venerdì 5 giugno 2009

Si inizia a costruire

I lavori per i nuovi loculi di cemento, nei quali non è riuscito a mandarci il terremoto, ma riuscirà la Protezione Civile, stanno per iniziare. La new town diffusa, che ci ospiterà per anni, sta per vedere la luce. Sono stati assegnati gli appalti per la costruzione delle piattaforme antisismiche sulle quali poggeranno le C.A.S.E. di Bertolaso.
Riporto testualmente dal giornale Il Centro

L'AQUILA. Ore 15 di venerdì scorso: un commissario della Protezione Civile apre all'Aquila le buste del primo appalto della ricostruzione. In ballo ci sono 15 milioni di euro. L'offerta economica più vantaggiosa è di un'impresa abruzzese, ma vince una ditta del Nord. Il giorno dopo, sabato, viene assegnato il secondo appalto da 13 milioni. L'offerta economica migliore per lo Stato è abruzzese. Ma per la seconda volta, in appena 24 ore, vince ancora un'impresa del Nord. Gli abruzzesi sono fuori gara.CHI HA VINTO. Gli appalti delle piattaforme antisismiche, quelle speciali basi di cemento armato, pilastri d'acciaio e solai basculanti, capaci di neutralizzare le frustate ondulatorie e sussultorie del terremoto, vanno alla Gruppo Bison in associazione temporanea d'impresa con la Gdm costruzioni di Milano e alla Zoppoli e Pulcher spa del Nord Est. Hanno 80 giorni di tempo per realizzare 150 piattaforme, ciascuna lunga 50 metri, larga 21 e alta 50 centimetri sui venti siti della ricostruzione. Piattaforme su cui è possibile poggiare case di legno, moduli o abitazioni vere.Ma la Bison-Gdm, nell'offerta tecnica, ha dichiarato che riuscirà a costruire le prime 65 basi in settanta giorni. E le sono bastate questi dieci giorni in meno per aggiudicarsi la gara, nonostante un ribasso dell'11,6 per cento contro il 21 dell'unica abruzzese in corsa, la Imar, oppure il 19 della Saicam. La Protezione Civile, quindi, ha preferito spendere circa due milioni di euro in più, applicando semplicemente il criterio di un punteggio più basso per l'offerta economica e doppio per l'offerta tecnica sui tempi di realizzazione. Ma l'impresa milanese dovrà portare in Abruzzo 400 operai propri, per i quali sarà necessario realizzare alloggi di cantiere, serviti di acqua e di luce.Occorrerà quindi più tempo e per di più non ci sarà spazio per gli operai abruzzesi che la mattina sarebbero venuti all'Aquila in auto senza che ci fosse la neccessità di occupare altri spazi per baracche di cantiere.
Abbiamo contattato gli uffici della Imar Costruzioni. «No comment» è stata la risposta. Dalla base operativa della Protezione Civile di Coppito, però, esce un documento che sintetizza le due gare, da 15 e 13,6 milioni di euro, vinte da imprese del Nord.NESSUNA PUBBLICITA'. Passati sotto traccia. Se non avessimo avuto il documento dei due appalti, nessuno avrebbe saputo nulla, perché nessuno ha pubblicizzato l'esito. Alla prima gara hanno partecipato in sei, l'ha vinta la Bison-Gdm con 81 punti (26 per il ribasso e 55 per la relazione tecnica), seconda la Zoppoli e Pulcher spa (punti 26 e 47), terza la Saicam (29 e 39), poi l'abruzzese Imar (30 e 36), quindi la Cogeis spa-Ivies spa (25 e 33) e infine la Domus dei fratelli Gizzi in Ati con Icor e Zeppieri (24 e 30).L'ALTRO LOTTO. Alla seconda gara, per i restanti 59 moduli, hanno preso parte solo in quattro, per l'esclusione della Bison-Gdm, perché già risultata vincitrice del primo lotto denominato «1G» e il ritiro della Domus-Icor-Zeppieri.Come è finita? Ha vinto la Zoppoli e Pulcher (con un ribasso di soli 9,8%) che ha «soffiato» l'appalto ancora all'abruzzese Imar (ribasso alto del 28%) per un solo punto: 66 a 65.Ma c'è una curiosità: la Imar ha presentato due relazioni tecniche per i due lotti. La prima è stata valutata 36 punti, la seconda 35. Ma sarebbero relazioni identiche

25 commenti:

MFM ha detto...

