe in mente una cosa così.

Melina2811 ha detto...

Certamente l'inverno potrebbe essere veramene brutto in queste condizioni.. speriamo che oltre alle tante chiacchiere i politici facciano qualcosa in fretta prima dell'arrivo dell'inverno. Conoso l'Aquila in quanto mio marito è abbruzzese e ci sono stata due anni fa. Maria

Letizia ha detto...

ma non vi vergognate??se non vi piace ,se non condividete,se detestate cio' che scrive questa donna SUL SUO BLOG,statene alla larga..ma che razza di persone siete?puoi crederci o non crederci..se ti interessa,segui i suoi post..se no..aria,circola..io nemmeno mi ci metto a intasare o offendere blog che non giudico interessanti,chiudo la pagina e via
ma,davvero,che razza di gente siete??
ritrovate il senso della VERGOGNA
davvero

Anonimo ha detto...

ma siete impazziti?
Anna ha chiesto che i veri giornalisti (se ancora esistono) vadano ad indagare ... e basta, punto e basta.

Coraggio Anna!

alba

Anonimo ha detto...

ma siete impazziti?
Anna ha chiesto che i veri giornalisti (se ancora esistono) vadano ad indagare ... e basta, punto e basta.

ma che glielo chiede a fare ai giornalisti che disprezza, la faccia lei che è brava a disprezzare tutti, cosi ci dimostra finalmente che sa fare oltre che fanfaronare.

Anonimo ha detto...

CHI SA FA CHI NON SA INSEGNA

Elle ha detto...

Non capisco questo modo di fare da parte dell'anonimo disturbatore..
probabilmente è una persona che non ha null'altro di emglio da fare..

Anna, perchè non provi a togliere la possibilità di lasciare messaggi anonimi?

Un abbraccio,
Luisa.

PS: sto per andare a Napol a portare il cavo e la torcia per te e le torce per il Campo, oltre alle ciabatte che occorrono a Spogne.

Anonimo ha detto...

anna santa subito. e gli altri?

Anonimo ha detto...

CARA MISS KAPPA, UNA RICHIESTA: GRIDA! PRENDI UN BANCHETTO METTITI AL CENTRO DEL TUO MONDO CROLLATO E URLA A SQUARCIAGOLA. FAI VIBRARE LA TERRA CON LA VERITà, RINSAVISCI GLI ANIMI E ROMPI L'INCANTESIMO CHE HA ASSOPITO TUTTI IN UN GRANDE SONNO MENTALE.
GRIDA, TI PREGO, GRIDA!
NINFA.

Alessandro Tauro ha detto...

Ben ritrovata cara corregionale. E grazie per l'ennesimo ottimo aggiornamento...

Anonimo ha detto...

Sei davvero grande,
le tue parole mi hanno toccato senza dubbio più di alte esclamazioni di dolore fini solo al business mediatico.
Un abbraccio !
Hoguera

Anonimo ha detto...

CARA MISS KAPPA, UNA RICHIESTA: GRIDA! PRENDI UN BANCHETTO METTITI AL CENTRO DEL TUO MONDO CROLLATO E URLA A SQUARCIAGOLA. FAI VIBRARE LA TERRA CON LA VERITà, RINSAVISCI GLI ANIMI E ROMPI L'INCANTESIMO CHE HA ASSOPITO TUTTI IN UN GRANDE SONNO MENTALE.
GRIDA, TI PREGO, GRIDA!
NINFA.

poverina, senza fotocamera come fa? gli occhi e la voce non le bastano. hai il tailleurino firmato per le riprese? ma mi faccia il piacere, mi faccia

K ha detto...

Comunque criticare così Rossella non mi sembra giusto: in fondo lei ha lasciato un commento molto chiaro e che secondo me dà qualche ottimo spunto di riflessione.
Credo che non dobbiamo dimenticarci di pensare con la nostra testa. Né le parole di Rossella né quelle di Anna sono oro colato, la realtà viene filtrata attraverso gli occhi di chi guarda e racconta. Questo non è assolutamente sbagliato: è naturale e giusto, solo che non va dimenticato. Mi accorgo che il concetto non è chiaro, ma in questo momento non saprei come esprimerlo in altro modo.
In ogni caso mi sembra totalmente fuori luogo criticare Rossella per il suo blog di cucito o Anna per il suo giardino.
Dirsi di destra o di sinistra è pericoloso, se poi non si riesce a emergere dalla massa con la propria individualità. Si rischia di prendere qualche idea dal pentolone e buttarla lì, per insultare questo o quello o per mostrarci "superiori".
Il confronto dovrebbe servire per migliorarsi, per prendere il meglio da entrambe le parti.
Un saluto.

