lunedì 20 aprile 2009

Nausea

Avevo preparato un altro post. Un post sull'odore della paura. Sul senso di nausea che attanaglia lo stomaco e chiude la gola. Ma, arrivata qui ieri pomeriggio, ho letto i commenti al mio ultimo scritto. Sono tanti. La carica della batteria si è esaurita prima che arrivassi alla fine. Che dire? La nausea è aumentata. Non per i commenti in sé. So bene che gli sciacalli anonimi proliferano su internet e si cibano infierendo sulle vittime. Ma per essermi sentita espropriata anche in questo luogo che sentivo come una casa. L'ho perso. Imploso e frantumato dall'insensibilità, e dalla cattiveria. E dalla stupidità. Questo era il luogo dove, prima del tragico evento,ritrovavo i miei amici. Un luogo che mi infondeva serenità. Per questa ragione ho chiesto un pc ed una connessione, per avere qualcosa a cui attaccarmi per non naufragare. E l'ho chiesto ai miei amici, e coloro che mi amano e mi stimano. E mi è arrivato tempestivamente, insieme con il suo carico di amore. Ho promesso di dar voce alla disperazione. E non intendo disattendere quanto annunciato. Dei tanti commenti gratuiti e nauseanti ne ho conservati a mente due. Quello dell'anonimo che parla del mio attico e delle mie pashmine, perchè ho capito che è persona che mi conosce ed infierisce , vigliaccamente nell'ombra, anche in questa tragedia. E quello di tal Rosella. "Signora", il fatto che lei si pregi di autenticità, informandomi di essere un'infermiera di un paesino del chietino, oltre a qualificarla nella sua pochezza, la rende ai miei occhi anonima al pari degli altri anonimi. Venga qui con il suo nome e cognome, riscontrabili,come ho ho fatto. Solo in quel caso sarà degna della mia considerazione. Per il resto,le sue opinioni mi lasciano del tutto indifferente. Tributo a lei ed ai suoi simili il mio profondo disprezzo. Comunque, per sua ed altrui informazione e soddisfazione, nonostante io detesti farmi commiserare, l'orgoglio e l'amor proprio sono una caratteristica innata in noi Aquilani, le dico quanto segue. Mio marito ed io abbiamo perso per sempre il nostro splendido attico, regalo di nozze di mio padre, che avevamo arredato e ristrutturato con amore e del quale andavo orgogliosissima. Abbiamo perso anche un appartamentino, sempre in centro, e la casa di montagna, della quale avremmo potuto usufruire, è stata dichiarata inagibile. Sono andati distrutti anche il laboratorio di restauro ed il negozio di antiquariato e, con essi, il lavoro e l'investimento di un'intera vita. Mia madre, ottantottenne, e mia sorella hanno perso la loro casa. Mio fratello e la sua famiglia hanno perso la loro casa. Mia suocera ha perso la sua casa. Mia cognata ha perso la sua casa ed il suo lavoro. Tutti abbiamo perso la nostra città. Unico superstite, un appartamento a Francavilla al mare. Quello sarà il nostro quaetiere generale, ma non può contenerci tutti. Io ho rifiutato l'alloggio negli hotel della costa, ed anche nei campi. Vivo in una roulotte dove voi non terreste neanche i vostri polli, se li aveste. Potrei, però, da questo stesso momento, iniziare a girare l'Italia ed il mondo, accettando l'ospitalità, e l'affetto ed il sostegno di parenti ed amici. Ed anche di estranei che mi hanno aperto le loro case ed i loro cuori. Ma resto qui, nella mi terra che non riesco ad abbandonare. Nella mia terra martoriata che continua ancora a tremare spaventosamente. Lo faccio per senso del dovere ed attaccamento alla mia gente. E per amore. Da questo momento, a gran malincuore, attivo la moderazione dei commenti. Vergognatevi, spregevoli anonimi, avete infierito su un animo ed una vita lacerati. Ed avete cacciato con il vostro livore i miei compagni di sempre che qui si sentivano a casa. Persone per bene che non vogliono sporcarsi nel pattume con il quale avete lordato questo posto. La mia casa. A tutti gli altri, amici carissimi vecchi e nuovi, un grazie che scrivo con le lacrime agli occhi ed il cuore spezzato. Non lasciatemi orfana del vostro sostegno morale. Ne ho bisogno come dell'aria che ancora respiro. Aiutatemi a ridare a questo luogo la dignità che ha sempre avuto e che credo meritasse. E portate pazienza se non vedrete pubblicati con tempestività i vostri commenti. Putroppo non posso usare il computer per più di due ore al giorno. Sono ferita, e sfinita, ma tornerò la combattente che conoscete.
Vi stringo tutti in un unico grande abbraccio riconoscente.
A presto.

265 commenti:

1 – 200 di 265   Nuovi›   Più recenti»
ba ha detto...

Cercherò di essere il piu' corretto possibile.
Cara signora, lei sta postando in un blog, certo scrive pensieri personali, cose che vive quotidianamente, ma, dal momento in cui si opera nella rete, è necessaria la condivisione delle idee e delle critiche. Non può accettare solo le cose positive, ma anche i commenti discordanti (sempre nel limite della civiltà è ovvio).
Lei ha lanciato un'accusa importante e precisa, ci sono OTTOCENTO MORTI. Con questa accusa, lei ha preso popolarità nel web, se prima c'erano 20 commenti oggi ce ne sono 400. Dal momento in cui si lancia un'accusa così grave e dal post successivo si legge un commento su come è truccato berlusconi o il sindaco, è lecito che la gente operi una critica, o no? Per non parlare della vignetta, che ovviamente a lei non ha sucitato nulla visto che sta in bella mostra nella parte destra.
Secondo lei, parlando seriamente e senza alcun problema di ipocrisia, uno che sente una notizia simile da un'unica persona (+ il tizio mostrato nel video), che contestualmente a tale notizia richiede un PC portatile e una chiavetta (non generi di prima necessità) + cellulare, cosa può pensare? Ecco, faccia una rapida constatazione.
Spero che nonostante la moderazione questo messaggio possa passare, non credo di aver scritto chissà quale bestialità.
Saluti
Marco da Roma

zefirina ha detto...

anna non ti far abbattere da questi sciacalli, anche loro sono sciacalli, (secondo me gli sciaccali animali iniziano ad offendersi ad essere continuamente chiamati in causa e paragonati a questi spregevoli individui), noi siamo qui e mica ti abbandoniamo e continueremo a leggerti e a sostenerti.

Coraggio cara sorella per scelta

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ti abbraccio forte Anna. Io sono sempre qui dalla tua parte come tutti gli altri che ti stanno sostenendo.

Un bacio
Daniele

MFM ha detto...

Ciao Anna, ho conosciuto il tuo blog solo dopo il terremoto e mi duole questa cosa. Avrei voluto approdare qui in circostanze diverse.
Credo che aprirsi agli altri comporti certi rischi che vanno accettati. Da "tenutario" di blog e lavoratore nel settore dell'editoria online se posso permettermi di darti un consiglio: lascia la moderazione aperta ed evita di replicare sempre a tutti. In poco tempo i maleducati spariranno e rimarranno solo le persone civili. Innescare un contraddittorio è sempre una bella cosa credimi ;-)

Riverinflood ha detto...

Mi spiace per ciò che ti succede. Cosa dirti se non un continuo stai all'erta e non demordere. Un grande in bocca al lupo.

Pietro ha detto...

Ciao Anna, è bello rileggerti!

Pol ha detto...

è ancora la tua casa, questa. Gli sciacalli proliferano? Lasciali proliferare... fanno schifo, perché è gente che non è neppure in grado di argomentare una critica seria mettendoci la faccia. come sempre, in questo paese meraviglioso e schifoso, ci si nasconde dietro l'anonimato per dar sfogo ai peggiori istinti. tu resisti, cara Anna, perché il numero di Amici è ben più grande di quello degli sciacalli. E questo è un buon motivo per continuare a sentirti a casa tua... un abbraccio

Anonimo ha detto...

Mi dispiace tanto, Anna. E immagino che tu sia ferita... certi post hanno ferito anche me che nemmeno ti conosco. Non devi nulla a nessuno, non chiedere scusa, non giustificarti... io ti abbraccio.

Francesca - Vicenza

silvano ha detto...

Ciao Anna, ti voglio bene e lo sai. Ti vogliamo bene in tanti, ti volevamo bene anche prima quando eri una "signora con attico". Anna non te la prendere che la stupidità umana non ha confini ed i vigliacchi abbondano. Ora lo sai, perchè sei intelligente e lucida, lo shock sta passando ed arriva il tempo più duro dell'elaborazione del lutto. Sarà dura per te e per tutti i tuoi compagni di sventura. Io sono qui, anzi noi siamo qui e non ti far riguardo nè a chiedere nè ad appoggiarti che non ti vogliamo bene perchè ti è capitato quel che è capitato ma perchè sei una bella persone a e ti volevamo bene anche prima quando eri una "signora con attico".
Chiamami quando vuoi.
ciao, silvano.

P.S. per email ti rimando il mio numero di cellulare l'avessi perso.

silvia ha detto...

Non ti conoscevo e ho letto del tuo blog per la prima volta in occasione del terremoto. Sono Silvia, ho 32 anni e scrivo da Milano. Vorrei solo dirti GRAZIE di cuore perchè mi fai emozionare con ogni tua riga.
Io e la mia compagna, Francesca, vi abbracciamo con calore.

NADIA ha detto...

Hola querida,
lascia stare purtroppo la madre dei cretini è sempre incinta e fa anche parti trigemellari(si dirà così??) figurati quanti ne girano....immagino che nei sei rimasta ferita dopo aver avuto una mazzata come il terremoto ci si sono messi a loro...lascia perdere non devi dimostrare niente a nessuno...e figurati se proprio IO mi faccio condizionare ..ANNA Sveglia ci sono cose più importanti che devi affrontare.... CORAGGIO non sia mai che ti veda abbattuta....LOTTARE SEMPRE ARRENDERSI MAI forza querida, non è facile ma sento che ce la fai...io sono con te!!
Ti abbraccio forte!!!
HASTA SIEMPRE !!!!

alberto ha detto...

Un grande abbraccio, che altro non so dire dopo aver letto il tuo post.

Nemo ha detto...

Anna, spero che molto presto questo blog ritorni ad essere 'casa'. Di sicuro, i vecchi e nuovi amici faranno il possibile affinchè questo avvenga, non abbandonandoti mai.
Ti rinnovo la mia stima e gratitudine.

Daniele Verzetti, Rockpoeta ha detto...

Anna aggiungo anche che non penso che nessuno di noi ti lascerà sola qui. Io no di sicuro ma penso di poter affermare tutto questo anche per quelli che ti sono sempre stati vicino in questo spazio.

Un bacio
Daniele

Anna Maria ha detto...

Non ci conosciamo, ma ti stimo per la tua fierezza e per il tuo valore morale. Se può esserti d'aiuto considerami una tua nuova amica.
Con tanto affetto

silvio di giorgio ha detto...

era inevitabile la moderazione dei commenti...io raramente ti ho lasciato un commento perchè francamente non riconoscevo più il tuo blog, non per causa tua ovviamente. colpa dei troll ma anche a causa di alcuni che erano dalla tua parte e che stupidamente rispondevano alle provocazioni distruggendo la leggibilità del blog.
anche se in questi giorni non ho scritto molto spero che tu abbia "sentito"che mi aggiravo da queste parti...e grazie della visita..era un pò che non starnutivi...mi chiedo cosa hai avuto di così importante da fare!

spero di non dover scatenare un terremoto dalle mie parti per ottenere il numero di visite che hai ottenuto sul tuo blog :-) mio dio che indelicatezza...ma so che mi vuoi bene anche per questo....:-)

Giuseppe ha detto...

Che felicità poterti finalmente rileggere qui, a casa tua, dove nessuno è stato cacciato, semmai verranno cacciati gli sciacalli che sai a calci nel sedere. Perdonami, mi è spuntata una lacrima, te la dono, come emblema di affetto e di vicinanza che abbiamo tutti quelli che ti stimano, se girerai portaci nel tuo cuore come noi portiamo te ogni momento.
Grazie, di cuore.

Francy274 ha detto...

Nnaggia Anna...neanche le tragedie mitigano la cattiveria, non si ha nemmeno il buongusto di posticiparla a tempi migliori.
"Ride delle altrui ferite...chi mai ferito fu!!" , grande Shakespeare.
Tornerai a sorridere perchè sai farlo! Un abbraccio ...Francy274

melania07 ha detto...

Anna cara, non lasciare che nessuno ti ferisca in questo modo. Lascia perderela cattiveria di questa gente vigliacca e senza cuore. C'è un altro mondo di gente e di amici che ti vuole bene, che ti segue e che ti pensa quotidianamente.
Un forte abbraccio
Melania

ivan ha detto...

io ho cominciato a leggere il tuo blog solo in questi ultimi giorni grazie ad una segnalazione in non ricordo in quale altro blog e.. incuriosito ti ho scoperto.
da quel poco che ho potuto leggere visto che i tuoi post sono LEGITTIMAMENTE diradati nel tempo ho capito che sei una persona degna di essere per lo meno considerata per come cerchi di essere te stessa sempre e comunque.. qualita rara nel mondo di oggi. Continua cosi.. io non smetterò di seguirti perche sei un canto fuori dal coro e adoro questi cantanti :-)

Ivan
Cagliari

Graziano ha detto...

un forte abbraccio ...non mollare

pia ha detto...