Avevo già letto e commentato la notizia sul Centro, ma fai benissimo a riportarla anche tu.
Sai nulla della manifestazione indetta a Roma davanti a Montecitorio per il 10 giugno?

Veronica ha detto...

Da oggi, i residenti nei comuni colpiti dal sisma in Abruzzo possono attivare gratuitamente l'offerta ''TIMinCasa Abruzzo'', il servizio Telecom che permette di portare il numero fisso di casa sul cellulare. In tal modo, le persone che sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni e che si sono trasferite in altre localita' italiane possono ricevere gratuitamente sul telefonino TIM, fino al 31 maggio 2010, le chiamate dirette al numero fisso di casa, ovunque si trovino. Allo stesso tempo avranno a disposizione 30 minuti di telefonate gratuite e senza scatto alla risposta, per chiamare con il proprio telefonino tutti i numeri fissi italiani, dall'area ''TIM in Casa'' indicata al momento della sottoscrizione del servizio.

Chi chiama verso il numero di casa paghera' sempre il costo di una chiamata verso il numero fisso.

Per attivare l'offerta ''TIMinCASA Abruzzo'' e' necessario essere titolare di una linea fissa Telecom Italia in uno dei 49 comuni colpiti dal terremoto (ai sensi del decreto Bertolaso n.3 del 16 aprile 2009).

Si potra' aderire all'offerta entro il 31 agosto 2009 recandosi in un punto vendita TIM della regione Abruzzo, presso i camper Telecom Italia che si spostano nei vari centri di accoglienza, o presso i negozi diretti ''Il telefonino'' presenti sul territorio nazionale.

contestualmente tutte le azioni di gestione del credito


LO RIPORTO QUI COSI' DA ESSERE UTILE AGLI ABRUZZESI CHE LEGGONO!

Anna ha detto...

@MFM,
sì, so che il 10 il sindaco e la presidente della provincia ed i sindaci dei comuni del cratere andranno a roma a portare le loro istanze. i ragazzi del 3,32 vogliono accompagnarli insieme con i cittadini che vorranno (pochissimi temo). la pezzopane ha accettato con pacato entusiasmo. mi informerò nel pomeriggio.

MFM ha detto...

Grazie Anna, facci sapere. A me che vivo a Roma non costa nulla andare sotto a Montecitorio.
Certo che capisco poco questo tepore verso il coinvolgimento popolare. Ma evidentemente la c.d. "contrattazione politica" è ancora apertissima e in una fase delicata, almeno spero.

Bruno ha detto...

a fronte di cio' che hai scritto, nella puntata di porta a porta di mercoledi 3 giugno in cui c'era ospite berlusconi ha detto: ho una bella notizia, proprio oggi si sono aperte le buste per la gara degli appalti per la ricostruzione e sono felice che la ditta che ricostruirà le case è ABRUZZESE ...
bene, vedo che come al solito basta sparare quelche notizia per sollevare della polvere, per far credere determinate cose.....ecco il perchè si vuol oscurare e controllare la rete......

leggete le notizie su el pais, cosa dicono di bello

http://www.elpais.com/articulo/internacional/fotos/vetadas/Berlusconi/elpepuint/20090604elpepuint_19/Tes

sR ha detto...

ma cosa ci aspettiamo da uno che non ha rispetto dei morti???

Anonimo ha detto...