Pino ha detto...

... e noi aspettiamo anke le immagini. Già le testimonianze sono molte preziose.
A presto ;)

Marco Dale ha detto...

I soliti coglioni del web che infangano l'operato di una donna che nonostante ha perso tutto tiene aggiornati tutti noi di quello che accade nei paesi colpiti dai terremoti!
CARO ANONIMO,ANNA ALMENO CI METTE LA FACCIA,TU INVECE CONTINUA A VIVERE NEL TUO ANONIMATO,MI FAI TORNARE IN MENTE UN'AFORISMA CHE VERAMENTE TI CALZA A PENNELLO -Ciò che striscia non inciampa-!!!!!
Vai Anna io sono con te!!!

Anonimo ha detto...

.............................................................................................................................................................................................

Anonimo ha detto...

Se avete spazio a disposizione l’idea di dedicare alcuni metri quadri per realizzare un orto è un ottima idea. La possibilità di avere ortaggi e piante aromatiche di propria produzione è oltre che un piccolo risparmio economico anche una grande soddisfazione, poter mangiare oggi cibi non trattati con pesticidi e conservanti vari non è poco.
Dove realizzare l'orto

Per prima cosa dovrete individuare nel vostro giardino una zona ben esposta al sole nel periodo primaverile – estivo e durante l’ inverno al riparo da vento e soprattutto gelate, considerando che la produzione invernale è comunque scarsa un orto ben esposto al sole è fondamentale. Lo spazio necessario per l’ orto dipende da quanto vorrete sottrarne al resto del giardino e dalle vostre esigenze, con 40 mq di terreno la produzione estiva dell’orto soddisferà tranquillamente le esigenze di 4 persone. Se nel giardino vivono animali domestici è consigliabile recintare la zona adibita ad orto con dei paletti in ferro distanti 1,5 m tra loro ed una rete metallica, lasciare un passaggio sufficientemente largo da permettere il transito con attrezzi, cariola e motozzappa, all'interno rendere disponibile un rubinetto per facilitare l'irrigazione dell'orto evitando di essere costretti a prendere l'acqua da zone lontane del giardino.
Quando coltivare l'orto

In ogni periodo dell’anno il vostro orto può essere produttivo, l’estate in particolare avrete a disposizione melanzane, zucchine, pomodori e peperoni in abbondanza, mentre l’inverno cavoli e broccoli ma in quantità minore a meno che non ripariate l’orto dal freddo. Per orientarvi meglio nei periodi di semina dell’orto è consigliabile consultare il calendario delle semine. La preparazione dell'orto ha costi contenuti, potete acquistare piantine degli ortaggi di stagione pronte da interrare a meno di 0,20 € l'una o se preferite in commercio sono disponibili bustine di semi che però dovrete preventivamente seminare in piccoli vasi per poi interrarle nel giusto periodo.
Attrezzi

L’attrezzatura adatta vi faciliterà tutte le operazioni nell’orto, la cosa di cui non potete fare a meno è un motozappa per rigirare e sminuzzare il terreno in breve tempo e con poca fatica, inoltre gli attrezzi comuni da giardino: zappa, vanga, rastrello.

Matteo Fiorentini ha detto...

Ciao Anna,
Mi chiamo Matteo e scrivo da Montespertoli, una cittadina in provincia di Firenze.
Ho cominciato a leggere il tuo blog, ma subito mi è venuta voglia di scriverti per ringraziarti del coraggio con il quale non ti sei abbattuta di fronte ai tanti problemi per continuare a scrivere e raccontare quello che non sapremo mai.
Sono stato personalmente in Abruzzo, a Tempéra dove Rifondazione Comunista gestisce la cucina del campo di San Biagio (circo 800 pasti al giorno se si considera anche il servizio per piccoli campi limitrofi). Sono stato mercoledi 15 aprile e proprio in quel giorno stavano allestendo lì un container doccia. Fino ad allora non c'era......
Adesso sto raccogliendo fondi e beni di prima necessità per tornare giù dopo il 25 aprile e consegnarli di persona ai campi di San Biagio e Camarda.
....ho sfiorato con un dito il senso di paura che serpeggia tra le tende.... Quel silenzio surreale, mi è entrato dentro e sento che il mio dovere è di continuare a lavorare per l'Abruzzo....
Volevo solo tu sapessi che sono vicino, come lo sono a tutti gli abruzzesi, indipendentemente che nelle mie vene scorre sangue chietino!
Resisti e continua a impegnarti per far conoscere quello che sta succendendo.....
Grazie, un abbraccio

Anonimo ha detto...