Non ti avvilire, la bassezza è loro, non tua. Certe persone ci aiutano a farci capire quanto sia bello non essere come loro. Sono maestri del non-esempio.
Nel film The wall l'ultima frase diceva: "le persone che ti amano veramente camminano oltre il muro" e quindi sono quelle che si firmano e non si nascondono e ti trasmettono le cose belle di cui hai immenso bisogno.
Ti seguo da poco, sono conterranea e amica di Alberto Cane, mi piaci, sei pulita.

Esa ha detto...

Anna
felice di trovarti e di leggerti
Ho seguito i post di questi giorni e capisco la tua amarezza, forse l'apprensione di avere notizie vere e non mediate hanno portato certe persone a fare illazioni poco simpatiche, ma forse da ciò traspare che loro avevano riposto in te tante aspettative. Non averne a male. Capisco quanto sia duro sopravvivere alla perdita delle proprie cose, della propria casa, attico o non attico...la propria dimora è parte di noi, al di là del valore economico. Quando puoi scrivi, sicuramente la tua voce sarà apprezzata. Buona serata, spero tranquilla. Un abbraccio
Esa

Superfly ha detto...

Ciao, son passato di qua per caso.

Stavolta è una voce amica. Mi spiace e condivido la tua sofferenza da buon vicino marchigiano. Ho il cuore affranto, non posso che darti una voce di conforto e quel pò che racimolo a favore dell'Abruzzo per una sperata buona ricostruzione.
Ho fede nel cuore grande dei cittadini abruzzesi e sulla forza di ricominciare.

Se è difficile trovare un amico spero che ci sia un buon rapporto tra persone liete e meno liete come visita sul tuo blog. ;-)

Saluts
Superfly

cipiri ha detto...

CIAO , AMICA , RESISTI ,
FAK OFF AGLI ANONIMI BASTA............RDI......
CIAO

Raffaella ha detto...

Mi dispiace tanto. Ieri ho visto lo sfacelo che un anonimo con tanto tempo da perdere e nessuna umanità stava facendo dello spazio commenti, e mi è salita tanta rabbia.
Io ho apprezzato questo tuo blog dal primo giorno in cui l'ho letto; ti ringrazio per essere restata, per averci fatto sapere che c'è molto di più e di diverso rispetto alle rivoltanti cartoline da weekend al campeggio che ci propina il nostro capo del Governo.
Ti mando un abbraccio, tieni botta!
Raffaella

Elegraf ha detto...

Ciao Anna..
finora ho sempre letto ma non avevo mai postato.
L'unica cosa che ho fatto nel mio piccolo è di aver aggiunto il link del tuo blog al mio...
Ammetto che io sono completamente all'opposto tuo..nel senso che io son una fan di gatto pelato...(come lo chiamate voi...) e ce l'ho su abbastanza coi comunisti...ma....ma...sono sempre aperta ad ascoltare le opinioni di tutti...per me esiste anche il grigio non solo il bianco e il nero..per quanto non comunista ammetto di avere molte amiche comuniste e di condividere comunque alcune idee, alcuni principi, alcuni valori morali...insomma per me esiste un'idea utopica della via di mezzo sempre e comunque...
Questo per farti capire che ti sono vicina nonostante non apprezzo tutto cio che scrivi...ma le diversità ci sono per essere rispettate...e a mio figlio sto insegnando a rispettare tutti..
Per il resto ti sono vicina e condivido le tue paure e le tue ansie che posso solo immaginare quanto siano brutte.
Per ora ti mando un grosso abbraccio e continuerò a leggerti..e se riterrò opportuno criticarti senza offenderti.
Ciao Elena

stella ha detto...

Anna, mi sono venuti i brividi, leggendo il tuo post.
Vi penso tantissimo e soffro per voi. Ieri a Torino una scossetta e ha seminato il panico...
La vostra vita è stata distrutta e vi auguro con la vostra tenacia e dignità di ricominciare a volare.
Hai fatto bene a sfogarti.
Ti ammiro e ti abbraccio.

Rita ha detto...

io sono una nuova amica e ti faccio solo un grosso abbraccio...coraggio!!!!

Chvas ha detto...

Ciao Anna,
sono contento che stai bene e che ti è rimasto l'affetto dei tuoi cari, non è poco.
Tutto ciò di materiale che ti lasci alle spalle, ti auguro che diventi presto materiale su cui costruire il tuo futuro.
Rinnovo la mia disponibilità a rendermi utile qualora si riuscisse a mettere in moto qualcosa per farvi pervenire quello che serve a te e a tutti quelli che necessitano.
Non di un cielo nuovo ma di occhi nuovi avremmo diperato bisogno.
Silvano Rieder

La Suntina ha detto...

Ciao Anna! Sono Roberta, Perugina, impegata statale, ex terremotata...
Ti ho scoperto anche io in un blog di ricamo, e penso che in questo non ci sia niente di male.... Ti ho letto, con il cuore in mano, comprendendo appieno la tua situazione, anche da noi abbiamo vissuto il terremoto, ma fortunatamente Perugia non si è del tutto scaricata...
Non avrei voluto lasciare nessun commento, non perchè non avessi niente da dire, ma perchè penso che in questi casi ognuno debba pensare dentro di sé a quello che accade intorno a noi. Sai una cosa, sono proprio curiosa di vedere cosa farebbero tutte quelle persone che hanno avuto il coraggio di insultarti o giudicarti se in una 15na di secondi perdessero la loro casa, per la quale magari hanno ancora il mutuo acceso.
Io ci penso spesso sai, lavori una vita di sacrifici, fai sogni, speri, un giorno il sogno si realizza, e qualcosa di cui tu non sei padrone ti porta via tutto..............
Ho poco da donarti ma di qualsiasi cosa tu abbia bisogno cercherò di dividerla con te se ne avrai voglia e se potrò farlo.
Un abbraccio e tieni duro. L'agricoltura potrebbe essere una buona forma di investimento per rinascere!
p.s. penso che sia fuori ogni dubbio che il nostro Presidente del Consiglio abbia più poco di "originale", e invece che andare là a fare la parte del papa a toccare la testa ai bambini, potrebbe anche rimboccarsi le maniche e continuare a scavare... Ha detto che metterà a disposizione le sue case vediamo se lo farà.......

Antonella ha detto...

Anna,
il tuo Blog è solo diventato famoso.
...e un po' scomodo...
Hai fatto bene ad attivare la moderazione dei commenti.

Definisci con chiarezza le regole di eliminazione dei messaggi, ma con tranquillità: questa è casa tua.

In questo modo le persone corrette e gli amici potranno continuare ad incontrarsi.

Un abbraccio.

Antonella

Alessandra ha detto...

grazie Anna per questo filtro!
non riuscivo più ad entrare nel tuo blog da quanto ero schifata.
Perdona l'assenza di commenti ma è stato dolorosissimo leggere i commenti dei post precedenti.
Ti penso tanto e ti abbraccio con affetto.

Alessandra

ladyoscar ha detto...

Ti sono vicina e ti abbraccio forte. Mi dispiace ma purtroppo gente vigliacca ce n'è a iosa!
Gli sciacalli non sono solo quelli che rubano negli appartamenti, ma anche quelli che ti rubano la dignità.
Tieni stretto a te questo spazio noi saremo qui a farti compagnia:-)

Maria Franca ha detto...

io non so che commenti abbia ricevuto
e di qualunque natura essi siano,
voglio invece che continui a parlare
di tutto ciò accade intorno, senza tralasciare alcunchè,abbiamo bisogno di sentire una pluralità di voci anzichà la solita tiritera sulle cose che vanno bene o di vicende strappalacrime.
Desidero tanto che risorgiate al più presto.
L'unico aiuto che posso offrirle è quello di inserire il link nella mia pagina di Facebook.
Continui insieme a tutti gli abruzzesi colpiti a farsi sentire con forza e coraggio io vi sono vicina, anche se vivo nella mia adorata sardegna.
Un caro saluto.

ashasysley ha detto...

Ti capisco, è successo anche a me e ho dovuto fare lo stesso.
Non certamente per una "censura", ma più che altro per preservare la mia anima.
Lo stesso devi far te.
Ti siamo accanto, sempre.

Sarah

enzorasi ha detto...

Anna, mi dispiace. Non dovevano... ed invece. Vedi quando dicevo che questo paese è da ricostruire per intero mi riferivo a questa spaventosa mancanza di etica. Mi sento stretto dal tuo abbraccio e lo ricambio.

Many ha detto...

Anna...trovo il tuo blog per caso, tramite il blog di un'amica. Il mio commento si perderà senz'altro nell'oceano di tutti quelli che ti arriveranno. Ma lascia che ti mandi anch'io il mio abbraccio, il mio sostegno, con tutto il cuore. Il dolore che leggo fra questi post è immane...
E lascia che ti dica una cosa, ignora chi si è permesso di sporcare la tua "casa", chi ha l'animo così nero non merita nessun commento da parte tua, sono solo gusci vuoti e le tue energie sprecate a nulla servirebbero, se non a logorarti. Sulla bilancia sono più le persone che ti vogliono bene che questi sudici avvoltoi.
Ancora un abbraccio, e noi che siamo lontani geograficamente ma non col pensiero, aspettiamo qualche tuo suggerimento per dare una mano concretamente. Purtroppo la disinformazione ci confonde.
Con ammirazione e profonda stima,
Manila

cristina ha detto...

Ciao Anna, lo sai, ti sono vicina. Io non so quanto questo possa aiutarti ma ci voglio essere proprio perchè sento di volerti bene, già da prima del terremoto, e ti stimo molto. Spero tanto che la roulotte diventi per te e il Bepi il vostro rifugio e il vostro nido d'amore. Da lì potrete ricominciare a sognare e a concretizzare la vostra rinascita e a ricostruire ciò che avete perso. Mi si spezza il cuore leggendo di tutto ciò che hai perso, non per materiaismo ma per il vissuto e il costruito di una vita intera. Dev'essere durissimo ma so che ce la farete grazie alla vostra intelligenza ed alla vostra determinazione. Un abbraccio inascere.

Paola ha detto...

Anna cara, io sono un'amica nuova, ho iniziato a leggere il tuo blog da poco e ritengo che quello che fai sia grande! Non mollare! Ti mando un grosso abbraccio! Ciao! Paola

Erbaviola ha detto...

cara Anna, carissima, ti ho purtroppo letta solo in questa occasione crudele, da quando hai lasciato quel messaggio del 7 aprile. Dico purtroppo perché poi sono andata a rileggermi i post più vecchi e mi sei piaciuta moltissimo. Hai tanta ironia, a volte un filo di sarcasmo tagliente: usali per rispondere a quei quattro noiosi perditempo. Per esperienza, ti posso dire che con la moderazione dei commenti ottieni ben poco, mentre con qualche risposta ben piazzata se ne vanno spontaneamente e non tornano più. Non possono competere ;)
Un abbraccio grande, grandissimo, esagerato.

Anonimo ha detto...

Sono senza parole......ma ti esprimo la mia solidarietà.Coraggio ,Anna!
Claudia dalla Calabria

wood ha detto...

ciao Mi Skappa, ogni tanto ti leggo anche io,ma solo ogni tanto.passo piu' spesso da Oscar.
Non te la prendere, del resto hai lanciato uno SCUD mica da ridere, ovvio che non sei passata inosservata, ti ha linkato mezza Italia me compresa.
Comunque cosa gliene frega alla gente se eri benestante questo non lo capisco,parlano per invidia credimi.Nella vita a volte si ha la fortuna e la capacita' di costruire delle cose mica arrivano rubando? Sembra quasi che se fossi stata una nullatenente il terremoto sarebbe stato una tragedia mentre essendo "ricca" ti sta bene...Mah!
non pubblicarmi sono passata di qua solo per un saluto e un in bocca al lupo
Facci poi sapere la storia dei 1000 morti, noi ti abbiamo creduto ma ora occorre che questa cosa venga accreditata oppure sara' un bagno di critiche e magari denunce.
ciau ciau
besoss wood

amatamari ha detto...

Quando ho letto il numero dei commenti ed ho provato a leggerli mi è venuto il mal di mare...
Ed ho pensato anche io se non fosse il caso di chiudere la porta a chi usa l'anonimato solo per offendere...
Grazie ancora per la paziente capacità che mostri in questi momenti: per qualsiasi cosa io ci sono pubblicamente e privatamente.
Non preoccuparti di pubblicare il mio messaggio: è innanzitutto per te ed a te che scrivo.
Ciao
Mariella

Fiordaliso ha detto...

La stupidità e la codardia di certa gente non hanno limiti. Non farti condizionare da loro.

fuoridalmucchio ha detto...

Anna...
erano un paio di giorni che aprivo la mia navigazione in rete, venendo a vedere, prima di ogni cosa, se avevi aggiornato il blog.
Conosco "casa tua" solo da pochi giorni... ci sono capitato quasi per caso...
ho lasciato un commento al post "C'è il sole" che mi ha toccato molto.
Ora ho sentito di nuovo il bisogno di lasciarti il segno del mio passaggio perché sono rimasto anche io nauseato...
E' arduo anche per me, che sono nella mia casa di Pozzuoli, leggere tutti i commenti ma mi ci sto dedicando quasi fosse un lavoro. Un grosso abbraccio solidale e fanculo agli ignoranti e agli insensibili: voi state vivendo una delle più grandi tragedie che possano funestare l'esistenza eppure, dalle tue parole, emerge sempre, ancora, l'ironia di una... "compagnona d'altri tempi"! ;-)
Scusami se mi sono dilungato... mi sento in colpa perché quando sarò in moderazione, perderai due minuti due a leggermi... :-)
Francesco Pinelli, 34 anni, Pozzuoli (NA)

il viandante ha detto...