Le catastrofi, le guerre, le disgrazie in genere sono grandi fonti di affari: qualche tempo fa lessi un articolo per cui la Halliburton (società dell'ex-vicepresidente CHENEY) si è intascata gli appalti più lucrosi per la ricostruzone dell'Iraq e anche quelli connessi con l'inondazione di New Orleans, ed ha uuna sezione speciale per le grandi catastrofi. Ecco perchè "Papi" corre in Abruzzo: al di là della pubblicità, trova il modo di compiacere il proprio elettorato del nordest e gli amici della Sega Nord (non è un errore). mi firmo: Freddie Freeloader

pessimesempio ha detto...

Questa storia dell'Abruzzo è una delle tante vicende vergognose, delle speculazioni berlusconiane (e non solo sua, purtroppo) con cui l'italia e tutti noi dobbiamo da tanto tempo fare i canti. Che ci sarebbe stata una storia del genere tra imprese e appalti c'era da aspettarselo (come per tutte le opere che abbiamo a che fare con cantieri e cemento): bisognerebbe però che si sapesse anche fuori dall'Abruzzo che le cose stanno funzionando così, al di là della spettacolarizzazione della solidarietà. Scusa la confusione del discorso. Saluti, alessandra

monica ha detto...

NON CREDO CHE L"INVITO A bERLUSCONI SARà MAI ACCOLTO
comizio di berlusconi a Prato

Martedì sono andato in piazza a Firenze per ascoltare Berlusconi e Galli.
Ecco cosa è successo:
tutta la zona attorno alla piazza era transennata, tutte le strade bloccate, quantità di carabinieri mai viste.. un esercito!
“Perché così tanti carabinieri, per un comizio pubblico elettorale?”, ti chiederai. Semplice: per impedire l’accesso ai “facinorosi e contestatori”: potevano entrare solo coloro che erano iscritti al PDL!


In una manifestazione pubblica, in una piazza pubblica solo chi era tesserato aveva accesso. Gli altri venivano tenuti fuori con la forza pubblica!
Naturalmente i carabinieri non lo ammettevano, si inventavano scuse (la piazza è piena di gente, una su tutte). Ma ho visto e sentito con i miei occhi molte cose, l’arroganza delle forze dell’ordine, la mancanza di rispetto.. li ho visti far entrare un individuo vestito stile Al Capone dopo che ha saputo dimostrare di essere candidato per il PDL in non so quale comune.. Mentre subito dopo, con gli stessi carabinieri, un’altra persona, candidata a Firenze per il PD, non è potuta entrare.
Ti risparmio di dirti come, ma alla fine mi sono infiltrato assieme a due amici. Ebbene: la piazza era semideserta (guarda le foto per credere), 4 gatti che affollavano l’ingresso dell’albergo dove Berlusconi e Galli facevano il loro comizio blindato. Aspettavano che uscissero per inneggiarli.. Fuori un centinaio di persone, un maxischermo dove girava in loop un discorso di Berlusconi. Tutto qui.
Di contro, tutto attorno un esercito di carabinieri che bloccava una massa di persone che volevano entrare.. molte di più di quelle che erano in piazza!! niente da fare, non potevano entrare, perché “la piazza era piena”!!!!. Bugiardi che ubbidiscono agli ordini bugiardi di governanti bugiardi! Come sempre il Berlusconi non accetta il contraddittorio: si manifesta al pubblico solo quando è certo che non ci sia nessuno che lo possa contestare, tanti Bruno Vespa che lo applaudono! Ed ora comincia a tener lontano con la forza chi non è d’accordo con lui.
E la televisione? Inutile dire che il servizio sulle TV parlava di folle applaudenti, proiettava immagini riprese ad hoc per far sembrare che la piazza fosse gremita di persone. SONO DEI MENTITORI, FALSIFICATORI DI VERITA’!! Saperlo è una cosa, ma ti assicuro che viverlo è un’altra.
Ma non è finita qui:
La coppia di miei amici (due ragazzi pacifici e tranquilli) sono stati buttati fuori dal corteo, perché assieme ad un altro infiltrato hanno osato gridare slogan tipo “Berlusconi fatti processare”. Presi e buttati fuori: NON SI PUO’ CONTESTARE BERLUSCONI!!!
Io sono stato invece infamato ed aggredito verbalmente, solo perché non ero vestito come loro in giacca e cravatta, ma avevo addosso i miei soliti straccetti arancioni. Non mi hanno toccato, solo infamato.
Venendo via ci siamo imbattuti in due giornalisti di RAI2, con tanto di telecamera. Abbiamo parlato loro di cosa era successo, della gravità di questo episodio. Ci siamo offerti di rilasciare un’intervista, perché la gente sapesse cosa succede in realtà dietro al quadretto ben costruito dello show berlusconiano. Cosa credi che abbiano risposto i due “giornalisti”? Grazie no, noi dobbiamo fare quello che ci ordinano, questa informazione non ci interessa!! Due giornalisti della RAI!!!!
Ecco un articolo che dice come sono andati i fatti..
http://www.unita.it/
Il ragazzo con i capelli lunghi di cui si parla in fondo all’articolo sono io.. Tutto quanto è scritto è vero ed io vi ho assistito di persona..
Questi sono i fatti.
Tira tu le tue conclusioni.
Io sono molto preoccupato..
Pensa bene a cosa votare questo week end!
Nicola