E' arrivato ed è anche passato il nostro appuntamento per i nostri barattolini...........La luna piena era ieri ma questa volta sono stata presa in contropiede (me ne ero dimenticata , assorbita com'ero da notizie esterne e personali); per fortuna che una di voi mi ha avvisata e mi ha ricordato questo piccolo innocente divertimento che ci permette di riunirci virtualmente una volta al mese.
Detto fatto, scattata una fotografia sul balcone di casa mia, pubblico il vasetto che questo mese vi vuole raccontare il lavoro per uno scambio dal sapore primaverile...e si vedono già stratificati dei bei fili azzurri che mi sono serviti per preparare un regalo quasi prossimo alla partenza.
Più che un regalo racconteranno una storia di amicizia "a distanza" e un tardivo "contraccambiare" piccoli pensieri , pieni di affetto e di lavoro, ricevuti negli anni scorsi.
Verrò a trovarvi amiche mie nei prossimi giorni di vacanza, nello spazio lasciato tra uno spignattare e un pranzo, una gita fuori porta (si spera) e un po' di sano e piacevole ozio contemplativo....
Intanto a tutte voi auguro una felice, serena, e riposante Pasqua.
P.S non dimenticate un giretto oltralpe sul blog di chi ha lanciato nel mondo web quest'idea, e cioè Hélène.

In calce a quest'articolo così futile e forse fuori luogo in questo momento e che non ha altro scopo se non quello di raccontarmi/ci........voglio segnalare uno SWAP tutto particolare sul blog di Cetty cui sono arrivata proprio grazie a questo sal: si tratta di uno SWAP in favore dell'Abruzzo, per invogliare chi magari per pigrizia non pensa che anche una goccia può diventare mare...........e comunque per non dimenticare

Anonimo ha detto...

http://ilpollaio.over-blog.com/article-28885043.html

arrgianf ha detto...

"Che qualche giornalista venga qui a chiedere. Con me non vogliono più parlare." che significa che con te non vogliono parlare?? Si son accorti che hai il blog??

Anonimo ha detto...

nn si può gridare 1000 morti e poi far finta di niente!!!
erergersi paladina e poi........
inutile, vuota, ironica? polemica
nn si può guocare con le persone!come fanno i politici che tanto si criticano

Il Massimo ha detto...

@ Marco - E' quello che ho detto ad alcuni
tuoi compagni che mi hanno infangato con insulti gratuiti e rigorosamente anonimi.
Rossella ha mille ragioni ad esprimere dei dubbi. come Nestor, Angela ed altri.
Avete criticato Berlusconi perchè vi ha dato dei coglioni ma voi siete come e peggio di lui, usate gli stessi termini.
Cos'è un grande compromesso storico?

Anonimo ha detto...

quoto Massimo in toto, e per quanto riguarda gli insulti a Rossella perchè ama l'uncinetto ... che razza di discorso sarebbe? Nestor

Nestor ha detto...

Anonimo a cui stanno a cuore i mille morti urlati da questo blog per fare audience, alla paladina non gliene importa granchè, nella sua intervista a Tiscali non ne accenna, era solo un richiamo per le allodole come me, che alla gente dà ancora l'importanza che merita.
Anna, insieme alle galline tieni qualche bufala, può far comodo. Nestor

Il Massimo ha detto...

La solita testa che hanno gli estremisti spacca vetrine. Qui è stata la natura a colpire ma se io avessi un negozio che i cultori della democrazia cercano chissà perchè di rompere (magari di proprietà di qualche radical chic) cercherei anche io di rompergli la zucca vuota che si ritrovano. Vai Nestor e qualificati se puoi. Non vedi che usano metodi peggiori di Berlusconi, salvo criticarlo aprioristicamente.

enzino ha detto...

e bravi anonimi vedo che nn avete niente da fare!!
guardate che ci sono migliaia di pecore libere nei campi che aspettano qualcuno che li guidi,pensateci potrebbe essere un idea invece di rompere i c..... qui
ed io nn parlo così perchè nn la pensate come anna,per carità siamo in un paese democratico
il dialogo è costruttivo quello che fate voi è distruttivo

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 331   Nuovi› Più recenti»