Ciao Anna. Un abbraccio sincero da chi ti ha sempre stimata per la persona vera e sincera quale tu sei.

Con affetto,
Michele.

Manu ha detto...

Ciao
ho scoperto il tuo blog solo ieri, non ti conosco ma da tutti i tuoi post che ho letto ieri pomeriggio mi sono fatta una piccola idea ........ il trentino è lontano dall'aquila, ma in voi avbruzzesi ho riscontrato una dignità che riconosco perchè appartiene anche a noi

dopo aver letto il tuo blog l'ho subito segnalato sul mio con un post perchè mi sembrava molto giusto per far ascoltare le tue parole anche fra i miei amici

ho appena letto il tuo post capisco benissimo ciò che hai voluto dire perchè ho provato anch'io una sensazione di rabbia per la cattiveria gratuita ......... quindi posso solo immaginare quello che provi tu

posso solo dirti che se ci sono delle persone così meschine ce ne sono tante che cercano di starti vicino e se avrai bisogno di qualche cosa basta che lo chiedi

nel blog c'è anche l'e-mail se vuoi scrivere

http://profumiecolori.blogspot.com/

Ciao un abbraccio
Manuela

gino ha detto...

Non curarti di chi non ha il coraggio delle proprie azioni nascondendosi dietro l'anonimato, tieni duro continueremo a seguirti...:-)

gino

Maestrajoke ha detto...

La cattiveria serpeggia senza freni anche di fronte a tante parole di sofferenza, mi domando quale coscienza dannatamente lurida possa voler aggiungere dolore al dolore. Non mi sognerei mai di infierire sulle esperienze negative altrui, non ne troverei ragione da nessuna parte. Continuo a stare dalla parte delle persone oneste di questo sporco paese e sento col cuore che tu lo sei. Sono una maestra e spero i bambini siano sereni ora. Ti ho chiesto amicizia su facebook, se posso fare qualcosa (anche da parte della mia scuola) per te e per loro, fammi sapere.

Tizior ha detto...

Ciao cara ho conosciuto il tuo blog solo dopo il terremoto, e posso dire che ho conosciuto anche te.

Non ho mai commentato ma letto con attenzione quanto scrivi, e nel mio piccolo ho sempre inserito i tuoi post in facebook affinchè anche altri ti conoscano e conoscano quello che succede lì.

E' poca cosa e ti/vi penso sempre, non voglio dimenticare e non voglio far dimenticare quanto successo.

Tiziano

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Cara Anna, ho scoperto da poco il tuo blog e finora sono stata una lettrice silenziosa. Esco dall'ombra solo per esprimerti la mia solidarietà, per la tua situazione da sfollata (ovviamente), ma anche per le cattiverie gratuite che ti sono state rivolte nei commenti al post precedente.
Io stessa, l'altro giorno, ho dovuto interrompere la lettura perché mi sono montate una nausea ed una rabbia pazzesche.

Il dissenso, la critica ed anche il dubbio credo che siano legittimi, ma la meschinità no.

Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Per favore non mollare proprio adesso. Ho scoperto questo blog solo quattro giorni fa, e non voglio più separarmene. Porta pazienza perchè l'anima dell'essere umano è fatta purtroppo anche di nefandezza. Spero di leggerti molto presto. F

Roberto Summa ha detto...

Per quanti hanno lordato la tua casa, con gli immondi rifiuti dei loro pensieri, cacciando i tuoi compagni di sempre, altri arrivano, armati di scopa e paletta a ripulire con sincero affetto ciò che è tuo...e non ti può essere tolto, non dalle parole, non con lo sciacallaggio, noncon il livore.
Per quanto io non ti conosca, in questo momento sei la persona che più rispetto al mondo. Al di là del mero qualunquismo, sono disposto a rendermi utile nei tuoi confonti in qualsiasi maniera tu ritenga opportuna.
Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Avete tanto coraggio, ce la farete, tutti. Un abbraccio

Donatella ha detto...

stringi i denti ....e se capitate dalle parti di Brescia la nostra casa è aperta:)...stringi i pugni e vai avanti. Non ti curar di loro, ma guarda e passa.

Bruno ha detto...

Ciao Anna
secondo me, anche se fa male, non darei troppa importanza ai diversi commenti anonimi e a chi tenta di far saltare i nervi .... i tuoi lettori, i tuoi amici ci sono e ti seguono, ti credono e cio' penso sia già un ottimo punto di partenza e di supporto..... tutto il resto verrà col tempo...
ieri una scossa di terremoto è arrivata anche qui in piemonte, fortunatamente senza nessun tipo di danno...ormai tutto è aplificato ..un saluto

Anonimo ha detto...

Anna, ciò che leggo nel tuo post mi ferisce. Pensavo che almeno nel dolore le persone avessero rispetto dei sentimenti altrui.
Hai ragione a indignarti. Cerca di difenderti con l'indifferenza dalla cattiveria. La tua città ha bisogno di persone come te. ieri volevo mandarti un messaggio per dirti che ti penso spesso durante le mie giornate e che mi sono affezionata a te. Sono una ex pubblicitaria, ora lavoro come grafica da libero professionista. Rappresento l'inutilità più inutile in questo momento per voi. Ma se ci fosse qualcosa che posso fare per te/voi, non esitare a chiederlo. Mi hai accolto tra i tuoi amici su facebook e ti sono grata anche di questa tua apertura. Tienici aggironati su come stai e cosa avviene. I media presto spegneranno i riflettori. resterai tu e quelli come te. Con tanto affetto, resisti! Paola Inzolia

Elle ha detto...

Hai fatto bene, Anna, a moderare i commenti.
Ti abbraccio forte. ed anche Vito. :-)

Lucien ha detto...

Hai fatto bene a moderare i commenti. Fossi stata al tuo posto li avrei addiritura tolti. Certe persone non meritano di avere voce perché fanno parte di un'Italia incivile e gretta che sta già affondando. Negli ultimi 15 anni è avvenuta mutazione antropologica in tanti nostri connazionali che mi fa vergognare di essere italiano.
"SEMPRE E PER SEMPRE DALLA STESSA PARTE MI TROVERAI".
Un abbraccio, Lucien.

Anonimo ha detto...

Gentile Anna,
porto il lontano ricordo di quel rombo cubo che arriva dalla terra durante una forte scossa; non ero sull'epicentro e non ho visto le case crollare; "solo" paura, e poi la necessità di comunicare per garantire gli affetti.
Anni dopo ho ospitato chi non aveva più quel riparo "proprio" che è la casa, con la disperazione di ciò dipinta sul volto.
Da poco leggo il suo blog senza permettermi di intervenire ma invece permettendomi di "usarla" ascoltando la sua voce ed i suoi sfoghi.
La ringrazio di ciò apprezzando il suo maggiore sforzo, ora, di necessaria moderatrice.
Approfitto per una considerazione a cui spero possa essere dato un seguito.
Si parla di abbandonare alcuni paesi ricostruendoli altrove. Abbandonarli con i morti che Lei dice, come i pompieri e la sprotezione civile, essere sotto le macerie?
Le auguro un ritorno alla normalità dello spirito e materiale,
Luca

Anonimo ha detto...

Coraggio, c'è molta più gente disposta a dare una mano piuttosto che criticare, ma si sa, in genere la prima categoria ha molto più da fare rispetto a chi insulta.
Il terremoto (e la morte) sono democratici: colpiscono tutti
Non mancare mai di farci sapere come possiamo darvi una mano.
gamel

sR ha detto...

Grande Anna, non ti lasciar buttare giù da della gentaglia.

Un abbraccio fortissimo

Minu ha detto...

Carissima Anna,
davvero non sono riuscita a leggere tutti i commenti del post precedente, lo stesso senso di nausea che hai provato tu mi ha pervasa.
Un sano terremoto sulle loro case forse potrebbe renderli più critici e più umani. Tutta la mia solidarietà, a te che sei riuscita a fare diventare la tragedia una nuova opportunità.
Forza e coraggio

Arnicamontana ha detto...

Anna...CORAGGIO!!!! Il mio abbraccio sempre, a sostegno di tutta la tua gente, concentrati sugli amici non sui nemici, non sei per niente sola. Coraggio donna forte e coraggiosa. Scrivi quando e se ti va, non devi rendere conto a nessuno di niente!

MingusSamba ha detto...

Ti leggo da poco.
Volevo solo dirti che ti sono vicino, sei una donna forte e combattiva, lucida nelle tue analisi e nelle tue descrizioni.
Hai tutto il mio sostegno e se posso fare qualcosa di concreto, conta pure su di me.
Un abbraccio

Agave ha detto...

Cara Anna, il tuo blog è per noi uno spazio importantissimo, da quando lo conosciamo (circa sette mesi), grazie al quale abbiamo "incontrato" te e altre persone interessanti. Noi siamo qui e continueremo a starci. In questa situazione sei forte come sempre e i tuoi amici vecchi e nuovi, ci saremo sempre!
Evelin

AgaCat ha detto...

Ciao Anna... ti leggo da poco, per altri motivi (ben meno gravosi dei tuoi) anche io non ho molto tempo da passare al pc per altre cose che non sia lavoro.
Ho letto un po' di tutta la polemica nata dai tuoi post.
Ti do la mia personalissima opinione di persona distaccata e che ti conosce poco: sei una persona profonda e sensibile, sicuramente ti distingui dalla massa e questo provoca invidia e gelosia... mi sembra di capire che prima del disastro fossi una persona felice realizzata e pure "benestante" immagino che in una citta piccola possa generare invidia, quell'invidia delle persone piccole, l'invidia cattiva che spinge a godere dei problemi che sei costretta ad affrontare ora... come una sorta di risarcimento personale nei confronti dell'onorme abisso della serenita che con i mezzi che avevi a disposizione (morali ed economici) sei riuscita ad ottenere.
...la verità: ti immagino anch'io un po' radical-chic ma tutte quelle persone che per cultura, sensibilità e passioni non utilizzano il loro tempo e le loro risorse correndo dietro a falsi ma attualissimi miti di "lusso senza gusto" ed "eleganza senza stile" possono apparire così... ma chissenefrega non trovi?
Come appari non conta se ti ci trovi bene tu, conta che tu resti forte e che riesca a capire chi da te cerca confronto e chi invece lo scontro... e che gioca pure sporco infierendo sui "nervi scoperti". Per questo a mio modestissimo parere dovresti ignorarli ma non censurarli altrimenti per coerenza dovresti togliere la vignetta di Vauro in cima al tuo blog... spero tanto non lo farai!
Chi ti legge e ti conosce da più tempo di me non avrà problemi a capire chi e come sta parlando... non abbassarti, non censurare e non censurarti.
Non ho l'opportunità ne la possibilità di capire se quanto dici è vero o meno ma colgo la passione ed i sentimenti... non ti citerò come fonte certa di informazioni da spiattellare come argomentazione dei miei discorsi ma incoraggio gli amici a venire a leggerti comunque. Voglio continuare a leggerti e a sapere che comunque una voce fuori dal coro esiste non omologarti alla paura del contrario affrontala a viso aperto, fiera di quello che sei, di quello che sai e di quello che scrivi.
Anch'io come probabilmente "l'anonimo" ti invidio ma solo perche se ne avessi avuto l'opportunità o sapessi come si fà mi piacerebbe essere un po' più "Radical-chic"!
Quando tutto sarà passato mi piacerebbe regalarti una pashmina rossa come la fierezza per sostituire quella che ora dovresti appendere sul tetto della tua attuale casa per indicare agli altri dove sei e dove un radical-chic ricomincia con umiltà e sacrificio a ricostruire il suo futuro fiero di essere come è e orgoglioso di appartenere alla sua terra.
Un bacio anna e un abbraccio...
Non mollare
Andrea

rita ha detto...

Il blog lo abbiamo attivato insieme una sera .... e per moderazione e gestione ci sono sempre io.... lascia che io ti difenda da questa merda ..... TI VOGLIAMO BENE.... Rita e Marianna

Ele ha detto...

Cara Anna..non farti mai e poi mai lasciarti andare!!!Fatti scivolare le critiche delle persone che non sanno cosa vuol dire aver perso tutto e dover ricominciare da zero!Molte volte, la gente parla solo per buttare aria dalla bocca...
Coltiva i tuoi sogni e non dimenticare MAI i tuoi ricordi(sia belli che brutti), perchè è dai ricordi che si può costruire qualcosa e dire..io sono caduta ma sono riuscita ad alzarmi!!!!
un bacio grande e non mollare
ciao

Erica ha detto...

Coraggio Anna... coraggio e non mollare! Mi sembri una tosta e combattiva! Non stare a pensare a quelli che, poveri loro, si divertono a infierire su chi è già lacerato. Un abbraccio a te, alla tua gente ed alla tua terra.

Mary Valeriano ha detto...

Ciao Anna!
Fai conto di correre una maratona. Ai bordi della strada ci sono tante persone, chi incita, chi offende, ma per vincere il maratoneta guarda avvanti, pensa ai propri piedi, più tosto che quello degli avversari.
Il tuo blog ora è molto conosciuto e la fama porta anche pomodorate in faccia, cosa che credo tu non meriti.
Ti ho scoperto dopo il terremoto. I tuoi post precedenti sono opposti al mio stile... Ti percepisco guerriera e ti rispetto un sacco. Sei nel mio cuore e in quello di tantissima altra gente, che per te ha tanti pensieri positivi.

Sar@ ha detto...