Anna ha detto...

@Nicola,
ti ringrazio per la tua testimonianza. In realtà vedo cosa accade quando il re degli Italiani viene qui a L'Aquila. Tutto blindato, accedono davanti alle telecamere solo i suoi sostenitori. Quindi a me non dici nulla di nuovo. Tutto quello che accade è pericolosissimo. Pensa come ci sentiamo noi, sapendoci in mano a questo individuo.
Io so bene per chi votare. E' la maggior parte degli Italiani che non lo sa. Purtroppo.

paola ha detto...

Ma non è possibile che vada avanti così in eterno lo strapotere di questo nano malvagio! Non ce la faccio a continuare a sentirmi impotente... mio marito oggi è stato precettato per domenica sera per lo sposglio perché temono brogli. Ed è un chiodo fisso che ho da mesi. Al di là dei voti comprati o dei voti di scambio cosiddetti, io incontro persone che in maggioranza non ci pensano neppure a votare B. E' tanto assurdo pensare che alla base di questo strapotere ci sia un unico grande broglio?
paola

Anonimo ha detto...

Anch'io so bene per chi votare! L'appello " pensa bene per chi votare", dovrebbe essere cambiato in :"Questo week end, per favore, vai a votare!"
A tutti quelli che hanno deciso di aspettare il 2013 e di saltare il giro dell'europee, vorrei far leggere ciò che ha scritto Nicola! Anzi lo farò mandando mail a tutti con il suo commento.
Anna

Cristina ha detto...

mi vien da piangere! il mio futuro è nell'architettura, nelle costruzioni, nei concorsi e nelle gare.. e leggere quanto scritto nel tuo intervento mi fa venir voglia di cambiare strada! :(

Anonimo ha detto...

No Cristina, NON cambiare strada ma prosegui con la tua voglia di onestà. E' quello che vogliono, rimanere loro soli a decidere le regole e spartirsi le torte, i cittadini onesti li disturbano, cercano di lasciarli fuori dando loro il valium-tv. Ma noi dobbiamo esserci e disturbarli con il nostro impegno onesto e il nostro grido di vergogna, costi quello che costi. Diversamente le cose non cambieranno mai.
Ric

PS a qste elezioni volevo andare in "bianco" per protesta verso la politica italiana in generale ma poi ci ho ripensato. Qsto governo deve tornarsene a casa qnto prima!

Monik ha detto...