Ciao, io sono nuova, ma hai tutto il sostegno possibile compatibilmente con la mia distanza...
Sei una grande, comunque non pensare che questo posto sia stato inquinato e rovinato, quello che di bello c'era è rimasto! Questi stupidi vanno isolati, se si ha la percezione che sono isolati è molto meglio, anche se capisco che è molto difficile...
Ciao un abbraccio!!!!
Sara

the yogi ha detto...

questo 'luogo' non ha mai perso la sua dignità, piuttosto la gentaglia di cui sopra.... ma questo non può essere un nostro problema! coraggio.....

Rosa ha detto...

Finalmente Anna...il tuo silenzio cominciava a preoccuparmi!
Forse non mi crederai, ma mi sono sentita malissimo mentre leggevo tutti quei commenti incivili e disumani.
Come hanno potuto avere il coraggio di accanirsi in quel modo con una persona che soffre? Coraggio, noi non ti abbandoneremo mai.

Ti abbraccio
Rosa

Valentina ha detto...

Non ragioniam di lor, ma guarda e passa. (dalla Divina Commedia, Inferno, Canto III, 51)

A volte penso che nel genere umano ci sia qualcosa che non vada.
Non bastavano gli sciacalli nella vita reale ma anche ipocriti qui, sul web.
Io sono una semplice ragazza di 22 anni della provincia di milano e dico se hai bisogno (posso darti del tu?), se posso fare qualcosa..chiedi per favore, te ne prego.
Ero una volontaria della croce rossa, poi ho dovuto lasciare per vari motivi personali. L'unica volta che mi pento di aver dato le dimissioni è quando leggo questo blog. Vorrei essere lì. Con addosso quella divisa a dare un po' di speranza e amore.
Un abbraccio, Valentina

Anonimo ha detto...

cara Anna , dove ci sono macerie e rovine ...lì arrivano sepmre gli avvoltoi ...ne so qualcosa visto che ho il mio terremoto personale in atto oltre che quello abruzzese ...spero di venirti a trovare quando il clamore sara' finito e dalla velocita' con cui purtroppo il terremoto sta retrocedendo nei media ,immagino sara' ahime' questione di mesi.anche se il lab e' distrutto ricordati che il mestiere tu ce l'hai nelle tue mani e nei tuoi occhi...isabella

oscar ferrari ha detto...

forza con l'orto, che fin quando la luna è buona bisogna seminare

Giuseppe ha detto...

Ciao Anna, purtroppo la gente è cattiva, sanno solo accusare e polemizzare.. insomma infierire.
Io non avevo mai visitato il tuo blog prima dell'evento,ti ho aggiunta al Feed e mi sono fatto promotore delle tue parole tramite il tuo sito, ascoltarti è un piacere, non ti curar di loro.

dani ha detto...

Cara Anna io non faccio parte delle tue vecchie amicizie ma ci sono arrivata.. leggendo di te tramite conoscenze virtuali che condividiamo.
Penso che la cosa principale che tu debba considerare è il motivo principale per cui tu hai desiderato un pc.. la possibilità di recuperare il luogo dove avevi creato la tua serenità.. e quindi la possibilità di attaccarti di nuovo ad essa.. appunto per distrarti dalla traumatica esperienza che stai vivendo.
E' facile da parte mia dirti di ignorare ma.. cerca di farlo senza ricorrere ad alcuna selezione. Lascia pure che dimostrino la loro bassezza.. A volte è necessario anche ascoltare certe cattiverie per guardarsi attorno e osservare quanto ci sia di nettamente migliore..
Un abbraccio e coraggio.

aRTURO ha detto...

Complimenti per la grinta e la determinatezza.

ragno62 ha detto...

fai bene a mettere la moderazione, questo è un blog non un forum di discussioni, ti sono vicino e spero di poter entrare nella cerchia dei tuoi amici. alberto dinuci

Anonimo ha detto...

Poche persone compendono e forse anche meno, sentono, quanto sia prodonda la frattura nella vita di migliaia di persone, da un dramma annunciato e chiaramente ignorato. Non sono capace di parole che possano esprimere correttamente la mia partecipazione.
un saluto e grazie per avere condiviso le tue riflessioni.
Bruno

la signora in rosso ha detto...

Non ci sono parole... dopo una vita di lavoro, trovarsi con niente, senza nessun punto di riferimento è atroce, lo sarebbe per tutti.
Ricomincia.. con amici virtuali, con il pc, con la voglia e l'ostinazione che ti riconosco. Hai i tuoi cari è questo è importante, il resto...un pò alla volta, finita l'emergenza. Un caro abbraccio.

tarta ha detto...

vabbè ... che dire ... diciamo che le parole non ci sono, mi accorgo sempre più che c'è veramente gente che ancora vive nell'illusione di avere al governo persone dotate di intelligenza.
ci sarebbe troppo da replicare
ma tu non badarci .... se si scaldano cosi tanto è perchè sono stati punti sul vivo... e non sanno più dove aggrapparsi
quindi continua la tua storia ... giorno per giorno ... fosse anche solo per raccontare del primo uovo della tua prima gallina
loro restino nel caldo delle loro case e continuino pure a sfottere....
un amico infermiere è appena tornato da un piccolissimo paese vicino all'Aquila.... dopo esserci venuto il giorno dopo al terremoto...
mi ha portato foto .... testimonianze .... racconti ....progetti di aiuto
che però sono molto lontani dai racconti dei media ... come del resto dici tu
noi faremo una serata ... qui in paese per mostrare e raccontare ... sopratutto ai giovani
e faremo di tutto per poter dare quegli aiuti che necessitano

Fra ha detto...

Lascia perdere, la cattiveria non ha limiti, non sprecare le tue "due ore d'aria" per quelli lì, tienici aggiornati su quanto succede, quando i giornali e le televisioni vi abbandoneranno noi blogghisti continueremo a far eco alla tua voce. Dacci un indirizzo dove poterti mandare cose!

giordan ha detto...

non badare alla poca saggezza dei tanti, è il nostro ambiente che si trova inquinato da mille filosofi da quattro soldi. Uno dei mali dell'Italia, è quello di avere milioni di geni pronti a dare il consiglio giusto, di mostrare il loro profondo sapere fondato su un'immensa "esperienza!?!?!"... soggetti capaci di sfoderare la peggiore arroganza o invidia... peccato che poi, questi saggi, portino alle poltrone romane dei ciarlattani, peccato che questi burloni senza midollo, non sappiano fare un bel niente di utile quando serve e che professionalmente, siano l'assoluto nessuno sempre e ovunque sostituibile. Questa massa di qualunquisti e pressapochisti che passano le ore guardando il grande fratello, la talpa, la fattoria o i figli di maria, spesso non collegano il cervello alle funzioni utili per la comunicazione quali bocca, penna o tastiera per i più "moderni". Per concludere, hai ragione ad essere irritata ma non tormentarti oltre modo. Certi avanzi non meritano attenzione alcuna. Speriamo in un prossimo salto evolutivo...

Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Ciao Anna, da un pò seguo quello che scrivi ma non ho mai commentato. Ti chiedo solo di considerare una cosa, non so se lo sai, ma via facebook il tuo blog sta avendo parecchia visibilità, e nel momento in cui uno si espone, specie su questa tematica controversa del terremoto con tutto lo scompiglio che sta portando nella classe politica, è normale che si insinui qualche cagacazzo, non ci pensare, pensa piuttosto alle persone che ti hanno appoggiato fino a questo momento, me compreso, che ho mia ZIa dell'Aquila a casa in quanto con la casa inagibile... tutta la mia solidarietà.
Alberto Bario

Mattia ha detto...

Non mollare Anna.
Ridi di chi pretende di dare lezioni di moralità riguardo la tua situazione dalla sua comoda poltrona davanti al pc.
Sappi che siamo con te.

Ciao, Mattia

Anonimo ha detto...

Ciao Anna io sono uno degli anonimi che si firma con luigi b. ci tenevo a dirti che rimango tale, xche non ho pazienza e mi arrendo alla prime difficoltà tecniche che incontro nella fase dell'iscrizione, insomma col pc mi incasino parecchio. Cmq il mio nome è Luigi Barotti e ti scrivo da Ravenna e puoi trovarmi anche su facebook, dove tempo fa ti avevo mandato anche una mail. Speriamo che in quell'abbarccio ci sia anchio perchè ci tengo. Ciao Anna!!!

Anonimo ha detto...

ciao Anna sono quello della pashmina e dell'attico.
Mi dispiace averti ferito, ma io ti sono vicino credimi, a te come ai tuoi conterranei.Ho fatto una cospicua donazione per la vostra terra se tutti facessero così ci sarebbero i soldi per tutti voi, per ricostruire tutto.
Ho solo voluto dimostrare non tanto a te quanto a molti che ti leggono quanto siamo e siete omologati anche noi e voi di sinistra, anche nella tragedia.
Non so chi sei, non ti ho mai vista
ma da poche flebili tracce ho potuto ricostruire chi sei.
Purtroppo è anche una dimostrazione di quanto possa essere pericoloso internet, mettendo in fila delle tracce è possibile ricostruire non solo i dati anagrafici di una persona ma anche i suoi stati d'animo e i tratti della sua personalità.
Scusami molto se ti ho ferito.
Purtroppo questa omologazione di atteggiamenti che fanno molto sinistra radical chic poi quando c'è da fare opposizione vera, non farsi le canne o manifestare per la PACE come concetto astratto, ma rompere le palle nei consigli comunali, denunciare gli speculatori, denunciare i corruttori, ebbene dove c'è questo da fare, la sinistra omologata scompare, si fa folclore, fumoso e pashminoso, e anche un po' cashmiroso, e soprattutto fa perdere le elezioni, perchè geneticamente portato a essere opposizione.

Ti abbraccio forte. Se posso fare qualcosa per te sono qui.
Ichnusas

Guernica ha detto...

Anna, te lo stavo per suggerire di maderare!
Anzi di impedire di lasciare messaggi senza account google!!
Sinceramente non ti meriti di ricevere anche quel genere di commenti li.
Notte!

Anonimo ha detto...

Ciao Anna io sono un anonimo del tuo blog, quello che si firma con luigi b, sono anonimo non per scelta, ma perchè con il computer perdo subito la pazienza ,e alle prime difficoltà tecniche nella fase dell'iscrizione incomincio a scrapare.cmq io mi chiamo Luigi Barotti e ti scrivo da Ravenna, e alla tua amicizia ci tengo. Continuero a scriverti da "anonimo" ma con sincerità e rispetto, come ho fatto fino ad ora. Ciao Anna
PS ti ho mandato una mail sempre scrapando su facebook qualche tempo fa.

the yogi ha detto...

ah, scusa l'inciso: non permettergli di farti questo, lascia i commenti senza filtro.... la gentaglia si sputtana da sè, basta lasciarla parlare!
cosa dovrebbe dire grillo?! ;)

Anonimo ha detto...

Prendi fiato. Prima di tutto la propria integrità psicofisica, senza di essa tutto il resto non può esistere. Ti scrivo non per essere pubblicato ma per darti la mia più totale e incondizionata solidarietà. L'articolo che ti segnalo sono sicuro può essere utile per capire il senso e il significato di tanto livore. http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/hrubrica.asp?ID_blog=40.
Un affettuoso e caloroso abbraccio.

Franco ha detto...

Ancora grazie di esistere

Lello ha detto...

....SEI GRANDE!!
Un bacio a tutti e due.

Artemisia ha detto...

Mi dispiace tanto, Anna. Ho visto i commenti e sono rimasta esterefatta. La cattiveria non ha proprio limite e la gente non ha un cazzo da fare.
Hai fatto bene a mettere la moderazione. Questa è casa tua e chi la sporca deve essere buttato fuori.
Un grande abbraccio e conta sempre su di me per quello che posso fare,
Artemisia

paolapepe ha detto...

Anna, Anna cara, forza e coraggio... come forse avrai letto (se hai potuto) sono stata sabato scorso al campo di Collemaggio, poi in un altro dell'Aquila di cui non conosco il nome e infine a quello di S.Gregorio (ad Onna non ci hanno nemmeno fatto avvicinare). Sabato prossimo tornerò, ci sono delle persone che "vivono" al campo di S.Gregorio che cerchiamo di supportare e incoraggiare come possiamo (la situazione psicologica e materiale è davvero problematica, tu lo sai meglio di me). Mi piacerebbe incontrarti una delle prossime volte, nei prossimi lunghi mesi continuerò a fare avanti e indietro da Roma all'Aquila / S.Gregorio. Ho letto il tuo ultimo post e non ho nessun commento da fare, sono senza parole per tutto ciò che hai scritto, dalla prima all'ultima parola... ti sono vicina e idealmente ti stringo forte al cuore, come stringo al cuore tutte le persone che si ritrovano con le loro vite LETTERALMENTE AZZERATE. Tu sai cosa voglio dire...

a presto Anna e grazie di cuore... e per quanto possibile, come scrisse il grande poeta ... "non ti curar di loro ma guarda e passa". Tu te lo puoi permettere, chi ti ha offesa anonimamente e quindi vigliaccamente ...no!
ti abbraccio
paola, roma

giulia ha detto...

Carissima Anna,
venendo qui volevo proprio dirti questo: non lasciare sporcare questo posto che abiti con la tua anima che è bella e per cui più che mai provo molto affetto. Ti avrei suggerito quello che hai fatto. Questa non è un piazza pubblica, questa è casa tua perchè tutti noi la sentiamo come tali e se avessi potuto prenderli a calci fisicamente e buttarli fuori l'avrei fatto. Ma più si scriveva peggio era, ecco perchè non ho commentato l'altro post.
Tu devi ospitare chi vuoi e chi ti può dare un monimo di conforto, perchè davvero pssiamo poco. Io non ho neanche concorso al computer perchè sono stata per un po' di tempo lontano da internet. Ho voluto però lasciare un post che facesse venire gente a leggerti perchè oggi meriti di essere letta, Sei una persona bellissima e non posso più che ammirarti volerti bene che è molto di più.
Un abbraccio e spero di poter essere utile in qualche modo.
Giulia

Gatta bastarda ha detto...

lascia perdere la stupidità della gente... noi ci saremo sempre!

Cassandra ha detto...

Non ti conoscevo prima della tragedia, e non ho idee simili alle tue. Ma siamo due donne, e credo che questo basti per rispettarci.
Basta a manifestarti la mia vicinanza, perché hai, avete, bisogno di cose concrete e tanto coraggio.
Basta per leggerti, crederti anche nella disperazione, per gioire di sentirti sollevata.
Se pensassi male di te, non mi fermerei a leggere: il web è immenso, andrei altrove.
E, credimi, non brillo di particolare intelligenza: sono semplicemente umana.
Spero che questo ti abbia fatto capire come leggo i commenti negativi. Come li legge chiunque passi di qui, credo.
Scartali, non perdere tempo nemmeno a leggerli: tu, di tempo da sprecare, non ne hai.
Un abbraccio

PS Cassandra è un nick, non una scusa vigliacca per nascondermi.

mario ha detto...

Hai un gran cuore, Anna! e con il cuore siamo con te e ti abbracciamo.

V ha detto...

Non sentirti in dovere di dare spiegazioni dei tuoi pensieri nel tuo blog. è casa tua questa, non loro. L'ignoranza dilaga ma non è una novità vista la piccola Italietta in cui viviamo. Mantieni la mente lucida, non ti arrabbiare. Chi ha stima di te, chi ti segue ogni giorno come me, apprezza quello che fai. Facile parlare dalle poltrone, facile dire di rimboccarsi le maniche quando hai ancora il tuo letto e tutti i tuoi affetti. Non smettere, non cambiare i post, non chiudermi questa finestra su L'Aquila. Ti aspetto. V. (la quasi giornalista)

Gaetano_Regione Sicilia ha detto...

...vai avanti Anna...Non saranno di certo gli sciacalli della rete a poterti spaventare ...si deve solo avere paura degli sciacalli della politica...chiunque saremmo stati capaci di aprire una scuola dentro una tenda,non era di certo necessario neanche fare scomodare il ministro della pubblica istruzione(forse e meglio pubblica distruzione.La vera paura viene da li...Forza Anna Vai avanti non dare peso agli anonimati...I media non mostrano la vostra vera sofferenza,solo tu puoi darci la vera informazione di come state sotto la pioggia e con il freddo dentro le tende...Anna NON ARRENDERTI..Forza Vai avanti

AndreaS ha detto...

Resisti Anna, resistete tutti/e..al terremoto, agli scicalli reali, a quelli del web...

AndreaS, dalla provincia di Roma

Anonimo ha detto...

strano questo silenzio...Anna, sono Teresa da Sulmona, che sabato è stata nele zone terremotate a trovare amici e parenti, ho così visitato tre tendopoli, ma non quelle visitate dai grandi e dalle loro corte, e da tutto lo stuolo di giornalisti.
tendopoli dove mancano l'acqua calda le docce ed i riscaldamenti, dove chi manda avanti tutto sono i volontari con cuore corpo ed anima..io ho visto quello che già sapevo o almeno ne dubitavo..non si torna alla normalità..è ancora lunghissima la strada, e soprattutto non è quello che i media ci fanno vedere. buona serata!

La Donna Cannone ha detto...

Ciao Anna,
leggo con un certo sgomento questo post. Non ho avuto tempo di leggere le decine di commenti che ti hanno lasciato in questi giorni e non sapevo che ce ne fossero di così schifosi. Credevo anzi, che fossero tutti solidali!
Non ci sono parole da aggiungere se non schifo per le persone che hanno scritto quanto dici e l'augurio che lo schifo si rivoti su di loro. Quando meno se lo aspettano. Non ho pietà per gli sciacalli nè per chi infanga la vita.
Letto il tuo post, sento l'urgenza di lasciarti un segno, seppure virtuale e fugace, del mio sostegno affettuoso.
Un abbraccione cannonico e la disponibilità per ciò che posso se riterrai di rivolgerti a me.
DC

desian ha detto...

Coraggio, Anna. Solo "coraggio!" e un grande abbraccio.
Grazie

intrigantipassioni ha detto...

.... cara anna... tu sai quanto vali, sai quanto bene ti vogliamo e cosa significa la tua presenza per noi...
... chi giudica e si permette parole terribili anche di fronte a tutto questo... non e' altro che un individuo che non conosce quello che puo' dare il cuore...

siamo sempre con te e di questo non dubitare mai...

con tanto affetto...

ZonaSedna ha detto...

Anna, non devi dare spiegazioni agli anonimi ed agli imbecilli. Lascia perdere, è fiato sprecato, sono persone senza scrupoli pronte a tutto pur di mentire e di rubare. E chiedi magari ai tuoi amici, a quelli "virtuali" di cui ti fidi, di mettersi a cancellare e a filtrare i commenti dei maniaci che ti hanno scritto qui, al posto tuo, così da guadagnare tempo.

Fatti forza e dai forza alle persone che hai attorno, è l'unica cosa che puoi fare in questo momento. Un abbraccio

ZonaSedna

nadia ha detto...

Grazie per il tuo cuore e il coraggio!!!! io continuerò a seguirtI!!!

nonsisamai ha detto...

io ti leggo da poco, ma mi sembra allucinante che qualcuno si sia permesso di infierire cosi'.
ci tengo tantissimo a testimoniarti la mia solidarieta'. in questo momento piu' che mai c'e' bisogno di affetto e incoraggiamento da qualunque parte.
e.e.

Finazio ha detto...

Cara Anna,
anche se non mi hai letto tra i tuoi commentatori non ero lontano dai tuoi problemi e tu non eri lontana dal mio cuore. Volevo essere una presenza non invadente nella tua difficile quotidianità, in un periodo in cui anche i miei contatti internet vivono un periodo di delicatezza. Le tue testimonianze valgono più di decine di servizi dei vari tg di potere. I commenti di chi pretende di abusare di un momento difficile per attaccare una persona scomoda sono tipici degli sciacalli, costoro non sono molto diversi da chi penetra nelle case vuote per depredarle. Ma costoro sono perdenti per natura proprio perchè, appunto, sono costretti ad abusare della debolezza altrui per azzannare. Compiango la loro pochezza, la loro subcultura, la loro vigliaccheria. A te insegnare che i problemi vanno affrontati a viso aperto, con tanto di viso, nome e cognome. Per questo, adesso, uso il mio nick storico, quello che mi ha reso più vulnerabile ma allo stesso tempo più temprato. Vaffanculo a chi vive parassitando gli altri. Anche se non sono mai stato un moderatore approvo la tua scelta di moderare i commenti, è il modo migliore per esercitare il tuo diritto di tenere fuori da questa tua casa le persone non gradite. A te va il più caloroso dei miei abbracci, e qualora tu volessi mettere in moto la tua roulotte sappi che a Milano c'è chi ti aspetta, davvero.

Ignazio Finizio

Anonimo ha detto...

Ciao, mi spiace che non ti senti piu` a casa nel blog, e che la gente se ne approfitti, che vigliaccheria.un abbraccio da un`isola lontana..
elsiabetta da cork

Raffaela ha detto...

Io ti leggo da poco e apprezzo lo sforzo di testimonianza che fai. Non sono una persona portata naturalmente a credere ciecamente ma per mia fortuna non sono nemmeno una dubitatrice a tutti i costi. Leggo e osservo e non riesco a capire come possano alcune persone aver scritto ciò che hanno scritto nei commenti ai post precedenti. Non capisco cosa ci facciano qui, perché in loro alberghi così tanto ODIO gratuito. Mi ha incuriosito il commento in cui ti definivano ingrata. Secondo quell'idiota non dovresti ricevere nemmeno un centesimo dal portatore (in)sano di tacchi e cerone. Siamo alla frutta: la gente non distingue più fra ciò che è di Berlusconi (i miliardi rubati, la faccia di merda, i morti sulla coscienza) e ciò che è cosa pubblica (quei 'centesimi' che servono alla ricostruzione per esempio). Sorpresa dal mio stesso stupore, ti abbraccio incoraggiandoti a combattere ancora per la Verità, da qualunque parte del cielo provenga.

Geo8 ha detto...

Io ci sono. Non posso fare molto ma se rientra nel campo delle mie possibilità, non esitare a chiedere. E ci sono anche moralmente, se serve.

Pier Luigi Zanata ha detto...

Anna non mollare. Non lasciarci senza il tuo diario dall' inferno.
Wedekind diceva che ''C' è un solo mezzo in questo mondo per essere felici, ed è quello di fare tutto quello che si puo' fare per rendere felici gli altri''. Io e tutti i tuoi amici blogger saremo felici se tu continuerai nel tuo diario e nella tua battaglia.
Vale

Anonimo ha detto...

Forse già lo sai, comunque ti invio il link:
http://www.ilcapoluogo.com/e107_plugins/content/content.php?content.14977

Forza e Coraggio, scrivi scrivi scrivi anzi... racconta racconta racconta.

saturninoz ha detto...

Non ho parole, ma ti sono vicino

zesgur@virgilio.it

Massimo

Anonimo ha detto...

Cara Anna, sono una tua omonima che
ti ha conosciuta nei primi giorni della vostra tragedia e da allora seguo tutti i giorni il tuo blog.
Non ho mai inserito un commento, perchè dopo qualche giorno i commenti erano pieni di robaccia indegna e c'erano già i tuoi amici che egregiamente cercavano di combattere i pezzenti anonimi. Ti sono amica su fb (anch'io entrata lì senza volontà) e oggi che leggo che hai attivato la moderazione su i commenti, ti scrivo per dirti che hai la mia totale solidarietà, solidarietà che va a te e a tutta la gente d'Abruzzo, solidarietà e affetto che mi pregano di mandarti tutti gli amici e parenti ai quali ti ho fatto conoscere. Devo dirti che noi non abbiamo mandato nessun messaggio e non abbiamo fatto nessuna telefonata per mandare 1 o 2 euro alla protezione civile. Ho partecipato alla raccolta che c'è stata presso alcune sedi di Sinistra democratica e sto seguendo un prete molto particolare (nel senso che fa il prete in prima linea e combatte) che si chiama Paolo Antonelli di Avezzano e ha aperto un c/c per raccolta fondi. Che dirti Anna, spero che il tuo blog torni ad essere il posto speciale che era prima che questa maledetta storia iniziasse. Per te e per i tuoi amici. Con affetto Anna

lellina ha detto...

Anna, sono lellina, non ho parole per descrivere la tristezza che mi assale pensando che esistono persone così grette da far male gratuitamente, ma tieni duro, per tante così ve ne sono tante di più con un cuore ed un anima, non so se posso essere utile in qualche cosa, mi sento impotente di fronte a tanta devastazione...un abbraccio forte...

La Mente Persa ha detto...

Anna un abbraccio, grande grande grande grande.
Gio

Pierre ha detto...

Anna e' successo anche a me di ricevere veri insulti e quasi minacce sul mio blog, purtoppo il mondo e' pieno di gente squallida, non te la prendere, puoi sempre mettere l'opzione che solo gli utenti registrati possono lasciare commenti, almeno li identifichi e prima di dire certe cose ci pensano due volte per evitare querele. Ti prego non mollare, ti seguiamo con molta tenerezza.

Crimilda ha detto...

Non ti conosco, non ti ho mai letta prima. Non saprei proprio perchè dovresti inventarti delle cose, la gente è vero è matta, ma io sono dell'avviso che una persona è credibile (innocente) fino a prova contraria.
Ti leggo da qualche giorno perchè mi sei stata segnalata da un'altra persona che ha vissuto il terremoto e voglio capire.
La cosa che più mi ha stupito è: ti insultano chiamandoti comunista, perchè se eri di destra e mentivi era una cosa plausibile?
Comunque, quando ricostruirete, quando piano piano le cose saranno tornate quasi normali, tra settimane o mesi.. andate da chi ha fatto le case, tutte queste case che racconti e spaccagli la faccia e mandali in galera.

Andrea ha detto...

Sono uno studente universitario che vive, per fortuna o purtroppo, nel nord.
Ho iniziato a leggere questo blog dopo i tragici giorni del terremoto e credo che sentire la voce di chi, sopravvissuto, capisce e conosce la realtà meglio degli inviati dei media, sia una descrizione si soggettiva ma di sicuro veritiera e soprattutto, cosa più importante, veramente coinvolta nel territorio.
Continua a farci conoscere come le cose stanno andando, anche se è dura.
L'appoggio non ti mancherà mai anche da parte di chi ti ha conosciuto per caso, per fatalità, per destini che hanno fatto incontrare le nostre strade.
Un abbraccio forte!
Andrea da Padova

Bukaniere ha detto...

Purtroppo pare sia una legge non scritta di internet che appena un blog sale agli "onori delle cronache", viene infestato da quegli odiosi frustrati che in gergo internet vengono definiti "troll", ovvero disturbatori, guastatori, maleducati.