Sono schifata, linko il tuo blog su FB, sperando che apra gli occhi a qualcuno. Qualche km ci separa, io sono di Pescara, ma il mio cuore è con voi e aiuto come posso. Un abbraccio.

amatamari ha detto...

In compenso vengo a sapere che i certificati di agibilità vengono redatti da fantasmi...
:-(
http://www.byoblu.com/post/2009/06/05/Le-agibilita-fantasma.aspx

Future Jurist ha detto...

Dalla mailing list dei Giuristi Democratici:


"Visto che in queste ore la 'politique politicienne' (la politica dei politicanti) cerca di venire a riprendersi anche quel fazzoletto di spazio che, bontà sua, ogni tanto ci concede, proviamo allora a andare sul suo stesso terreno, quello più esclusivo. Scaviamo nelle pieghe della discussione riguardo al decreto-legge sulla mia, sulla nostra regione, tra le norme che confondono la ricostruzione con l’emergenza, e santificano con i campi lo stato di eccezione. Documentiamoci, se vogliamo far chiarezza.
giovanni incorvati

I LAVORI DEL SENATO PER LA CONVERSIONE DEL DECRETO-LEGGE SUL TERREMOTO

2009-05-21 Senato – 212. seduta pubblica: Seguito della discussione del disegno di legge 1534 – Resoconto sommario e stenografico - Video
http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/423934.pdf
http://www.radioradicale.it/scheda/279671/seduta-212-e-213-xvi-legislatura

2009-05-20 Senato – 210. e 211. seduta pubblica: Seguito della discussione del disegno di legge 1534 – Resoconto sommario e stenografico - Video
http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/423645.pdf
http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/423657.pdf
http://www.radioradicale.it/scheda/279565/sedute-210-e-211-xvi-legislatura

2009-05-19 Senato – 208. e 209. seduta pubblica: Relazione sul disegno di legge 1534 e discussione – Resoconto sommario e stenografico - Video
http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/420240.pdf
http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/BGT/421702.pdf
http://www.radioradicale.it/scheda/279513/sedute-208-e-209-xvi-legislatura


COMMENTI DI UOMINI POLITICI E DI PARTITO

2009-05-21 Intervista al senatore PD Franco Marini sul decreto legge di sostegno alle zone terremotate in Abruzzo – Audio (5’)
http://www.radioradicale.it/scheda/279816/intervista-a-franco-marini-sul-decreto-legge-di-sostegno-alle-zone-terremotate-in-abruzzo-e-sullo-sciopero

2009-05-20 Intervista al senatore PD Roberto Della Seta sulle critiche dell'opposizione al disegno di legge sul terremoto in Abruzzo – Audio (3’)
http://www.radioradicale.it/scheda/279791/intervista-a-roberto-della-seta-sulle-critiche-dellopposizione-al-disegno-di-legge-sul-terremoto-in-abruzz

2009-05-18 Intervista ad Ermete Realacci, deputato PD e Presidente onorario di Legambiente, sul DDL sul terremoto in Abruzzo – Audio (19’)
http://www.radioradicale.it/scheda/279543/intervista-ad-ermete-realacci-sul-ddl-sul-terremoto-in-abruzzo

2009-05-05 Intervista a Pierluigi Mantini, deputato PD e indipendente del gruppo parlamentare dell’UDC, sul Decreto Legge in materia di ricostruzione post terremoto a L'Aquila - Audio (11’)
http://www.radioradicale.it/scheda/278440/intervista-a-pierluigi-mantini-sul-decreto-legge-in-materia-di-ricostruzione-post-terremoto-a-laquila

2009-04-21 Intervista al deputato PD Lanfranco Tenaglia sulle dichiarazioni di Piero Grasso riguardo agli appalti per la ricostruzione dell'Abruzzo – Audio (5’)
http://www.radioradicale.it/scheda/277410/intervista-a-lanfranco-tenaglia-sugli-accertamenti-della-magistratura-sul-crollo-di-alcuni-edifici-pubblic

2009-04-21 Intervista al Procuratore Nazionale Antimafia, Piero Grasso, sugli appalti per la ricostruzione dell'Abruzzo dopo il terremoto – Audio (4’)
http://www.radioradicale.it/scheda/277409/intervista-a-piero-grasso-sugli-appalti-per-la-ricostruzione-dellabruzzo-dopo-il-terremoto

silvano ha detto...