Ed è un triste segno di quanta frustrazione ci sia nella nostra società se appena possibile, nell'anonimato, si scatenano i peggiori istinti "animaleschi" (non animali, il che li renderebbe più "degni" di menzione).

Come ho già detto, solo chi ha provato un terremoto sulla sua pelle, può capire che orrore sia a prescindere se si sia perso il poco od il tanto.

Giò ha detto...

ti abbraccio
in silenzio.
ho provato sconcerto e stupore per molte cose che hanno scritto.soprattutto stupore. non capisco perchè la cattiveria resista a tutto. è una caratteristica dell'essere umano?
non lo so.
felice di averti scoperta, anche se per un motivo triste, spero di leggerti presto. continua a darci notizie vere.

max legno ha detto...

Hai tutto il mio sostegno , ti seguo da poco , da quando ho "curiosato" un link apparso sul blog di claudio messora , e ho iniziato a leggere i tuoi post . Sinceramente dovevi aspettartelo che sarebbero arrivati anche lì gli sciacalli , l'informazione "vera", diretta , non filtrata dal regime dà fastidio , e allora la strategia più facile è denigrare e insultare , soprattutto da dietro un nickname...porta pazienza , so che sopporterai anche questo !

cristiana ha detto...

Anna,ignorali,lo sappiamo da dove vengono e dove vanno,non riusciranno mai a contaminare questo spazio che appartiene a te e ai tuoi amici.
Mi viene il magone quando ti leggo,ma nello stesso tempo sono felice di sentire che non hai perso il tuo spirito combattivo.
Un abbraccio "stritoloso"
Cristiana

Giò ha detto...

un'altra cosa.
scorrendo i tuoi post ho visto il tuo contatore con le mappe e l'ho preso ; ) perchè è da poco che ho un blog e non sono molto pratica. mi piace molto vedere tutte quelle lucine che lampeggiano. è come se battessero tanti cuoricini per te. allora adesso pensa che, soprattutto in quel luogo lontano, chiamato unknow...ci sono tanti cuori che battono per te!

Banana ha detto...

Annina questo messaggio è per te e solo per te, perchè ti voglio un bene enorme anche se non ci siamo mai viste di persona, perchè sei una persona forte, l'ho sempre sentito dalle nostre chiacchierate ma nelle ultime 2 settimane ne ho avuto una conferma grandissima.
Anna io sono qui a km di distanza ma con il cuore vicino a te perchè so che è il tuo dolore è immenso ma so anche che tu con il tempo ti rimetterai in piedi e continuerai a correre come hai semore fatto.
Ti voglio un bene grandissimo!!! Io ci sonoo!!! ps: scusa per il papiro

Stefi ha detto...

Mia carissima e dignitosa Donna aquilana, mia dolce e combattiva Anna, siamo lì con te, siamo qui a depurare il tuo Blog da tanto liquame, da tanto escremento! Tutta questa immondizia è la trasudazione della paura che la tua voce gli ha procurato!
Anna cara non ti lasciamo sola!!
Un forte e sincero abbraccio.
Stefi

1,2,3stella ha detto...

Annaaaa!!
non ti curar di loro- nun guarda' nemmeno- e passa ..
un abbraccio forte !!

Anonimo ha detto...

non curarti degli imbecilli che hanno lordato il tuo blog: di questi, purtroppo, è pieno.
non tenere in considerazione le stronzate che hanno scritto e non lasciartene influenzare.
cancellale e basta!

rosita

rositaviola@tiscali.it

olivia iside ha detto...

ciao anna, ti avevo lasciata una nota su fb, ma visto che sono riuscita ad aprire il tuo blog, ora, ne approfitto per salutarti pure qui. Mi dispiace sentirti così amareggiata ma, naturalmente, hai perfettamente ragione! Tu hai perso veramente tanto, non riesco ad immaginarmi nella tua stessa situazione.....non voglio nemmeno immaginarmi!!! Ho letto solo alcuni dei commenti alla tua lettera del 17/04....però mi è bastato!!! Ti voglio però dire che per ogni "anonimo" idiota o "Signora Rossella" perfida, hai vicino mille veri amici!!! Siete forti!
Un abbraccio
Olivia

Anonimo ha detto...

anna non sei sola!
cerca di stare bene e di "nutrirti" di cose buone... le altre lasciale scivolare via, non le prestare attenzione, lasciale andare ...

un abbraccio

alba

Faber ha detto...

Non mollare , di qualsiasi cosa aveste bisogno fabersantoro@ngi.it .
ciao un'abbraccio

LuVi ha detto...

Mi dispiace per quello che è successo; era prevedibile che arrivassero troll e sciacalli, anche sul web e in questo tuo angolino.
Non ci conosciamo, ti sto leggendo da qualche giorno, ma apprezzo l'informazione personale e discreta che fai.
Un abbraccio, e coraggio.

Anonimo ha detto...

Ciao mi chiamo Valentina Gozzi, apprezzo e leggo il tuo blog, non ascoltare i malevoli, scrivi ancora, la verità è troppo preziosa perchè la cancellino 4 stronzi!

Cecco Angiolieri ha detto...

Signora Anna, mi scuso per le parole che non ho detto,e gli atteggiamenti che non ho avuto, le accuse e gli sproloqui taglienti come lame!.... mi piacerebbe conoscerla!

Danielo ha detto...

L'importante non è ciò che si ha ma come lo si usa.
Danielo

Chiara Milanesi ha detto...

Ciao Anna, ho scorso i commenti al tuo post precedente...quelli più incazzati con te (sic) risultano comunque illuminanti...Tradiscono un disperato senso di inferiorità, un'invidia lacerante, quella voglia di revanche che ha da decenni il popolo che non legge, il popolo che non ha studiato e che non vuole studiare, il popolo che liquida il mondo come cosa semplice e non complessa, il popolo che corre dietro al nano pelato il quale, furbamente, li ha rivalutati. Senza di lui tornerebbero quello che sono sempre stati...il nulla!Prendiamo le cazzate che ti sono state dette come un'interessante spaccato dell'Italia...che non ci piace...
Ciao, lo so che non ti farai demoralizzare...

masma ha detto...

ciao...
ti do tutta la mia solidarietà
non solo per la situazione che stai vivendo
ma anche x i VERGOGNOSI attacchi che hai subito nei post...
mi son permesso di portare il tuo sfogo su
luogocomune dove stiamo dibattendo proprio del problema dei TROOL
qui:
http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=3167&com_id=133832&com_rootid=133811&com_mode=flat&com_order=0#comment133832
certi loschi figuri imperversano ormai ovunque
un ATTIVISSIMO commentatore
byoblu - giuliani

certo, parliamo di democrazia, libertà di parola, ma prima o poi le OO scoppiano!
massimo hai tutto il mio appoggio.
l'attività sabotatorie trolleggianti debunkeggianti stanno dilagando sotto ogni
mezzo youtube,blog,wikipedia,ecc...
dobbiamo mettere a punto la migliore strategia difensiva possibile
non voglio perdere le mie fonti di info e sopratutto LC!!


vedi anche miskappa che dice!!!

Citazione:

Da questo momento, a gran malincuore, attivo la moderazione dei commenti. Vergognatevi, spregevoli anonimi, avete infierito su un animo ed una vita lacerati. Ed avete cacciato con il vostro livore i miei compagni di sempre che qui si sentivano a casa. Persone per bene che non vogliono sporcarsi nel pattume con il quale avete lordato questo posto. La mia casa. A tutti gli altri, amici carissimi vecchi e nuovi, un grazie che scrivo con le lacrime agli occhi ed il cuore spezzato. Non lasciatemi orfana del vostro sostegno morale.



mi prende lo sconforto

a questo punto credo che avevano ragione quelli che affermavano
che ci sono gruppi pagati/assoldati/istruiti a trolleggiare/debunkare ecc..
sistematicamente ogni argomento di liberainformazione altrainformazione esistente!
e mi rammarico di essere stato scettico in passato riguardo a questo!
salute.

Anonimo ha detto...

Cara Anna,considerami pure un amica che ti legge in silenzio,condividendo la tua storia e quella degli Aquilani.

Ti sono vicina e ti abbraccio affettuosamente.

aria

dario ha detto...

Anna. Dalla data del terremoto ho letto con maggior interesse i tuoi post ma ho totalmente tralasciato i commenti.
Mi sono reso conto dalle tue parole che l'informazione ufficiale e' completamente falsa, e se la sensazione di leggere i tuoi post e' diversa da quella di leggere i giornali perche' da te non mi aspetto di trovare una cronaca disinteressata dei fatti, quanto meno ci leggo la verita' di chi quella situazione la sta vivendo. Ed e' l'unico posto in cui leggo quella verita', l'unica verita'.
Sul mio blog ho preferito non commentare il terremoto, perche' non c'e' assolutamente alcun bisogno di ancora una voce in piu' che dice qualcosa che non sa. Mi sono limitato a linkare il tuo blog. Noi qui si ha le orecchie ben aperte sulle tue parole. Questa e' ancora la tua casa, e grazie per avermi invitato ad entrare.
dario

stefano664 ha detto...

Solo una parola. delusione. delusione per chi non capisce. Per chi non vuole capire e non vuole aprire gli occhi. Per chi si contenta della crosta e non prova ad esaminare quel che c'è sotto la superficie...

federica ha detto...

ciao anna
appoggio questa tua decisione e ti prego, per quanto ti sia possibile, di continuare a scrivere. la tua voce è molto importante.
federica

tarta ha detto...

Buongiorno .... non capisco ma i miei commenti vengono cancellati
anche prima della moderazione
eppure sono dalla tua parte
non capisco proprio
ma tanto sparirà anche questo
e allora
Buona fortuna
Ornella

Future Jurist ha detto...

Carissima Miss K.,

mi avvicino con discrezione alla porta, quella che non crolla. Non percepisco odore di paura. Busso sommessamente.

Se ti va, vorrei socchiudere la mia porta, quella della mailing list su cui scrivo. Qualche giorno fa è arrivata la lettera di un’abruzzese che non vive in Abruzzo. Grazie ad essa il terremoto è entrato nella list, nonostante i guardiani della politica lì davanti.

Da aquilano che non abita all’Aquila da una vita, ho provato a rispondere. Ho cercato di mettere insieme alcune delle vostre voci, l’eco in presa diretta del terremoto più profondo. Trascrivo il tutto qui sotto.

Bisogna dare più voce al controterremoto (come lo chiama a meraviglia un’amica del blog) e diffonderla.



“18 aprile 2009.
Hai proprio ragione, carissima M. Da una parte gli uomini politici e delle istituzioni, che si accapigliano con gli uomini di partito su chi deve apparire per primo sulla passerella. Dall'altra le donne della nostra regione, sempre una fila più avanti quando si tratta di denunciare senza peli sulla lingua. La distanza non potrebbe essere più abissale. Aggiungo qualche nota sparsa dal web. Ma il discorso sulla dimensione regionale, nazionale e europea delle donne del terremoto deve essere assolutamente approfondito, contro tutti i tentativi di ridurle al silenzio.

giovanni incorvati


Donne, terremoto e uguaglianza
http://beta.vita.it/news/view/91006

Il documentario di Francesca Comencini sul terremoto in Abruzzo: Le donne di San Gregorio
http://www.youtubitaliano.org/2009/04/le-donne-di-san-gregorio-il-docufilm-di.html

Una tra le testimonianze "estreme" delle donne aquilane
http://www.sevenheaven.org/wordpress/2009/terremoto-abruzzo-la-testimonianza-di-anna-una-blogger-dellaquila/

Blog del 24 marzo nel sito delle donne democratiche abruzzesi su come prevenire i terremoti, con 164 interventi, prima (soprattutto donne) e dopo la scossa principale (soprattutto uomini)
http://www.donnedemocratiche.com/?p=2219

L'idea di Concita De Gregorio di cominciare a terremotare le elezioni
http://agora.forpassion.net/tag/terremoto/

La presa di posizione della presidente della Provincia dell'Aquila, Stefania Pezzopane
http://www.instablog.org/ultime/44962.html

Ancora donne pongono il quesito sul terremoto: quanti clandestini tra i dispersi?
http://www.secondoprotocollo.org/index.php?option=com_content&task=view&id=1774&Itemid=1

La solidarietà tra donne...
http://abruzzoblog.blogspot.com/2009/04/lanciano-piange-ilaria.html
http://www.controviolenzadonne.org/index.html”

Elsa ha detto...

Carissima Anna, sono stata felicissima di leggertI con un piccolo saluto... Come ti ho scritto avrei mille domande da farTi, ma mi basta saperTi con Noi.
leggo tanto e mi informo... ci sono anche i sardi adesso su da Voi, questo mi rende fiera... perchè si parla di cibo non precoto ma di una mensa funzionale con kg di pasta fatta al momento. Minkia non sarà il massimo... ma una piccola fiammella ... so che il freddo... i dolori allo stomaco... Ascolta TIENI DURO, sei la nostra ENERGY !!! Se hai bisogno di piangere, non trattenere nulla dentro... ma non dare retta a cerTi sciacalli che imperversano quì. Cazzo la loro imbecillità non deve tangere TE.
Si FOTTANO. MI dispiace troppo per quel che è accaduto, forse soltanto adesso riesco ad esprimermi... pedonami avevo troppa rabbia dentro e non volevo ferire nessuno.
Un abbraccio forte. Ti leggo sempre.
HASTA SIEMPRE
Elsa

Anonimo ha detto...

Cara Anna,ti ho già scritto altre volte, firmandomi sempre anche se anonima. Ieri, leggevo basita, i commenti di tanti sciacalli che ti hanno lasciato e sinceramente non ho avuto la forza di scrivere, mi sentivo pietrificata e non sapevo sinceramente cosa consigliare a te. Ho iniziato a leggerti subito nei giorni successivi al terremoto ed ho capito da subito che questo era il tuo modo di restare viva ed aggrappata ai sentimenti ed alle persone che realmente ti vogliono bene; ho trovato spregevole l'intromissione di persone che avevano bisogno di vomitare la loro gratuita cattiveria. Io quello che ti posso dire è che ti amo, nei tuoi commenti mi hai lasciato un sacco di insegnamenti, e come me ci sono tantissime persone che la pensano così, sei stimata, amata e questo quello che conta. Grazie per tutto. Paola Conti - Torino

Elsa ha detto...

pss Anna mostrerò anche io i gadget per il Darfur, contro le dununce ai clandestini,,, ne parlo ma forse bisogna sbattere la faccia su una foto per far si che qualcuno capisca!!! Che magari riesca a far funzionare la materia grigia .
un abbraccio ancora
Elsa

marcocaiella ha detto...

Anna, un saluto, un abbraccio forte.
Nel '97 ho vissuto (marginalmente per fortuna) il terremoto in Umbria. Non mi stupisco degli imbecilli che commentano i tuoi post dal salottino buono di casa; del resto questi sono gli stessi che hanno votato il nano, il malaffare, la mafia, sono quelli che sbrodolano davanti a benedetto 0 ma poi si fanno sempre e comunque i cazzi loro, proprio come il padrone insegna, tanto basta l'sms per lavare il marcio del loro dna.

Quando accadde qui ho visto tanta solidarietà ma anche tanta merda; si arrivò persino a dire (ed a pensare) che sotto Foligno stava nascendo un vulcano!!!!

Sono un informatico, a tua disposizione (e di chi ne avesse necessità) perchè ciò che lega noi a voi, va molto al di là di quattro stupidi fili telefonici.

Marco Caiella
m.caiella@virgilio.it

marcouk76 ha detto...

Ciao Anna. Sono Marcouk76 da Londra.
Non ho mai commentato, ma non ho mai smesso di leggere il tuo blog che coraggiosamente hai portato avanti nonostante tutto.
Che dirti che non ti abbiano gia' detto in centinaia di altri commenti.
Mi si stringe il cuore ogni volta che leggo un tuo aggiornamento, e ancora di piu` quando apprendo che certa gente si permette persino di infierire con commenti meschini.
Lasciali perdere; e' tutta invidia. L'invidia di chi vorrebbe essere come te, forte, determinata a non lasciarsi spezzare dagli eventi catastrofici.
Io ti penso e ti ammiro profondamente.
I commenti non li leggo perche' mi farebbero crescere troppa rabbia, ma sono convinto che per ogni commento anonimo ce ne sono almeno 5 di supporto, ed e' su questi che ti devi concentrare.
Fai bene a moderare.
Un bacione e un abbraccio forte.
Marco.

Kaishe ha detto...

Cara Anna.
Purtroppo il blog è come la vita.
Quando si ravvisa in una persona qualità che si sa benissimo di non possedere, si prova un insano impulso di distruggere ciò che in realtà si invidia.
L'assurdo è che tu abbia provocato tutta questa cvattiveria gratuita e, dunque, questa invidia nel momento in cui hai perso tutto.
Sarà perchè comunque non sei VINTA?
Sarà perchè comunque hai dignità e orgoglio tali da poter mostrare le tue necessità senza che ciò umili la donna che sei?
Lascia che parlino (anche se so quanto ci si senta "violato" dall'ingresso nella propria "casa" di persone simili)!
Loro sì si classificano da soli.
Di sicuro la stima di cui godi supera queste piccolezze.
Un abbraccio!

Angela ha detto...

Anna, qualche anno fa nessuno commentava sul mio blog: entrava solo un anonimo che si augurava la mia morte!
Ho continuato a scrivere in nome di un diritto, quello appunto di esistere, che in Italia è vietato applicare.
Contrariamente alla descrizione di un paese pieno di amore e solidarietà, fatta dall'Italietta mediatica, ritengo che questo sia un paese feroce e violento.
I commenti al tuo blog sono un esempio.
Ma c'è un'altra Italia che ha bisogno di fiorire e portare frutto...siamo in tanti e abbiamo trovato i nostri canali di comunicazione, resistiamo anche se ci vogliono morti viventi!

riccardo uccheddu ha detto...

Carissima Anna, cara compagna: le persone invidiose, perfide, malevole e gli azzeccagarbugli ci saranno sempre. Purtroppo.
Non riescono neanche a concepire l'idea che una persona possa cantare fuori dal coro; per loro, tutto nasce dall'interesse, dall'ignoranza o dalla malafede. Vorrebbero ottundere cuore e cervello degli altri per adeguarli al loro standard d'ottusità.
Ma a te si "lega" bene quanto disse Lenin di Rosa Luxemburg: "Pur coi suoi errori" (e secondo me tu non ne hai fatto), "lei è un'aquila."
Aggiungo: lascia quindi, aquila-aquilana, corvi e cornacchie al loro cra-cra!
Un abbraccio a te ed a tuo marito.

guccia ha detto...

Anna avevo pensato di non commentarti per non aggravarti il lavoro di moderazione dei commenti. Ma voglio dirti che l'importante è che noi leggiamo e lo facciamo quotidianamente. Se non riesci a gestire la batteria chiudi i commenti fino ad una situazione migliore, il nostro affetto lo riconoscerai dal numero delle visite. Ti rinnovo l'appoggio a casa mia, vicino Parma, se dovessi decidere di partire momentaneamente. Ti preparo qualche cosa buona da mangiare, apro il divano letto matrimoniale a tempo indefinito, ti porto a vedere il mio posto più bello del mondo. Forza, i tuoi ricordi e gli affetti non può distruggerli l'ignoranza e tanto meno il terremoto.

rodocrosite ha detto...

Hai fatto proprio bene a mettere la moderazione dei commenti, ecchecavoli! Anche se è molto triste doverlo fare e dover riconocere che certa gente gode a far star male gli altri. E' pazzesco.
Comunque se davvero ti andasse di fare un giretto per il mondo, qui da me c'è posto; fatti viva.

Francesca Volpi ha detto...

Ciao Anna.
Ero convinta che la regolazione dei commenti fosse l'unico modo e spero vivamente che la situazione migliori dal quel punto di vista.
Anche io ho avuto la sensazione che tutti quei commenti avessero lordato questo posto. Triste per il fatto che le cose vanno spesso a finire cosi, ho deciso di non seguire piu la discussione, che ormai era inutile.
Comunque, sono qua oggi e saro' qua anche domani. Oh, guarda che io ti leggo! Scrivi ancora , scrivi sempre.
Ti auguro una buona giornata.

farlocca farlocchissima ha detto...

brava la moderazione è l'unico modo per eliminare i rompiballe da casa tua cioè il tuo blog. persino in un blog innocuo-cretino come il mio vengono a dar fastidio sputando veleno di solito anche fuori contesto... grazie per quanto stai facendo nell'informarci, davvero. :-)

antonella ha detto...

cara Anna, ho pubblicato sul mio profilo di fb le tue note giornaliere, ed ho cercato di diffondere la tua testimonianza diretta, importante secondo me perché non filtrata da giornalisti e politici di turno (e dire che sono una giornalista anche io...). Ti stimo molto seppure non ti conosca personalmente, ti ammiro per la tua sensibilità e per la tua determinazione. Non ho letto, né intendo leggere, i commenti degli altri, benevoli o malevoli che siano. Non mi interessano e soprattutto vorrei che non ferissero te. La tua è Cronaca, e in quanto tale non necessita di feed back, ricordatelo! Il sostegno di molti ce l'hai e credo tu lo sappia. Per il resto non prendertela. Più sarai brava, onesta e apprezzata, più verrai invidiata e oltraggiata. Ma comunque lascerai un segno, il tuo segno indelebile che aiuterà molti a stare meglio, perché tu conosci bene il vero senso della stupenda frase di GABER che dice : "L'appartenenza è avere gli altri dentro di sé".
Ti sono vicina. Antonella

Bastian Cuntrari ha detto...

Anna cara, capisco la tua nausea, il tuo dolore e la rabbia. Ma non attivare la moderazione nel blog! Lasciaci la possibilità di leggere le porcate e le cattiverie degli eroici anonimi e di mandarli all'inferno nei commenti, questi sciacalli!

lerinni ha detto...

anna, io sono una dei "nuovi": sono arrivata a te da graz, subito dopo la scossa che ha distrutto l'aquila.
i commenti non li leggo. leggo TE, perchè di te mi importa. e, come me, credo facciano in molti.
ho sempre detestato chi si nasconde dietro l'anonimato.
ignorali: sono altri, purtroppo, i problemi.
un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Carissima Miss Kappa,

al secolo Anna Pacifica Colasacco, non credi di esagerare con le affermazioni che proponi come oro colato sul tuo blog? Scorrendolo si nota un'ottima padronanza di linguaggio insieme ad un'ironia sottile che crea spesso ilarità. Ma si avverte, spiacevolmente, una lotta intestina con l'autorità costituita, che all'osservatore attento sembra essere più un problema tuo che della società. Dichiari di essere una rivoluzionaria e sognatrice incallita, e questo ti fa onore, perchè sembri dichiarare la tua personaltà per quello che è: ma non credo che ti possa permettere di infangare le Istituzioni senza prove, soltanto perchè la tua mente problematica e caratteriale ha deciso di farlo. E poi mi chiedo: da he pulpito parli? E' chiaramente evidente che appartieni ad una classe borghese che si è nutrita, anzi è cresciuta nell'agio di una maturazione economica capitalista di tipo occidentale, alla quale i partiti estremisti di sinistra sicuramente non hanno partecipato. Avevi diverse proprietà, da quel che racconti, prima di questo tragico evento sismico, e ti auguro di ricostruirle e anzi di accrescerle. E mi chiedo ancora: come hai fatto ad acquisire queste ricchezze? Con il lavoro naturalmente! E non hai quindi usufruito anche tu del sistema? E poi: sei sicura di aver corrisposto i tributi dovuti? Mi è spesso capitato di incontrare persone nutrite dal mondo, allevate dal mondo, cresciute dal mondo, eppur convinte di poter essere contro il mondo.
Rifletti sulle tue posizioni, questo è il consiglio che sento di darti in aperta franchezza. Non credo che avrai il coraggio di commentarlo, anche se spero di sbagliarmi.
Luigi Antonio Di Bello
Ufficiale Guardia di Finanza
Napoli

francog ha detto...

ti leggo sempre ma non commento mai, per risparmiarti preziosissimo tempo (e batteria).
solo ora ti lascio un breve segno, per dirti che sono certo sono molti quelli come me, che sono silenziosamente con te.
avanti così!

Francesca Volpi ha detto...

e che ci fa il capo della guardia di finanza qua???? mm .si........io dico che in un momento cosi , io non mi metterei a rispondere alle soite accuse di essere una borghese che critica il mondo pero' ne' sfrutta le qualita'. LAscia perdere

silvia ha detto...

Ciao Anna, permettimi di mandarti un abbraccio grande come farei se fossi lì sulla vostra terra martoriata...indipendentemente da politica, da colori, da umori, credo che quello che mi fa sempre venir voglia di leggerti sia la forza che trasmetti con le tue parole...la voglia di vivere, di ricominciare, di non arrendersi...BRAVA!!! facendo così sei di esempio a molti, non solo ai molti (troppi,ahimè) che son stati colpiti dal terremoto, ma anche da chi per motivi diversi, nella vita si è trovato a doversi "tirar su le maniche" e ricominciare...

di cuore


silvia beneforti

demetrio ha detto...

Ti voglio bene.

Demetrio Musolino

Anonimo ha detto...

Ciao Anna,
non ci credo che una persona bella come te si faccia abbattare da uno stuolo di sciacalli senza dignità. Non ci conosciamo, leggo il tuo blog perché mi ridà dignità d'italiano e mi fa sentire meno solo, quando mi trovo a disagio in questo mondo. Sei una bella persona, vanne fiera e orgogliosa.
Alberto Tonello, Verona

Giò ha detto...

Perchè mi arrivano tutti i commenti ? sta scoppiando la mail!

Anonimo ha detto...

Ti seguo da parecchio tempo e ho imparato a rispettarti anche se non condivido le tue idee politiche. Mi piace il tuo blog. Non ho mai commentato. Faccio un'eccezione alla regola per farti notare quanto segue: quando fai una denuncia molto grave la devi documenare adeguatamente SUBITO. Altrimenti si aspetta e la denuncia non si fa. Oppure vuol dire che vuoi cavalcar la titre e diventare famosa (un po' come fa Bruno Vespa che tanto condanni). Scusami per l'intrusione. F. Giovanni D.M.

elimanya ha detto...

ciao anna, sono eli mi dispiace di tutto ciò che state passando tu, la tua famiglia e tutti coloro che sono lì cone te...non farti abbattere dai commenti cattivi di di chi è nella propria casa al caldo, al coperto, davanti al proprio bel pc e ne fa una questione di propaganda politica, dando più peso alla conoscibilità del tuo blog che alle motivazioni che ti spingono a parlere con noi...pensa che c'è sempre chi ascolta ciò che hai da dire e se su 400 commenti ne troverai 300 cattivi ne avrei guadagnatio 100 di sostegno.
per quel che mi riguarda fammi sapere se posso aitare in quasiasi modo..un abbraccio eli

paola ha detto...