Huè terrona, guarda che la lega qui su da noi conta. E gli appalti se li ciucciano le imprese del nord, dove il nostro e la lega prendono i voti.
Una bella torta il terremoto!

www.dariopetrolati.it ha detto...

Anna ho lasciato una traccia che forse si è persa
Vale per te ed è fuori dal contesto
Il tuo nome ANNA
è la sola "cosa" che mi fa ritrarre chè laggiù ho vissuto i 3 migliori anni di mia vita
Con ANNA al maiuscolo però sempre ho conti in sospeso.
destino non so
scusa la intrusione e complimenti per il tuo impegno
dario

Pico ha detto...

Non ero a casa, ma quanto accaduto a Prato e Firenze l'avevo già letto su altri blog. Il resoconto di Nicola però è il più circostanziato. Ha arricchito questo post, almeno quanto l'articolo sugli appalti (altro che Bruno Vespa!)
Come tutto quanto sta facendo Anna col suo blog, siamo alla radice della vera democrazia, e anche al senso più "sano" dell'attaccamento alle cose. Insomma, è ricco di valori. Mi sta aiutando a riflettere. Ne avevo bisogno da un pezzo.

Letizia ha detto...

Ciao Anna
volevo segnalare a te e a tutti voi colpiti dal terremeoto questo numero verde
800.194.491
è di altroconsumo e vi offre consulenze su:
-provedimenti straordinari in atto da stato e istituzioni
-questioni finanziare e assicurative legate ai beni distrutti
-rapporti con pubblica amministrazione
-pratiche per utenze..
boh,spero possa esservi utile!!

Stefi ha detto...

Ciao Anna,
come si dice??..:"fatta la legge, trovato l'inganno!"...
Non conosco normativa su gare d'appalto..ma ero certa che avrebbero trovato un modo per far vincere chi volevano loro e senza nemmeno perderci nel guadagno!!..
Sono astuti oltre che spregiudicati!!
Magari un modo per fargli allungare i bassi tempi promessi e ridurre i loro guadagni, trasformati così in "penali", lo si potrebbe trovare... ;-)

Per il resto...Buon Voto a tutti!!
Un abbraccio
Stefi

silvano ha detto...

Ciao Anna, mi farebbe piacere un tuo commento: http://31canzoni.blogspot.com/2009/06/senza-parole.html

Thnx. silvano.

conetto ha detto...

io spero di scendere in abruzzo per la meta' di luglio :) e venire a vedere la casa di mia sorella e poi quella di mia nonna ... se ho la possibilita' un salto a dirti grazie per quello che fai lo vengo a fare volentieri ... per me che sono lontano da casa e dalle realta' e' difficile spiegare a gente ottusa _(molta)_ quello che davvero fa e dice (il re) e accade (a l'Aquila) oltre che all'idiozia di quello schiavo del potere di Berto O_o ...

p.s. : Felice di leggere che ogni tanto anche il centro scrive qualcosa di utile e sensato !

un abbraccio

andrea aka conetto
http://conetto.splinder.com

www.dariopetrolati.it ha detto...

Anna mi dispiace anna
tu continui la tua battaglia e la gente indifferente pensa ai fatti propri
non c'è sensibilità e provo rabbia e vergogna
Non sei sola ed hai la schiena diritta.
Auguri per la tua morale e la tua vita.
Complimenti per ogni tuo pensiero.
Ciao anna
dario.