Anna, una cosa volevo chiederti e nel mio commento precedente nella foga non ho chiesto: ti servono capi di vestiario, scarpe...questi beni oggetto di tanta polemica. Nel caso facci sapere e non dimenticare di indicare le taglie! Ciao!
Paola Inzolia

bruno ha detto...

Carissima Anna sono andato a rileggere i tuoi vecchi post, alcuni impegnati, altri ironici, molti incazzati e devo dirti che anche in questi ultimi ho ritrovato te, la stessa persona che dentro una immane disgrazia vuolke ad ogni costo tenere alta la bandiera della libertà di comunicare con gli altri.
Un abbraccio.

Marco Dale ha detto...

SEMPRE AL TUO FIANCO CARA ANNA!!!
COSA PUO' SERVIRE AL TUO PORTATILE PER FAR SI CHE LA BATTERIA DURI DI PIU'?
FAMMI SAPERE,CONTATTAMI SUL MIO BLOG E VEDRO' COSA POSSO FARE!!
UN ABBRACCIO
MARCO DALE
PESCARA

Saretta ha detto...

cara lo saı che ıo cı sono sempre e seı la prıma cosa che cerco accendendo ıl computer. lo saı che seı una delle persone pıu belle che ıo abbıa maı conoscıuto. lo saı che se tı serve quelcosa ıo sono sempre pronta e scattante per te.
ok?
un abbraccıo enorme ma'.

Anonimo ha detto...

cara Anna mi dispiace averti "incontrata virtualmente" in queste terribili circostanze, ti "abbraccio virtualmente" e spero al più presto di poterlo fare da vicino ed avere l'onore di conoscerti. alcune persone sono affetti da una malattia che si chiama ignoranza, non mollare ti vogliamo bene. un abbraccio immenso Angela da Roma

marina ha detto...

hai fatto bene Anna, sfoltisci. Non vedendosi pubblicati andranno a fare guai altrove
ti abbraccio e ti aspetto, marina

Luciano ha detto...

Anna io non mi prolungo molto hai già detto tu tutto e tanto e credo che non avresti il tempo per leggere tutto quello che noi ti scirvimo. Meglio scrivere poco quindi e lasciare spazio ad altri.
Considerami tuo amico.

Sarah ha detto...

Vi pensiamo, con un caldo e forte abbraccio, anche fuori dai confini italiani, sconfinando in Svizzera.
Sarah e family

princicci ha detto...

quello che leggo è davvero tanto tanto triste...al punto che non so davvero che dire!!!!!posso mandarti il mio messaggio con affetto sincero anche se non ti conosco e non so immaginare la tragedia quotidiana che vivi e che vivete voi tutti!!!!Forza Anna il sole tornerà a splendere.......ti abbraccio forte Claudia

holden ha detto...

Cara Anna,
scrivo cosi, quello che mi viene in mente.
Brutta storia.
Di notte fa freddo li.
I commenti anonimi mi piacevano.
Rendevano pari pari quello che noi Italiani siamo.
Coraggio.
Ad esporsi in prima persona ci vuole coraggio.
Han detto tutto e di più gli altri.
Non so dare consigli.
Io mi fermo qui
Con affetto
Holden .
Ps. Anche Esteban ti saluta .
Quest’anno ha fatto dell’ottima grappa!

Anonimo ha detto...

daje miskappa

guardate anche sta roba qua:
http://www.epicentrosolidale.org

nena ha detto...

classe '83 la mia...leggo questo blog da un po'...e ogni volta tento di immaginare come ci si sente...ma so che sono lontana da quello che davvero stai vivendo...
mi piaci misskappa...mi piace come nonostante il caos tenti di rimanere lucida e vigile...mi piace in generale chi si interroga...
...come te sogno un mondo migliore...ma i miei modi non sono i tuoi...
passo alla provocazione...CANDIDATI ANNA
lotta per diventare sindaco del paese che ami tanto...tenta la scalata per diventare presidente della tua regione...
pensa all'eco che ha avuto questo blog...in moltissimi ti seguirebbero...e anche io, credimi!!
tutti sanno tutto...di tutti...sanno come si muove la politica italiana sin dai tempi della DC, sanno degli appalti truccati, della corruzione...della continua ricerca di acquisizione del potere...lo sento dire ormai da tre generazioni...nonni, genitori e fratelli...
e fanno quello che (lo dico peccando di presunzione magari) hai fatto anche te fino ad adesso...e cioè: "scegliere il meno peggio"
secondo te come se la passano gli ideali!??!?!?!
rimugino sulla notizia postata da Beppe Grillo sul suo Blog che denuncia un curioso evento: nessun testimone di geova si è fatto trovare impreparato dalla calamità naturale...la loro comunità è molto unita e qualcuno si era preoccupato di far stampare un opuscolo informativo sulla gestione di un emergenza simile...comportamento da adottare, cose da preparare ecc...
assurdo vero!?
ora Anna....io sul serio vorrei abbracciarti, parlare un po' con te...capire davvero...e farmi capire...
ci sono delle cose giuste, e delle cose sbagliate...da sempre...e per sempre...ci sono i compromessi...che agli occhi degli ideali e delle utopie risultano di un antipatia unica..
e poi ci sono i faziosi...che se mai fungono da linfa energetica per un estremo o per l'altro...ma che qualche casino riescono sempre a farlo...
diventiamo padroni di noi stessi un altra volta, basta poco, almeno per chi puo':a chi viene assegnato un alloggio popolare magari non è concesso...e lo stato qui dovrebbe esserci e non c'è MA intanto andiamo sempre e comunque tutti alle urne...pero' quando un privato decide di ristrutturare il suo attico puo' far fare un analisi statica dell'edificio e provvedere nell'intero ad adeguarlo alla normativa sismica vigente...
nessuno ci pensa...è verissimo...ma nessuno vieta la possibilità di procedere come sarebbe regola...
cerco di recuperare il filo e di concludere...la verità non è mai una sola...ci vuole calma...mi indigno con te per tutto quello che denunci...voglio scuole sicure per i miei figli..ospedali in grado di non accartociarsi e una classe dirigente che meriti tale ruolo...ma voglio anch la mia razionalità...
io voglio essere la prima che non si confonde...
di nuovo un abbraccio anna...ti leggero' sempre
che il tuo orto possa divenire rigoglioso come tutto quello che rinasce la seconda volta...che si rinnovino la tua forza e le tue radici...coraggio...

Elena ha detto...

Ciao Anna,
cosa dire che non abbiano già detto gli altri? Coraggio, coraggio.

giodelfo ha detto...

Ciao Anna,
sono venuto a conoscenza del tuo blog attraverso il sito di Sabina Guzzanti.
So benissimo di non potermi rendere conto di quello che tu, la tua famiglia, i tuoi amici e tuoi concittadini state vivendo in questo momento così difficile, ma vorrei almeno "lasciarti una traccia", seppur flebile e virtuale, della mia solidarietà...
Anch'io come te, provengo da una terra bellissima e selvaggia, martoriata dalla sete del potere... Io sono di Reggio Calabria, una città di duecentomila abitanti, di cui almeno cinquantamila vivono in piccoli e piccolissimi paesini arroccati sulle pendici estreme dell'Aspromonte, una città che a distanza di più di cent'anni sente forte il ricordo della tragedia che si consumò nel 1908, dove interi quartieri si chiamano ancor'oggi "baraccamento sparso" o "villini svizzeri" e ancora "villini norvegesi":a testimonianza delle abitazioni di fortuna che sorsero in seguito agli aiuti internazionali....
Scusa se mi sono dilungato in questo racconto sulla mia città...
Spero di non aver appesantito troppo questo spazio: sentivo il bisogno di lasciare una testimonianza, di raccontare brevemente la storia di quella città che i nostri politicanti assetati di potere e morte vogliono affossare definitivamente con i piloni futuristici del mega "Ponte sullo Stretto".
Ecco perchè, cara Anna, ancor di più apprezzo il tuo slancio verso la verità, anche a prezzo di vedersi e sentirsi infangata da inutili commenti. Voi aquilani, noi cittadini tutti abbiamo bisogno di persone col tuo spirito, di qualcuno che "sappia remare contro" in nome della verità, per amore della propria città e della propria terra...
Un saluto e a presto.
Giovanni

Anonimo ha detto...

Vedo che hai fatto passare il mio commento e ne sono rimasto soddisfatto. In realtà ho parlato in veste del tutto personale e spero di non averti ferita. Vorrei che tu facessi lo stesso con le Istituzioni, nelle quali tanti come me credono fermamente, anche se queste a volte, sopratutto in situazioni caotiche come quelle di un post-terremoto, lasciano dei varchi aperti difficili da colmare, sia in senso pratico che emotivo. Siamo su posizioni diametralmente opposte, ma comprendo il tuo dolore e lo smarrimento che questo produce. Ho la certezza che saranno stanziati parecchi fondi che non potranno ridar vita a persone o cose distrutte da un cataclisma imprevedibile, ma potranno portare nuova dignità e bellezza a luoghi dello spazio e dello spirito. In questo senso auguro a te e a tutta la comunità una ripresa limpida e fattiva.
Luigi Antonio Di Bello
Cittadino
Napoli

desaparecida ha detto...

sai due giorni fa leggendo tutti i commenti sono rimasta davvero turbata per il livore e la volgarità,
Dici bene (come se ci fosse bisogno di sottolinearlo)questa è casa tua,il tuo luogo protetto e a aperto a persone con cui dialogare e confrontarsi in modo costruttivo.
Credo sia sempre triste mettere una moderazione dei commenti,ma a questo punto probabilmente inevitabile.
Ti abbraccio anch'io,in modo lieve ma presente.

Silvia ha detto...

Alza il medio a questi stolti che ti insultano nei messaggi.
Poi alza anche il mento e vai avanti...
Avanti a scrivere, a raccontare, a emozionarci e a vivere, per quanto e per come ti è possibile.
Non sono certo i commenti di qualche idiota che ci fa cambiare parere su di te, nè tanto meno provare meno pena per quel che è successo nella tua terra.
Forza, siamo tutti con te!

Silvia

Anonimo ha detto...

Miss Kappa,
io non ti conosco, sono stato attirato dal tuo blog per una fortuita circostanza: sono andato alla ricerca sul web di una tua omonima che ammiro e che in qualche modo ha parecchio in comune con te. L'amore per l'arte e la lingua italiana. Ho incontrato queste pagine. Ti esprimo la mia ammirazione perchè questo è un blog eccellente, un po' esposto sul piano politico, ma curato nella forma e profondo nell'anima. Mi firmo anonimo perchè non ho un sito ufficiale.
FDM

Chit ha detto...

Capisco tutto Anna, credimi, e per questo eviterò ogni commento e mi permetto di lasciarti questo "proverbio".

Nella vita,
che tu corra e ti muova,
ti siedi e aspetti,
prima o poi
uno stronzo
lo incontri!

Temo quanto accaduto te ne abbia portati parecchi in questo blog. Tu lasciali perdere e pensa a te, tuo marito e chi ti vuole bene. E di gente che ti vuole bene qui dentro ne vedo molta.
Un abbraccio

Giordano Bruno ha detto...

No ti scoraggiare. Fa parte della vita. Non appena esprimi una idea si formano automaticamente due fazioni, i pro ed i contro. E' la prova che non esistono idee assolute (altrimenti ci troveremmo tutti daccordo). Il consiglio che posso darti è "segui il tuo cuore". Chi ti ama ti seguirà.

yashanti il blog di una donna del sud ha detto...

bologna. Un porto se vuoi. Un giorno magari. Forse. Se vorrai.
yashanti

Anonimo ha detto...

Sono basito per il commento dell'ufficiale della finanza. Che cosa hanno a che vedere i "contributi" con 300 morti ed un terremoto??? Il rispetto della divisa che indossava mio nonno mi impone di dire che anche chi serve lo stato ha un cuore e sente rispetto per la sofferenza, non ci vuole uno psicologo per sentire un pò di empatia...

Tieni duro Anna!!!

rushhour ha detto...

Dear Anna,
I hope you can read this.
I'm Adrienn Fodorné from Hungary. Here is a blogger in Hungary who reads and translates your blog to Hungarian language so we can read you. I can say that we are very surprised and angry and shocked as we read your trouble. We totally feel with you and are wishing the very best to you.
Please, please, don't care about the jackals who write those comments, I think there are many of us who feel with you these days.
If you ever want to write me, here's my mail address: adrien dot takacs at gmail dot com
Believe me, you are very appreciated, don't listen to anyone who sais anything else. Be strong and happy as much as possible. Wishing the best: Adrienn

Mr. Robinson ha detto...

Rivedere i commenti ripuliti da tanta cattiveria e' come una boccata di ossigeno.
Il tuo blog e' famoso e scomodo.
Cercheranno di attaccarti su tutti i fronti, ma resta pura di cuore e le loro cattiverie si mostreranno per quelle che sono : sterpaglie secche.

Non devi niente a nessuno, sono io che sono onorato di leggerti.
La verita' sta' sempre scomoda sopratutto alle sentinelle.

un abbraccio
besitos varios

Grazie

lella ha detto...

ciao Anna
ankl'io nn so cosa dire davanti a tante critike, anonime e non ,ke mi lasciano di stucco.
Perkè ostinarsi a continuare ?
mah....
l'importante è sentirti,anke se è triste sentire la tua rabbia,la tua sofferenza.
Continua così,non arrenderti.
ti siamo vicini
Lella

v. ha detto...

Coraggio
(ti dedico il mio post Abruzzo resistente)
a presto

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 265   Nuovi› Più recenti»